Contests

Concorsi e premi della scena folk, world e cantautorale in Italia...


“Cantar Venezia. Canzoni da battello” di
RACHELE COLOMBO
vince
il Premio Nazionale Città di Loano

A Blogfoolk il premio Realtà Culturale 2017. Ai Fratelli Mancuso il premio alla carriera

La giuria del Premio Nazionale Città di Loano per la musica tradizionale italiana ha assegnato il Premio Miglior Album 2016 al disco “Cantar Venezia. Canzoni da battello” (Nota Records) di Rachele Colombo. Il riconoscimento alla migliore produzione musicale del 2016 è stato decretato da una prestigiosa giuria composta da oltre sessanta giornalisti musicali.“Coniugare ricerca d’archivio, contestualizzazione storica e un modello di riproposta attuale è quello che ha fatto Rachele Colombo. Dal prezioso e quasi sconosciuto patrimonio delle Canzoni da battello del Settecento veneziano, sulla base degli studi e della collaborazione di Paola Barzan e Guglielmo Pinna, Rachele Colombo “estrae” 40 brani esemplari che reinterpreta in 2 CD, proponendoli con partiture attualizzate. Una sorta di moderno canzoniere per un antico repertorio per certi versi dimenticato ma che è fondamentale valorizzare”. “Cantar Venezia”, insomma, rappresenta un traguardo importante, non solo per la carriera di Rachele Colombo. Nel suo percorso si annodano fili secolari, si permette di tramandare un modo di scrivere e cantare in battello che non va assolutamente perduto. Sicuramente, un progetto in sintonia con gli intenti del Premio. Assegnati dalla direzione e dall’organizzazione del Premio Città di Loano anche il Premio alla Carriera e il Premio alla Realtà Culturale 2017.
Il Premio alla Carriera 2017 sarà consegnato ai Fratelli Mancuso con la seguente motivazione: “La tradizione siciliana, intesa come uno scrigno aperto, che si mescola con i viaggi e le esperienze personali, biografiche, dei Fratelli Mancuso, li ha resi un elemento musicale e culturale unico per salvaguardare e rendere sempre più viva la musica popolare in Italia. Nella loro lunga storia, in mezzo a riconoscimenti e a collaborazioni importanti, alla partecipazione a concerti, a colonne sonore, a progetti di divulgazione e insegnamento rilevantissimi, spicca sempre il senso dell’appartenenza, non solo insulare, ma soprattutto umana, a una storia che fa del viaggio un elemento essenziale e delle radici la componente necessaria per andare avanti”.
Il Premio Realtà Culturale 2017 sarà assegnato a Blogfoolk con la seguente motivazione: “Un progetto che unisce una profonda curiosità a una altrettanto profonda conoscenza della musica popolare, e non solo. Gli orizzonti di Blogfoolk hanno trasceso il semplice formato del blog per incarnare una vera e propria testata culturale, minuziosa, appassionata. Nelle mani del suo fondatore, Salvatore Esposito, e del direttore Ciro De Rosa, questo progetto ha attraversato zone sempre più vaste, restituendo anche in Italia alla parola folk la sua necessaria terza dimensione”.

Il Premio Città di Loano, nato tredici anni fa, con la direzione artistica di John Vignola, promuove e valorizza la produzione contemporanea di musica tradizionale di radice italiana attraverso il coinvolgimento di artisti, etichette discografiche, giornalisti e operatori culturali.

La classifica del Premio al miglior Album 2016
1° posto
Cantar Venezia. Canzoni da battello (Nota Records) Rachele Colombo

2° posto 
Voltarelli canta Profazio (Squilibri) Peppe Voltarelli

3° posto
Com un soldat (Microscopi/Tronos) Claudia Crabuzza

4° posto 
Lotto Infinito (Sony Music) Enzo Avitabile
Sale (Le Fate Editore) Carlo Muratori 

6° posto
Antico (Origine Records/Believe Digital) Alfio Antico

7° posto
Nel vivo di una lunga storia (Squilibri) La Macina
Canzoni della Cupa (La Cupa/Warner Music) Vinicio Capossela

9° posto
In 'sta via (Atelier Calicanto/Felmay) Roberto Tombesi

10° posto
Ballate d'argilla (autoproduzione) Giuseppe D'Avenia D'Andrea
Fiore de niente (Goodfellas) Il Muro del Canto
Musica Endemica (Marduk/Self) Lou Dalfin
50 anni di buona compagnia (FoxBand/Edel) Nuova Compagnia di Canto Popolare
Fiumerapido (Finisterre) Zampogneria
_________________________________________________________________________

TARGHE TENCO
IL MAGGIOR RICONOSCIMENTO DELLA CANZONE D’AUTORE ITALIANA

I VINCITORI  
DISCO IN ASSOLUTO Claudio Lolli - Il grande freddo
OPERA PRIMA Lastanzadigreta - Creature selvagge
CANZONE SINGOLA Brunori Sas - La verità
ALBUM IN DIALETTO Canio Loguercio e Alessandro D'Alessandro - Canti, ballate e ipocondrie d’ammore
INTERPRETE DI CANZONI Ginevra Di Marco - La Rubia canta la Nega

