Contests

Concorsi e premi della scena folk, world e cantautorale in Italia...


PREMIO ANDREA PARODI
IN SCADENZA IL BANDO DI CONCORSO DELLA 10A EDIZIONE

Mancano pochi giorni alla scadenza del bando dell'unico concorso italiano di world music, il “Premio Andrea Parodi”, organizzato dall'omonima Fondazione con la direzione artistica di Elena Ledda. La scadenza è fissata al 31 maggio, mentre le finali si terranno a Cagliari dal 12 al 14 ottobre. Il concorso è gratuito ed aperto ad artisti di tutto il mondo. Le domande di iscrizione dovranno essere inviate tramite il format presente su www.fondazioneandreaparodi.it (per informazioni: fondazione.andreaparodi@gmail.com ). Dovranno contenere: 2 brani (2 file mp3, provini o registrazioni live o realizzazioni definitive; indicare con quale dei due brani si intende gareggiare); testi ed eventuali traduzioni in italiano dei due brani; curriculum artistico del concorrente (singolo o gruppo). Il premio consiste in una somma in denaro erogata a copertura di tutti i costi di master class, eventuale acquisto o noleggio di strumenti musicali, corsi e quant’altro il vincitore sceglierà per la propria crescita artistica e musicale, per un importo massimo di 2.500 euro. Per i vincitori del Premio della critica c'è invece la realizzazione professionale del videoclip del brano in concorso, a spese della Fondazione Andrea Parodi. Inoltre, verrà offerta al vincitore l’opportunità di esibirsi alle edizioni 2018 del Premio Andrea Parodi, dell“European jazz expo” in Sardegna, di Folkest in Friuli, del Negro Festival di Pertosa (SA) e in altri eventi che saranno man mano annunciati. La dimensione internazionale ormai raggiunta dal Premio è confermata dalla recente presenza al Babel Med Music di Marsiglia e dalla partecipazione a luglio nella Repubblica Ceca al Crossroadsmusic di Ostrava per un incontro in cui si parlerà anche del Premio Andrea Parodi. La manifestazione è nata per omaggiare un grande artista come Andrea Parodi, passato dal pop d'autore con i Tazenda a un percorso solistico di grande valore e di rielaborazione delle radici, grazie al quale è diventato un riferimento internazionale della world music, collaborando fra l'altro con artisti come Al Di Meola e Noa. Le precedenti edizioni sono state vinte nel 2016 dai Pupi di Surfaro (Sicilia), nel 2015 da Giuliano Gabriele Ensemble (Lazio), nel 2014 da Flo (Campania), nel 2013 da Unavantaluna (Sicilia), nel 2012 da Elsa Martin (Friuli), nel 2011 da Elva Lutza (Sardegna), nel 2010 dalla Compagnia Triskele (Sicilia), nel 2009 da Francesco Sossio (Puglia).

Per visionare il bando e avere maggiori informazioni:
________________________________________________________________________________

TARGHE TENCO PER “I MIGLIORI DISCHI DELL’ANNO”
REGOLAMENTO 2017

Per l’edizione 2017 delle Targhe Tenco i dischi passibili di voto sono quelli usciti tra il 21 agosto 2016 e il 31 maggio 2017. I dischi dovranno essere selezionati nel campo della cosiddetta “canzone d’autore” italiana. L’accezione di “canzone d’autore” è lasciata alla libera discrezione del votante, s’intende nell’ambito della produzione discografica che presenta i requisiti oggettivi elencati di seguito.La giuria sarà chiamata a votare fra tutti i dischi validi di cui si potrà venire a conoscenza in qualunque modo. Per facilitare la conoscenza delle uscite discografiche, sul sito del Club Tenco è aperto un forum al quale chiunque può segnalare dischi da candidare. Si raccomanda che le segnalazioni siano corredate dai testi delle canzoni, che vanno inseriti nello spazio relativo alle informazioni aggiuntive. I titolari dei dischi devono essere italiani. Non importa la lingua o il dialetto in cui cantano. Fatta eccezione per la sezione riservata a una singola canzone, i dischi devono essere a lunga durata, in quanto tali chiamati anche “album”. Non sono quindi validi i singoli, gli ep, i minicd e simili con meno di 5 brani. Nel caso di 5 o 6 brani, il Club Tenco valuterà l’entità complessiva dei contenuti artistici. Il concetto di “prevalenza” che ricorre nei punti successivi va inteso come maggioranza numerica dei brani contenuti, salvo casi di durate anomale dei brani, che il Club Tenco valuterà. I dischi devono avere un titolare identificabile, che può essere non solo individuale, ma anche di gruppo, comunque costante o largamente prevalente per tutto il disco. Non sono valide le compilation e le antologie con brani eseguiti da artisti diversi. Le antologie di brani dello stesso titolare, anche se già noti, sono valide se i brani stessi si presentano prevalentemente in registrazioni – di studio o live – mai pubblicate prima. Una nuova registrazione non rende però valida una singola canzone, nella relativa sezione, se all’origine risale a epoca precedente al periodo di validità dell’annata in corso. I dischi – non importa se editi da etichette discografiche o autoprodotti – devono essere stati “pubblicati”, nel senso di resi disponibili al normale pubblico, in qualunque modo: nei negozi, online, in occasione di concerti pubblici, ecc. Non sono validi perciò i cosiddetti “demo”, i dischi artigianali circolati fra ristrette cerchie amichevoli, i dischi promozionali distribuiti soltanto presso operatori specializzati, e simili. Particolarmente nell’ambito dei dischi autoprodotti va tenuto conto di questa differenziazione. I dischi devono contenere in prevalenza canzoni, complete dunque di testi e musiche. Non sono validi i dischi che in prevalenza sono solo strumentali o, analogamente, quelli parlati/declamati, ovvero privi di linea melodica cantata, se pur con sottofondo strumentale. Non sono validi i dischi contenenti in prevalenza brani anonimi di tradizione orale/popolare. I dischi devono contenere in prevalenza brani firmati almeno in parte da almeno un autore. La presenza di semplici “elaborazioni” o “armonizzazioni” di brani tradizionali non configura il carattere “d’autore”. Le Targhe da votare sono divise in 5 sezioni: 1) per il migliore album in assoluto; 2) per il migliore album che sia prevalentemente in dialetto o lingua minoritaria parlata in Italia; 3) per il migliore esordiente come cantautore su album a lunga durata (dunque anche se è stato preceduto da ep o simili); 4) per il migliore album pubblicato da un interprete che nel disco canti in prevalenza canzoni non proprie; 5) per la miglior canzone singola (in qualunque lingua o dialetto, purché scritta da artisti italiani). Le sezioni 1-2-3 appena menzionate sono riservate espressamente a “cantautori”: la prevalenza delle canzoni deve essere firmata almeno in parte da chi le interpreta, sia esso cantante singolo o gruppo. Nella sezione 5 sono premiati gli autori della canzone, non l’interprete. Nella sezione dell’album in assoluto possono essere votati anche dischi votati o votabili nelle sezioni 2 e 3. Come già rilevato, in tutte e tre queste sezioni si prendono in considerazione solo “cantautori”. Gli album costituiti prevalentemente da traduzioni, se il traduttore è lo stesso titolare che canta, sono validi sia nella sezione interpreti sia – a seconda dei casi – in una delle altre tre sezioni riservate ai cantautori. Un disco può essere valido in due sezioni diverse (per esempio: “cantautore” e “interprete” oppure “disco in dialetto” e “disco non in dialetto”) se i due requisiti si dividono la metà dei brani.  Tra i cantautori esordienti si intendono anche i cantautori che dopo aver militato in un gruppo pubblicano per la prima volta un album di cui sono titolari come solista, oppure i cantanti e i gruppi che dopo aver pubblicato dischi di canzoni non proprie ne producono per la prima volta uno di cui sono anche prevalentemente autori. I chiamati al voto sono scelti insindacabilmente dal Club Tenco tra coloro che esercitano la critica musicale su qualunque tipo di mezzo di comunicazione pubblica. Sono scelti per la loro riconosciuta competenza personale specifica, non per rappresentanza di testata. Il voto è strutturato in un doppio turno di votazione: il primo avviene fra tutti i titoli che possiedono i requisiti suddetti; il secondo circoscritto ai 5 titoli meglio piazzati alla prima votazione.  Nel primo turno ogni votante può votare in ogni categoria da zero a 3 titoli, senza ordine gerarchico. Nel secondo turno, o ballottaggio, deve essere votato un solo titolo tra la rosa dei finalisti che viene comunicata. I voti devono essere inviati solo per posta elettronica, all’indirizzo ed entro le scadenze che vengono indicate al momento dell’invio della scheda di votazione. I votanti sono invitati caldamente a non votare dischi la cui realizzazione li ha visti direttamente partecipi nella produzione, nella promozione o simili. Sia l’elenco dei chiamati al voto sia le preferenze definitive espresse da ciascun votante possono essere resi pubblici sul sito del Club Tenco e nelle comunicazioni pubbliche del Club. In caso di incertezze oggettive su dischi particolarmente dubbi nell’individuazione dei suoi elementi costitutivi, la valutazione definitiva spetta alla direzione del Club Tenco.
_________________________________________________________________________________


L’ARTISTA CHE NON C’ERA 2017
Parte la 14ª edizione del concorso. 
Iscrizioni aperte fino al 10 Maggio.
La finale al CPM di Milano venerdì 30 giugno 2017.

Riparte L’Artista che non c’era, storico concorso organizzato e promosso da L’Isola che non c’era, arrivato alla sua quattordicesima edizione. Due le sezioni: la “Generale” (brani cantati, in italiano, in dialetto o in lingua straniera) e “Strumentale”, per i compositori di sola musica. La formula è quella consueta, con l'ascolto di tutti gli iscritti da parte della Redazione della testata L'Isola che sceglierà, in una prima fase, 50 artisti/gruppi (40 per la sezione generale e 10 per la sezione strumentale). I 50 selezionati, oltre che dalla redazione, verranno ascoltati e valutati anche dall’insieme dei collaboratori e corrispondenti operativi in tutta Italia, portando a 25 i nomi degli artisti/gruppi che accederanno alla fase successiva (20 + 5). L’ultima delicata fase di selezione vedrà al fianco dei redattori e collaboratori de L'Isola una giuria esterna, formata da una trentina di addetti ai lavori. Dopo qualche settimana usciranno così i 12 nomi (10+2) che accedono alla giornata finale dell'edizione 2017 prevista per venerdì 30 giugno. La finale vera e propria vedrà in gara solo i 10 della sezione generale, in quanto i 2 artisti/gruppi della sezione strumentale saranno di fatto già vincitori partecipando alla serata finale quindi come ospiti. La giornata della finale, che si disputerà al CPM di Milano,si è ormai affermata come un momento di alto valore musicale e culturale, certamente per la qualità delle proposte giunte al live finale in questi ultimi tredici anni ma anche per essere diventata una festa, un momento di incontro tra gli artisti, i collaboratori e redattori dell’Isola, lo staff del CPM e i tanti addetti ai lavori che compongono ogni anno la Giuria. Un gruppo di persone diverse per formazione e gusto che condivideranno con i Finalisti momenti di ascolto e di confronto, in uno scambio di esperienze che porterà un arricchimento reciproco. Il concorso L’Artista che non c’era è una delle iniziative più significative de L’Isola che non c’era, realtà editoriale che l'anno scorso ha celebrato il suo ventennale). Un lavoro sulla musica italiana che per quindici anni ha visto editare anche una rivista cartacea (qui a fianco il n. 1, del novembre ’96e che oggi continua a informare e promuovere gli artisti italiani -indipendentemente dalla lingua usata per esprimersi e dal genere scelto per farlo - attraverso il sito Internet (www.lisolachenoncera.it). Un impegno quotidiano che ha come scopo principale la valorizzazione della nostra cultura musicale con recensioni di dischi e di libri musicali, interviste, report di concerti, approfondimenti, news, il tutto gestito da una redazione con sede a Milano e a Roma, a cui si affiancano una manciata di corrispondenti dalle principali città e un nutrito gruppo di collaboratori sparsi su tutto il territorio nazionale. Nato nel 2004, L’Artista che non c’era si rinnova dunque come appuntamento imperdibile per autori emergenti, ma anche per chi ha già alle spalle alcuni album e che non ha ancora avuto la sua occasione per farsi conoscere ad un pubblico più vasto. Nello scorrere i nomi degli iscritti delle scorse edizioni risulta difficile identificare un preciso “genere musicale” che ha prevalso sugli altri; molti gli artisti e i gruppi che hanno proposto rock/blues, così come molti sono quelli che arrivano dal folk, folk/rock fino al dialettale, a cui si aggiungono proposte di pop molto curato nei testi e nei suoni, anche se ad avere ampio spazioè certamente la canzone d’autore, più nello specifico la “nuova” canzone d’autore che raccoglie la sfida più ambita, quella di portare un segno di novità in un genere che negli ultimi anni ha saputo contaminarsi e reinventarsi.  Si precisa che i due artisti in finale per la sezione strumentale entreranno automaticamente nel prestigioso progetto CO2, (http://www.co2musicaincarcere.it/), l’iniziativa del CPM di Franco Mussida che, in collaborazione con Siae e Ministero della Giustizia, ha lo scopo di educare all’ascolto e dare sostegno all’interno delle carceri italiane. Sul fronte delle partnership, L’Artista che non c’era consolida quella con il CPM, uno dei centri di eccellenza per la musica in Italia (http://www.centroprofessionemusica.it) e quella con il Nuovo Imaie (http://nuovoimaie.it/).

