Festival Canzone D'Autore

I principali festival dedicati alla canzone d'autore e al rock

ACCORDI & DISACCORDI
Musicisti che parlano, suonano, s'incontrano
Edoné, Bergamo, ingresso gratuito
18 ottobre – 22 novembre – 13 dicembre – 17 gennaio
Dulco (MOOSTROO) / Arcane of Souls / Gippo e Giuseppe (Le Capre a Sonagli) / AmbraMarie / Michele Gazich / Osvaldo Arioldi (Officine Schwartz) / Alessandro “Alez” Giovanniello (hashtag.) / Stefano “Billa” Brambilla (Shining)


Due musicisti bergamaschi. Un intervistatore a fare da terzo incomodo. Ogni serata un tema diverso. Un incontro di percorsi, esperienze, strumenti. Per provare a capire cosa significa fare musica oggi a Bergamo e ovunque.

Due musicisti bergamaschi, un intervistatore a fare da terzo incomodo, ogni serata un tema diverso su cui confrontare percorsi, esperienze e strumenti. Per provare a capire cosa significa fare musica oggi a Bergamo e ovunque. Potrebbe essere riassunto così “Accordi & Disaccordi – Musicisti che parlano, suonano, s'incontrano”, la rassegna organizzata da Macramè – Trame comunicative in collaborazione con Edoné che prenderà il via mercoledì 18 ottobre nel locale di via Gemelli 17 a Bergamo per poi proseguire con un appuntamento al mese sino a gennaio. Quattro incontri dove musicisti e addetti ai lavori dialogheranno su questioni legate alle loro rispettive professioni, suonando qualche canzone in acustico fra una chiacchiera e l'altra e lasciando la possibilità al pubblico di porre domande o interagire con le persone presenti. Il tutto a ingresso rigorosamente gratuito. La prima serata mercoledì 18 ottobre (ore 21, Edoné Bergamo) vedrà sul palco Dulco Mazzoleni dei MOOSTROO e Alfonso Surace alias Arcane of Souls. Due ottimi songwriters che hanno fatto dell'intensità una delle caratteristiche principali di canzoni sempre scritte “con il cuore” diranno la loro – stimolati da Luca Barachetti di Macramè – sul tema “Che fine ha fatto l'Urgenza?”, ovvero quanto conti oggi l'Urgenza di esprimersi fra musicisti sempre più imprenditori di loro stessi, strategie di marketing, social network e canzoni scritte “pensando al pubblico là fuori”. “Cosa vuol dire fare il salto (o almeno provarci)?” è la domanda a cui proveranno a rispondere mercoledì 22 novembre (ore 21, Edoné Bergamo) Stefano “Gippo” Gipponi e Giuseppe Falco de Le Capre a Sonagli e AmbraMarie. Il successo è obiettivo di (quasi) tutti i musicisti, fonte di gioia e soddisfazioni ma anche di delusioni e disincanto. La salita verso la celebrità può essere veloce tanto quanto la discesa nell'oblio. Non esiste formula magica per arrivare in alto, bisogna provarci con tenacia, come hanno fatto la più importante indie-band bergamasca dopo i Verdena e la travolgente rocker che ha vissuto l'esperienza di X Factor. Decisamente inedito, ma molto interessante, l'incontro di mercoledì 13 dicembre (ore 21, Edoné Bergamo) fra il musicista, compositore e songwriter Michele Gazich (otto dischi realizzati sino ad oggi, tour in Europa e USA, collaborazioni con Eric Andersen, Mark Olson e Mary Gauthier) e Osvaldo Arioldi, fondatore delle Officine Schwartz, la più importante band industrial italiana. Ben lontani da qualsiasi classificazione “indie”, i due spiegheranno perché la frase “Sono indipendente (anche se non si vede)” valga per loro molto di più che per tante band underground. Del resto l'indipendenza non è tanto una questione “da giovani”, piuttosto è un qualcosa che riguarda l'approccio alla propria musica e le esperienze (importanti, nel loro caso) che ne scaturiscono. “Accordi & Disaccordi” si concluderà mercoledì 17 gennaio (ore 21, Edoné Bergamo) con una serata Bonus-track dove a parlare non saranno due musicisti ma due addetti ai lavori e lo faranno sull'annoso problema dei concerti e di come trovarli. “(A)live: sopravvivere al “problema” dei concerti”, il titolo della serata in cui Alessandro “Alez” Giovanniello di hashtag. (e prima ancora di Neverlab e Rockisland Festival) e Stefano “Billa” Brambilla di Shining (ma anche di Live Club di Trezzo d'Adda e in passato di Bloom Mezzago) spiegheranno cosa vuol dire oggi occuparsi dell'organizzazione di un concerto mentre i locali medio-piccoli faticano o chiudono, le band non sanno come muoversi per procurarsi una manciata di date, i grandi eventi producono grandi buchi e il pubblico è sempre affamato di musica ma è pure in continua mutazione. Chiuderà così “Accordi & Disaccordi – Musicisti che parlano, suonano, s'incontrano”: un modo diverso per fare musica, ma soprattutto parlarne, sopra e sotto il palco.