19-20-21 OTTOBRE
RASSEGNA DELLA CANZONE D'AUTORE
PREMIO TENCO 2017

CLAUDIO LOLLI, BRUNORI SAS, LASTANZADIGRETA, GINEVRA DI MARCO E CANIO LOGUERCIO E ALESSANDRO D’ALESSANDRO sono i vincitori delle Targhe Tenco 2017, il riconoscimento assegnato dal 1984 ai migliori dischi italiani di canzone d’autore usciti nel corso dell’anno trascorso. Gli artisti e i progetti discografici sono stati votati dalla più ampia giuria in Italia composta da giornalisti e critici musicali. Il cantautore, poeta e scrittore, CLAUDIO LOLLI con l’album IL GRANDE FREDDO (etichetta La Tempesta Dischi) si aggiudica la Targa Tenco per il Disco in assoluto. Gli altri finalisti erano Baustelle con L’amore e la violenza; Paolo Benvegnù con H3+; Brunori Sas con A casa tutto bene; Edda con Graziosa utopia; Le luci della centrale elettrica con Terra. BRUNORI SAS con la canzone LA VERITÀ (Dario Brunori) è il vincitore della Targa per la Miglior Canzone, che, ricordiamo, va agli autori dei brani e non agli interpreti. A contendersi il primo posto: Baustelle con Amanda Lear; Michele Gazich con Storia dell'uomo che vendette la sua ombra; Canio Loguercio e Alessandro D'Alessandro con Ballata dell’ipocondria (o del vibrione innamorato); Ermal Meta con Vietato morire. Per la sezione Opera Prima la vittoria è andata al collettivo LASTANZADIGRETA con CREATURE SELVAGGE (Sciopero Records). Facevano parte delle nomination: Blindur con Blindur; Colombre con Pulviscolo; Mara Redeghieri con Recidiva; Carlo Valente con Tra l'altro. Per la targa Miglior album in dialetto, i più votati sono stati CANIO LOGUERCIO e ALESSANDRO D’ALESSANDRO con il napoletano “sussurrato” di CANTI, BALLATE E IPOCONDRIE D’AMMORE (Squilibri). Gli altri candidati erano: Cesare Basile con U fujutu su nesci chi fa?; Foja con ’O treno che va; Gabriella Lucia Grasso con Vussia cuscenza; Pupi di Surfaro con Nemo profeta. GINEVRA DI MARCO con LA RUBIA CANTA LA NEGRA (Audioglobe) è risultata la più apprezzata per la categoria Interpreti di canzoni non proprie. Tra i finalisti: Gerardo Balestrieri con Covers;  Teresa De Sio con Teresa canta Pino; Antonio Dimartino e Fabrizio Cammarata con Un mondo raro; Gang con Calibro 77. Tutte le informazioni sulle Targhe Tenco si possono trovare all’indirizzo: www.clubtenco.it

Le Targhe verranno consegnate nell'ambito della Rassegna della Canzone d'Autore (Premio Tenco 2017) organizzata dal Club Tenco con il contributo del Comune di Sanremo, SIAE, Casinò di Sanremo, Regione Liguria, Camera di Commercio delle Riviere di Liguria, Coop Liguria e Royal Hotel, in programma al Teatro Ariston di Sanremo dal 19 al 21 ottobre. 

________________________________________________________________________________


L’ARTISTA CHE NON C’ERA 2017
Parte la 14ª edizione del concorso. 
La finale al CPM di Milano venerdì 30 giugno 2017.

Riparte L’Artista che non c’era, storico concorso organizzato e promosso da L’Isola che non c’era, arrivato alla sua quattordicesima edizione. Due le sezioni: la “Generale” (brani cantati, in italiano, in dialetto o in lingua straniera) e “Strumentale”, per i compositori di sola musica. La formula è quella consueta, con l'ascolto di tutti gli iscritti da parte della Redazione della testata L'Isola che sceglierà, in una prima fase, 50 artisti/gruppi (40 per la sezione generale e 10 per la sezione strumentale). I 50 selezionati, oltre che dalla redazione, verranno ascoltati e valutati anche dall’insieme dei collaboratori e corrispondenti operativi in tutta Italia, portando a 25 i nomi degli artisti/gruppi che accederanno alla fase successiva (20 + 5). L’ultima delicata fase di selezione vedrà al fianco dei redattori e collaboratori de L'Isola una giuria esterna, formata da una trentina di addetti ai lavori. Dopo qualche settimana usciranno così i 12 nomi (10+2) che accedono alla giornata finale dell'edizione 2017 prevista per venerdì 30 giugno. La finale vera e propria vedrà in gara solo i 10 della sezione generale, in quanto i 2 artisti/gruppi della sezione strumentale saranno di fatto già vincitori partecipando alla serata finale quindi come ospiti. La giornata della finale, che si disputerà al CPM di Milano,si è ormai affermata come un momento di alto valore musicale e culturale, certamente per la qualità delle proposte giunte al live finale in questi ultimi tredici anni ma anche per essere diventata una festa, un momento di incontro tra gli artisti, i collaboratori e redattori dell’Isola, lo staff del CPM e i tanti addetti ai lavori che compongono ogni anno la Giuria. Un gruppo di persone diverse per formazione e gusto che condivideranno con i Finalisti momenti di ascolto e di confronto, in uno scambio di esperienze che porterà un arricchimento reciproco. Il concorso L’Artista che non c’era è una delle iniziative più significative de L’Isola che non c’era, realtà editoriale che l'anno scorso ha celebrato il suo ventennale). Un lavoro sulla musica italiana che per quindici anni ha visto editare anche una rivista cartacea (qui a fianco il n. 1, del novembre ’96e che oggi continua a informare e promuovere gli artisti italiani -indipendentemente dalla lingua usata per esprimersi e dal genere scelto per farlo - attraverso il sito Internet (www.lisolachenoncera.it). Un impegno quotidiano che ha come scopo principale la valorizzazione della nostra cultura musicale con recensioni di dischi e di libri musicali, interviste, report di concerti, approfondimenti, news, il tutto gestito da una redazione con sede a Milano e a Roma, a cui si affiancano una manciata di corrispondenti dalle principali città e un nutrito gruppo di collaboratori sparsi su tutto il territorio nazionale. Nato nel 2004, L’Artista che non c’era si rinnova dunque come appuntamento imperdibile per autori emergenti, ma anche per chi ha già alle spalle alcuni album e che non ha ancora avuto la sua occasione per farsi conoscere ad un pubblico più vasto. Nello scorrere i nomi degli iscritti delle scorse edizioni risulta difficile identificare un preciso “genere musicale” che ha prevalso sugli altri; molti gli artisti e i gruppi che hanno proposto rock/blues, così come molti sono quelli che arrivano dal folk, folk/rock fino al dialettale, a cui si aggiungono proposte di pop molto curato nei testi e nei suoni, anche se ad avere ampio spazioè certamente la canzone d’autore, più nello specifico la “nuova” canzone d’autore che raccoglie la sfida più ambita, quella di portare un segno di novità in un genere che negli ultimi anni ha saputo contaminarsi e reinventarsi.  Si precisa che i due artisti in finale per la sezione strumentale entreranno automaticamente nel prestigioso progetto CO2, (http://www.co2musicaincarcere.it/), l’iniziativa del CPM di Franco Mussida che, in collaborazione con Siae e Ministero della Giustizia, ha lo scopo di educare all’ascolto e dare sostegno all’interno delle carceri italiane. Sul fronte delle partnership, L’Artista che non c’era consolida quella con il CPM, uno dei centri di eccellenza per la musica in Italia (http://www.centroprofessionemusica.it) e quella con il Nuovo Imaie (http://nuovoimaie.it/).

