Festival Canzone D'Autore

I principali festival dedicati alla canzone d'autore e al rock

Al via la seconda edizione di CARSICA - Festival dei suoni tra le rocce.
Una rassegna di eventi condivisi tra i comuni di Castellaneta, Ginosa, Grottaglie, Laterza e Mottola, incentrati sulla musica di qualità


PIETRA, ACQUA, ARIA NELLA TERRA DELLE GRAVINE

Elementi che costituiscono un'entità unica, fatta di roccia, acqua e persone. Elementi che si plasmano a vicenda nel corpo e nell'anima di una terra fatta di gravine e vita. E' questo il concept visivo della seconda edizione di Carsica - Festival dei suoni tra le rocce, rassegna di eventi condivisi tra i comuni di Castellaneta, Ginosa, Grottaglie, Laterza e Mottola, incentrati sulla musica di qualità e orientati a rafforzare l'attrattività e la fruibilità dei territori.  Carsica è musica, teatro, interazione, comunità e nasce dall’idea di sperimentare un contenuto artistico pluridisciplinare in un contenitore che rappresenta un unicum, un’area contigua che va dall’estremo orientale a quello occidentale dell’arco jonico. Carsica vuole essere uno strumento ulteriore per compiere un passo concreto verso la costruzione di una visione unica incentrata sull’idea di un parco culturale diffuso nella Terra delle Gravine. Carsica, un’identità unica evidenziata da un’unica parola chiave che sintetizza innumerevoli processi di sedimentazione naturale, stratificazioni storiche, insediamenti e costruzioni di diverse epoche, ma unici nel rapporto con il resto del territorio pugliese, nazionale e internazionale. Nato in migliaia di anni dall'azione erosiva dei corsi d'acqua sulla roccia calcarea della Murgia, unica nel suo genere in tutta Europa, il Parco delle Gravine racchiude siti e insediamenti rupestri, un patrimonio naturalistico e di biodiversità straordinario, itinerari della mobilità sostenibile, fortificazioni medievali di influenza araba e normanna, ma anche edifici dell'architettura religiosa, miti, leggende ed eccellenze del patrimonio enogastronomico da tutelare e valorizzare. A definire e dirigere la parte artistica BassCulture, società che da diciassette anni si occupa di progettazione, produzione e promozione di eventi culturali innovativi, con prestigiosi ospiti internazionali e locali, organizzazione di grandi concerti live, produzione di festival e manifestazioni che richiamano migliaia di spettatori. Carsica rappresenta la nuova sfida che la società barese lancia nella sua Puglia dove, tra paesaggi naturalistici e scenografie rappresentative della provincia tarantina vuole creare un parco culturale diffuso, attraverso la musica, il teatro e le scienze, percorsi naturali ed ecosostenibili. Un territorio nel quale accresce giorno dopo giorno il grado di consapevolezza relativo al potenziale dell’area attraverso l’interconnessione di diverse progettualità che puntano alla valorizzazione del patrimonio materiale e immateriale. Sono dieci gli appuntamenti ad ingresso libero in programma tra Laterza, Grottaglie, Castellaneta, Mottola e Ginosa. Si inizia venerdì 3 agosto a Grottaglie che ospiterà in piazza Principe di Piemonte il cantautore di origini pugliesi Diodato, sabato 4 sarà la volta della Passio Christi a Ginosa, rappresentazione sacra che racchiude in sé una forte teatralità. Martedì 7 piazza Plebiscito a Laterza ospiterà il sax di respiro internazionale di Stefano di Battista accompagnato dall’elegante voce di Nicky Nicolai, mentre mercoledì 8 Rocco Papaleo a Mottola divertirà il pubblico con il suo spettacolo live Coast to Coast. Giovedì 9 a Laterza sarà la volta degli Avion Travel, di nuovo in tour dopo quindici anni con il nuovo album Privé. Venerdì 10 a Castellaneta arriverà invece James Senese, musicista che in 50 anni di carriera ha segnato una grande epoca della musica italiana con il suo sax, mentre domenica 10 toccherà a Sergio Sylvestre e la sua magica voce esibirsi sul lungomare di Marina di Ginosa. Lunedì 13 e martedì 14 agosto Grottaglie ospiterà rispettivamente il gruppo brasilano Selton e il rapper-cantautore, Willie Peyote. A chiudere questa seconda edizione di Carsica ci penserà Erri de Luca che, mercoledì 29 agosto a Laterza, proporrà Se i delfini venissero in aiuto, racconto del diario del giornalista e poeta napoletano a bordo dalla nave di Medici Senza Frontiere, con Cosimo Damiano Damato, regista e sceneggiatore, la voce di Anissa Gouizi e la Piccola Orchestra Mediterranea di Giovanni Seneca. 

3 agosto | Diodato | Piazza Principe di Piemonte | Grottaglie | ore 21.00
4 agosto | Passio Christi | piazza Orologio | Ginosa | 19.30
7 agosto | Nicky Nicolai e Stefano Di Battista | piazza Plebiscito | Laterza |ore 21.00
8 agosto | Rocco Papaleo live  | piazza XX Settembre | Mottola | ore 21.00
9 agosto | Avion Travel l piazza Vittorio Emanuele | Laterza | ore 21.00
10 agosto | James Senese & Napoli Centrale | Anfiteatro Comunale | Castellaneta | ore 21.00 
12 agosto | Sergio Sylvestre | lungomare Marina di Ginosa | ore 21.00
13 agosto | Selton | piazza Regina Margherita | Grottaglie | ore 21.00
14 agosto | Willie Peyote | piazza Regina Margherita | Grottaglie | ore 21.00
29 agosto | Erri De Luca | piazza Plebiscito | Laterza | ore 21.00

INGRESSO LIBERO A TUTTI GLI EVENTI
_________________________________________________________________________________

SAGRA DEL DIAVOLO - FESTA DI ARTI, MUSICA E ALTRE ERESIE
dal 18 al 20 agosto - dalle 20
La Seta Rossa - Contrada Pinnella, Galatone (Le)
Ingresso 10 euro (18 agosto), 10 euro consumazione inclusa (19 agosto), 7 euro (20 agosto)