Eecco alcuni dei punti salienti di questa nuova edizione targata 2017:

- le fasi di ascolto e di selezione per tutti gli iscritti verranno gestite da un gruppo di lavoro formato da redattori, corrispondenti e collaboratori de L’ISOLA. Inoltre, nelle fasi finali, a questo gruppo di ascolto verrà affiancata una qualificata giuria di addetti ai lavori esterna alla rivista, tra cui produttori, gestori di locali, fonici, editori musicali, management, dj, uffici stampa, giornalisti di carta stampata e web, agenzie di booking, autori, distributori digitali e tradizionali, arrangiatori, artisti e tutte quelle figure che andranno a coprire il più possibile la filiera “musica”;
- Alla finale live, che si disputerà il 30 giugno al CPM di Milano, saranno chiamati 12 (dodici) finalisti (10 per la categoria “generale” + 2 per la “strumentale”). Il vincitore del concorso sarà uno soltanto, ma i brani dei 2 finalisti della sezione “strumentale” entreranno di diritto nell’audioteca del progetto CO2 (http://www.co2musicaincarcere.it/), l’iniziativa del CPM di Franco Mussida che, in collaborazione con Siae e Ministero della Giustizia, ha lo scopo di educare all’ascolto e dare sollievo all’interno delle carceri italiane.
- Al vincitore de L’Artista che non c’era 2016 verranno organizzati 2 concerti, uno su Milano ed uno su Roma (con rimborso forfettario complessivo di Euro 1.000). Le due date saranno da concordarsi con il vincitore stesso e da utilizzarsi entro 12 mesi. Altri bonus sono già inseriti nel Regolamento ma verranno aggiornati periodicamente, aggiungendo sempre nuove possibilità di promozione per vincitore, finalisti e semi-finalisti.
- è possibile iscriversi con brani editi o inediti e tutta la procedura di iscrizione avviene via web, con l'invio dei brani in MP3 utilizzando   esclusivamente l’indirizzo lisolachenoncera@gmail.com
- Tutti e 12 i finalisti avranno a disposizione uno spazio pubblicitario sul sito de L’Isola (banner centrale in homepage) per la durata di 3 settimane, da utilizzarsi entro 12 mesi dalla finale.
- Per tutti e 25 i semi-finalisti sono previste schede di presentazione e altre iniziative volte a valorizzare e a far conoscere ogni singolo progetto artistico. L’Isola che non c’era si riserva, direttamente o in collaborazione con i partner del concorso, di promuovere artisti/gruppi che riterrà meritevoli, indipendentemente dalla posizione raggiunta nelle fasi finali.

ELENCO DELLA GIURIA DI QUALITÀ 2017

Alberto Menenti (Ass.Culturale Rapsodica)
Alberto Quartana (Leave Music, produzioni e management)
Alberto Salerno (autore)
Aldo Pedron (giornalista)
Alessio Brunialti (La Provinica/BiBazz)
Andrea Carpi (fingerpicking.net)
Andrea Di Cesare (musicista, produttore)
Andrea Rodini (vocal coach, produttore)
Andrea Vittori (Ma9 Promotion)
Andrea Zuppini (musicista, produttore)
Antonia Peressoni (SBAM Uff.Stampa)
Carlo Prandini (locale All’1e35circa-Cantù)
Daniela Esposito (Strategie di Comunicazione)
Daniele Mignardi (PromoPressAgency Comunicazione)
Dario Giovannini (Carosello Records)
Dario Zigiotto (CCM Comunicazione)
David Bonato (Davvero Comunicazione
Davide Grandi (A-Z Blues booking)
Donato Zoppo (giornalista e conduttore radio)
Duccio Pasqua (Radio Rai, Auditorium TV)
Edoardo De Angelis (artista, produttore)
Elisabetta Malantrucco (RadioRai, Vinile, Blogfoolk)
Enrica Corsi (Premio Bindi)
Enzo Gentile (Il Mattino)
Fabio Paolo Costanza (Arci - Carroponte)
Fabio Diana (Buonaventura Jazz Club)
Fabio Lauteri (Filibusta Records)
Fabio Vergani (A Buzz Supreme)
Fausto Pellegrini (RaiNews24)
Federico Sirianni (artista)
Filippo Maria Broglia (REC Media)
Francesco Venuto (Raiser Produzioni Musicali)
Franco Mussida (artista, operatore culturale)
Franz Campi (artista)
Gabriele Lo Piccolo (Ufficio Stampa e Comunicazione)
Gaetano d’Aponte (Premio Bianca d’Aponte)
Gaetano Petronio (GPC Comunicazione)
Gianmarco D’Alessandro (BubbaMusicAgency)
Gianni Zuretti (Mescalina.it)
Gianpaolo Castaldo (dir.artistico Riverside Roma)
Giorgio Cordini (musicista, produttore)
Giorgio Maimone (Brigata Lolli)
Giorgio Zito (Radio Gold Alessandria)
Giulia di Giovanni (GdG Press – Uff.Stampa)
John Vignola (Radio1 Rai)
Jonathan Giustini (Carta da Musica)
Kaballà (musicista e autore)
Lele Battista (musicista, autore, produttore)
Loredana D’Anghera (Premio Lunezia)
Luca Barachetti (Macramè Trame Comunicative)
Marcello Barillà (operatore culturale)
Marco Notari (Libellula Music)
Massimo Genchi (La Salumeria della Musica)
Mauro Paoluzzi (produttore, arrangiatore)
Massimo Germini (musicista, arrangiatore)
Massimo Pirotta (operatore culturale)
Michele Neri (direttore Vinile, Rai-Techetechetè)
Niccolò Agliardi (musicista, autore)
Nina Selvini (Astarte Agency)
Paola Gallo (Radio Italia, ondefunky.com)
Paolo Iafelice (Adesiva Discografica)
Peppe Casa (MArteLabel)
Peppe Voltarelli (artista)
Piero Fabrizi (musicista, produttore)
Raffaele Abbate (OrangeHomeRecords)
Riccardo Tesi (artista)
Roberto Angelini (artista)
Salvatore Esposito (direttore Blogfoolk.com)
Savino Zaba (conduttore Rai)
Simone Castello (Costello’s Booking e Management)
Stefano Senardi (Club Tenco)
Umberto Labozzetta (PassodopoPasso Comunic. e Promoz.)
Vince Tempera (produttore, arrangiatore)

Alla Giuria di Qualità, si aggiungeranno tutti i vincitori delle scorse edizioni: Pino Marino (2004), Pilar (2005), Veronica Marchi (2006), Piji (2007), Marcosbanda (2008), Erica Mou (2009), Paolo Pallante (2010), Zibba (2011), Iotatòla – Simona Norato e Serena Ganci (2012), Marrone Quando Fugge (2013 sez. Italiana), Arianna Antinori (2013, sez. Internazionale), Francesca Incudine (2014 sez. Italiana), Alessandro Lepore (2014 sez. Internazionale), Valeria Tron (2015 sez. Italiana), Angelica Lubian (2015, sez. Internazionale), The Crowsroads (2016 sez. Generale), Khora Quartet e Calonego (2016 sez. Strumentale).

Per tutte le informazioni e i dettagli della 14ª edizione:
__________________________________________________________________________

PREMIO AMNESTY INTERNATIONAL ITALIA: “BALLATA TRISTE” DI NADA MIGLIOR BRANO SUI DIRITTI UMANI DEL 2016 
SUL PALCO DI VOCI PER LA LIBERTÀ IL 23 LUGLIO, LA DENUNCIA SUL FEMMINICIDIO

“Ballata triste” di Nada è la canzone vincitrice per il 2017 del Premio Amnesty International Italia, indetto nel 2003 da Amnesty International e dall’associazione culturale Voci per la Libertà per premiare il migliore brano sui diritti umani pubblicato nel corso dell’anno precedente, in questo caso un brano sul femminicidio.

La premiazione avrà luogo a Rosolina Mare (Rovigo) domenica 23 luglio, nel corso della serata finale della 20a edizione di Voci per la Libertà - Una Canzone per Amnesty, festival che si terrà dal 20 al 23 luglio e ospiterà anche lo storico concorso dedicato agli emergenti, il cui bando rimane aperto fino al 22 aprile sul sito www.vociperlaliberta.it. Nada ha dichiarato: “Non sono molto abituata a ricevere premi e le volte che mi è capitato ho sempre cercato di non esserci ma il premio di Amnesty International mi fa davvero felice, soprattutto per questa mia canzone così tremendamente attuale. Da donna cerco di intuire, ma non trovo niente da capire in quello che succede troppo spesso alle donne, che purtroppo, e quasi sempre tra le mura domestiche, vengono distrutte da chi dice di amarle. “Ballata Triste” racconta di una giornata apparentemente normale che finisce in tragedia. L’ho scritta un giorno di getto dopo avere sentito per l’ennesima volta l’orrenda storia di un femminicidio. All’inizio non sapevo se registrarla, mi faceva male, ma poi ho pensato che anche in una canzone si possono raccontare sentimenti di ribellione verso situazioni così drammatiche, con la speranza che una voce fra le tante possa suscitare un po’ più di attenzione. Spero che nel futuro prossimo ci si possa comprendere e capire, che l’amore prevalga sulle incompatibilità, e se non l’amore almeno il rispetto. Come fare? Sono convinta che ci dobbiamo educare fin da bambini a superare nella vita le difficoltà del vivere insieme, e imparare che se finisce un amore si deve riuscire ad avere riguardo per l’altro e per il dolore.”. Antonio Marchesi, presidente di Amnesty International Italia, ha affermato: "Le statistiche sulla violenza contro le donne sono sconvolgenti. Ma sono numeri ai quali, dopo lo stupore iniziale, si finisce col fare poco caso, a cui si finisce per assuefarsi. Per questo è importante parlare di persone, raccontare le loro storie, ognuno facendo uso dei propri mezzi espressivi, canzoni comprese. Canzoni profondamente sentite, che arrivano al cuore, che fanno capire quale sia il problema assai meglio delle statistiche. Canzoni come ‘Ballata triste’ di Nada, alla quale siamo grati per avere, con la sua sensibilità, dato un importante contributo nel far conoscere una realtà che dovremo, prima o poi, attraverso il nostro impegno giorno per giorno, riuscire a cancellare per sempre”. Nelle scorse edizioni il premio è stato assegnato a “Il mio nemico” di Daniele Silvestri, “Pane e coraggio” di Ivano Fossati, “Ebano” dei Modena City Ramblers, “Rwanda” di Paola Turci, “Occhiali rotti” di Samuele Bersani, “Canenero” dei Subsonica, “Lettere di soldati” di Vinicio Capossela, “Mio zio” di Carmen Consoli, “Genova brucia” di Simone Cristicchi, “Non è un film” di Fiorella Mannoia e Frankie HI-NRG, “Gerardo Nuvola ‘e povere” di Enzo Avitabile e Francesco Guccini, “Atto di forza” di Francesco e Max Gazzé e “Scendi giù” di Mannarino, “Pronti a salpare” di Edoardo Bennato. A scegliere il brano vincitore tra le 10 nomination è stata una giuria di esperti formata da: Alessandro Besselva Averame (Rumore), Ambrosia Jole Silvia Imbornone (Rockerilla), Andrea Laffranchi (Corriere della sera), Antonio Marchesi (Amnesty International), Carlo Mandelli (Ansa), Eleonora Avolio (Radio libera tutti), Elisa Orlandotti (Funny Vegan), Enrico de Angelis (storico della canzone), Fabrizio Galassi (Premio Italiano Videoclip Indipendente), Fausto Pellegrini (Rai news 24), Federica Palladini (elle.it), Federico Guglielmi (AudioReview, Blow Up), Francesca Cheyenne (RTL 102.5), Gianluca Polverari (Radio città aperta, Rockerilla), Gianmaurizio Foderaro (Direzione Radio Rai), Gianni Rufini (Amnesty International), Gianni Sibilla (Rockol), Giò Alajmo (giornalista), Giordano Sangiorgi (Mei), Giulia Caterina Trucano (Rolling Stone), Giuseppe Antonelli (Radio 3), John Vignola (Radio 1), Marco Cavalieri (Radiorock.to TRS 102.3), Michele Lionello (Voci per la Libertà), Paolo Pasi (Tg3), Renzo Stefanel (Rockit), Riccardo Noury (Amnesty International), Roberta Balzotti (Rai), Savino Zaba (Rai 1 Radio 2), Timisoara Pinto (Radio1 King Kong), Tiziana Barillà (Left), Valeria Rusconi (Repubblica Espresso), Valerio Corzani (Radio 3), Enrico Deregibus (free lance).