ELENCO DELLA GIURIA DI QUALITÀ 2017

Alberto Menenti (Ass.Culturale Rapsodica)
Alberto Quartana (Leave Music, produzioni e management)
Alberto Salerno (autore)
Aldo Pedron (giornalista)
Alessio Brunialti (La Provinica/BiBazz)
Andrea Carpi (fingerpicking.net)
Andrea Di Cesare (musicista, produttore)
Andrea Rodini (vocal coach, produttore)
Andrea Vittori (Ma9 Promotion)
Andrea Zuppini (musicista, produttore)
Antonia Peressoni (SBAM Uff.Stampa)
Carlo Prandini (locale All’1e35circa-Cantù)
Daniela Esposito (Strategie di Comunicazione)
Daniele Mignardi (PromoPressAgency Comunicazione)
Dario Giovannini (Carosello Records)
Dario Zigiotto (CCM Comunicazione)
David Bonato (Davvero Comunicazione
Davide Grandi (A-Z Blues booking)
Donato Zoppo (giornalista e conduttore radio)
Duccio Pasqua (Radio Rai, Auditorium TV)
Edoardo De Angelis (artista, produttore)
Elisabetta Malantrucco (RadioRai, Vinile, Blogfoolk)
Enrica Corsi (Premio Bindi)
Enzo Gentile (Il Mattino)
Fabio Paolo Costanza (Arci - Carroponte)
Fabio Diana (Buonaventura Jazz Club)
Fabio Lauteri (Filibusta Records)
Fabio Vergani (A Buzz Supreme)
Fausto Pellegrini (RaiNews24)
Federico Sirianni (artista)
Filippo Maria Broglia (REC Media)
Francesco Venuto (Raiser Produzioni Musicali)
Franco Mussida (artista, operatore culturale)
Franz Campi (artista)
Gabriele Lo Piccolo (Ufficio Stampa e Comunicazione)
Gaetano d’Aponte (Premio Bianca d’Aponte)
Gaetano Petronio (GPC Comunicazione)
Gianmarco D’Alessandro (BubbaMusicAgency)
Gianni Zuretti (Mescalina.it)
Gianpaolo Castaldo (dir.artistico Riverside Roma)
Giorgio Cordini (musicista, produttore)
Giorgio Maimone (Brigata Lolli)
Giorgio Zito (Radio Gold Alessandria)
Giulia di Giovanni (GdG Press – Uff.Stampa)
John Vignola (Radio1 Rai)
Jonathan Giustini (Carta da Musica)
Kaballà (musicista e autore)
Lele Battista (musicista, autore, produttore)
Loredana D’Anghera (Premio Lunezia)
Luca Barachetti (Macramè Trame Comunicative)
Marcello Barillà (operatore culturale)
Marco Notari (Libellula Music)
Massimo Genchi (La Salumeria della Musica)
Mauro Paoluzzi (produttore, arrangiatore)
Massimo Germini (musicista, arrangiatore)
Massimo Pirotta (operatore culturale)
Michele Neri (direttore Vinile, Rai-Techetechetè)
Niccolò Agliardi (musicista, autore)
Nina Selvini (Astarte Agency)
Paola Gallo (Radio Italia, ondefunky.com)
Paolo Iafelice (Adesiva Discografica)
Peppe Casa (MArteLabel)
Peppe Voltarelli (artista)
Piero Fabrizi (musicista, produttore)
Raffaele Abbate (OrangeHomeRecords)
Riccardo Tesi (artista)
Roberto Angelini (artista)
Salvatore Esposito (direttore Blogfoolk.com)
Savino Zaba (conduttore Rai)
Simone Castello (Costello’s Booking e Management)
Stefano Senardi (Club Tenco)
Umberto Labozzetta (PassodopoPasso Comunic. e Promoz.)
Vince Tempera (produttore, arrangiatore)

Alla Giuria di Qualità, si aggiungeranno tutti i vincitori delle scorse edizioni: Pino Marino (2004), Pilar (2005), Veronica Marchi (2006), Piji (2007), Marcosbanda (2008), Erica Mou (2009), Paolo Pallante (2010), Zibba (2011), Iotatòla – Simona Norato e Serena Ganci (2012), Marrone Quando Fugge (2013 sez. Italiana), Arianna Antinori (2013, sez. Internazionale), Francesca Incudine (2014 sez. Italiana), Alessandro Lepore (2014 sez. Internazionale), Valeria Tron (2015 sez. Italiana), Angelica Lubian (2015, sez. Internazionale), The Crowsroads (2016 sez. Generale), Khora Quartet e Calonego (2016 sez. Strumentale).

Per tutte le informazioni e i dettagli della 14ª edizione:
__________________________________________________________________________

Biella Festival: i finalisti

La commissione d’ascolto del Biella Festival, come tradizione organizzato dall’Associazione Artistica Anniverdi, ha scelto sia i nomi dei 12 finalisti per la 19° edizione del Biella Festival Autori e Cantautori 2017; sia i finalisti del 2° Biella Festival Musica Video 2017. “Biella Festival – ha dichiarato il suo Direttore Artistico Giorgio Pezzana - si sta guardando allo specchio. Su di un fronte la 19a edizione della sezione riservata agli autori ed ai cantautori, cioè la tradizione; e sull'altro la seconda edizione della rassegna riservata ai video musicali, cioè la dimensione più attuale e più nuova della diffusione della musica. E come tutti coloro che si guardano allo specchio con un minimo di oggettività, coglie pregi e difetti di queste due anime della manifestazione. C'è del buono nell'una e nell'altra. E in vista della 20a edizione di Biella Festival Autori e Cantautori, che andremo a festeggiare il prossimo anno, sarà indispensabile cogliere il meglio delle due dimensioni, per andare a realizzare un Biella Festival nuovo e diverso. Ci penseremo, intanto godiamoci questi 12 finalisti della sezione cantautori e gli 8 della sezione video. Sono il nostro patrimonio. Sono le basi del nostro futuro”. A sfidarsi in questa nuova edizione del Biella Festival sono artisti da tutta Italia: Naim Abid da Genova con il brano Ho visto un riccio; Martino Beaupain da Verona con Il cantautorato è morto; Massimo Bertinieri, in arte Stona, da Capriata d’Orba (AL) con Belladonna; Claudia Cantisani da Latronica (Pz) con L’entusiasta; Valentina Cesetti da Roma con L’altalena; Adolfo Durante da Bozzolo (MN) con Non sono più forte; Francesca Fabris Romana da Roma con Onda di Mare; Claudio Ferrigato da Veronica con L’amore che assomiglia all’amore; Luigi  Romagnoli, in arte Relè, da Marino (Rm) con La notte a passo di danza; Sonia Schiavone da Castelnuovo Don Bosco (At) con In viaggio; Nicolò Sergio da Bologna con E che mi dici quando; Ezio Zappalà, in arte Godot, da Scordia (Ct) con Teresa. Otto i finalisti del 2° Biella Festival Musica Video 2017: “Ci siamo orientati in particolare verso tutte quelle produzioni capaci di coniugare l’originalità con il talento, abili nello sfruttare le capacità espressive del mezzo digitale”. Più nel dettaglio i finalisti sono: Nitrophoska con Vecchia comare, Channel Elia con Cuore Matto; Alberto Gatto con Il bacio, Living Core con Jane, Ambra Pintore con Sa Este, Chiara Ragnini con Un colpo di pistola, Gennaro Vitrone con Oltre il buio. Ed Ezio Zappalà con Dannato paese.
__________________________________________________________________________