Link
________________________________________________________________________________

PREMIO BINDI WINTER
SABATO 16 DICEMBRE 
AL TEATRO SOCIALE DI PINEROLO
A Pinerolo l’edizione “WINTER” del Festival della Canzone d’Autore

Ritorna il Premio Bindi Winter, l’edizione speciale invernale del Festival della canzone d’autore. Il Premio Bindi si tiene tutti gli anni in luglio davanti al mare di Santa Margherita Ligure ed è uno dei festival più importanti della canzone d'autore italiana: una vetrina musicale per i nuovi talenti, un happening per la promozione di progetti di qualità, un palco che ospita grandi nomi della scena musicale nazionale. Nato nel 2005 in ricordo del cantautore Umberto Bindi, il festival ha da subito rappresentato uno dei punti fermi per artisti emergenti grazie al concorso che si tiene ogni anno, al quale, ad oggi, hanno partecipato più di tremila cantautori. Quest’anno viene proposta anche una edizione “Winter”, che per l’occasione si trasferisce in Piemonte e viene organizzata in collaborazione con l’Assessorato alle Politiche Culturali del Comune di Pinerolo  e con la Fondazione Piemonte dal Vivo. Lo spettacolo avrà anche una finalità benefica, con  la raccolta fondi a sostegno del progetto territoriale “Accendi una luce per chi non può” promosso dall’Assessorato alle Politiche Sociali della Città di Pinerolo. Il Bindi Winter 2017 è infatti inserito nella stagione teatrale del Teatro Sociale di Pinerolo e si terrà il 16 dicembre alle ore 21. Tanti gli ospiti che parteciperanno a questa edizione speciale: Mauro Pagani, Rossana Casale e Zibba, con Luca Tudisca, Liana Marino, Riccardo Deiana, Rebecca Hymanson. A Mauro Pagani, nell’occasione, verrà conferito un Premio alla Carriera, a riconoscimento della sua opera in qualità di musicista, arrangiatore e produttore, che ne ha fatto un protagonista indiscusso e prezioso della storia della musica italiana: a lui il merito di aver accompagnato al successo molti nuovi talenti, oltre quello di aver contribuito alla realizzazione di alcuni capolavori, collaborando con P.F.M., Fabrizio De André, Gianna Nannini, Massimo Ranieri, e molti altri.
Altra presenza prestigiosa sul palco del Teatro Sociale sarà quella di Rossana Casale, riconosciuta signora della musica italiana dalla voce impareggiabile e dalla personalità artistica unica. La sua attività di insegnamento dell’arte vocale, non solo come coach nei talent televisivi, ma anche e soprattutto come insegnante in diversi Conservatori, è perfettamente in linea con l’intento del premio Bindi di valorizzazione dei cantautori emergenti. Accanto a loro Zibba, nelle vesti di “padrone di casa” in quanto Direttore Artistico del Premio Bindi dal 2017, ruolo che si è conquistato quale rappresentante autorevole e riconosciuto della canzone d’autore ligure, della quale perpetua la tradizione, nonostante la giovane età e la modernità della sua musica.  Si stanno ancora incamminando verso la notorietà, invece, gli altri ospiti della serata del Bindi Winter 2017: Luca Tudisca, fresco vincitore, nel luglio scorso del “Premio Bindi per la promozione dell’artista”, premio speciale consistente in un tour di esibizioni live realizzato con i fondi dell’art.7 legge 93/92; Liana Marino, cantautrice molisana, fiorentina di adozione, dalla musica ricca di grazia ed eleganza; Riccardo Deiana, con i suoi brani che lui definisce “nudi e crudi”; infine Rebecca Hymanson, giovanissima cantante pinerolese di origini anglosassoni.
Vendita biglietti: ON-LINE sul sito www.vivaticket.it. TURISMO TORINO E PROVINCIA – Ufficio di Pinerolo Viale Giolitti, 7/9 dal martedì al sabato 9-14 – domenica 10-13 – Tel. 0121-795589
BIGLIETTERIA DEL TEATRO SOCIALE il giorno dello spettacolo dalle ore 19,30 –
Biglietto Intero € 25,00 Biglietto Ridotto € 20,00
Per maggiori informazioni:
Associazione Culturale Le Muse Novae - Tel 0185-311603 - info@premiobindi.com
_________________________________________________________________________________