Per concorso, info e aggiornamenti:  www.vociperlaliberta.it
__________________________________________________________________________


Dedicate per la prima volta a
PINO DANIELE
le SEZIONI JAZZ e POP ROCK del “PREMIO NAZIONALE DELLE ARTI”
CONCORSO PER LA SEZIONE JAZZ
16 e 17 giugno nella Sala Verdi del Conservatorio di Milano 
CONCORSO PER LA SEZIONE POP ROCK
24 giugno al Teatro Romano di Benevento

Il “PREMIO NAZIONALE DELLE ARTI”, giunto alla sua dodicesima edizione, quest’anno dedica al musicista PINO DANIELE le sezioni JAZZ e POP ROCK! Il concorso è promosso, ogni anno, dal Ministero dell'Istruzione dell'Università e della Ricerca "Direzione Generale per lo studente, lo sviluppo e l'internazionalizzazione della formazione superiore". Per il concorso della sezione JAZZ l’appuntamento è il 16 giugno per la semifinale e il 17 giugno per la finale, presso la prestigiosa Sala Verdi della sede del Conservatorio di Musica “Giuseppe Verdi” di MILANO (via Conservatorio 12). Al vincitore del Premio Nazionale delle Arti sezione JAZZ verranno assegnati una borsa di studio offerta dal Pino Daniele Trust Onlus, in collaborazione con SIAE, Società Italiana degli Autori ed Editori, e un concerto, presso il Conservatorio di Milano, all’interno della stagione “I suoni del Conservatorio 2017/2018”. Inoltre, tra tutti i musicisti che avranno partecipato alla semifinale e alla Prova Finale saranno assegnati dei premi speciali quali “Miglior chitarrista”, “Miglior bassista” e “Miglior solista (strumentista o cantante)”, ai quali verranno offerti strumenti musicali dal Pino Daniele Trust Onlus in collaborazione con Mogar Music distributore italiano dei marchi Ibanez, Zoom e IK Multimedia e dalla Galli Strings produttore di corde Galli. Per maggiori informazioni: www.consmilano.it. Il 24 giugno nella suggestiva cornice del Teatro Romano di BENEVENTO si terrà invece il concorso per la sezione POP ROCK promosso dal Conservatorio di Musica “Nicola Sala” di Benevento. Al vincitore del Premio Nazionale delle Arti sezione POP ROCK verranno assegnati una borsa di studio offerta dal Pino Daniele Trust Onlus, in collaborazione con SIAE, Società Italiana degli Autori ed Editori, e la possibilità di incidere i brani presentati avvalendosi dello studio di registrazione del Conservatorio di Musica “Nicola Sala” di Benevento. Inoltre saranno assegnati i due premi speciali come “Miglior chitarrista” e “Miglior interprete vocale”, ai quali verranno offerti strumenti musicali dal Pino Daniele Trust Onlus in collaborazione con Mogar Music distributore italiano dei marchi Ibanez, Zoom e IK Multimedia e dalla Galli Strings produttore di corde Galli. Per maggiori informazioni: www.conservatorio.bn.it. Il sostegno e l’impegno dedicati a questa iniziativa sono un’ulteriore conferma dell’attenzione del Pino Daniele Trust Onlus nei confronti dei giovani talenti. Il PINO DANIELE TRUST ONLUS è l'Ente no profit per le iniziative culturali e musicali in nome di Pino Daniele: la missione è quella di valorizzare il grande patrimonio artistico e umano che ha lasciato, promuovendo iniziative di interesse culturale in ambito musicale, lo studio della musica e della sua contaminazione nelle culture del pianeta.
___________________________________________________________________________

1000 giovani per la Festa della Musica di Pistoia. Sabato 17 Giugno 2017. ISCRIVITI!
pistoia. Partono le adesioni

LA FESTA DEI 1000 GIOVANI PER LA MUSICA DI PISTOIA DI SABATO 17 GIUGNO

Organizza il Mei con il sostegno di Mibact, Siae, Associazione Italiana per la Promozione della Festa della Musica e Comune di Pistoia.  Media partner il Gruppo Editoriale di Classic Rock. Sono aperte sul sito della Festa della Musica e sul sito del MEI le proposte di adesione gratuita per gli artisti, le  band, i musicisti di area pop, rock, rap, cantautori, folk, jazz, blues, contemporanea, etc under 30 per la Festa dei 1000 Giovani per la Musica a Pistoia che si terra sabato 17 giugno a Pistoia, Capitale della Cultura d’Italia, organizzata dal MEI – Meeting delle Etichette Indipendenti con il sostegno del Mibact e della Siae, dell’Associazione Italiana per la Promozione della Festa della Musica, del Comune di Pistoia e dell’Associazione dei Teatri di Pistoia. La Festa della Musica di Pistoia fara’ da anteprima, come lo scorso anno la Festa della Musica dei 1000 Giovani a Mantova, alla grande Festa della Musica Europea che si terra’ in tutta Italia il 21 giugno e che lo scorso anno ha coinvolto 300 comuni e 9000 artisti. Tutti i giovani artisti emergenti che  desiderano iscriversi alla selezione possono scrivere alle mail: info@festadellamusica-europea.it e a mei@materialimusicali.it con oggetto Festa della Musica di Pistoia attraverso i due siti. Media partner  dell’evento è il Gruppo Editoriale Sprea con le riviste Classic Rock , Cantautori, Vinile e Prog e il programma radiofonico ClassicRockOnAir. Siti: www.festadellamusica.beniculturali.it  e www.meiweb.it
 ________________________________________________________________________

ChocoMusic contest: Eurochocolate e Mei alla ricerca del nuovo inno del festival del Cioccolato, le prime adesioni

Remida, Luigi Paolillo, Mugli, Marika Pacella, Cortex, Inigo, Alex Diaz dei My Escort, Giada De Gioia, Massimo Curzio, Il Conte Biagio, Simone Gamberi, Gianluca Benvenuti, Denise Misseri, Guliano Clerico, Macola sono alcuni degli artisti emergenti che parteciperanno al ChocoMusic contest, il concorso musicale che Eurochocolate e Mei – Meeting delle etichette indipendenti hanno promosso per l’edizione 2017 del festival internazionale del cioccolato, che si svolgerà a Perugia, dal 13 al 22 ottobre. A illustrare i dettagli del concorso, in occasione del Salon du Chocolat di Milano, l’ideatore del Mei (che quest’anno si terrà dal 29 Settembre al 30 Ottobre), Giordano Sangiorgi, ieri presente allo stand di Eurochocolate. L’edizione 2017 di Eurochocolate sarà Tutta un’altra musica, quella dei gruppi emergenti che verranno selezioni nel ChocoMusic contest, concorso musicale che ha l’obiettivo di selezionare la canzone simbolo di Eurochocolate e i brani che entreranno a far parte della compilation ufficiale della manifestazione. Il contest è stato inserito nella piattaforma europea Sonic Bids, per raccogliere iscrizioni e adesioni da tutta l’Europa: https://www.sonicbids.com/find-gigs/faenza-songwriting-chocomusic-contest/. Questi i termini del bando del ChocoMusic contest:
- Il bando è aperto a tutti gli artisti e/o band e/o altro tipo di formazioni di tutta Italia e di tutta Europa senza alcun limite di età.
- Il bando è aperto a ogni genere e stile senza nessuna preclusione verso alcun tipo di musica.
- Il testo della canzone deve fare riferimento, nei modi ritenuti opportuni dall’autore, al gustoso mondo della cioccolata, nella sua accezione più ampia, come cioccolato, cacao, e di tutti i suoi mondi affini, valorizzando il cioccolato come motivo conduttore del testo.
- Il brano, con testo e musica, deve avere la funzione di canzone simbolo della manifestazione.
- Il brano deve pervenire entro e non oltre il prossimo 31 maggio 2017 solo ed esclusivamente attraverso via mail a: mei@materialimusicali.ite deve essere correlato di nome dell’artista/band, luogo di provenienza, indirizzo postale completo di un referente con tutti i suoi contatti (email, cellulare, eventuale fisso), biografia/curriculum dell’artista/band con una foto. Il brano deve pervenire in uno dei formati liquidi (Mp3, Wetransfer, Soundcloud e altri a scelta), con il testo in italiano e nella lingua cantata. Se il testo non è in italiano vi chiediamo di affiancare la traduzione del testo originale in italiano , altre curiosità e particolarità utili al concorso.
- Oltre alla canzone simbolo, la giuria selezionata, coordinata dal MEI insieme a Eurochocolate, sceglierà altre canzoni per la realizzazione di una Compilation ufficiale capace di promuovere il mondo della cioccolata in musica attraverso diversi modi testuali e musicali.
- Al vincitore del bando e agli artisti selezionati per la realizzazione della compilation ufficiale saranno assegnati premi legati al mondo della musica e al mondo della cioccolata, di cui si daranno specifiche a partire dal 9 febbraio 2017.
- Il vincitore del bando e gli artisti selezionati per la realizzazione della compilation saranno presentati in anteprima al prossimo MEI 2017 e saranno chiamati ad esibirsi durante Eurochocolate 2017, nonché in altre occasioni che le due organizzazioni riterranno necessarie ai fini della promozione relativa ai due eventi. In tutti i casi sarà garantita agli artisti la massima visibilità attraverso veicolazione del loro logo su tutti i materiali cartacei e web relativi all’iniziativa (siti web eurochocolate.com e meiweb.it, pagina facebook @eurochocolate.official, pagine twitter @faceciok, ecc.).