PROCLAMATI I VINCITORI DELLE SEZIONI JAZZ E POP ROCK DEDICATE PER LA PRIMA VOLTA A PINO DANIELE

Sono stati proclamati i vincitori del concorso per le sezioni JAZZ e POP ROCK della dodicesima edizione del “PREMIO NAZIONALE DELLE ARTI”, quest’anno dedicate al musicista PINO DANIELE. Il concorso è promosso, ogni anno, dal Ministero dell'Istruzione dell'Università e della Ricerca "Direzione Generale per lo studente, lo sviluppo e l'internazionalizzazione della formazione superiore". Lo scorso 17 giugno, presso la prestigiosa Sala Verdi della sede del Conservatorio di Musica “Giuseppe Verdi” di MILANO, è stato proclamato il vincitore della categoria JAZZ. Ad aggiudicarsi il primo premio è stato il duo proveniente dal Conservatorio di Pescara formato da EMANUELA DI BENEDETTO (voce) e GIULIO GENTILE (piano), che hanno conquistato tutta la giuria. Molto particolare e suggestiva è stata la loro versione del brano di Pino Daniele "Tempo Di Cambiare". Ai due giovani è stata assegnata la Borsa di Studio messa a disposizione dal PINO DANIELE TRUST ONLUS, in collaborazione con SIAE - Società Italiana degli Autori ed Editori. Inoltre, sono stati assegnati premi speciali come “MIGLIOR CHITARRISTA” a SARTORI DAVIDE del Conservatorio di Milano, “MIGLIOR BASSISTA” a KIRILOVA VICTORIA del Conservatorio di Milano, “MIGLIOR SOLISTA” a PARISSI MATTIA (piano) del Conservatorio dell'Aquila. MENZIONE SPECIALE DELLA GIURIA come "MIGLIOR TROMBETTISTA" a GIUSTINI FRANCESCO del Conservatorio di Rovigo. A presentare la serata è stato Nick The Nightfly di RADIO MONTE CARLO, radio partner della finale Jazz. Lo scorso sabato, 24 giugno, invece, si è tenuta la finale per la sezione POP ROCK presso la suggestiva cornice del Teatro Romano di BENEVENTO. Vincitore assoluto è il gruppo proveniente dal Conservatorio di TRENTO, con il brano originale "La Tua Storia", formato da DIONISI ANDREA (batteria), ABATTI MATTEO (voce e chitarra), VALLE MATTEO (basso) e CASTELLINI MANUEL (chitarra elettrica). La Band si è aggiudicata anche la borsa di studio offerta dal PINO DANIELE TRUST ONLUS, in collaborazione con SIAE - Società Italiana degli Autori ed Editori. Inoltre, sono stati assegnati premi speciali come “MIGLIOR CHITARRISTA” a MATTEO TROIANO del Conservatorio di Pescara, “MIGLIOR BASSISTA” a EUGENIO FIORILLO del Conservatorio di Benevento, “MIGLIOR PERFORMER VOCALE” a MARTA ASCARI del Conservatorio di Rovigo. A presentare la serata è stata Ida Di Martino di RADIO KISS KISS Italia, partner della finale Pop Rock promossa dal Conservatorio di Musica “Nicola Sala” di Benevento. «La disciplina nello studio della musica è stata per Pino una costante – dichiara Alessandro Daniele, Presidente del PINO DANIELE TRUST ONLUS - oggi attraverso il Pino Daniele Trust Onlus, e grazie alla collaborazione e alla sensibilità del MIUR/AFAM, è possibile trasferire alle nuove generazioni quei valori e quelle peculiarità di Pino che attraverso la propria identità culturale ne ha fatto lo snodo di un processo aperto al cambiamento, un esempio di ricerca e contaminazione che tradotto in musica ha rappresentato per i musicisti una rivoluzione epocale. Il settore musicale del Premio Nazionale delle Arti nel segno di Pino rappresenta una moneta di scambio di libera circolazione. Tenere viva la sua opera aiuterà le nuove generazioni a recuperare quel senso di bellezza e di rispetto per tutti i popoli del mondo». Il sostegno, le borse di studio istituite per i vincitori delle due sezioni e l’impegno dedicato a questa iniziativa sono un’ulteriore conferma dell’attenzione del PINO DANIELE TRUST ONLUS nei confronti dei giovani talenti. Il PINO DANIELE TRUST ONLUS è l'Ente no profit per le iniziative culturali e musicali in nome di Pino Daniele: la missione è quella di valorizzare il grande patrimonio artistico e umano che ha lasciato, promuovendo iniziative di interesse culturale in ambito musicale, lo studio della musica e della sua contaminazione nelle culture del pianeta.

___________________________________________________________________________

ChocoMusic contest: Eurochocolate e Mei alla ricerca del nuovo inno del festival del Cioccolato, le prime adesioni