Da sabato 18 a lunedì 20 agosto La Seta Rossa a Galatone, in provincia di Lecce, ospita la settima edizione della Sagra del Diavolo, rassegna nata nel 2012 da un’idea di Luigi Bruno e Giulio Vaglio. Nel ricco programma oltre ai concerti - tra gli ospiti  Yawning Man, Muffx, Universal Sex Arena, Ananda Mida, Anuseye, Serpe In Seno, Mannaro, Foreign Dubbers, GmG & The β Project, The Johnnybones - anche esposizioni, performance, videomapping, reading, presentazioni, spettacoli teatrali, uno strano mercatino. Da sabato 18 a lunedì 20 agosto le campagne de La Seta Rossa in contrada Pinnella a Galatone, in provincia di Lecce, accoglieranno la settima edizione della Sagra del Diavolo - Festa di arti, musica e altre eresie. Il ricco programma della rassegna, nata nel 2012 da un’idea del chitarrista e cantante Luigi Bruno e di Giulio Vaglio, propone tre lunghe serate di musica con ospiti nazionali e internazionali (Yawning Man, Muffx, Universal Sex Arena, Ananda Mida, Anuseye, Serpe In Seno, Mannaro, Foreign Dubbers, GmG & The β Project, The Johnnybones), le tre band vincitrici del contest #VaAlDiavolo (The Clips, Bravata e Planimo), dj (Max Nocco, Ohm Guru, Linoleum), esposizioni, performance, videomapping, reading, presentazioni, spettacoli teatrali, uno strano mercatino. La rassegna è diventata ormai un appuntamento fisso dell’estate salentina crescendo negli anni. Tra gli ospiti delle prime sei edizioni Claudio Simonetti (Goblin), Aldo Tagliapietra (Le Orme), Vincenzo Vasi e Valeria Sturba (Ooopopoiooo), Dome La Muerte, The Cyborgs, Giöbia, Giungla, La Batteria, Mokadelic e Pan Del Diavolo oltre a numerosi artisti locali, fotografi, performer e altri “insoliti personaggi” come Massimo Pasca, Daniele Coricciati, Giuseppe "iosonopipo" Palmisano, Fabrizio Fontana, Francesco Sambati, Gianle Lametà, Gianluca Gallo e numerosi altri che hanno animato un’atmosfera carica di zolfo e divertimento. La Sagra del Diavolo, con la direzione artistica di Luigi Bruno, affiancato da Luisa Carlà, Paola Marzano, Marika Lerario e Francesca Marzano, è  organizzata da Collettivo Sbam, Ill Sun Records con la collaborazione di ZeroMeccanico, Birrificio dei Popoli e con il patrocinio del Comune di Galatone. Sabato 18 agosto (dalle 20 - ingresso 10 euro) la prima serata si concluderà con il concerto della band californiana Yawning Man, formata nel 1986, considerata la principale fonte di ispirazione del desert rock e attualmente composta dai fondatori Gary Arce (chitarra) e Mario Lalli (basso e voce) e da Bill Stinson (batteria). La loro musica è influenzata da jazz, hard rock, psichedelia e punk. Si esibiranno anche la band veneta Ananda Mida, collettivo di musica stoner e psichedelica, guidato da Max Ear, batterista degli Ojm e co-fondatore dell’etichetta indipendente Go Down Records, e Matteo Pablo Scolaro, chitarrista underground, con l’aiuto grafico di Eeviac artworks; i baresi Anuseye, con una miscela di psych, stoner, rock’n’roll inacidito e desert-blues sudista; la band stoner rock The Clips, vincitrice del Contest Va Al Diavolo, che recentemente ha pubblicato il cd Dark Tales (Rlo records), un album dalle atmosfere gotiche, decadenti, sulfuree e al contempo dirompenti e sanguigne. Vinyl dj set a cura di Max Nocco. Domenica 19 agosto (dalle 20 - ingresso 10 euro consumazione inclusa) ospiti principali saranno i veneti Universal Sex Arena. La band proporrà, tra gli altri, i brani del cd “Abdita”, pubblicato a tre anni dal precedente “Romantcitysm”, che come il titolo suggerisce, si presenta come un lavoro nascosto, remoto, misterioso, segreto e che vede la collaborazione di Luca Ferrari, batterista dei Verdena. Sul palco anche i Serpe in seno che propone quella che la band definisce “kaos music”. Ovoviviparo è il loro ultimo disco dalle dinamiche ritmiche che impattano con forza fin dalle prime note. Dalla Calabria arrivano i Mannaro, trio post rock noise di stampo statunitense mentre dalla Lombardia provengono i Foreign Dubbers con sonorità electrodub, ritmi in levare ed echo delay contaminati con reggae, rock, punk e world. I vincitori del contest Va al Diavolo della seconda serata sono i Bravata, un trio salentino composto da Sergio Chiari (voce e chitarra), Marco Locorotondo (basso), Gabriele Mazzotta (batteria). Il dj set sarà affidato alle sapienti selezioni di Ohm Guru (Three Hands Records - Bologna). Lunedì 20 agosto (dalle 20 - ingresso 7 euro) la serata finale si concluderà con la presentazione del cd "L'ora di tutti",  quarto lavoro in studio dei salentini Muffx, uscito per Blackwidow records. La band guidata dal cantante e chitarrista Luigi Bruno (leader della Mediterranean Psychedelic Orkestra, fondatore del Collettivo Sbam e della Ill Sun Records e ideatore e direttore artistico della Sagra del Diavolo) e completata da Alberto Ria (batteria), Mauro Tre (tastiere e synth) e Ilario Suppressa (basso), propone un concept album strumentale liberamente ispirato all’omonimo romanzo (uscito nel 1962 per Bompiani) di Maria Corti ambientato durante l'invasione Turca nel 1480 a Otranto. Sul palco anche GmG & the Beta Project, una band veneziana che propone un genere eterogeneo: reggae che sparisce in un funk tutto da ballare, rock che incontra il folk dei bassifondi, rap che si perde nei meandri di melodie asiatiche. Dal Salento arrivano, infine, il progressive rock dei Planimo, vincitori del contest Va Al Diavolo, e il rockabilly del progetto The Johnnybones composto da Danny Stendardo (contrabasso e voce), Marco Ancona (chitarra) Fulvio Palese (sassofono) e Francesco Pennetta (batteria). La serata ospiterà anche lo spettacolo teatrale "Forse Italia" a cura di ZeroMeccanico e le selezioni musicali di Linoleum, Max Nocco e Ohm Guru. Nel corso delle tre serate performance teatrali e installazioni a cura della compagnia Zero Meccanico Teatro, videomapping e virtual reality di Vlemma Studio (Giuseppe Beps Donadei), Incursioni visive in digital painting di Giuseppe Apollonio, dj set di Max Nocco e Luca Perimetro, Make-up artist a cura di DDmakeup Sfx. Durante la Sagra del Diavolo ampio spazio all'arte con la pittura di Leandro Caroli, Luisa Carlà, Enrica Ciurli, Brizzo Favale, Rosalba Favale, Manuela Milena Fumarola, Elena Franchini, Anna Legge, Frank Lucignolo Luceri, Irene Mechante, Giancarlo Nunziato, Massimo Pasca, Emilia Ruggiero; le illustrazioni di Eleonora Anna Bove, Francesco Basso, Marco Caputo, Cor4aggioiltopo, Gianluca Costantini, Gianluca Gallo, Angela Grancagnolo, Betti Greco, Marina Ichigo, Lamantice_mag, Maria Marzano, Simone Miri, Stefano Palma, Giorgia Prontera, Valeria Puzzovio, Francesca Andy Trema; il live painting di Edoardo Massa; le fotografie di Alessandro Colazzo, Ivano Gnoni, Martina Laiola, Francesca Maruccia, Mattia Morelli, Lucia Pagliara, Stanislao Rollo Carlo Romano “000”, Giacomo Rosato, Francesco Sambati, Lorella Furleo Semeraro, Yori Stifani, Ilenia Tesoro e Ilenia Urso. L'area reading coinvolgerà Cristina Carlà, Vittoria Favaron, Giulio Federico, Michele Fiore, Dario Goffredo, Luciana Manco, Vittorio Shiro Nacci, Evelina Nico, Maria Pacella, Massimo Pasca, Mauro Scarpa, Antonio Scialpi, Marta Vigneri Da Silva, “Anime Solitarie: ci sono più bestie nella testa che nella foresta” di Fabio Filograna e “La follia e il suo doppio: reading musicale sui 40 anni della legge Basaglia” di Mimmo Pesare (Musica dal vivo) e Giorgio Consoli (Letture). Durante la tre giorni saranno presentati anche i volumi “Unalgiorno. Ciao, possiamo riconoscerci?” di Benedetta Pati, “Apologia di un perdente” di Marco Vetrugno (Elliot Edizioni), “Onironauti” di Davide  Caputo (ilmiolibro.it) e “Finchè regge il cuore” di Gianluca Gallo (Rizzoli). L'area concerti ospiterà anche le installazioni “Io sono un onironauta” di Grazia Amelia Bellitta, “L’una” di Veronica La Greca, “L’oniroscopio” di Gianle Lametà e Giuseppe Beps Donadei, “Bel Canto” di Ylenia Longo con costumi di scena di Emanuela Magno / “Erebo” di Paolo Ferrante, “Trappola per farfalle” di Luisa Carlà con coreografia di Mattia Politi, “Sursum Corda” di Gustavo Luminterra, “Dio abita il bosco di notte #2" di Talitha Qumi, “La pioggia risponde” di duedittre, “Damnit!” - Ceramic installation di Moni Jiki Righi, "Atlas" di Mariantonietta Clotilde Palasciano, Fabrizio Fontana - Courtesy ArtandArs Gallery, Talmidian “Terre di Confine” dell’Associazione Ludica Apulia. Saranno presenti anche alcuni giovani artisti selezionati da Dario Agrimi, docente dell’Accademia di Belle Arti di Bari (Lisa Cutrino, Lorenzo Galuppo, Alessia Lastella, Stefano Lotito, Paolo Notaristefano, Grazia Palumbo, Raffaele Vitto).