Dallo Sciamano allo Showman 2017
15a edizione
festival della canzone umoristica d’autore
Dal 1° agosto al 22 dicembre
Valle Camonica (BS)

Dedicato a Sergio Bardotti

Vittorio De Scalzi e Gnu Quartet, Eugenio Finardi, Neri Marcorè e Edoardo De Angelis, Ascanio Celestini e Peppe Voltarelli, e tanti altri…

…Quattro mesi di concerti, incontri inediti, convegni, showcase, interviste, recital, canzoni-cabaret, laboratori teatrali per ragazzi e per le scuole, monologhi e ballate… 

È dedicata all'autore e paroliere Sergio Bardotti, la 15a edizione di “Dallo Sciamano allo Showman”, il festival della canzone umoristica d'autore nato in Valle Camonica (BS) nel 2003. Fu proprio in quell'anno che le fondatrici del festival, Nini Giacomelli e Bibi Bertelli, lo contattarono per coinvolgerlo in questa nuova avventura: Bardotti accettò all'istante e per cinque anni fu il direttore artistico dello Shomano. Sono passati dieci anni da quando Sergio Bardotti è venuto a mancare, e il festival sceglie di ricordarlo – e permettere alle nuove generazioni di scoprire la sua straordinaria personalità artistica – con un'edizione speciale nel corso della quale tutti gli ospiti coinvolti dovranno rispettare una regola: portare sul palco una canzone firmata dal Maestro. L'edizione del 2017, che durerà dal 1° agosto al 22 dicembre, è connotata come di consueto da ironia e qualità, dall'abbinamento di grandi nomi dello spettacolo a quelli di promettenti autori emergenti e dalla prestigiosa e continuativa collaborazione con il Club Tenco e il festival catalano Cose di Amilcare. Ogni appuntamento ricorderà la figura del Maestro, ma il clou delle celebrazioni culminerà nel mese di novembre (in data e luogo ancora da definire) con “Sergio Bardotti, un talento caleidoscopico”, il convegno coordinato da Sergio Secondiano Sacchi (Responsabile Artistico del Club Tenco) che vedrà la partecipazione di autorevoli esponenti del mondo dello spettacolo; e con la data del 22 dicembre a Edolo, nel corso della quale Vittorio De Scalzi, accompagnato dagli straordinari e virtuosi giovani musicisti dello Gnu Quartet, riproporrà “Concerto Grosso”, l'album “barocco” dei New Trolls del 1971 prodotto da Sergio Bardotti (che curò anche i testi dei brani) con musiche di Luis Bacalov.
IL PROGRAMMA – L’edizione 2017 è fitta di appuntamenti importanti: quattro mesi di live, concerti, incontri, convegni, showcase, interviste, recital, laboratori teatrali per ragazzi e per le scuole, monologhi e ballate. Il 6 settembre a Breno due istrioni contemporanei calcheranno in esclusiva lo stesso palco dello Shomano: Ascanio Celestini – attore e autore teatrale tra i rappresentanti più importanti del nuovo teatro di narrazione – si unirà alla voce e alle melodie di Peppe Voltarelli – due volte Targa Tenco – per un recital nel percorso condiviso tra poesia e impegno sociale. E sarà un'altra accoppiata a farla da padrona il 10 settembre in quel di Darfo Boario Terme, quando Edoardo De Angelis e Neri Marcorè infiammeranno il palco del Teatro San Filippo proponendo in modo divertente e leggero, tra un sorso di vino e quattro chiacchiere, le più famose canzoni dello stesso De Angelis, ma anche quelle dei cantautori più amati da entrambi: De André, Dalla, De Gregori, e ancora Gaber, Tenco, Endrigo, Lauzi e Ciampi. Tornano anche gli storici appuntamenti con “Pagine di Musica”, gli incontri/showcase legati a presentazioni di libri e racconti in libertà. Quest'anno il festival avrà l'onore di ospitare Eugenio Finardi (il 13 settembre al Musil di Cedegolo), che racconterà, in musica e parole, i suoi oltre cinquant'anni di carriera; e il