Rimanete sintonizzati su Eurochocolate, seguiteci sui nostri social:
Facebook: Eurochocolate.official
Twitter: @faceciok
Instagram: @Eurochocolate 
 ____________________________________________________________________________

Partono le iscrizioni al Premio Lauzi ad Anacapri: ecco come partecipare, il Mei in giuria
“Premio Anacapri Bruno Lauzi – Canzone d’Autore 2017”
X Edizione

Il “Premio Anacapri Bruno Lauzi – Canzone d’autore” giunge quest’anno alla decima edizione. Il Premio è stato ideato dallo scrittore e giornalista Roberto Gianani per offrire una ribalta alle creazioni inedite dei giovani cantautori italiani. Un’autorevole giuria, composta da artisti affermati e professionisti del settore discografico, valuterà centinaia di partecipanti in cerca di visibilità per il proprio talento e selezionerà i cinque finalisti che si confronteranno nella serata di premiazione che si terrà alla fine di agosto all’Auditorium Paradiso di Anacapri. Nel 2016, Vincenzo Salamone, in arte “Salamone” si è aggiudicato, con voto unanime della giuria, la nona edizione del Premio Anacapri Bruno Lauzi Canzone d’Autore con il brano: “Paris”, il premio è stato consegnato dal Presidente di Giuria, Giordano Sangiorgi, Direttore artistico del MEI – Meeting delle Etichette Indipendenti, e dal famoso cantautore italiano “Ron”. Oltre ad essere il vincitore assoluto Salamone, ha vinto anche il premio per il miglior testo e la miglior musica, per i quali è stato premiato da Andrea Vianello e Carlo Marrale. Sono inoltre previsti premi speciali per il miglior testo, per la migliore interpretazione, per la migliore musica e per la miglior interpretazione di un brano del grande Bruno. Non mancheranno gli ospiti d’onore come nelle scorse edizioni. A condurre la competizione ritorna il giornalista musicologo Marino Bartoletti insieme all’attrice Francesca Ceci. La novità di quest’anno è che la selezione dei cinque finalisti avverrà in due fasi:
-  la Giuria del Premio Anacapri – Bruno Lauzi selezionerà fra tutte le canzoni regolarmente ammesse a selezione una rosa di quattro composizioni ed esprimerà un giudizio sintetico relativo ai soli finalisti prescelti stilando un documento che sarà conservato in busta chiusa. Tale giudizio è insindacabile. La Giuria comunicherà l’ammissione della canzone agli interessati;
- il quinto finalista verrà scelto dal pubblico tramite un “contest” online, sulla pagina facebook del premio (www.facebook.com/canzonedautoreanacapri) , che avrà la durata di almeno un mese;
Edizione dopo edizione, il “Premio Anacapri Bruno Lauzi – Canzone d’Autore” ha acquisito grande autorevolezza nel panorama della canzone italiana d’autore riscuotendo il favore e l’attenzione di importanti musicisti italiani. Ecco alcuni tra gli artisti intervenuti finora: Maurizio Lauzi, figlio del grande Bruno, Giuliano Sangiorgi, leader dei Negramaro, Ron, Gaetano Curreri, Ivan Cattaneo, Iskra Menarini, vocalist di Lucio Dalla, Edoardo Vianello, Peppino di Capri, Mariella Nava, Carlo Marrale, Franco Fasano e di scrittori, opinionisti e  giornalisti di grande prestigio tra cui: Andrea Vianello, direttore di RAI 3, Alessandro Cecchi Paone, Giampiero Mughini, Franco di Mare, Paolo Mieli e tantissimi altri. Una vetrina d’eccellenza che ha attirato l’attenzione di svariate trasmissioni televisive e radiofoniche tra le quali Unomattina, Tg3, Tg4, Rai RadioUno, Radio Kiss Kiss Italia,Radio Marte, Radio Base e Radio Venere.

Le domande di iscrizione dovranno pervenire entro il 30.06.2017. L’iscrizione al Premio è gratuita. I cinque finalisti saranno ospiti dell’organizzazione. Per altre informazioni contattare l’Ufficio Segreteria del Comune di Anacapri:
Tel. 0818387217 e-mail:premiolauzi@comunedianacapri.it
 _____________________________________________________________________

Dal 3 marzo Partono le iscrizioni per la seconda edizione di Romagna Mia 2.0 – Il Liscio nella Rete per la Notte del Liscio: partecipa e vinci un concerto in Romagna!

PARTONO LE ISCRIZIONI PER “ROMAGNA MIA 2. 0 – IL LISCIO NELLA RETE”
Per la SECONDA EDIZIONE della grande NOTTE DEL LISCIO del 9, 10 e 11 giugno 2017 sulla RIVIERA ADRIATICA e in ROMAGNA (con due appuntamenti speciali a Ferragosto)

In occasione di Sono Romagnolo, la fiera dell’identita’ romagnola che si tiene a Cesena dal 3 al 5 marzo 2017 partono le iscrizioni per la nuova edizione di “Romagna Mia 2.0 – Il Liscio nella Rete” per la seconda edizione della grande Notte del Liscio che si terra’ dal 9 all’11 giugno sulla Riviera Adriatica e in Romagna, oltre a due appuntamenti speciali a Ferragosto. Dal 3 marzo fino  al 2 maggio  sono aperte le iscrizioni, aperta a tutti gli artisti “under 35” tra band, cantautori, cantanti, rapper, jazzisti,  musicisti e artisti di ogni genere e stile,  provenienti da tutto il Paese e residenti in Italia, per reinterpretare i brani storici della tradizione della nostra Terra di Romagna. Tra i brani storici indicati  per una reinterpretazione segnaliamo tra i tantissimi:  Romagna Mia, Il passatore, Il valzer degli sposati , Io cerco la morosa, Un bès in biciclèta, Ciao Mare, Simpatia, La Mazurka di Periferia, Romagna e Sangiovese, Romagna Capitale, solo per indicarne alcuni tra i piu’ noti. Un elenco completo potrete trovarlo sui siti di www.casadei.it  e www.casadeisonora.it oltre ai siti di altre edizioni musicali legati alle tradizioni del Liscio di Romagna come la Galletti-Boston e di tutti gli altri editori di musica romagnola e ogni artista potra’ scegliere liberamente un brano della grande musica romagnola nota in tutto il mondo. I brani inviati via mail possono essere realizzati con ogni modalita’: con un semplice video in diretta girato con smartphone, con la registrazione di un live in diretta, con la registrazione di un brano in studio e ogni altra modalita’ che l’artista vorra’ trovare e desidera proporre. I brani saranno inviati via mail entro e non oltre il 10 giugno nelle modalita’: Link Mp3 leggero, Link daiTunes, Link da YouTube e/o altro canale sia video che streaming per ascolto, Modalita’ Wetransfer, Soundcloud, Bandcamp e  altra modalita’ similare e devono essere inviati a : mei@materialimusicali.it e devono contenere un brano reinterpretato della tradizione romagnola, bio e cv dell’ artista/band, link a foto e/o  video della band e artista, indirizzo postale completo, contatti mail e telefonici, profili sui social e quant’altro si ritenga utile e necessario con la causale “Partecipazione a Romagna Mia 2.0 per il 2017”. Il bando e’ lanciato dal MEI – Meeting delle Etichette Indipendenti in occasione de La Notte del Liscio del 9, 10 e 11 giugno 2017 (oltre a due appuntamenti speciali a Ferragosto) sulla Riviera Adriatica e in Romagna: il vincitore e/o gli eventuali  vincitori si esibiranno durante la Notte del Liscio dove potranno eseguire il brano prescelto e rivisitato e altri brani della tradizione romagnola e brani inediti legati all’innovazione nel liscio. Tutto il materiale deve pervenire  entro il 2 maggio e  non oltre. I vincitori saranno resi noti entro il 9 maggio (salvo proroghe) da una giuria coordinata dal Mei – Meeting delle Etichette Indipendenti. I vincitori ed eventuali altri selezionati saranno inseriti all’interno di una eventuale compilation on line che sara’ lanciata  in contemporanea con la Notte del Liscio. Il numero zero dello scorso anno vide la vittoria dei Kachupa con la versione 2.0 di Romagna Mia in chiave folk-world che esce ora su cd e vedra’ la partecipazione del gruppo grazie alla vittoria alla Notte del Liscio 2016. Mentre nell’edizione 2016 vinesro gli Ochtopus e si classificarono secondi i Vertigo e terzi i Minor Swing Quartet. I vincitori saranno dichiarati dalla giuria coordinata da Giordano Sangiorgi del MEI,  con la collaborazione dei cantanti e musicisti Mirko Casadei e Moreno Conficconi e saranno resi noti entro il 9 maggio (salvo proroghe) a un mese dalla nuova edizione della Notte del Liscio.

Per informazioni:
Mei – Meeting delle Etichette Indipendenti
0546.646012
 ___________________________________________________________________________


Il Premio Poggio Bustone si sposta e scende in piazza fra la gente 

La notizia è la proroga della scadenza per le iscrizioni della tredicesima edizione del Premio Poggio Bustone (http://www.premiopoggiobustone.com), uno dei più importanti premi dedicati alla musica d’autore di qualità. Che è rinviata al 21 maggio. Le semifinali sono previste per il giugno. Mentre le finali tornano ad essere, come tradizione, entro la prima decade di settembre. La realtà è che il Premio stesso si sta rimodulando chiamato dalla realtà a dare una risposta alle esigenze del territorio e alle necessità degli artisti: “Il terremoto – ci spiega il direttore artistico Maria Luisa Lafiandra - ci ha rubato i palchi. Anche Rieti e la sua provincia, se pure limitatamente agli edifici e alle infrastrutture, sono state devastate nel profondo dal sisma che non smette quotidianamente, nemmeno ora, di scuotere mura ed animi. E quando abbiamo dovuto e voluto pensare alla prossima edizione del Premio ci siamo ritrovati nel dubbio di poter avere un palco su cui fare esibire i nostri artisti. Questo da una parte. Dall’altra dobbiamo fare i conti con un altro tipo di devastazione, questa volta culturale: i cantautori di cui l’Italia è prolifica riescono sempre più a fatica a suonare, azzittiti da un mercato ogni giorno più sordo. Oramai non sognano più, non credono più ad un futuro.” Forte di queste considerazioni il Premio ha deciso di scendere in piazza: tutti gli iscritti selezionati per le semifinali verranno ascoltati nella complessità della propria proposta artistica presso gli straordinari Forward Studios di Grottaferrata: una preziosa occasione di incontro con le migliori professionalità del settore. Mentre le finali si svolgeranno unplugged fra le strade di Poggio BUSTONE e dei luoghi del terremoto. “Vogliamo riportare il sogno alla gente che ancora vive fra il terrore e le macerie. Non possiamo e non vogliamo chiedere alle amministrazioni locali di spendere in un palco. Così – spiega Maria Luisa Lafiandra – abbiamo pensato di portare la musica alla gente. Partiremo da Poggio Bustone dove ai ragazzi verrà chiesto di proporre OLTRE IL PROPRIO BRANO UNA cover di LUCIO Battisti direttamente fra la gente. E di lì, in un viaggio ideale lungo i luoghi dell’orrore, faremo alcune tappe NELL' AMATRICIANO E sulla Salaria armati della poesia e della musica dei nostri finalisti.” Ma non finisce qui: “L’impegno che vogliamo prendere quest’anno è anche quello di provare perlomeno a cercare qualche palco per i nostri artisti. Se lo meritano.”. Per iscriversi è sufficiente presentare la documentazione direttamente online (http://www.premiopoggiobustone.com): entro la scadenza del bando (data) dovrà sottoporre alla commissione fino ad un massimo di due brani. Le migliori proposte avranno accesso alle semifinali che, COME si diceva e come oramai tradizione da anni, avranno luogo presso i Forward Studios di Grottaferrata. Le finali del Premio si svolgeranno, come tradizione, entro la prima decade di settembre. Ricordiamo che il Premio è realizzato in collaborazione con il 
Comune di Poggio Bustone – Assessorato Sport Cultura e Turismo
 con il patrocinio della
Regione Lazio, Provincia di Rieti, Comune di Rieti, 5a Comunità Montana Montepiano Reatino,
Camera di Commercio di Rieti e della Riserva dei Laghi Lungo e Ripasottile
, con la partecipazione della
 Fondazione Varrone di Rieti.
_______________________________________________________________________________