_________________________________________________________________________________

LA NOTTE DEI POETI
Dal 20 al 31 agosto a Frigole, Torre Chianca e San Cataldo, Astragàli Teatro, in collaborazione con il Comune di Lecce, propone quattro appuntamenti dedicati alla poesia. Tra gli ospiti Marco Vetrugno, Marcello Sambati e la scrittrice rumena Iulia Pană.

Prosegue la stagione estiva di Taotor, progetto promosso da Astràgali Teatro in collaborazione con numerosi partner pubblici e privati, finanziato dalla Regione Puglia, che rientra nelle iniziative dell'Anno europeo del patrimonio culturale 2018. Dal 20 al 31 agosto a Frigole, Torre Chianca e San Cataldo, in collaborazione con il Comune di Lecce per la rassegna "Lecce, che spettacolo", quattro appuntamenti con "La Notte dei poeti". La sesta edizione dell’iniziativa della compagnia salentina dedicata alla poesia è uno spazio per dare voce a molteplici esperienze di scritture poetiche, che sono presenti sul nostro territorio, in Italia e quest’anno anche con una finestra sulla poesia rumena. La Notte dei poeti coglie la complessità della ricerca che si è sviluppata negli ultimi decenni e crea una possibilità di incontro tra chi scrive e chi va incontro alla scoperta della scrittura attraverso la lettura e l’ascolto. Elabora una risposta ad una necessità diffusa di conoscenza e di ascolto della poesia, a cui corrispondono occasioni limitate di confronto. Lunedì 20 agosto (ore 21 - ingresso libero) primo appuntamento al porticciolo di Frigole con "Apologia di un perdente" un monologo teatrale di Marco Vetrugno con letture a cura dell'attore e regista Davide Morgagni e musiche di Luca Tarantino. Il libro del drammaturgo leccese, già autore di Mùtilo (Musicaos editore, 2017), è stato pubblicato di recente dalla casa editrice Elliot. Ezra, per sfuggire a se stesso e al proprio passato, trascorre le giornate rintanato nelle sale di un museo. Fra le sue braccia stringe quello che sembra essere un neonato avvolto da un panno bianco. I sette atti sono contraddistinti da diverse opere d’arte (dal trittico di F. Bacon a quello di H. Bosch, dalle tele di Van Gogh e Soutine ai capolavori di Hopper e Schiele) con le quali il protagonista interagirà direttamente. Testimone unico del delirio è un anonimo teschio adagiato in una teca di vetro. Giovedì 23 agosto (ore 21 - ingresso libero) il Bacino dell'Idume a Torre Chianca ospiterà "Sul cammino dei passi brevi" del poeta e autore teatrale Marcello Sambati. La parola (la voce) costituisce il nostro oltre. Forma aperta al molteplice: voci di animali o vegetali, lo stormire e il canto, il respiro dell'albero, polifonie di acque e vento... voci inimitabili che si donano. Non delineate. Disarticolate. Informi, incompiute. Nel nostro corpo entra il tempo e il rosso della rosa, entra il canto della spina e il respiro segreto della terra. E dal nostro corpo si levano per l'ascolto di qualcuno. Il nostro corpo è fatto della medesima carne del mondo e, inoltre, di questa carne del nostro corpo è partecipe il mondo. Il sentire che sentiamo, il vedere che vediamo, non è pensiero di vedere o di sentire, ma visione, esperienza muta di un senso muto. Gli enunciati poetici si presentano scarni e fulminei in una piena libertà ritmica, in una frammentarietà che è il risultato di un processo in cui la scrittura poetica è ridotta all'essenziale. Sul Cammino dei passi brevi è un canto screziato sugli enunciati della natura. Atto vocale-evocativo dell'infinito che è il corpo della Natura, che è più di ogni parola, di ogni musica, di ogni opera e che “appare universale, appare come contenente tutto ciò che sarà mai detto, lasciando però che siamo noi a crearlo” (Proust).  Martedì 28 agosto (ore 21 - ingresso libero) doppio appuntamento al Molo del Porto Adriano di San Cataldo con "Oltre le storie" della poetessa rumena Iulia Pană con l'attrice del Teatro di Costanza e cantante Mirela Pană e il compositore e musicista Adrian Mihai e con "La Betissa" di Antonio Verri con l'attore e regista Fabio Tolledi e il pianista Mauro Tre. Iulia Pană è una famosa poetessa, artista visiva, giornalista e produttrice televisiva rumena. Nata nel 1965 a Costanza, antica città romana sulle rive del Mar Nero, si è laureata in Comunicazione all'Università Nazionale di Studi Politici e della Pubblica Amministrazione di Bucarest, e ha conseguito un Master in arti visive all'Università "Ovidio" nella città d'origine. I suoi esperimenti con il suono, la poesia e i colori l'hanno portata a un intrigante manifesto artistico chiamato "Phonopictopoesia or Future sound of poetry - (painting, performing, installing)". Dal 1988 ha pubblicato 6 libri di poesie.  Venerdì 31 agosto (ore 21 - ingresso libero), infine, sempre al Molo del Porto Adriano di San Cataldo, Festa finale della Notte dei poeti. Taotor è l'articolato e complessivo progetto triennale finanziato dalla Regione Puglia nell’ambito dell’Avviso pubblico per lo Spettacolo e le Attività culturali FSC 2014-2020 – Patto per la Puglia, promosso da Astràgali Teatro in collaborazione con Ar.Va, Theutra e il Dipartimento di Beni Culturali dell’Università del Salento e con i comuni di Lecce, San Cesario, Castro e Vernole, nelle iniziative dell'Anno europeo del patrimonio culturale 2018.