giovane cantautore Ivan Talarico che, intervistato da Antonio Silva, si esibirà l'11 agosto a Borno in uno showcase nel corso del quale proporrà i suoi brani dolci e surreali e le sue poesie intelligenti e graffianti. La serata è realizzata in collaborazione con il Circolo Culturale La Gazza. A metà tra canzone e cabaret sarà invece la serata del 29 settembre a Edolo con Norberto Midani, che con la sua comicità godibile e sferzante coinvolgerà gli spettatori in esilaranti improvvisazioni tra musica, demenzialità, monologhi e attualità. Altro graditissimo ritorno è quello di Alberto Patrucco, grande amico del festival cui spetterà il compito di inaugurare la 15a edizione dello Shomano il 1° agosto in quel di Paspardo: qui tra monologhi e ballate eseguiti alla chitarra racconterà storie con parole e canzoni originali, per lo più umoristiche, attorno alla spiazzante tematica del “Pessimismo Comico”. La rassegna, come sempre, rende tributo alla Valle Camonica. Quest'anno lo farà anche dedicando una serata ai suoi giovani con il concerto del cantautore camuno Kamal, accompagnato al violino da Mirela Isaincu, e la partecipazione del rapper Diego “Drama” Ghenzi, che si esibiranno l'8 agosto in quel della libreria STORiE a Pisogne. Nel mese di novembre a Breno verrà ricordato il “Guccini International”, l'evento dedicato al Maestrone di Pavana che, con la sua presenza, ha caratterizzato l'edizione 2016 del festival. Si tratta della presentazione del cofanetto (DVD + CD) con le splendide immagini della rassegna valligiana e una scelta di canzoni tra quelle eseguite in quei giorni in cui artisti italiani e internazionali – sia a Boario che (l'anno prima) a Barcellona – hanno reso omaggio a uno dei cantautori più amati di sempre. Una co-produzione con l'associazione catalana Cose di Amilcare. Nella primavera 2018 il cofanetto verrà presentato a Barcellona e nello stesso periodo (al Tinta Roja) avrà luogo una serata interamente dedicata a Sergio Bardotti e curata da Sergio Secondiano Sacchi – Cose di Amilcare. E infine non può mancare l'ispirazione primigenia del festival, quella che si lascia suggestionare dall'universo evocativo delle storie millenarie incise sulla roccia della Valle Camonica, fatte di pitoti, sciamani e astronauti. Anche quest'anno troverà infatti il suo posticino nel festival il progetto “Pitoon, i pitoti in cartoon nella Valle dei Segni”: con la mostra “Cam-uno”, esposta al Parlamento Europeo di Bruxelles lo scorso giugno; “Viaggio intorno al mondo dei Pitoti”, laboratorio teatrale e multimediale per ragazzi curato da Bibi Bertelli (Breno, 3-4 e 5 settembre); “Pitotando con Zaziau”, laboratorio per le scuole condotto da Bibi Bertelli intorno alla canzone sciamanica “Zaziau”, scritta da Nini Giacomelli, Alessio Lega e Rocco Marchi (Darfo Boario Terme, dal 20 settembre); “Lo sciamano pitoto”, anteprima nazionale del cartoon realizzato da cartoonist, fumettari e disegnatori con la supervisione del regista Giorgio Bellasio e dello sceneggiatore Guglielmo Fiamma (Breno, 18 novembre). Tutti gli appuntamenti della 15a edizione del festival sono a ingresso gratuito, ad eccezione della serata con Nerì Marcorè e Edoardo De Angelis del 10 settembre a Darfo Boario Terme (ingresso 15 €). Per informazioni: Centro Culturale Teatro Camuno – teatrocamuno@libero.it | 329.2447516. Alla conduzione delle serate Bibi Bertelli e Antonio Silva, mentre la direzione artistica è affidata all'autrice Nini Giacomelli. Le targhe che saranno consegnate sono realizzate dall'artigiano Mauro Felter.
________________________________________________________________________________