Remida, Luigi Paolillo, Mugli, Marika Pacella, Cortex, Inigo, Alex Diaz dei My Escort, Giada De Gioia, Massimo Curzio, Il Conte Biagio, Simone Gamberi, Gianluca Benvenuti, Denise Misseri, Guliano Clerico, Macola sono alcuni degli artisti emergenti che parteciperanno al ChocoMusic contest, il concorso musicale che Eurochocolate e Mei – Meeting delle etichette indipendenti hanno promosso per l’edizione 2017 del festival internazionale del cioccolato, che si svolgerà a Perugia, dal 13 al 22 ottobre. A illustrare i dettagli del concorso, in occasione del Salon du Chocolat di Milano, l’ideatore del Mei (che quest’anno si terrà dal 29 Settembre al 30 Ottobre), Giordano Sangiorgi, ieri presente allo stand di Eurochocolate. L’edizione 2017 di Eurochocolate sarà Tutta un’altra musica, quella dei gruppi emergenti che verranno selezioni nel ChocoMusic contest, concorso musicale che ha l’obiettivo di selezionare la canzone simbolo di Eurochocolate e i brani che entreranno a far parte della compilation ufficiale della manifestazione. Il contest è stato inserito nella piattaforma europea Sonic Bids, per raccogliere iscrizioni e adesioni da tutta l’Europa: https://www.sonicbids.com/find-gigs/faenza-songwriting-chocomusic-contest/. Questi i termini del bando del ChocoMusic contest:
- Il bando è aperto a tutti gli artisti e/o band e/o altro tipo di formazioni di tutta Italia e di tutta Europa senza alcun limite di età.
- Il bando è aperto a ogni genere e stile senza nessuna preclusione verso alcun tipo di musica.
- Il testo della canzone deve fare riferimento, nei modi ritenuti opportuni dall’autore, al gustoso mondo della cioccolata, nella sua accezione più ampia, come cioccolato, cacao, e di tutti i suoi mondi affini, valorizzando il cioccolato come motivo conduttore del testo.
- Il brano, con testo e musica, deve avere la funzione di canzone simbolo della manifestazione.
- Il brano deve pervenire entro e non oltre il prossimo 31 maggio 2017 solo ed esclusivamente attraverso via mail a: mei@materialimusicali.ite deve essere correlato di nome dell’artista/band, luogo di provenienza, indirizzo postale completo di un referente con tutti i suoi contatti (email, cellulare, eventuale fisso), biografia/curriculum dell’artista/band con una foto. Il brano deve pervenire in uno dei formati liquidi (Mp3, Wetransfer, Soundcloud e altri a scelta), con il testo in italiano e nella lingua cantata. Se il testo non è in italiano vi chiediamo di affiancare la traduzione del testo originale in italiano , altre curiosità e particolarità utili al concorso.
- Oltre alla canzone simbolo, la giuria selezionata, coordinata dal MEI insieme a Eurochocolate, sceglierà altre canzoni per la realizzazione di una Compilation ufficiale capace di promuovere il mondo della cioccolata in musica attraverso diversi modi testuali e musicali.
- Al vincitore del bando e agli artisti selezionati per la realizzazione della compilation ufficiale saranno assegnati premi legati al mondo della musica e al mondo della cioccolata, di cui si daranno specifiche a partire dal 9 febbraio 2017.
- Il vincitore del bando e gli artisti selezionati per la realizzazione della compilation saranno presentati in anteprima al prossimo MEI 2017 e saranno chiamati ad esibirsi durante Eurochocolate 2017, nonché in altre occasioni che le due organizzazioni riterranno necessarie ai fini della promozione relativa ai due eventi. In tutti i casi sarà garantita agli artisti la massima visibilità attraverso veicolazione del loro logo su tutti i materiali cartacei e web relativi all’iniziativa (siti web eurochocolate.com e meiweb.it, pagina facebook @eurochocolate.official, pagine twitter @faceciok, ecc.).

Rimanete sintonizzati su Eurochocolate, seguiteci sui nostri social:
Facebook: Eurochocolate.official
Twitter: @faceciok
Instagram: @Eurochocolate 
 ____________________________________________________________________________

Partono le iscrizioni al Premio Lauzi ad Anacapri: ecco come partecipare, il Mei in giuria
“Premio Anacapri Bruno Lauzi – Canzone d’Autore 2017”
X Edizione

Il “Premio Anacapri Bruno Lauzi – Canzone d’autore” giunge quest’anno alla decima edizione. Il Premio è stato ideato dallo scrittore e giornalista Roberto Gianani per offrire una ribalta alle creazioni inedite dei giovani cantautori italiani. Un’autorevole giuria, composta da artisti affermati e professionisti del settore discografico, valuterà centinaia di partecipanti in cerca di visibilità per il proprio talento e selezionerà i cinque finalisti che si confronteranno nella serata di premiazione che si terrà alla fine di agosto all’Auditorium Paradiso di Anacapri. Nel 2016, Vincenzo Salamone, in arte “Salamone” si è aggiudicato, con voto unanime della giuria, la nona edizione del Premio Anacapri Bruno Lauzi Canzone d’Autore con il brano: “Paris”, il premio è stato consegnato dal Presidente di Giuria, Giordano Sangiorgi, Direttore artistico del MEI – Meeting delle Etichette Indipendenti, e dal famoso cantautore italiano “Ron”. Oltre ad essere il vincitore assoluto Salamone, ha vinto anche il premio per il miglior testo e la miglior musica, per i quali è stato premiato da Andrea Vianello e Carlo Marrale. Sono inoltre previsti premi speciali per il miglior testo, per la migliore interpretazione, per la migliore musica e per la miglior interpretazione di un brano del grande Bruno. Non mancheranno gli ospiti d’onore come nelle scorse edizioni. A condurre la competizione ritorna il giornalista musicologo Marino Bartoletti insieme all’attrice Francesca Ceci. La novità di quest’anno è che la selezione dei cinque finalisti avverrà in due fasi:
-  la Giuria del Premio Anacapri – Bruno Lauzi selezionerà fra tutte le canzoni regolarmente ammesse a selezione una rosa di quattro composizioni ed esprimerà un giudizio sintetico relativo ai soli finalisti prescelti stilando un documento che sarà conservato in busta chiusa. Tale giudizio è insindacabile. La Giuria comunicherà l’ammissione della canzone agli interessati;
- il quinto finalista verrà scelto dal pubblico tramite un “contest” online, sulla pagina facebook del premio (www.facebook.com/canzonedautoreanacapri) , che avrà la durata di almeno un mese;
Edizione dopo edizione, il “Premio Anacapri Bruno Lauzi – Canzone d’Autore” ha acquisito grande autorevolezza nel panorama della canzone italiana d’autore riscuotendo il favore e l’attenzione di importanti musicisti italiani. Ecco alcuni tra gli artisti intervenuti finora: Maurizio Lauzi, figlio del grande Bruno, Giuliano Sangiorgi, leader dei Negramaro, Ron, Gaetano Curreri, Ivan Cattaneo, Iskra Menarini, vocalist di Lucio Dalla, Edoardo Vianello, Peppino di Capri, Mariella Nava, Carlo Marrale, Franco Fasano e di scrittori, opinionisti e  giornalisti di grande prestigio tra cui: Andrea Vianello, direttore di RAI 3, Alessandro Cecchi Paone, Giampiero Mughini, Franco di Mare, Paolo Mieli e tantissimi altri. Una vetrina d’eccellenza che ha attirato l’attenzione di svariate trasmissioni televisive e radiofoniche tra le quali Unomattina, Tg3, Tg4, Rai RadioUno, Radio Kiss Kiss Italia,Radio Marte, Radio Base e Radio Venere.