Astragali Teatro, Via Giuseppe Candido 23, 73100, Lecce
Tel 0832306194 - Cell 3892105991
_________________________________________________________________________________


ATTRAVERSO FESTIVAL
5 agosto-10 settembre
Uomini e storie delle terre di mezzo  
Dal 27 luglio incontri, concerti e percorsi 

Dal 27 luglio incontri, concerti e percorsi con artisti del calibro di
JOAN BAEZ, MARCO PAOLINI, MAURIZIO CARUCCI, PAOLO CREPET, NERI MARCORÉ,
GIOVANNI LINDO FERRETTI, GIUSEPPE CEDERNA, WILLIE PEYOTE, GIOVANNI NUTI,
ALESSANDRO BARBERO
UN VIAGGIO NEL PIEMONTE MERIDIONALE TRA LE TERRE INSERITE
NELLA UNESCO WORLD HERITAGE

Venerdì 27 luglio, alle ore 21.00, presso la piazza della Chiesa a Carrega Ligure (Al) con lo spettacolo “Spaghetti Western” di Steve Della Casa ed Efisio Mulas - conduttori della trasmissione di Radio Rai “Hollywood Party” – inizia il primo tempo della terza edizione di Attraverso Festival – Uomini e storie delle terre di mezzo, la rassegna diffusa che si sviluppa come un vero e proprio percorso turistico-spettacolare nei territori regionali inseriti nellaWorld Heritage Listd dell'Unesco nel 2014 e quelli limitrofi del basso Piemonte. «Attraverso è un festival intenso, emozionale, originale, di quelli che hanno l’ambizione di legarsi strettamente al luogo nel quale nascono. – commentano Paola Farinetti e Simona Ressico, direttrici artistiche - Abbatte in un sol colpo le frontiere immaginarie e reali tra le province nel nome della bellezza del paesaggio umano, agricolo e architettonico. Langhe, Monferrato e Roero diventano così, tra spettacoli, concerti, incontri, un unico scenario diverso per caratteristiche, ma uguale per potenzialità e armonia. Sotto le stelle dell’Unesco, un racconto di radici che si incrociano e danno vita a esperienze nuove, di vie e di rotte che guardano lontano, dove lo sguardo può solo immaginare.» In Piemonte, nelle terre di mezzo delle Langhe, Roero e Monferrato, inizia un cammino che passa attraverso ventuno paesi e tre province nella cornice di un solo grande festival che si conferma anfitrione di un’esperienza unica tra paesaggio e spettacolo. Saranno protagoniste le ricchezze paesaggistiche e la cultura storica e sociale dei territori che ospitano la rassegna dove ogni appuntamento è stato pensato in armonia con il contesto che lo ospita. La rassegna si svilupperà in due tempi: il primo, dal 27 luglio al 9 agosto, come assaggio culturale dei territori al centro del festival, mentre, dal 24 agosto al 9 settembre, si avvieranno i percorsi legati alla storia e alle caratteristiche del Piemonte meridionale. Eventi, persone, arte in luoghi con una storia e un carattere proprio: dal Parco Naturale Capanne di Marcarolo a Bosio (Al), che farà da scenario allo spettacolo di Marco Paolini e all’incontro con Maurizio Carucci (Ex-Otago), alla Residenza Reale Unesco dell’Agenzia di Pollenzo a Bra (Cn), scenografia del concerto di Joan Baez passando per il centro storico di Novello (Cn) dove, in occasione dei quarant’anni della legge Basaglia, si avvicenderanno Paolo Crepet, Giovanni Nuti e Willie Peyote. Ecco tutti gli appuntamenti finora confermati:

Primo tempo
27 luglio – STEVE DELLA CASA ed EFISIO MULAS – Carrega (Al), Piazza della Chiesa
29 luglio – THE SWEET LIFE SOCIETY – Calamandrana Alta (At)
5 agosto – MARCO PAOLINI, MAURIZIO CARUCCI – Bosio (Al), Parco Naturale Capanne di Marcarolo
9 agosto – JOAN BAEZ – Pollenzo/Bra (Cn), Residenza Reale Unesco dell’Agenzia di Pollenzo