5 GIORNI DI MUSICA CONTRO LE MAFIE

Ecco il programma completo della “5 Giorni di Musica contro le mafie” a Cosenza dal 12 al 16 dicembre 2017: spettacoli e incontri con gli studenti, esibizioni dei finalisti al Premio nazionale, concerto con i premiati speciali Dario Brunori, Rocco Hunt, Paolo Benvegnù

Non solo concerti di musica impegnata, ma anche spettacoli che fanno riflettere, incontri per conoscere storie e ricordare persone, tutte occasioni per veicolare messaggi profondi contro l’apatia e la rassegnazione e diffondere i valori della responsabilità e della cittadinanza attiva. Ecco in sintesi gli elementi e i principi fondamentali che formano il grande cartellone, svelato in ogni dettaglio, della “5 Giorni di Musica contro le mafie” dal 12 al 16 dicembre 2017 nella città di Cosenza, in cui il pubblico e gli attori che lo animano sono entrambi protagonisti. Dario Brunori - in arte Brunori Sas - per “Canzone contro la paura”, il rapper Rocco Hunt per “’Nu Juorno Buono” e Paolo Benvegnù per “Il sentimento delle cose”, sono gli altri artisti affermati premiati per la prima volta al concerto finale di sabato 16 dicembre sul palco del Teatro Morelli di Cosenza, in virtù della loro capacità di diffondere buone idee e buone prassi attraverso la musica. Nei giorni precedenti tra gli altri appuntamenti musicali della manifestazione emergono altri ospiti che nella loro carriera hanno coniugato la creatività artistica all'impegno sociale: il cantautore Maldestro, il rapper Lucariello, l’artista Maurizio Capone (Bungt Bangt) e anche Molla e Mujura, i vincitori della scorsa edizione del Premio nazionale giunto all’8^ edizione. Il programma della “5 Giorni di Musica contro le mafie” è valorizzato da showcase musicali, spettacoli teatrali e proiezioni cinematografiche per le scuole, oltre ai numerosi incontri tematici che offrono spunti di riflessione e dibattito agli studenti, tra i quali ricordiamo quello con i giornalisti Sandro Ruotolo e Michele Albanese sul giornalismo d’inchiesta e investigativo e quello con Don Luigi Ciotti, fondatore di Libera, sulle parole chiave del cambiamento consapevole, individuale e collettivo. Fino al 27 novembre è, inoltre, possibile votare le canzoni in gara all’8^ edizione del Premio nazionale “Musica contro le mafie” tramite il social network Facebook, accedendo al link https://premium.easypromosapp.com/p/813742?lc=ita. Nel frattempo, sono chiamate a pronunciarsi anche la giuria Studentesca (rappresentata da una rete di scuole condivise da Libera Formazione sul territorio Italiano) e quella Responsabile (21 esperti nel campo dell’informazione, artistico e sociale, come giornalisti, critici musicali, artisti, produttori). Dalla sinergia delle tre giurie si definisce l’elenco dei dieci finalisti che si vanno ad esibire dal vivo alle finali nazionali di venerdì 15 e sabato 16 dicembre 2017 al Teatro Morelli di Cosenza, condotte da Gaetano Pecoraro de LE IENE.