Biella Festival si rinnovano le due Sezioni
La 19° edizione della rassegna riservata ai cantautori
La 2° edizione del concorso riservato ai videoclip musicali

E’ online il bando dell’edizione 2017 di Biella Festival che per il secondo anno consecutivo si presenta con due Sezioni. La prima è rappresentata dal tradizionale Biella Festival Autori e Cantautori che approda alla 19° edizione riservato alla canzone d’autore emergente indipendente. Per tutti è possibile l’iscrizione entro il 31 maggio 2017 con un brano rigorosamente inedito. La seconda, dopo il buon esito della passata edizione, è rappresentata dalla 2a edizione di Biella Festival Music Video, con la prestigiosa partnership dello storico “Cinecorriere” e con il portale “Colonne Sonore”, destinata ai registi e ai musicisti che abbiano realizzato nel 2016 un videoclip musicale. Anche in questo caso la scadenza è prevista per il 31 maggio 2017. Bandi e informazioni per le iscrizioni sul sito www.biellafestival.com oppure sul profilo Facebook di Biella Festival. Anche quest’anno Biella Festival raddoppia ed anticipa di una settimana il proprio svolgimento, previsto per le serate del 13 e 14 ottobre 2017, nella prestigiosa sede del Biella Jazz Club. La prima serata sarà riservata alla seconda edizione della rassegna Biella Festival Music Video che prevede l’invio del materiale filmato da cui saranno individuati i 10 videoclip musicali finalisti che saranno presentati a Biella. Il video che verrà premiato al Biella Festival Music Video godrà di una campagna di promozione in collaborazione con “Cinecorriere”. Sono in atto, infine, trattative di collaborazione con un festival dell’audiovisivo di respiro europeo e internazionale. La seconda serata, quella del 14 ottobre, sarà invece interamente dedicata alla 19° edizione di Biella Festival Autori e Cantautori. I brani che approderanno alla finale, individuati dalla Commissione d’ascolto coordinata dal direttore artistico di Biella Festival, Giorgio Pezzana, saranno dodici. L’artista vincitore, oltre alla tradizionale targa, riceverà in premio la possibilità di ottenere un finanziamento sino a 2.500 euro per realizzare un videoclip promozionale del brano inedito presentato al festival. Anche quest’anno è prevista la premiazione del miglior testo tra i dodici che approderanno alla finale. A sceglierlo sarà il Premio nazionale di poesia e prosa “Guido Gozzano” di Terzo/Acqui Terme, partner di Biella Festival ormai da una quindicina di anni. Biella Festival Autori e Cantautori, con il progetto “Una finestra sul mondo”, ha assunto sin dal 2009 una dimensione internazionali: alcuni artisti stranieri emergenti di area indipendente saranno chiamati a Biella per interpretare, in lingua italiana, una delle tre canzoni vincitrici della passata edizione, oltre ad un brano tratto dal loro repertorio, in lingua originale. Nel corso delle serate sarà assegnato anche il premio “musicamag.com” che per il secondo anno consegnerà il riconoscimento al brano-video considerato più meritevole tra quelli recensiti dalla rivista “Un’altra Music@” (www.musicamag.com) nell’arco temporale compreso tra l’ottobre 2016 ed il settembre 2017. Il vincitore di questo premio sarà invitato come ospite a Biella Festival ove sarà proiettato il suo video e sarà chiamata ad interpretare la canzone in esso contenuta. Biella Festival è un progetto realizzato dall’Associazione Artistica AnniVerdi con il sostegno della Regione Piemonte, della Provincia e della Città di Biella, dell’ ATL di Biella, della Fondazione Cassa di Risparmio di Biella, della Fondazione Fila Museum e della Fondazione Cassa di Risparmio di Torino.
_________________________________________________________________________

PREMIO LUNEZIA 2017  
NUOVE PROPOSTE 
ISCRIZIONI APERTE FINO AL 12 GIUGNO
Tanti big della musica a disposizione degli 8 finalisti
Rai Isoradio programmerà i brani in gara

Torna il Premio Lunezia Nuove Proposte! Band e Cantautori hanno tempo fino al 12 giugno per iscriversi, utilizzando l’apposita area sul sito www.lunezia.it.  Quella che arriva è un’edizione speciale, la prima che intensifica gli spazi e la promozione delle Nuove Proposte. L'appassionato lavoro della direttrice artistica Loredana D'Anghera, infatti, ha aggiunto una grossa novità a favore dei finalisti che conquisteranno il palco di Marina di Carrara il 21 e 22 luglio. Sono tanti i produttori attesi e, in particolare, alcuni big della musica si sono impegnati a offrire una collaborazione a uno degli otto finalisti (non necessariamente al vincitore).  A oggi, i big confermati per questa "Mission", sono Cesare Chiodo (musicista e produttore dei più grandi nomi della scena italiana), Mariella Nava (autrice e cantante), Grazia Di Michele (talent-scout, cantante, docente), Bungaro (autore e cantautore), Fabrizio Moro (cantautore), in particolare quest'ultimo offrirà al vincitore la possibilità di aprire i suoi concerti. Grazie a Loredana D'Anghera, altri big potranno aggiungersi a questa prodiga squadra che offrirà collaborazioni di varia natura (scegliendo finalisti diversi): duetti nei concerti o nei prossimi album, apertura degli spettacoli, produzioni discografiche, partecipazioni gratuite a master, co-scrittura di nuovi brani e molto altro ancora. Rai Isoradio programmerà i brani dei finalisti a partire dal 5 luglio e quindi il brano vincitore dopo le finali di Marina di Carrara. Il 3 luglio a Roma, nella sede dell'Accademia Spettacolo Italia, si svolgeranno le semifinali, seguite da referenti di Radio Rai e illustri personaggi del settore musicale. Il Premio Lunezia Nuove Proposte 2017 ha anche la sezione "Musicare i Poeti" (quest'anno dedicata a una lirica di Totò) e la sezione Autori di Testo. Tutte le informazioni per iscriversi sono reperibili sul sito www.lunezia.it - link "come partecipare", oppure ai numeri 347.3065739 – 347.2782390 – 328.5669549.

Sito web ufficiale: www.lunezia.it
______________________________________________________________________________


Festival dei Castelli Romani 
VI edizione

Sono aperte fino al 20 maggio le iscrizioni al concorso musicale internazionale che si terrà a Velletri (Palasport Baldinelli) dal 6 all’8 luglio 2017. Padrino della manifestazione: Cesareo degli Elio ELST. 

Si terrà dal 6 all’8 luglio 2017 a Velletri (Palasport Baldinelli) la sesta edizione del Festival dei Castelli Romani, il concorso musicale internazionale ideato dalla Guaranà Eventi di Francesca Cedroni che mira a promuovere musica inedita, originale e d’autore e a diffondere una nuova cultura musicale. Suddiviso nella sezione “cantautori” e “interpreti”, il contest, per partecipare al quale c’è tempo fino al 20 maggio 2017, mette in palio, oltre a premi in denaro, anche la realizzazione di un videoclip professionale. Contemporaneamente, sulla pagina ufficiale Facebook del festival, si terrà un web contest che mette in palio, per il brano con più like, un’esibizione dal vivo durante il festival. Anche per il web contest le iscrizioni sono aperte fino al 20 maggio.  Padrino della manifestazione, con la direzione artistica di Francesca Cedroni, è Cesareo degli Elio e le Storie Tese. Dall’edizione 2016 è stato istituito, in esclusiva per il Festival dei Castelli Romani, il “Premio Banco del Mutuo Soccorso” assegnato al miglior testo dal fondatore stesso del gruppo Vittorio Nocenzi.  Nel corso degli anni hanno calcato il palco del Festival dei Castelli Romani tanti artisti della scena nazionale ed indipendente, come Irene Grandi, Omar Pedrini, Dellera, The Niro, Cesareo, Bud Spencer Blues Explosion, Wrong On You, Galoni.  Anche nel 2017 si rinnova la partnership tra il Festival dei Castelli Romani e Doc Servizi, la prima rete di professioni che opera su piattaforma cooperativa, leader in Europa, da oltre 27 anni la casa di chi vuole essere musicista. Lavorando con i suoi 6.000 soci a sostegno e tutela dell’attività professionale e amatoriale di tutti i musicisti, supporta e insegna come operare in legalità e come gestire i diritti e doveri di chi fa della musica la propria vita. Il sodalizio tra le due realtà rafforza lo status del festival quale appuntamento imprescindibile della stagione artistica e culturale made in Italy. Regolamento e dettagli su: http://www.festivaldeicastelli.it
__________________________________________________________________________

Sono aperte le iscrizioni a
“GENOVA PER VOI” 
(talent per autori di canzoni)
“PROFESSIONE AUTORE”
(concorso artistico per autori televisivi)

ATID, con il sostegno di SIAE – Società Italiana degli Autori ed Editori, in collaborazione con Comune di Genova, Comune di Varazze e Comune di Ovada, presenta la quinta edizione di Genova per Voi, talent per autori di canzoni, e la prima edizione di Professione Autore, concorso artistico per autori televisivi. I premi saranno rispettivamente un contratto editoriale con Universal Music Publishing Ricordi e uno stage formativo presso una trasmissione di Reti Televisive Italiane S.p.A. (Mediaset). La Direzione Artistica è di Gian Piero Alloisio. La Direzione Organizzativa è di Franco Zanetti“ Fra le molte peculiarità di Genova per Voi delle quali andiamo, crediamo giustamente, orgogliosi” - dichiarano Alloisio e Zanetti -  “c’è quella di mettere direttamente in contatto il vincitore con il mondo della professione che desidera intraprendere, offrendogli l’opportunità di fare pratica all’interno di un’azienda importante. La novità della collaborazione con un’azienda di produzione televisiva, RTI / Mediaset, che è leader nel proprio settore così come Universal Music Publishing è leader nel settore delle edizioni musicali, conferma che Genova per Voi – Professione Autore è già una realtà importante e consolidata del mondo dell’industria dello spettacolo, e guarda con ottimismo e fiducia al futuro”. L’iscrizione a entrambe le iniziative è gratuita, così come lo sarà - vitto e alloggio compresi - la partecipazione dei finalisti ai seminari di perfezionamento, e scade mercoledì 31 maggio. L’azzeramento della quota associativa per gli under 31 è una delle numerose iniziative pensate dalla Società Italiana degli Autori ed Editori a favore dei giovani talenti musicali. In questa occasione tutti i finalisti, indipendentemente dall’età, beneficeranno dell’iscrizione gratuita per un anno a SIAE.

GENOVA PER VOI
Genova per Voi, talent per autori di canzoni, è prodotto da ATID con il sostegno di SIAE, Comune di Genova, Comune di Varazze e in collaborazione con Universal Music Publishing Ricordi, media partner Radio Zeta l’Italiana. Le quattro precedenti edizioni hanno scoperto grandi talenti come Federica Abbate, autrice di “hit” come “Roma-Bangkok” (Baby K feat Giusy Ferreri), “Nessun grado di separazione" (Francesca Michielin) e “21 grammi” (Fedez), e che al Festival di Sanremo del 2017 ha firmato due brani in gara:  “Il diario degli errori”, interpretato da Michele Bravi e "Il cielo non mi basta", cantato da Lodovica Comello. Non da meno è il varazzino Emanuele Dabbono che ha scritto, con e per Tiziano Ferro, hit come "Incanto" e “Il Conforto” entrambe presentate con grande successo nelle due ultime edizioni del Festival di Sanremo. Come Federica Abbate, anche Emanuele Dabbono ha collaborato alle successive edizioni di Genova per Voi, e sarà uno dei tutor che seguiranno i finalisti durante la settimana del laboratorio che avrà luogo a Varazze (SV). Fra gli altri tutor delle scorse edizioni: Franco Fasano, Claudio Guidetti, Carlo Marrale, Oscar Prudente, Diego Mancino, Massimo Morini, Vittorio De Scalzi, Mario Cianchi, Alessandro Raina, Zibba. Tra i finalisti delle scorse edizioni di Genova per Voi da segnalare anche Vincenza Casati (autrice nel 2016 per gli Stadio e per Irene Fornaciari), Michael Tenisci (autore con Tiziano Ferro, nel 2016, per Alessandra Amoroso), Lelio Morra (autore con Federica Abbate, nel 2014, per Deborah Iurato, ha firmato un contratto discografico con Universal Music).