Secondo tempo
24 agosto – STEVE DELLA CASA ed EFISIO MULAS – Grinzane Cavour (Cn), Castello di Cavour
24 agosto – RINO GAETANO BAND – Ovada (Al), Scuola di musica “Antonio Rebora”
25 agosto – Quando la banda passò con FUNK OFF, BANDAKADABRA e BANDA MUNICIPALE – Ovada (Al), centro  storico
26 agosto – TEATRO DELLE ARIETTE – Calamandrana Alta (Al)
26 agosto – FESTIVAL DELLA FELICITÀ con RINO GAETANO BAND – Monticello (Cn), Borgo
30 agosto – BEPPE e FRANCESCO TOSCO – Castelnuovo Calcea (At), Cantina Michele Chiarlo
31 agosto – FELICE REGGIO e GIORGIO LI CALZI presentano Chet Backer, una vita al limite, nei 30 anni dalla morte –Canelli (At), Cortile dell’Enoteca
1 settembre – PAOLO CREPET, GIOVANNI NUTI, WILLIE PEYOTE – Novello (Cn), centro storico
1 settembre - NERI MARCORÉ – Serravalle Scrivia (Al), Area Archeologica di Libarna
2 settembre – NERI MARCORÈ – Monforte d’Alba (Cn), Auditorium Horszowski
4 settembre – ALESSANDRO BARBERO – Casaleggio Boiro (Al), Castello
5 settembre – incontro con OSCAR FARINETTI – Nizza Monferrato (At), Palazzo Crova
6 settembre – GIOVANNI LINDO FERRETTI – Alba (Cn), Teatro Sociale “G. Busca”
6 settembre – incontro con ERMAL META – Nizza Monferrato (At), P.zza Martiri di Alessandria
7 settembre – DON LUIGI CIOTTI – La Morra (Cn), Chiesa di San Sebastiano
7 settembre – incontro con MASSIMO GRAMELLINI – Nizza M.to (At), P.zza Martiri di Alessandria
8 settembre – GIUSEPPE CEDERNA – Parodi Ligure (Al), Ex Abbazia di San Remigio
8 settembre – FESTA DELLA VENDEMMIA con The Bluebeaters e altre sorprese – Serralunga d’Alba (Cn), Tenuta diFontanafredda
9 settembre – SECONDO STUDIOHAPPY HOUR con Silvia Gallerano e Stefano Cenci – Alba (Cn), Teatro Sociale “G.Busca”

Attraverso Festival è un progetto di Associazione Culturale Hiroshima Mon Amour e Produzioni Fuorivia con la collaborazione dell’Ente Parco Aree Protette Appennino Piemontese. Con il sostegno di Regione Piemonte, Fondazione CRT, Fondazione CRC, Fondazione CrAsti, e il coordinamento di Fondazione Piemonte dal Vivo. Con la collaborazione e il sostegno dei comuni di Acqui Terme, Alba, Bosio, Bra/Pollenzo, Calamandrana, Canelli, Carrega Ligure, Casaleggio Boiro, Castelnuovo Calcea, Gavi, Grinzane Cavour, La Morra, Monforte d'Alba, Monticello d'Alba, Nizza Monferrato, Novello, Ovada, Parodi Ligure, Serralunga d’Alba, Serravalle Scrivia/Libarna, Terruggia e da quest’anno anche con il sostegno di Banca d’Alba ed Egea. Un ringraziamento speciale va inoltre ai numerosi soggetti che già operano sulterritorio e che sono partner fondamentali di questo Festival: ATL Langhe Roero, ATL Alessandria, ATL Asti, ArnaldoRivera, le vivacissime Pro Loco, i produttori e le associazioni culturali del territorio.

_________________________________________________________________________________

NADA, EX-OTAGO, DIODATO, FRANKIE HI NRG, GHEMON E ALTRI ANCORA:
‘PEM! – PAROLE E MUSICA IN MONFERRATO’
FA IL PIENO DI ARTISTI
DAL 24 AGOSTO AL 20 SETTEMBRE EDIZIONE EXTRALUSSO CON INCONTRI, MUSICA E RACCONTI TRA LE COLLINE DEL MONFERRATO, PATRIMONIO UNESCO, A SAN SALVATORE, VALENZA E LU - DIREZIONE ARTISTICA DI ENRICO DEREGIBUS

Sarà una edizione extralusso per qualità e per quantità quella del 2018 di “PeM! – Parole e Musica in Monferrato”. Da Nada agli Ex-Otago, da Diodato a Frankie Hi Nrg, da Ghemon ad Armando Corsi e Guido Guglielminetti lo stuolo di ospiti che si racconteranno accompagnati da un po’ di canzoni è davvero di alto livello oltre che molto variegato. Ma non è tutto: ci saranno anche lo scrittore e musicista Giuseppe Festa, la storia di Radio West, “La passeggiata ‘da cani’ in una sera di fine estate”. Saranno ancora la bellezza e i colori delle colline del Monferrato, sito Unesco, ad ospitare la tredicesima edizione di una rassegna di incontri e musica che è diventata un punto di riferimento ben oltre i propri confini e quest'anno offrirà una serie di succosi appuntamenti dal 24 agosto al 20 settembre, tutti ospitati in luoghi di grande suggestione a San Salvatore Monferrato, Lu e Valenza.
Anche quest’anno la rassegna si avvale della direzione artistica del giornalista Enrico Deregibus, coadiuvato da Riccardo Massola, ideatore della manifestazione nel 2007.

Il calendario degli incontri:
24 agosto: Armando Corsi
26 agosto: Ex-Otago
28 agosto: Frankie Hi Nrg Mc
2 settembre: Radio West
9 settembre: “Passeggiata da cani”
11 settembre: Diodato
12 settembre: Ghemon
13 settembre: Giuseppe Festa
16 settembre: Guido Guglielminetti
20 settembre: Nada