PROGRAMMA COMPLETO
  
Martedì 12 dicembre
09.30, Auditorium Guarasci – Spettacolo teatrale per le scuole: "L'Isola che non c'è…adesso c'è!" di Tieffeu Teatro
16.00, MAM – Incontro: Come funzionano e cosa sono i "Diritti Connessi" e la Copia Privata con Nuovo Imaie
18.00, MAM – Incontro: Denuncia, memoria, pedagogia antimafia e cittadinanza attiva a fumetti. Quando la "nuvoletta" si fonde con la realtà
19.00, MAM – Showcase: MALDESTRO
22.00, Caffè Telesio – Drink Concert: Daniele Fabio

Mercoledì 13 dicembre
09.30, Auditorium Guarasci – Incontro Scuole: "La Chiave del Cambiamento è il "Noi" con DON LUIGI CIOTTI
16.00, MAM – Incontro: "Azzardopoli". Quando il gioco diventà schiavitù. Lose for Life & Cittadini
18.00, MAM – Incontro: Quando il cronista viene minacciato. Giornalismo inchiesta e investigativo con Sandro Ruotolo e Michele Albanese
19.00, MAM – Showcase: RED BASICA
22.00, Caffè Telesio – Drink Concert: Al the Coordinator

Giovedì 14 dicembre
09.30, Auditorium Guarasci – Proiezione e "Cine Forum": "Fortapàsc" e Giancarlo Siani, il "giornalista-giornalista" con Geppino Fiorenza
16.00, MAM – Incontro: Chi sono i Testimoni di Giustizia? Il Costo del "No"…una vita sotto protezione - con Rocco Mangiardi
18.00, MAM – Incontro: Dalla lotta all'ecomafia all'Economia civile: il paradigma del cambiamento
19.00, MAM – Showcase: MOLLA - MUJURA
22.00, Caffè Telesio – Drink Concert - Le Luci Intermittenti

Venerdì 15 dicembre
10.30, Teatro Morelli – 1^ FINALE Premio "Musica contro le mafie" 8^ Edizione (Guest: Gaetano Pecoraro (Le Iene) Molla, Mujura) (Per le Scuole Secondarie)
16.00, MAM – Incontro: Mafia Movie: La trasformazione mediatica del mafioso e i rischi di emulazione giovanile" con Christian Giroso e Gaetano Pecoraro (le Iene)
18.00, MAM – Incontro: Hip Hop / Rap di protesta. Le rime contribuiscono al Cambiamento? con Lucariello e Marcello Ravveduto
19.00, MAM – Showcase: LUCARIELLO
22.00, Caffè Telesio – Drink Concert: Kayadub (Dj Set)