GENOVA PER VOI
Nasce la partnership con il PREMIO BIANCA D'APONTE
Da quest'anno istituito anche il premio speciale “Le ragazze di Varazze" alla migliore autrice

A un mese dall'apertura delle iscrizioni alla quinta edizione di "Genova per Voi", il primo talent italiano per autori di canzoni, arriva un'importante novità: in partnership con il PREMIO BIANCA D'APONTE, nasce il premio speciale “Le ragazze di Varazze” (città in cui si svolgerà quest'anno la fase finale del talent) che andrà alla migliore autrice tra le finaliste. La più apprezzata da una giuria appositamente costituita riceverà una targa offerta dal Comune di Varazze e un weekend per due persone nella nota località della Riviera Ligure. Proprio per incentivare le iscrizioni da parte di giovani autrici, Genova per Voi ha attivato una partnership con il Premio Bianca d’Aponte. Il Premio Bianca d’Aponte, che giunge quest’anno alla XIII edizione, è un concorso nazionale per sole autrici e cantautrici, istituito in memoria della giovane cantautrice di Aversa (Caserta) scomparsa prematuramente a soli 23 anni. “In effetti, se solo quest’anno la collaborazione tra il nostro Premio e ‘Genova per Voi’ assume il crisma dell’ufficialità - dichiara Gaetano d’Aponte, patron del Premio Bianca d’Aponte -  la stessa è iniziata, nei fatti, sin dalla prima edizione del concorso ligure, quando ad affermarsi fu Federica Abbate che, dopo pochi giorni, si impose anche ad Aversa dove ebbe modo di conoscere Alfredo Rapetti Mogol (Cheope) e Giuseppe Anastasi con i quali ha avviato una lusinghiera collaborazione. É, comunque, motivo di orgoglio sapere che il nostro Premio viene ritenuto dagli addetti ai lavori tra quelli che meglio rappresentano il cantautorato femminile; al punto che se ‘Genova per Voi’ istituisce un riconoscimento speciale alla migliore autrice, diveniamo un riferimento certo e attendibile. Questo ci ripaga del tanto e duro lavoro sin qui svolto; lavoro che, sotto l’attenta, competente e amorevole guida del nostro compianto Direttore Artistico, Fausto Mesolella, ci ha consentito di raggiungere prestigiosi e lusinghieri obiettivi. Continuare senza di lui sarà impresa improba, ma faremo di tutto affinché ciò che lui ha creato (sua anche l’idea del Premio al femminile) non si svilisca o si perda”. Genova per Voi, talent per autori di canzoni, è prodotto da ATID con il sostegno di SIAE, Comune di Genova, Comune di Varazze e in collaborazione con Universal Music Publishing Ricordi, media partner Radio Zeta l’Italiana. Quest'anno, inoltre, gli stessi ideatori del talent, hanno dato vita, in collaborazione con il Comune di Ovada, alla prima edizione di Professione Autore, concorso artistico per autori televisivi che ha come premio uno stage formativo presso una trasmissione di Reti Televisive Italiane S.p.A. (Mediaset). Le quattro precedenti edizioni di Genova per Voi hanno scoperto grandi talenti come Federica Abbate, autrice di “hit” come “Roma-Bangkok” (Baby K feat Giusy Ferreri) e “Nessun grado di separazione" (Francesca Michielin). Non da meno è il varazzino Emanuele Dabbono che ha scritto, con e per Tiziano Ferro, hit come "Incanto" e “Il Conforto”. L’iscrizione a entrambe le iniziative è gratuita così come lo sarà - vitto e alloggio compresi - la partecipazione dei finalisti ai seminari di perfezionamento e scadrà, inderogabilmente, mercoledì 31 maggio. In questa occasione tutti i finalisti, indipendentemente dall’età, beneficeranno dell’iscrizione gratuita per un anno a SIAE.

Per maggiori info: talentgenovapervoi@gmail.com
___________________________________________________________________________


IN SCADENZA IL BANDO DI CONCORSO PER IL PREMIO BINDI 2017
DAL 7 AL 9 LUGLIO A SANTA MARGHERITA LIGURE, CON ZIBBA NUOVO DIRETTORE ARTISTICO E UN TRIBUTO A IVAN GRAZIANI

È in scadenza il 1° maggio il bando della 13a edizione del Premio Bindi di Santa Margherita Ligure (Ge), uno dei più prestigiosi concorsi e festival italiani di canzone d’autore, intitolato a Umberto Bindi, indimenticato musicista genovese. Da quest'anno la direzione artistica è affidata a Zibba, uno dei più stimati cantautori e autori italiani, già vincitore del Bindi nel 2011. Il festival si svolgerà fra il 7 e il 9 luglio e prevede fra l'altro, il 9, una serata di omaggio a Ivan Graziani. Il concorso è riservato a singoli o band che compongono le proprie canzoni. Non ci sono preclusioni per il tipo di proposte artistiche, da quelle stilisticamente più tradizionali a quelle più innovative. Fra tutti gli iscritti, una commissione selezionerà dieci artisti che si esibiranno nella finale dell’8 luglio a Santa Margherita Ligure, di fronte ad una prestigiosa giuria composta da musicisti, giornalisti e addetti ai lavori. Caratteristica del Premio Bindi è quella di non premiare una singola canzone ma l'artista nel suo complesso, dal momento che tutti i finalisti avranno modo di eseguire ben quattro canzoni, tre proprie e una cover. Decisamente interessante il novero dei premi, che quest'anno si arricchisce notevolmente. Ad esempio con la Targa “Giorgio Calabrese” assegnata al miglior autore in gara da Warner Chappell Music Italiana. Il 1° classificato riceverà invece una targa di riconoscimento e una borsa di studio. L’iscrizione è gratuita. La domanda deve essere spedita entro e non oltre il 1° maggio 2017 esclusivamente tramite il sito www.premiobindi.com nell’apposita sezione. Sul sito è disponibile anche il bando completo del concorso con il dettaglio dei vari premi. Il concorso è indetto dal Comune di Santa Margherita Ligure con il patrocinio della Regione Liguria. Le scorse edizioni del Premio sono state vinte da artisti che si sono spesso poi affermati nel mondo della musica: Lomè (2005), Federico Sirianni (2006), Chiara Morucci (2007), Paola Angeli (2008), Piji (2009), Roberto Amadè (2010), Zibba (2011), Fabrizio Casalino (2012), Equ (2013), Cristina Nico (2014), Gabriella Martinelli (2015), Mirko e il cane (2016).

Per maggiori informazioni:
Associazione Culturale Le Muse Novae – Tel 0185-311603 – www.premiobindi.com -

WARNER CHAPPELL
in collaborazione con IL PREMIO BINDI
ASSEGNERÀ AL MIGLIOR AUTORE IN GARA LA TARGA “GIORGIO CALABRESE”

WARNER CHAPPELL annuncia la sua collaborazione con il PREMIO BINDI 2017, uno dei più prestigiosi concorsi e festival italiani dedicati alla canzone d’autore attivo dal 2005, che si terrà il 7, 8 e 9 luglio a Santa Margherita Ligure. L’azienda leader nel campo dell’editoria musicale da oltre vent’anni, infatti, durante la tredicesima stagione del Premio Bindi assegnerà al miglior autore in gara la TARGA “GIORGIO CALABRESE”. Il premio offrirà all’autore, che non sarà necessariamente il vincitore del Primio Bindi 2017, la possibilità di collaborare con WARNER CHAPPELL MUSIC ITALIANA tramite un contratto di esclusiva come Autore per un anno. Da quest'anno la direzione artistica del PREMIO BINDI sarà affidata a Zibba, uno dei più stimati cantautori e autori italiani, già vincitore del Bindi nel 2011. Il concorso è riservato a singoli autori o band che compongono le proprie canzoni. Fra tutti gli iscritti, verranno selezionati da una commissione dieci artisti che si esibiranno nella finale dell’8 luglio a Santa Margherita Ligure, di fronte ad una prestigiosa giuria composta da musicisti, giornalisti e addetti ai lavori. Caratteristica del Premio Bindi è quella di non premiare una singola canzone ma l'artista nel suo complesso, infatti a tutti i finalisti verrà dato modo di eseguire ben quattro canzoni, tre di cui sono autori e una cover a scelta. Il 1° classificato riceverà una targa di riconoscimento e una borsa di studio. L’iscrizione è gratuita. La domanda dovrà essere spedita entro e non oltre il 1° maggio 2017 esclusivamente tramite il sito www.premiobindi.com nell’apposita sezione. Sul sito è disponibile anche il bando completo del concorso con il dettaglio dei vari premi. WARNER CHAPPELL MUSIC ITALIANA, da più di vent’anni tra le aziende leader nel campo dell’editoria musicale, di cui ROBERTO RAZZINI è Managing Director dal maggio del 2002. Divisione editoriale di Warner Music Group, WARNER CHAPPELL MUSIC ITALIANA, operando in tutti i settori in cui è presente la musica, sviluppa attività di ricerca e formazione di autori per la creazione di nuove composizioni musicali, offre servizi di gestione e tutela di repertori musicali esistenti, promuove collaborazioni con artisti e produttori per lo sviluppo di nuovi progetti. Sul fronte audiovisivo, collabora con case di produzione cinematografiche, televisive e agenzie di pubblicità, fornendo consulenze musicali in ambiti pubblicitari, televisivi e cinematografici.
____________________________________________________________________________

Premio Zonta in collaborazione con Lilith Festival

Mentre le organizzatrici sono al lavoro per dare vita alla settima edizione del Lilith Festival, che andrà in scena tra Piazza Matteotti e Piazza De Ferrari nei giorni 23, 24 e 25 giugno 2017 e che promette alcune sorprendenti novità, comunichiamo l’adesione, il sostegno e la collaborazione con Zonta Club Genova II che ha deciso di indire un concorso dedicato al mondo della musica d’autrice. Zonta Premia la Canzone d’Autrice, questo il nome del contest, nasce infatti per sostenere la presenza femminile nel panorama della canzone d’autore italiana. L’iscrizione è gratuita ed in palio vi è la produzione artistica ed esecutiva di un singolo e di un videoclip del brano vincitore, che verrà presentato dal vivo e premiato durante il prossimo Lilith Festival. Ci sarà tempo per iscriversi da oggi sino al 30 aprile 2017 con le modalità di cui al Regolamento ed alla Domanda di iscrizione reperibile su www.zontagenova2.org e su www.lilithassociazioneculturale.it
_____________________________________________________________________________

Il Premio Donida
alla ricerca di nuovi talenti musicali: audizioni a Roma domenica 11 giugno

È scattata la macchina organizzativa dell’ottava edizione del premio intitolato alla memoria del Maestro Carlo Donida e riservato ai giovani cantautori.
Per iscriversi alla terza sessione di audizioni, che si svolgeranno all’Officina Musicale (ex Vetreria) di via Nobel, a Roma, c’è tempo fino a mercoledì 7 giugno. Poi il Premio Donida farà tappa a Palermo, Napoli e Milano. La serata finale, in cui verrà annunciato il vincitore, è in programma nel capoluogo lombardo il 30 ottobre

Nuovi talenti della musica italiana cercansi. È dedicato ai giovani compositori, autori, cantautori e interpreti il Premio Donida, giunto quest’anno all’ottava edizione e intitolato alla memoria di Carlo Donida, uno dei più noti compositori del Novecento, autore di brani molti famosi (tra cui “Al di là”, interpretato da Betty Curtis e Luciano Tajoli, che ha trionfato al Festival di Sanremo nel 1961, “Le colline sono in fiore” e “Gli occhi miei” cantati, rispettivamente, da Wilma Goich e da Dino). Con Mogol, Donida ha lavorato alla realizzazione di ben 126 canzoni e il grande Lucio Battisti ne ha interpretate quattro scritte da lui, tra cui “La Compagnia”. Nel 2016 il premio è stato assegnato al rapper Dobro con “Aria”. Come nel suo caso, anche quest’anno il brano del vincitore sarà distribuito in tutti i maggiori store digitali dalle edizioni Universal Music Publishing Ricordi Srl, storica casa editrice dei brani del Maestro Donida, e avrà una promozione radiofonica di 90 giorni in radio, tv e carta stampata a cura dell’ufficio stampa Chiasso. La giuria che assegnerà il prestigioso riconoscimento sarà composta da nomi illustri del panorama musicale italiano, tra cui autori, compositori, editori, discografici e critici. Monica Donida, Massimo Satta e SimonLuca costituiscono la direzione artistica, mentre i partner dell’ottava edizione sono AllMusic Italia, TgEvents, Muovi la Musica e Fotoidea Sonia. 