Si comincerà il 24 agosto con “la chitarra che sorride”, ovvero Armando Corsi, musicista genovese dalle mille vite e dal tocco sulle corde unico. Ha suonato con Ivano Fossati e Paco de Lucia, scritto con Samuele Bersani e Bruno Lauzi e a San Salvatore sarà accompagnato dal cantante/chitarrista Gioacchino Costa. Due giorni dopo, il 26, si continuerà a parlare genovese ma di un’altra generazione con gli Ex-Otago, una delle formazioni più in vista della scena indie italiana che è ormai arrivata in testa alle classifiche. Con Maurizio Carucci e Francesco Bacci si parlerà del percorso della band, delle collaborazioni, da Caparezza a Max Pezzali, e del prossimo disco in cantiere. Il 28 toccherà a un mostro sacro del rap italiano, Frankie Hi Nrg Mc, attivo dai primi anni novanta. Giocoliere delle parole e uomo di grande coerenza ci racconterà di “Quelli che benpensano”, di “Fight da Faida”, di “Pedala”, del rap di oggi e di quello di ieri. Ma anche delle tante altre sue attività: fotografo, videomaker e attore. Il 2 settembre al centro della scena sarà il libro “Alza il volume - Il sogno rock di Radio West", scritto da Paolo Tolu e da Bruno "Svisa" Annaratone. Per il 9 settembre è prevista la tradizionale passeggiata al chiar di luna, ribattezzata quest’anno “passeggiata da cani”. L’11 settembre protagonista sarà Diodato, il giovane e raffinato cantante e rocker che il grande pubblico ha conosciuto a Sanremo in due occasioni: prima con “Babilonia” e poi, nel 2018, con “Adesso” insieme a Roy Paci. Una strada musicale iniziata nella sua Taranto come batterista e poi proseguita suonando nei piccoli locali, fino al successo e alla stima della critica. Si riprende già il giorno dopo, il 12 settembre, con Ghemon. Poeta dell'hip hop italiano che ha incontrato il funk e la soul music e si è trasformato in un cantante. Un mix di generi unico. L’artista campano (è originario di Avellino) presenterà il suo primo libro, “Io sono”, in cui ha avuto voglia di raccontare la sua vita, i traguardi e gli incontri importanti, ma anche gli ostacoli e i periodi bui. Il 13 settembre lo scrittore, educatore ambientale e musicista Giuseppe Festa insieme con Piero Saettone, un giovane pastore che descriverà la sua professione antica e dagli insoliti aspetti affascinanti, animeranno una straordinaria serata nella meravigliosa cornice del giardino di Villa Fortuna, affacciata sul panorama di San Salvatore Monferrato in una serata di racconti, canzoni e storie di lupi. Il 16 settembre l’ospite sarà uno dei musicisti e produttori italiani più apprezzati, Guido Guglielminetti. Partendo dal suo libro autobiografico “Essere… basso. Piccole storie di musica” racconterà delle tante sue collaborazioni, con Tozzi, Battisti, Bertè, Anna Oxa, Fossati, Mia Martini e dei suoi tre decenni come “capobanda” di Francesco De Gregori. La chiusura della rassegna, il 20 settembre, sarà con un mito della musica italiana, Nada. Dal 1969 quando, ragazzina, cantò "Ma che freddo fa" a Sanremo ai suoi ultimi lavori come icona della musica rock italiana alternativa sono tantissime le esperienze e i mondi che ha attraversato. Una vita fra le canzoni: “Amore disperato”, “Ti stringerò”, la recente “Senza un perché” (utilizzata da Sorrentino in "The Young Pope") e tante altre.

Luoghi e orari precisi saranno comunicati prossimamente.
PeM! – Parole e Musica in Monferrato è organizzato dal Comune di San Salvatore Monferrato in collaborazione con: Fondazione CRA, Almo Nature e Fondazione Cappellino, Il Forno di Mauro e KimonoCasa
"PeM! Parole e Musica in Monferrato” vede il patrocinio della Provincia di Alessandria, della Regione Piemonte, di Alexala e del consorzio Mondo - Monferrato domanda e offerta.
Per ulteriori informazioni: pagina Facebook "Parole e Musica in Monferrato", sito Comune di San Salvatore Monferrato (www.ssalvatoreinrete.it) o scrivendo a: ufficiostampa@comune.sansalvatoremonferrato.al.it
_________________________________________________________________________________

Il sale del talento dei finalisti del Premio Poggio Bustone a Rieti cuore piccante


31 agosto 2018, ore 21,30: Rieti cuore piccante ospita sul palco di Piazza Mazzini i finalisti della quattordicesima edizione del Premio Poggio Bustone. Una grande serata di musica d’autore, condotta come oramai tradizione dal suo direttore artistico Maria Luisa Lafiandra, fra futuro e grande storia della canzone d’autore. Come consuetudine, infatti, i finalisti usciti dalle selezioni di giugno presenteranno un brano proprio ed un omaggio a Lucio Battisti, originario di Poggio Bustone, di cui quest’anno ricorre peraltro il ventennale dalla morte. Sul palco, oltre ai finalisti, salirà anche Paolo Longhi, vincitore del Premio Personalità Artistica 2017. In giuria ci saranno: Massimo Wertmuller (attore, regista), Marco Testoni (music supervisor, compositore), Valentina Rossi (cantante, docente di musica), Argoh (cantautore, produttore discografico), Pino Balducci (esperto di Lucio Battisti), Emma Biscetti (poetessa, artista). “Siamo scesi a valle, a Rieti. E siamo molto felici perché questa partecipazione a  Rieti cuore piccante, una manifestazione in continua crescita, è decisamente una gran bella opportunità per offrire un grande palco ai nostri artisti e per portare la musica di oggi e di ieri al grande pubblico di questa importante iniziativa.” Ricordiamo che i sette finalisti sono frutto delle audizioni delle oltre venti proposte che sabato 23 giugno scorso si sono presentate alle audizioni presso i Forward Studios  di Grottaferrata. Sono provenienti da tutta Italia e arrivano a Rieti con tanti sogni in tasca e molta musica in gola e fra le mani.

Finalisti 2018

1 - Angelo Cicchetti - Tutto se ne va - (Matera)
2- Angelo Lazzaro Gargiulo "Un attimo di noi" (Sant'Antonio Abate - Napoli)
3- Lara Dei  "Corri" (L'Aquila)
4- Julian Ross "Piazza Mazzini" (Rieti)
5- Massimo Comencini "Sala d'aspetto" ((Torri del Benaco - Verona)
6- Matteo Gallina "Tutto esplode" (Avezzano - L'Aquila)
7- Walter Piva "Flussi d'incoscienza" (Gela)
_________________________________________________________________________________

L’Assessorato alla Cultura e al Turismo del Comune di Comacchio
in collaborazione con Produzione Culturale
presenta
NOTE DI SETTEMBRE 
IV Edizione
31 agosto - 08 settembre 2018