Le domande di iscrizione dovranno pervenire entro il 30.06.2017. L’iscrizione al Premio è gratuita. I cinque finalisti saranno ospiti dell’organizzazione. Per altre informazioni contattare l’Ufficio Segreteria del Comune di Anacapri:
Tel. 0818387217 e-mail:premiolauzi@comunedianacapri.it
 _____________________________________________________________________

PREMIO BINDI
Annunciati gli 8 finalisti: Buva, Roberta Giallo, Antonio Langone, Lorenzo Marsiglia, Mizio, Molla, Andrea Tarquini, Luca Tudisca

Il festival organizzato dall’associazione Le Muse Novae con il contributo economico di SIAE, Comune di Santa Margherita Ligure e Regione Liguria, si terrà il prossimo luglio nei giorni 7-8-9 a Santa Margherita Ligure nell'Anfiteatro Bindi sotto la direzione artistica di Zibba. Quest’anno riserverà uno speciale omaggio a Ivan Graziani nel ventesimo anniversario dalla sua scomparsa. Sono Buva, Roberta Giallo, Antonio Langone, Lorenzo Marsiglia, Mizio, Molla, Andrea Tarquini e Luca Tudisca i finalisti del Premio Bindi 2017. Il Premio è uno dei festival italiani più importanti nel panorama della canzone d’autore emergente. Nasce nel 2005 da un’idea di Enrica Corsi con il contributo economico del Comune di Santa Margherita Ligure ed è ovviamente dedicato a Umberto Bindi. Un evento formato da tanti piccoli tasselli: un appuntamento e una vetrina musicale per i nuovi talenti che si muovono nel panorama della musica e della canzone d’autore legata al territorio italiano, i quali partecipano al concorso che è il fulcro della manifestazione e che si tiene in una delle tre giornate del festival; un happening per la promozione di progetti di qualità; un’occasione per le nuove realtà musicali di confrontarsi su un palco prestigioso, davanti ad una giuria di esperti e di addetti ai lavori; un festival con ospiti di prestigio che si esibiscono nelle serate, a significare la continuità artistica tra artisti affermati e cantautori emergenti. La storia del Premio Bindi è fortemente legata a due figure di spicco della musica italiana che sono state negli anni alla direzione artistica: Bruno Lauzi e Giorgio Calabrese, i quali hanno portato, con la loro personale storia artistica, credibilità, forza e valore ad un premio storicamente giovane ma fortemente incentrato su una passione autentica per la canzone d’autore, ritenendola parte integrante della storia e della cultura musicale del nostro paese. Il Premio Bindi è inoltre un’occasione di incontro, di scambio e di crescita artistica per i nuovi talenti, che hanno la possibilità di incontrare, durante la manifestazione, musicisti professionisti, autori, giornalisti, critici musicali, manager, uffici stampa, promoter di eventi musicali a livello nazionale, molti dei quali presenti in giuria. Caratteristica fondamentale del Premio Bindi è quella di non premiare una singola canzone ma l'artista nel suo complesso. Infatti ogni finalista, nella giornata dedicata al concorso, l'8 luglio, si esibirà due volte. Al pomeriggio proporrà due propri brani in versione acustica. Poi in serata, sul palco dell'anfiteatro Bindi, si esibirà con l'interpretazione di una cover di un cantautore italiano e di un proprio brano. Le scorse edizioni del Premio sono state vinte da artisti che si sono spesso poi affermati nel mondo della musica: Lomè (2005), Federico Sirianni (2006), Chiara Morucci (2007), Paola Angeli (2008), Piji (2009), Roberto Amadè (2010), Zibba (2011), Fabrizio Casalino (2012), Equ (2013), Cristina Nico (2014), Gabriella Martinelli (2015), Mirko e il cane (2016). Per l’edizione 2017, la giuria del Premio Bindi sarà come sempre composta da addetti ai lavori tra i più accreditati del settore. Ecco i nomi ad oggi confermati: Roberta Balzotti (Rai); Armando Corsi (musicista); Enrico de Angelis (giornalista e storico della canzone); Stefano De Martino (Premio Lunezia); Daniela Esposito (ufficio stampa); Guido Festinese (critico musicale); Elisabetta Malantrucco (RadioRai); Lucia Marchiò (La Repubblica); Francesco Paracchini (rivista L’Isola che non c’era); Paolo Pasi (Rai); Andrea Podestà (saggista e segretario di giuria); Massimo Poggini (giornalista/direttore Spettakolo.it); Roberto Rustici (Rusty Records); Paolo Talanca (Il Fatto Quotidiano); Margherita Zorzi (saggista). Inoltre ci saranno un rappresentante per la SIAE e Roberto Razzini, Managing Director di Warner Chappell.

PARTNER DELL’EDIZIONE 2017
Il Premio Bindi sarà sostenuto dal contributo del Comune di Santa Margherita Ligure, della Regione Liguria e della SIAE – Società Italiana degli Autori ed Editori. Mainpartner: Warner Chappell Music Italiana. Partner: Rusty Records, L’Altoparlante, UnipolSai Annichiarico Assicurazioni, Gruppo Albergatori S. Margherita Ligure e Portofino, Akamu, Storti Strumenti Musicali, Spettakolo.it.
_______________________________________________________________________________

Sono aperte le iscrizioni a
“GENOVA PER VOI” 
(talent per autori di canzoni)
“PROFESSIONE AUTORE”
(concorso artistico per autori televisivi)

ATID, con il sostegno di SIAE – Società Italiana degli Autori ed Editori, in collaborazione con Comune di Genova, Comune di Varazze e Comune di Ovada, presenta la quinta edizione di Genova per Voi, talent per autori di canzoni, e la prima edizione di Professione Autore, concorso artistico per autori televisivi. I premi saranno rispettivamente un contratto editoriale con Universal Music Publishing Ricordi e uno stage formativo presso una trasmissione di Reti Televisive Italiane S.p.A. (Mediaset). La Direzione Artistica è di Gian Piero Alloisio. La Direzione Organizzativa è di Franco Zanetti“ Fra le molte peculiarità di Genova per Voi delle quali andiamo, crediamo giustamente, orgogliosi” - dichiarano Alloisio e Zanetti -  “c’è quella di mettere direttamente in contatto il vincitore con il mondo della professione che desidera intraprendere, offrendogli l’opportunità di fare pratica all’interno di un’azienda importante. La novità della collaborazione con un’azienda di produzione televisiva, RTI / Mediaset, che è leader nel proprio settore così come Universal Music Publishing è leader nel settore delle edizioni musicali, conferma che Genova per Voi – Professione Autore è già una realtà importante e consolidata del mondo dell’industria dello spettacolo, e guarda con ottimismo e fiducia al futuro”. L’iscrizione a entrambe le iniziative è gratuita, così come lo sarà - vitto e alloggio compresi - la partecipazione dei finalisti ai seminari di perfezionamento, e scade mercoledì 31 maggio. L’azzeramento della quota associativa per gli under 31 è una delle numerose iniziative pensate dalla Società Italiana degli Autori ed Editori a favore dei giovani talenti musicali. In questa occasione tutti i finalisti, indipendentemente dall’età, beneficeranno dell’iscrizione gratuita per un anno a SIAE.