Roma: iscrizioni e audizioni all’Officina Musicale (ex Vetreria)
Le iscrizioni per partecipare alla nuova edizione si sono aperte il 23 marzo scorso. Come di consueto, il concorso è articolato in tre fasi (audizioni, semifinali e serata finale con la premiazione del vincitore). La prossima sessione di audizioni si svolgerà a Roma domenica 11 giugno presso l’Officina Musicale (ex Vetreria) di via Alberto Nobel 36. Per iscriversi ci sarà tempo fino a mercoledì 7 giugno. Poi il Premio Donida farà tappa a Palermo (18 giugno), Napoli (18 luglio) e Milano (in settembre). Sempre nel capoluogo lombardo è in programma, il 30 ottobre prossimo, la serata finale, con la premiazione del vincitore dell’ottava edizione. Tutte le informazioni relative al Premio Donida (comprese le modalità di partecipazione) sono disponibili on line su www.premiodonida.it

Facebook: https://www.facebook.com/premio.donida; Twitter: @premiodonida
_____________________________________________________________________________

BMA - BOLOGNA MUSICA D’AUTORE 
IL FESTIVAL ITALIANO PER GIOVANI CANTAUTORI 
VA IN SCENA A BOLOGNA AL TEATRO IL CELEBRAZIONI IL 7 OTTOBRE 2017

BOLOGNA MUSICA D’AUTORE – BMA, progetto ideato e promosso da Fonoprint e patrocinato dal Comune di Bologna, nasce da due assunti importanti che rendono il capoluogo emiliano luogo ideale e privilegiato dove pensare, produrre musica d’autore e scoprire talenti come Bologna Città Creativa della Musica UNESCO e Bologna Città di Cantautori. BMA è un concorso canoro riservato a giovani cantautori (singoli o in gruppo, di età compresa tra i 16 e i 36 anni) e ha l’obiettivo di scoprire ed esaltare il loro lato artistico, di presentarli sulla scena musicale nazionale e di valorizzarne l’aspetto autorale. Premesse queste che hanno fatto guadagnare al progetto un’importante partnership con Area Sanremo, uno dei concorsi canori più prestigiosi in Italia perché consente ai partecipanti di arrivare al palcoscenico del Teatro Ariston. “Ho cercato di trasferire in questo progetto un mio sogno e una mia passione: la musica e le canzoni autorali, un percorso di emozioni che non ha eguali e che ti arricchisce sempre - spiega Leopoldo Cavalli imprenditore bolognese oggi proprietario di Fonoprint - Credo inoltre che Bologna, culla di molti cantautori, sia la città ideale per scoprire e coltivare quelli che saranno gli artisti di domani…” I candidati del BMA dovranno inviare due brani inediti, già depositati in SIAE, della durata massima di 3ʼ30” di cui devono necessariamente essere autori o coautori, e un video di accompagnamento entro il 31 maggio 2017. BMA selezionerà i migliori 20 artisti. A tutti i partecipanti esclusi dalla suddetta rosa sarà comunicato per iscritto, entro il 30 giugno 2017, l’esito della loro partecipazione e una scheda di commento relativa alla canzone ritenuta migliore tra le due inviate. I 20 selezionati parteciperanno ad audizioni dal vivo presso gli studi di Fonoprint tra il 24 e il 25 luglio 2017, al termine delle quali saranno scelti gli 8 finalisti che parteciperanno alla serata finale del 7 ottobre 2017 presso il Teatro Il Celebrazioni di Bologna. La serata finale sarà un vero e proprio show in cui, oltre ai giovani partecipanti al concorso, si esibiranno sul palco ospiti consacrati e artisti emergenti. Al termine dell’evento sarà premiato il vincitore della I Edizione di BMA in base alle precedenti valutazioni della Giuria, composta da importanti influencer del mondo della musica e in particolare: Vittorio Corbisiero, Direttore Artistico di Fonoprint; Guido Elmi, Produttore Discografico; Claudio Ferrante, Presidente e fondatore di Artist First; Antonello Giorgi, Musicista; Carlo Marrale, Autore e Musicista; Roberto Razzini, AD di Warner Chappell; Stefano Senardi, Discografico e Consulente Artistico; Riccardo Vitanza, Esperto di Comunicazione, Amministratore Unico e Direttore Generale di Parole e Dintorni; Andrea Vittori, Fondatore di MA9 Promotion; Fio Zanotti, Arrangiatore e Produttore Discografco. Al vincitore sarà assegnato un contratto discografico ed editoriale con Fonoprint per la realizzazione di un EP e di un videoclip (con un valore commerciale complessivo di oltre 20.000 Euro). Saranno infine assegnati un “Premio della Critica per il Miglior Testo” e un “Premio per la Miglior Musica” entrambi del valore di 2.500 Euro. “Abbraccio sempre volentieri questo tipo di iniziative che permettono di stare a contatto con nuovi talenti e ritengo sia il modo migliore per scoprire gli artisti del futuro". (Fio Zanotti) “Sono molto felice e onorato di essere coinvolto da Fonoprint in questa iniziativa. BMA è un’operazione lodevole nel suo intento di dare spazio e voce ai giovani talenti. Ritengo che questo impegno di Fonoprint sia di grande coerenza con il ruolo che quest’Azienda ha giocato nel mondo della musica, non solo del nostro Paese, nel corso dei suoi primi 40 anni di storia. Sostenere la musica e i giovani, vuol dire sostenere la cultura e il futuro della nostra Società.”  (Roberto Razzini)“Fonoprint è un punto di riferimento assoluto, un autentico tempio della musica. La sfida di scovare i talenti e i successi di domani passa anche attraverso una iniziativa come questa, di cui sono orgoglioso di fare parte”. (Claudio Ferrante) “BMA è un’eccellente opportunità, unica nel panorama italiano, per tutti gli aspiranti cantautori per ottenere, già dalle prime fasi, una grande visibilità fra gli addetti del settore. Per la prima edizione abbiamo l’onore di ospitare una giuria di eccellenza composta da grandi professionisti della musica. Oggi le canzoni d’autore di qualità scarseggiano, la figura del cantautore è da proteggere, salvaguardare e promuovere in tutti i modi, affinché non vada disperso il patrimonio artistico musicale italiano. Fonoprint, attraverso il BMA, vuole rimettere il cantautorato al centro dell’attenzione di Bologna e del mercato musicale.”
_______________________________________________________________________________


Estese le iscrizioni per l’International Blues Challenge 2018

Continuano le iscrizioni per le selezioni 2017 all’Intenational Blues Challenge (IBC) che si terrà all’inizio del prossimo anno a Memphis, Tennessee. Come ormai consuetudine Deltablues Rovigo, in collaborazione col Rootsway Festival e il magazine trimestrale Il Blues, organizzano l’annuale gara di selezione – come previsto e caldamente consigliato dall’organo organizzativo, The Blues Foundation – al fine di determinare quale sarà il rappresentante italiano che avrà il diritto di partecipare al grandissimo evento che si terrà nei famosi locali lungo Beale Street di Memphis, la via del Blues per eccellenza, e all’Orpheum Theatre della celebre città americana adagiata sulla riva destra del maestoso Mississippi River. La competizione non può essere considerata per "principianti" e i suoi obiettivi dichiarati sono quelli di ricercare la miglior Blues Band emergente e/o il miglior duo/solista Blues emergente, sia negli USA che a livello internazionale. Non a caso l’International Blues Challenge è ritenuto il più importante evento di questo tipo a livello mondiale. L’iscrizione alle selezioni IBC 2017 è sottoposta ad una quota di iscrizione fissata in € 10,00 per i solo/duo, e di € 20,00 per le formazioni da 3 elementi in su.

Per maggiori informazioni e per scaricare regolamento e band form CLICCA QUI

Il materiale dovrà essere inviato entro e non oltre il 21 maggio 2017
_______________________________________________________________________________

PREMIO LELIO LUTTAZZI


La Fondazione Lelio Luttazzi, in collaborazione con Isola degli Artisti, in ottemperanza all'Articolo 6 del Regolamento*, rende noto che la Commissione di valutazione del Premio Lelio Luttazzi ha posticipato al 20 maggio 2017 il termine utile per iscriversi al Concorso dedicato ai Giovani Pianisti Jazz e Cantautori. In seguito alle numerosissime richieste di partecipazione, si comunica inoltre che il limite d'età richiesto è stato ampliato dai 16 ai 32 anni (compiuti o da compiersi entro il 31 dicembre 2017). Per iscriversi bisogna attenersi al Regolamento e scaricare la Domanda di partecipazione qui: https://www.premiolelioluttazzi.it/home. La seconda edizione del Premio Lelio Luttazzi ha avuto i Patrocini di: Presidenza del Consiglio dei Ministri, Mibact, Comune di Roma Assessorato alla Crescita Culturale, Comune di Trieste e il Sostegno di: SIAE - Società Italiana degli Autori ed Editori, Fondazione CRTrieste, Isola degli Artisti.

*Articolo 6 – Modifiche del Regolamento
Nel periodo di vigenza del presente regolamento l’Organizzazione ha facoltà di apporvi modifiche ed integrazioni a tutela e salvaguardia del livello artistico della rassegna, facendo tuttavia salvo lo spirito e l’articolazione della manifestazione.
________________________________________________________________________________


YouTube Music Contest 2017

Ha avuto inizio lo scorso 13 febbraio la seconda edizione del YouTube Music Contest, un concorso online gratuito promosso dall’Associazione Musicale Symphonos il cui scopo sarà quello di lanciare i talenti più interessanti di qualsiasi genere musicale. Il YouTube Music Contest si svolgerà prevalentemente sul palcoscenico virtuale messo a disposizione da YouTube e su Facebook, dove si terranno le votazioni. Una giuria di esperti del settore musicale valuterà i contendenti, il loro talento e la loro passione, a prescindere dal genere musicale proposto. L’iscrizione al YouTube Music Contest è totalmente gratuita e il contest è diviso in due diverse categorie, quella dei cantautori e quella delle band. Entrambi, potranno accedere a un premio finale in palio dal valore superiore ai 2000€. A decretare i vincitori, a seguito delle votazioni in rete, sarà una giuria di professionisti del mondo dello spettacolo: la cantante e vocal coach Lilla Costarelli, il Manager e Produttore discografico dell’agenza Musica e Suoni Sebastiano La Ferlita, il musicista, compositore e arrangiatore Franco Lazzaro, il personal manager di Fiorello, Pooh e Mario Biondi Sebastiano Piccione e il cantautore Vincenzo Spampinato. Il YouTube Music Contest offre a tutti i musicisti partecipanti un ascolto critico e costruttivo della propria musica, effettuato da esponenti e operatori del settore discografico. Gli artisti in gara potranno ricevere, così, preziosi consigli dei quali poter fare tesoro per spiccare le ali nel mondo della musica. Inoltre non c’è nessuna limitazione di genere, il YouTube Music Contest è aperto a tutti, perché non si può mai sapere dove si nasconde il vero talento. Il primo classificato vincerà la produzione di un EP ed un contratto discografico e di distribuzione digitale, che comprende la registrazione, il mixaggio, il mastering professionale e post-produzione completa, con distribuzione digitale negli stores online nazionali ed internazionali. Il secondo classificato avrà la possibilità di vincere la produzione di un singolo ed un contratto di distribuzione, che comprende la registrazione professionale, mastering, post-produzione completa e distribuzione negli stores digitali. L’opportunità offerta dal YouTube Music Contest e dall’Associazione Musicale Symphonos rappresenta un ottimo trampolino di lancio per far conoscere la propria musica e il proprio talento a un pubblico molto vasto. La giuria, di fama nazionale, valuterà i partecipanti al concorso e decreterà i vincitori. YouTube Music Contest è un’opportunità imperdibile per incanalare il proprio talento musicale.
_______________________________________________________________________________

A due anni dalla scomparsa del celebre produttore torinese Carlo U. Rossi, l’Associazione Culturale Musicale nata in sua memoria con l’obiettivo di valorizzare una professionalità da sempre cruciale nella filiera della produzione discografica, presenta il suo primo progetto.