È ormai tradizione: l’estate a Comacchio si prolunga con la parata di stelle del cantautorato nazionale firmata Note di Settembre. La prestigiosa rassegna concertistica, organizzata dall’Assessorato alla Cultura e al Turismo in collaborazione con Produzione Culturale, giunge alla quarta edizione e sceglie come cornice ideale i meravigliosi Trepponti che ospiteranno Cristina Donà e Ginevra Di Marco, Bungaro, Cristiano Godano e Tosca. Dal 31 agosto all’8 settembre, quattro appuntamenti ad ingresso libero da non perdere. È ormai tradizione: l’estate a Comacchio si prolunga con la parata di stelle del cantautorato nazionale firmata Note di Settembre. La prestigiosa rassegna concertistica, organizzata dall’Assessorato alla Cultura e al Turismo in collaborazione con Produzione Culturale, giunge alla quarta edizione e sceglie come cornice ideale i meravigliosi Trepponti. Due fine settimana (31 agosto - 1 settembre e 7 - 8 settembre) per quattro imperdibili appuntamenti ad ingresso libero (inizio ore 21.30) con il meglio della musica italiana tra folk, jazz, pop e rock. La kermesse alza il sipario – venerdì 31 agosto ore 21.30 – ospitando “Così vicine”, progetto inedito che affianca Cristina Donà e Ginevra Di Marco, audace cantautrice la prima, meravigliosa interprete la seconda; due differenti voci, fonte d’ispirazione per molte cantanti di oggi. Le artiste giocheranno a carte scoperte, sfoggiando sul tavolo da gioco, pardon, sul palco, brani dei rispettivi repertori che, intrecciandosi, si fonderanno magicamente in un unico canto. Sabato 1 settembre (inizio ore 21.30) è la volta di Bungaro, “un fuorilegge messo a capo di una sommossa sentimentale”, artigiano della musica ed elegante cantautore. Dopo la strepitosa partecipazione alla scorsa edizione del Festival di Sanremo, dove insieme ad Ornella Vanoni e Pacifico ha presentato il suo brano “Imparare ad amarsi”, l’artista pugliese fa tappa a Comacchio con “Maredentro”, tour che ha registrato il tutto esaurito nelle principali città italiane. Bungaro viene spesso definito “l’autore delle donne”: molte delle sue canzoni, infatti, sono state portate al successo da alcune delle voci femminili più importanti del panorama musicale italiano e internazionale, tra cui la stessa Vanoni, Fiorella Mannoia, Malika Ayane…  A Note di Settembre torna poi la squisita formula dello story telling. Dopo Niccolò Fabi e Omar Pedrini, a mettersi a nudo sarà - venerdì 7 settembre, inizio ore 21.30 -  Cristiano Godano, l’anima dei Marlene Kuntz.  Tra parole e musica che valgono una carriera più che ventennale Godano, leader del gruppo che ha scritto alcuni dei capitoli più importanti della storia del rock in Italia, si racconta al pubblico con voce e chitarra, racconti e canzoni in una veste intima ed essenziale. Un appuntamento imperdibile per chi ha amato dischi come “Catartica” e “Il vile”. A chiudere la rassegna spetta, sabato 8 settembre (inizio ore 21.30), agli “Appunti musicali dal mondo” di Tosca, artista fuori dagli schemi tra le più acclamate. Il progetto presenta un album di maestose fotografie musicali, poiché gli appunti di Tosca sono stati raccolti in ogni capo del globo, riportando i suoni ed i colori carpiti dai suoi tour, dall’incontro con culture diverse. È una raccolta di grandi successi, ma non solo: troviamo canzoni che attingono alla musica popolare, dal romanesco al malinconico fado, la gaiezza della taranta, ma anche la morna ed i balli yiddish. I suoni sono limpidi e taglienti, la voce incredibile di Tosca fluttua su tappeti di note ed il risultato è straordinario. Tutti i concerti si svolgono sui Trepponti (Via Trepponti, Comacchio – FE). In caso di maltempo saranno trasferiti alla Sala Polivalente di Palazzo Bellini in via Agatopisto. Per informazioni 0533 314154, www.comunecomacchio.fe.it, www.turismocomacchio.it

PROGRAMMA

Venerdì 31 agosto, ore 21.30
Cristina Donà e Ginevra Di Marco 
“Così vicine”
Cristina Donà, voce; Ginevra Di Marco, voce
Ritmica T.B.A

Sabato 01 settembre, ore 21.30
Bungaro
Maredentro”
Bungaro, voce e chitarra; Antonio De Luise, contrabbasso; Marco Pacassoni, vibrafono, percussioni e batteria; Antonio Fresa, pianoforte

Venerdì 07 settembre, ore 21.30
Cristiano Godano Story Telling
Cristiano Godano, voce e chitarra

Sabato 08 settembre, ore 21.30
Tosca 
“Appunti musicali dal mondo”
Tosca, voce; Giovanna Famulari, piano e violoncello; Alessia Salvucci, percussioni; Massimo De Lorenzi, chitarra

INFORMAZIONI

DOVE
Tutti i concerti si svolgono sui Trepponti – Via Trepponti, Comacchio (FE). In caso di maltempo saranno trasferiti alla Sala Polivalente di Palazzo Bellini in via Agatopisto.

COSTI E ORARI
Inizio concerti ore 21.30
Ingresso libero

DIREZIONE ARTISTICA
Luigi Sidero
________________________________________________________________________________

FESTIVAL DALLO SCIAMANO ALLO SHOWMAN
16a edizione
3 agosto – 31 dicembre 2018
 VALLE CAMONICA (BS)


festival della canzone umoristica d’autore
Nada, Paolo Hendel, Ginevra Di Marco, Massimo Cotto e Mauro Ermanno Giovanardi, Francesco Baccini e tanti altri… 
Trent’anni di Centro Culturale Teatro Camuno (e non sentirli)
Cinque mesi di concerti, showcase, interviste, canzoni-cabaret, iniziative per ragazzi e per le scuole, presentazioni e laboratori di scrittura
   