GENOVA PER VOI
Genova per Voi, talent per autori di canzoni, è prodotto da ATID con il sostegno di SIAE, Comune di Genova, Comune di Varazze e in collaborazione con Universal Music Publishing Ricordi, media partner Radio Zeta l’Italiana. Le quattro precedenti edizioni hanno scoperto grandi talenti come Federica Abbate, autrice di “hit” come “Roma-Bangkok” (Baby K feat Giusy Ferreri), “Nessun grado di separazione" (Francesca Michielin) e “21 grammi” (Fedez), e che al Festival di Sanremo del 2017 ha firmato due brani in gara:  “Il diario degli errori”, interpretato da Michele Bravi e "Il cielo non mi basta", cantato da Lodovica Comello. Non da meno è il varazzino Emanuele Dabbono che ha scritto, con e per Tiziano Ferro, hit come "Incanto" e “Il Conforto” entrambe presentate con grande successo nelle due ultime edizioni del Festival di Sanremo. Come Federica Abbate, anche Emanuele Dabbono ha collaborato alle successive edizioni di Genova per Voi, e sarà uno dei tutor che seguiranno i finalisti durante la settimana del laboratorio che avrà luogo a Varazze (SV). Fra gli altri tutor delle scorse edizioni: Franco Fasano, Claudio Guidetti, Carlo Marrale, Oscar Prudente, Diego Mancino, Massimo Morini, Vittorio De Scalzi, Mario Cianchi, Alessandro Raina, Zibba. Tra i finalisti delle scorse edizioni di Genova per Voi da segnalare anche Vincenza Casati (autrice nel 2016 per gli Stadio e per Irene Fornaciari), Michael Tenisci (autore con Tiziano Ferro, nel 2016, per Alessandra Amoroso), Lelio Morra (autore con Federica Abbate, nel 2014, per Deborah Iurato, ha firmato un contratto discografico con Universal Music).

GENOVA PER VOI
Nasce la partnership con il PREMIO BIANCA D'APONTE
Da quest'anno istituito anche il premio speciale “Le ragazze di Varazze" alla migliore autrice

A un mese dall'apertura delle iscrizioni alla quinta edizione di "Genova per Voi", il primo talent italiano per autori di canzoni, arriva un'importante novità: in partnership con il PREMIO BIANCA D'APONTE, nasce il premio speciale “Le ragazze di Varazze” (città in cui si svolgerà quest'anno la fase finale del talent) che andrà alla migliore autrice tra le finaliste. La più apprezzata da una giuria appositamente costituita riceverà una targa offerta dal Comune di Varazze e un weekend per due persone nella nota località della Riviera Ligure. Proprio per incentivare le iscrizioni da parte di giovani autrici, Genova per Voi ha attivato una partnership con il Premio Bianca d’Aponte. Il Premio Bianca d’Aponte, che giunge quest’anno alla XIII edizione, è un concorso nazionale per sole autrici e cantautrici, istituito in memoria della giovane cantautrice di Aversa (Caserta) scomparsa prematuramente a soli 23 anni. “In effetti, se solo quest’anno la collaborazione tra il nostro Premio e ‘Genova per Voi’ assume il crisma dell’ufficialità - dichiara Gaetano d’Aponte, patron del Premio Bianca d’Aponte -  la stessa è iniziata, nei fatti, sin dalla prima edizione del concorso ligure, quando ad affermarsi fu Federica Abbate che, dopo pochi giorni, si impose anche ad Aversa dove ebbe modo di conoscere Alfredo Rapetti Mogol (Cheope) e Giuseppe Anastasi con i quali ha avviato una lusinghiera collaborazione. É, comunque, motivo di orgoglio sapere che il nostro Premio viene ritenuto dagli addetti ai lavori tra quelli che meglio rappresentano il cantautorato femminile; al punto che se ‘Genova per Voi’ istituisce un riconoscimento speciale alla migliore autrice, diveniamo un riferimento certo e attendibile. Questo ci ripaga del tanto e duro lavoro sin qui svolto; lavoro che, sotto l’attenta, competente e amorevole guida del nostro compianto Direttore Artistico, Fausto Mesolella, ci ha consentito di raggiungere prestigiosi e lusinghieri obiettivi. Continuare senza di lui sarà impresa improba, ma faremo di tutto affinché ciò che lui ha creato (sua anche l’idea del Premio al femminile) non si svilisca o si perda”. Genova per Voi, talent per autori di canzoni, è prodotto da ATID con il sostegno di SIAE, Comune di Genova, Comune di Varazze e in collaborazione con Universal Music Publishing Ricordi, media partner Radio Zeta l’Italiana. Quest'anno, inoltre, gli stessi ideatori del talent, hanno dato vita, in collaborazione con il Comune di Ovada, alla prima edizione di Professione Autore, concorso artistico per autori televisivi che ha come premio uno stage formativo presso una trasmissione di Reti Televisive Italiane S.p.A. (Mediaset). Le quattro precedenti edizioni di Genova per Voi hanno scoperto grandi talenti come Federica Abbate, autrice di “hit” come “Roma-Bangkok” (Baby K feat Giusy Ferreri) e “Nessun grado di separazione" (Francesca Michielin). Non da meno è il varazzino Emanuele Dabbono che ha scritto, con e per Tiziano Ferro, hit come "Incanto" e “Il Conforto”. L’iscrizione a entrambe le iniziative è gratuita così come lo sarà - vitto e alloggio compresi - la partecipazione dei finalisti ai seminari di perfezionamento e scadrà, inderogabilmente, mercoledì 31 maggio. In questa occasione tutti i finalisti, indipendentemente dall’età, beneficeranno dell’iscrizione gratuita per un anno a SIAE.