Con il contributo della Compagnia di San Paolo, che ha sostenuto l'iniziativa, l'Associazione istituisce una borsa di studio per premiare i giovani produttori piemontesi fortemente motivati e di talento:

Borsa di studio Carlo U. Rossi in Creative Media Industries

La borsa è rivolta a giovani neolaureati, residenti o domiciliati in Piemonte, che si distinguano nell'ambito della produzione artistica e del sound engineering. Il master si terrà presso il prestigioso SAE Institute di Milano e avrà inizio nel mese di settembre 2017: per 16 mesi il borsista potrà accedere ad una formazione unica in Italia con professionisti dell’industria creativa provenienti da ogni parte del mondo. Siamo felici di poter partire con questo primo importante passo, che segue gli ideali che hanno contraddistinto il percorso di vita e quello professionale di Carlo U. Rossi. Infatti, riconoscere e valorizzare l’eccellenza, promuovere la crescita di talenti, divulgare la conoscenza musicale e incentivare la produzione sono le finalità che l’Associazione intende perseguire e  che ha inserito nel proprio statuto. Molti amici hanno già aderito all’iniziativa e altri ancora crediamo aderiranno in futuro per sostenere un progetto nato dall’amore per la musica, quella buona e ben prodotta! Grazie a: Beppe Carruozzo | Persiana Jones, Luca De Gennaro | MTV, Marco Ciari e Vittorio Musso, Slep, Madaski e Bunna | Africa Unite, Luca Morino e Fabio Barovero | Mau Mau, Naska e Oskar | Statuto, i Punkreas, Ferdi, Max Casacci e Davide Boosta Dileo | Subsonica, Cato Senatore | Bluebeaters, i Negrita, Rocco Papaleo, Nina Zilli, Baustelle… Le domande di borsa di studio dovranno essere inviate all'indirizzo mail:  master@associazionecarlourossi.it entro e non oltre il 15 giugno 2017.

Sul sito www.associazionecarlourossi.it è inoltre possibile visionare il regolamento completo e i criteri di assegnazione della borsa.

“C’è un solo modo per fare le cose ‘quello giusto!’ che guarda caso coincide con il mio.” Carlo U. Rossi
________________________________________________________________________________

I musicisti del futuro in concorso con Gewa e Cremona Musica

"Gewa Young Contest" per violinisti, violisti e violoncellisti dai 6 ai 14 anni
Dal 13 maggio al 1° ottobre cinque selezioni regionali in tutta Italia e finale nazionale nella patria di Stradivari e Monteverdi

Gewa Music in collaborazione con Cremona Musica organizza un inedito concorso per talenti in erba degli strumenti ad arco, strutturato su cinque selezioni regionali e una finale nazionale: il “Gewa Young Contest” è riservato ai violinisti, violisti e violocellisti fra i 6 e 14 anni e mette in palio non solo un montepremi di 1.000 euro, ma anche l'opportunità di esibirsi con l’Orchestra D’Archi Arrigoni. SELEZIONI IN TUTTO LO STIVALE. Lo speciale tour di Gewa Music – azienda tedesca leader nel settore degli strumenti musicali acustici meccanici – su e giù per lo Stivale partirà da Reggio Calabria il weekend del 13 e 14 maggio (info su www.bomu.it) per poi attraversare lo Stretto e fare sosta a Rocca di Capri Leone, in provincia di Messina, il fine settimana successivo, il 20 e 21 Maggio (www.pentamusa.com). Terza tappa in Sardegna, precisamente al teatro Verdi di Sassari, sabato 27 e domenica 28 maggio (www.3mmusica.it), prima del trasferimento a Castrezzato, nel Bresciano, nelle giornate del 9 e 10 giugno (www.cavallimusica.com). L'ultimo atto delle fasi regionali è fissato per il 24-25 giugno a Roma (www.chromaviolini.it). FINALE NELLA CAPITALE DELLA MUSICA. I vincitori di ogni categoria in ciascuna delle selezioni si qualificheranno per la finalissima che si terrà il 30 settembre e il 1° ottobre a Cremona – patria di Stradivari e Amati, di Monteverdi e Ponchielli – all'interno della 30esima edizione di Cremona Musica, la manifestazione dedicata agli strumenti musicali d'alto artigianato con un denso programma di eventi culturali fra concerti con prestigiosi musicisti, workshop e masterclass con esperti del settore. Ed è proprio sul palco allestito nella capitale della liuteria che il vincitore suonare con l’Orchestra D’Archi Arrigoni. VISIBILITA’ E FORMAZIONE. Gewa Music e Cremona Musica hanno unito le forze con l'obiettivo di valorizzare le nuove leve degli strumenti ad arco offrendo ai giovani musicisti un'occasione formativa qualificante all'interno di contesti altamente professionali, sia per la fama e la competenza dei giurati chiamati a valutare i concorrenti in ogni data, sia per il pregio dei palcoscenici appositamente selezionati. Il “Gewa Young Contest”, dunque, rappresenta, da un lato un confronto professionale e, dall'altro, un'esperienza indimenticabile.
_________________________________________________________________________


INTERNATIONAL CHAMBER MUSIC COMPETITION
Pinerolo e Torino Città Metropolitana
5-11 Marzo 2018

Sono aperte le iscrizioni alla prossima edizione dell’International Chamber Music Competition "Città di Pinerolo e Torino – Città metropolitana", il concorso di musica da camera, membro della World Federation of International Music Competitions di Ginevra, che si svolgerà tra Pinerolo e Torino dal 5 all’11 marzo 2018. La giuria d’eccezione è formata da Michael Collins clarinetto (Regno Unito), Thomas Demenga violoncello (Svizzera), Pavel Gililov pianoforte (Russia), Alberto Miodini pianoforte (Italia), Natasha Prishepenko violino (Russia), viola da definire, Marco Zuccarini direttore d’orchestra (Italia). Nel 2016 la prestigiosa giuria ha assegnato il montepremi complessivo di 23.000 euro selezionando i vincitori tra i 100 musicisti delle 42 formazioni under 33 di musica da camera in gara, provenienti da tutto il mondo.

Sono ammesse le seguenti formazioni, la cui età media dei componenti non superi i 33 anni al 01/03/2018:
- duo (pianoforte a 4 mani; violino e pianoforte; viola e pianoforte; violoncello e pianoforte; clarinetto e pianoforte)
- trio (violino, violoncello e pianoforte; clarinetto, violoncello e pianoforte)
- quartetto (violino, viola, violoncello e pianoforte; due violini, viola e violoncello)
- quintetto (due violini, viola, violoncello e pianoforte; clarinetto, due violini, viola e violoncello; due violini, due viole e violoncello)
- sestetto (due violini, due viole e due violoncelli).

Per informazioni:
Accademia di musica di Pinerolo
tel 0121-321040 - 3939062821
_________________________________________________________________________


ORCHESTRA POPOLARE DI PUGLIA
Selezioni aperte fino al 26 Maggio

C’è tempo sino al 26 maggio per partecipare alle selezioni della nuova Orchestra Popolare di Puglia che giovedì 29 giugno debutterà all’interno della Rassegna Suoni di Puglia di GalatinArte, promossa dal Comune di Galatina e dalle associazioni culturali Manigold e Radicanto e sostenuta dalla Regione Puglia, dal Teatro Pubblico Pugliese e da Puglia Sounds.

PROGETTO
La Puglia è una regione musicalmente ricca e diversificata: dal Salento al Gargano, passando per la Terra di Bari, tradizioni musicali antiche si nutrono oggi di un intenso movimento di riscoperta e innovazione, nell’idea di una tradizione in un continuo movimento che rivive ogni giorno nelle voci e negli strumenti di chi la risuona, con sensibilità moderna e passione autentica. Sotto questa ipotesi nasce la volontà di un ensemble, l’Orchestra Popolare di Puglia, che raccolga musicisti provenienti da tutta la Regione, che riuniscano il proprio desiderio di ricerca e approfondimento dei repertori popolari pugliesi e che al contempo si spingano verso le nuove direzioni della musica tradizionale, con uno sguardo al Mediterraneo. Uno sguardo al passato rivolto alle influenze che si sono stratificate grazie alle dominazioni e agli attraversamenti di cui la Puglia si è nutrita nel corso della sua storia e uno sguardo al futuro, agli incontri con le tradizioni dei paesi che si affacciamo sul Mare di mezzo, dal Nord Africa ai Balcani, dall’Occitania all’Andalusia.

SELEZIONI
I musicisti pugliesi che intendano partecipare alla selezione dovranno compilare e inviare entro il 26 maggio la domanda di partecipazione assieme ad un clip video con una performance musicale di un brano (preferibilmente tradizionale) da cui si possa evincere la personale padronanza dello strumento e trasmetterlo all’indirizzo orchestrapopolaredipuglia@gmail.com Gli strumenti accolti sono: strumenti ad arco; strumenti a corda; strumenti a fiato; fisarmoniche e organetti; percussioni. I musicisti che supereranno la selezione entreranno a far parte dell’organico della nuova Orchestra Popolare di Puglia che debutterà giovedì 29 giugno in Piazza San Pietro a Galatina in occasione dei festeggiamenti dei Santi Patroni. Per l’evento la neonata orchestra incontrerà la compagnia del coreografo francese Alexandre Roccoli, la musica elettronica della tunisina Deena Abdelwahed e numerosi protagonisti d’eccellenza del panorama musicale e coreutico pugliese, che presenteranno al pubblico il frutto di un lavoro collettivo ad hoc svolto nel corso di una residenza per artisti, ricercatori e operatori culturali denominata PauLAB sulle musiche, le danze e i rituali del patrimonio immateriale salentino. La Rassegna Suoni di Puglia, inserita nel più vasto programma di GalatinArte proporrà inoltre, a partire dal 27 maggio, una serie di concerti in Piazza Galluccio a Galatina - con la direzione artistica del musicista, compositore e cantante Claudio Prima - che culminerà nella settimana del tarantismo a fine giugno, in occasione dei festeggiamenti dei Santi Patroni Pietro e Paolo. Ospiti cinque gruppi provenienti dalle diverse province pugliesi che operano nell'ambito della ricerca attorno alla musica tradizionale e che indagano sulle sue radici e sulle sue possibili evoluzioni: Skanderband (sabato 27 maggio), La taricata (sabato 3 giugno), BandAdriatica (sabato 10 giugno), Uaragniaun (sabato 17 giugno), Sossio Banda (sabato 24 giugno).

Info
3475468393 - 3476184821