Prenderà il via il prossimo venerdì 3 agostola 16° edizione del Festival della Canzone umoristica d’autore Dallo Sciamano allo Showman ideato e organizzato dall’autrice Nini Giacomelli e l’attrice e insegnante di teatro, Bibi Bertelli. L’edizione 2018, dell’originale manifestazione itinerante nella Valle Camonica, partirà il prossimo venerdì per concludersi a dicembre: cinque mesi di concerti, showcase, interviste, canzoni-cabaret, iniziative per ragazzi e per le scuole, laboratori di scrittura e molto altro. Connotato come di consueto da ironia e qualità, non mancherà l'abbinamento di grandi nomi dello spettacolo a quelli di promettenti autori emergenti e dalla prestigiosa e continuativa collaborazione con il Club Tenco e il festival catalano Cose di Amilcare (che lo scorso 9 marzo al Tinta Roja di Barcellona ha ospitato la tappa dello “Shomano International” con l’omaggio a Fausto Mesolella, compositore e chitarrista - anche per Avion Travel - prematuramente scomparso). IL PROGRAMMA- Saranno 7 gli spettacoli in programma in questa edizione con una connotazione molto femminile, grazie alla presenza di quattro raffinate protagoniste della scena musicale italiana: da Nada (attesa il 21 settembre a Darfo Boario Terme), nella sua indefessa ricerca cantautorale attraverso i generi, alla poliedrica e impegnata Ginevra Di Marco (il 28 settembre a Edolo), tra canzone d’autore e musica popolare; da Erica Mou, portavoce di una nuova poetica cantautorale al femminile (il 10 agosto a Borno), all’emergente Gabriella Martinelli (il 25 settembre a Bienno), interessante esponente del teatro-canzone da tenere d’occhio (del resto è risaputo che lo Shomano porta fortuna alle nuove leve: tra gli altri, Cristicchi vinse il Festival di Sanremo dopo aver vinto la Targa Bigi Barbieri). A difendere le “quote blu” ci saranno due irriverenti comici di razza: Paolo Hendel con il recital 2018 “Rido ergo sum” insieme al polistrumentista Alessandro Bruno (a Breno l’8 settembre) e Flavio Oreglio, nel suo one-man-show di musica e parole che tratteggia il costume italiano del nuovo millennio (a Paspardo, il 3 agosto). E correndo in aiuto della canzone d’autore italiana il giornalista musicale Massimo Cottoe il cantautore Mauro Ermanno Giovanardi racconteranno - e canteranno - di storie, visioni e canzoni senza tempo e che non invecchiano mai (il 7 agosto a Cedegolo, in anteprima nazionale).  Nel mese di NOVEMBRE “Lo Shomano entra in classe”, con tre matinée per gli Istituti Superiori della provincia di Brescia nel corso dei quali tre super “Shomani” del Club Tenco (Sergio Secondiano Sacchi, Antonio Silva e Sergio Staino) introdurranno a rotazione: Alessio Lega e David Riondino (Darfo Boario Terme, 7 novembre), Peppe Voltarelli (Leno, 15 novembre) e Francesco Baccini (Breno, 21 novembre). Per concludere, dopo le presentazioni a Roma e Ventimiglia, Nini Giacomelli presenterà il suo ultimo lavoro editoriale “Ninna Nanna in fondo al mare” anche “in casa” (il 5 ottobre a Sale Marasino, ospitata dal Festival Terre dell’Ovest e l’11 ottobre a Edolo), mentre dal mese di DICEMBRE prenderà ufficialmente avvio il nuovo progetto “Shomannati. Lab Segni. Suoni. Sogni. Vasi comunicati. Incontri. Contaminazioni”, un workshop permanente di scrittura di testi e canzoni dedicato a giovani cantautori e autori della Valle Camonica. TARGHE – Come in ogni edizione verranno consegnati dei riconoscimenti agli artisti che maggiormente si sono messi in evidenza durante l’anno. Le Targhe sono tre e quest’anno saranno così assegnate: Massimo Cotto e Mauro Ermanno Giovanardi saranno insigniti della Targa Dallo Sciamano allo Showman; Nada della Targa Shomano e Gabriella Martinelli della Targa "Bigi Barbieri", destinata alle “proposte” del festival. 30 ANNI DI TEATRO CAMUNO - Il 2018 segna, però, anche un altro importante traguardo per il CCTC - Centro Culturale Teatro Camuno -, che compie 30 anni. Trent’anni di canzoni, teatro, progetti di formazione e costante promozione di un territorio – la Valle Camonica – navigando sempre a vista e adattandosi ai tempi che cambiano. Trent’anni di moltitudine. Da sedici di questi trent’anni “Dallo Sciamano allo Showman”, il festival della canzone umoristica d’autore, è il fiore all’occhiello di questa moltitudine, la creatura più preziosa. Alla conduzione delle serate Bibi Bertelli, mentre la direzione artistica è affidata all'autrice Nini Giacomelli. Le targhe che saranno consegnate sono realizzate dall'artigiano orafo Mauro Felter. Tutti gli appuntamenti della 16a edizione del festival sono a ingresso gratuito.

Per informazioni: Centro Culturale Teatro Camuno – teatrocamuno@libero.it| + 39 329 2447516

gli spettacoli

3 agosto 2018 – ore 21.00
Paspardo – Piazza Umberto I (in caso di maltempo Teatro Parrocchiale)
FLAVIO OREGLIO
in “Catartico!”
ingresso gratuito
Show comico cantato e recitato, fatto di mico poesie e aforismi che tratteggiano il costume italiano del nuovo millennio

7 agosto – ore 21.00
Cedegolo – Musil Museo dell'Energia Idroelettrica
MASSIMO COTTO e MAURO ERMANNO GIOVANARDI
in musica e parole “Mille anni al mondo e mille ancora” 
ingresso gratuito
Storie, canzoni e visioni al centro della scena per rimanere per sempre giovani

10 agosto – Borno
ore 18.30 c/o Cortile Storico di Casa Venturelli: Aperitivo letterario con il circolo culturale La Gazza
ore 21.00 c/o Anfiteatro del Parco Rizzieri (in caso di maltempo Auditorium comunale): Concerto
ERICA MOU
in concerto “Bandiera sulla luna”
ingresso gratuito
Un mondo musicale che nasce dall’incontro tra cantautorato classico e sensibilità moderna

8 settembre – ore 21.00
Breno – Piazza Sant'Antonio (in caso di maltempo Chiesa di Sant'Antonio)
PAOLO HENDEL
Recital 2018 “Rido ergo sum”
ingresso gratuito
Ancora una volta si indaga sull’uomo e sulle sue contraddizioni, le sue debolezze e le sue paure

21 settembre – ore 21.00
Darfo Boario Terme – Teatro San Filippo
NADA
in concerto “Parole che si cantano anche”
ingresso gratuito
Una carriera sempre in ricerca: dal pop al cantautorato, dal blues al rock, alla scena indipendente, Nada continua a testimoniare la sua estrema libertà artistica e creativa

25 settembre – ore 21.00
Bienno – Teatro Simoni Fé
GABRIELLA MARTINELLI
in concerto “La pancia è un cervello col buco”
ingresso gratuito
Un affresco onirico. Un disco crossover dalle intuizioni avvincenti

28 settembre – ore 21.00
Edolo – Teatro San Giovanni Bosco
GINEVRA DI MARCO
in concerto “Donna Ginevra e le Stazioni Lunari”
con Francesco Magnelli e Andrea Salvadori
ingresso gratuito
Artista poliedrica, ricercatrice colta della canzone d’autore e di quella popolare sempre alla ricerca di tematiche importanti : difesa dei de- boli, amore, impegno sociale, tradizione, felicità