Sabato 16 dicembre
10.30, Teatro Morelli – 2^ FINALE Premio "Musica contro le mafie" 8^ Edizione (Guest: Gaetano Pecoraro (Le Iene) Lucariello e Capone Ensemble) (Per le Scuole Secondarie)
16.00, MAM – Proiezione Film Documentario: "A_Mozzarella N_i_g_g_a" di Demetrio Salvi
18.00, MAM – Incontro: Verso un futuro sostenibile con il riciclo creativo. con Maurizio Capone (BungtBangt)
19.00, MAM – Showcase: MAURIZIO CAPONE (BungtBangt) + Ensemble
21.30, Teatro Morelli – Il Concerto di "Musica contro le mafie" con DARIO BRUNORI,  ROCCO HUNT, PAOLO BENVEGNU'
00.00, Caffè Telesio – Aftershow: NanDJno (DJ Set)


LUOGHI DEGLI EVENTI nella città di COSENZA:
·  Auditorium Guarasci, piazza XV marzo 1 - c/o Liceo Classico Bernardino Telesio
·  MAM, Museo delle Arti e dei Mestieri, corso Bernardino Telesio, 17
·  Caffè Telesio, corso Bernardino Telesio, 14
·  Teatro Morelli, via Lungo Busento Oberdan, 37

INFORMAZIONI:
Ticket per il concerto del 16 dicembre: IN PRIMA FILA (www.inprimafila.net - tel. 0984 795699)
_______________________________________________________________________________

SOUND OF THE CITY 
Teatro Sannazaro, via Chiaia 157 Napoli
dal 15 novembre  ad aprile 2018

Quando la musica made in Naples incontra il teatro, nasce “Sound of the city”, la rassegna curata dalla Jesce Sole che si terrà in uno dei teatri storici della città, il Teatro Sannazaro che, da novembre ad aprile, proporrà concerti di nomi che sono la storia contemporanea della musica partenopea. Sette appuntamenti da non perdere che spazieranno dagli astri nascenti come il cantautore Maldestro a pilastri del neapolitan power  come James Senese, passando per la voce di Raiz che incontra i Radicanto, e ancora l’eleganza di Peppe Servillo in scena con i Solis String Quartet, fino ad approdare all’inconfondibile sound del percussionista Ciccio Merolla che proporrà un live inedito. “Sound of the city” si chiuderà ad aprile con sensualità napulegna di Pietra Montecorvino. La rassegna contiene anche “International Putipu’”,format  ideato da Gianni Simioli che, sul palco del Sannazaro darà spazio  alla nuova musica  del sud e non solo , questa sarà la prima tappa di un percorso pronto ad approdare in tv. Ad aprire la rassegna mercoledì 15 novembre alle ore 21 ci sarà Maldestro ( 12 euro più prevendita), astro nascente della scena cantautorale contemporanea. Vera rivelazione dello scorso festival di Sanremo nella sezione nuove proposte con il brano "Canzone per Federica", ha ricevuto consensi di pubblico e numerosi premi e riconoscimenti si esibirà ne “ I muri di Berlino” live.  A salire con lui sul palco del Sannazaro ci saranno: Andrea “The Fazio” ( batteria), Roberto Porzio (tastiere e synth), Luigi Pelosi (basso), Diego Leanza (chitarra elettrica). Supporter Irene Scarpato. Biglietti in prevendita su Go2 - www.go2.it. Per info e prenotazioni: 0815520906 - jescesole02@gmail.com

Sound of The city
Calendario 

15 novembre 
Maldestro 
(prevendita: https://goo.gl/Zqrbcn )
22 novembre
Gianni Simioli 
“International Putipu’” musica del sud...in tivvù 
(prevendita: https://goo.gl/tfGXWS )
12 dicembre
James Senese e Napoli Centrale 
(prevendita: https://goo.gl/sr5sAi )
10 gennaio 
Raiz e Radicanto 
(prevendita: https://goo.gl/agNRfX )
07 febbraio
Ciccio Merolla 
(prevendita: https://goo.gl/S2vy9K )
14 marzo
Peppe Servillo e Solis String Quartet 
(prevendita: https://goo.gl/AiCD36 
11 aprile 
Pietra Montecorvino