Per maggiori info: talentgenovapervoi@gmail.com
____________________________________________________________________________

Premio Zonta per la Canzone d'Autrice

E' la giovane cantautrice Genovese Martina Vinci la prima classificata della prima edizione del Premio Zonta per la Canzone d'Autrice. Già ospite sul palco del Lilith Festival 2016 con Una Tale Band, Martina, convince la giuria di qualità del Premio e conquista il primo posto assoluto con il brano Mio. Il premio, oltre alla possibilità di esibirsi sul palco del Lilith Festival 2017,  consisterà nella produzione e promozione del brano vincitore. Martina nasce a Genova il 4 giugno del 1993. Si diploma presso il liceo scientifico a indirizzo bilingue Enrico Fermi di Genova nel 2012. Nel 2013 si iscrive alla facoltà di Scienze della Formazione Primaria presso l’ateneo genovese. Comincia i suoi studi musicali nel 2008. Segue lezioni di canto moderno fino all’anno 2012 con l’insegnante Daniela Masella. Da settembre 2012 inizia a prendere lezioni di pianoforte dalla pianista jazz Tina Omerzo. Dal 2014 è insegnante Aigam (Associazione Italiana Gordon per l’Apprendimento Musicale). Inizia il suo percorso artistico come solista, registrando i suoi primi inediti con la collaborazione del chitarrista Andrea Maddalone, che ne cura gli arrangiamenti. Nel 2011 vince l'Anno Domini Multifestival Award con il brano "AssolutaMente". All’inizio del 2012 entra a far parte dei Blue Beat, gruppo cantautorale/acustico di Genova composto fino ad allora da Stefano Cassano, Matteo Murgia e Tullio Traverso. Con "Spettatrice in prima fila" i Blue Beat si classificano secondi al concorso ‘Gardautori 2012’ e sono premiati da Mogol con una borsa di studio per il CET. A partire da settembre 2013 Martina ha così l’opportunità di partecipare al corso per autori presso il Centro Europeo di Toscolano, tenuto da Giulio Rapetti Mogol, Giuseppe Anastasi, Maurizio Bernacchia e Alfredo Rapetti Mogol (Cheope). Tra il 2011 e il 2013 partecipa a tre stage (“Lo strumento dell’anima”) organizzati da Bungaro. Inoltre durante il 2013 collabora con il chitarrista genovese Pietro Uliana per le registrazioni e gli arrangiamenti di alcuni brani inediti. Dal 2013 i Blue Beat in varie formazioni partecipano attivamente agli eventi della rivista genovese di poesia “Fischi di Carta”, curandone l’aspetto musicale. Nel 2014 è tra i cantautori scelti per partecipare a ‘Genova per voi’ (diretto da Alloisio, Zanetti, Buja) con il brano ‘Alberi di nuvole’. Dall’estate del 2015 collabora con ‘uNa tale band’ (Fausto Ciapica e Pietro Pesce) alla realizzazione dell’EP ‘Berlino’. É tra gli autori della sigla di ‘Colorado’ dell’edizione andata in onda tra ottobre e dicembre 2015. A novembre del 2015 vince il Premio Max Parodi.
_____________________________________________________________________________

Il Premio Donida
alla ricerca di nuovi talenti musicali: audizioni a Roma domenica 11 giugno

È scattata la macchina organizzativa dell’ottava edizione del premio intitolato alla memoria del Maestro Carlo Donida e riservato ai giovani cantautori.
Per iscriversi alla terza sessione di audizioni, che si svolgeranno all’Officina Musicale (ex Vetreria) di via Nobel, a Roma, c’è tempo fino a mercoledì 7 giugno. Poi il Premio Donida farà tappa a Palermo, Napoli e Milano. La serata finale, in cui verrà annunciato il vincitore, è in programma nel capoluogo lombardo il 30 ottobre

Nuovi talenti della musica italiana cercansi. È dedicato ai giovani compositori, autori, cantautori e interpreti il Premio Donida, giunto quest’anno all’ottava edizione e intitolato alla memoria di Carlo Donida, uno dei più noti compositori del Novecento, autore di brani molti famosi (tra cui “Al di là”, interpretato da Betty Curtis e Luciano Tajoli, che ha trionfato al Festival di Sanremo nel 1961, “Le colline sono in fiore” e “Gli occhi miei” cantati, rispettivamente, da Wilma Goich e da Dino). Con Mogol, Donida ha lavorato alla realizzazione di ben 126 canzoni e il grande Lucio Battisti ne ha interpretate quattro scritte da lui, tra cui “La Compagnia”. Nel 2016 il premio è stato assegnato al rapper Dobro con “Aria”. Come nel suo caso, anche quest’anno il brano del vincitore sarà distribuito in tutti i maggiori store digitali dalle edizioni Universal Music Publishing Ricordi Srl, storica casa editrice dei brani del Maestro Donida, e avrà una promozione radiofonica di 90 giorni in radio, tv e carta stampata a cura dell’ufficio stampa Chiasso. La giuria che assegnerà il prestigioso riconoscimento sarà composta da nomi illustri del panorama musicale italiano, tra cui autori, compositori, editori, discografici e critici. Monica Donida, Massimo Satta e SimonLuca costituiscono la direzione artistica, mentre i partner dell’ottava edizione sono AllMusic Italia, TgEvents, Muovi la Musica e Fotoidea Sonia. 

Roma: iscrizioni e audizioni all’Officina Musicale (ex Vetreria)
Le iscrizioni per partecipare alla nuova edizione si sono aperte il 23 marzo scorso. Come di consueto, il concorso è articolato in tre fasi (audizioni, semifinali e serata finale con la premiazione del vincitore). La prossima sessione di audizioni si svolgerà a Roma domenica 11 giugno presso l’Officina Musicale (ex Vetreria) di via Alberto Nobel 36. Per iscriversi ci sarà tempo fino a mercoledì 7 giugno. Poi il Premio Donida farà tappa a Palermo (18 giugno), Napoli (18 luglio) e Milano (in settembre). Sempre nel capoluogo lombardo è in programma, il 30 ottobre prossimo, la serata finale, con la premiazione del vincitore dell’ottava edizione. Tutte le informazioni relative al Premio Donida (comprese le modalità di partecipazione) sono disponibili on line su www.premiodonida.it

Facebook: https://www.facebook.com/premio.donida; Twitter: @premiodonida
_____________________________________________________________________________

BMA - BOLOGNA MUSICA D’AUTORE 
IL FESTIVAL ITALIANO PER GIOVANI CANTAUTORI 
VA IN SCENA A BOLOGNA AL TEATRO IL CELEBRAZIONI IL 7 OTTOBRE 2017

BOLOGNA MUSICA D’AUTORE – BMA, progetto ideato e promosso da Fonoprint e patrocinato dal Comune di Bologna, nasce da due assunti importanti che rendono il capoluogo emiliano luogo ideale e privilegiato dove pensare, produrre musica d’autore e scoprire talenti come Bologna Città Creativa della Musica UNESCO e Bologna Città di Cantautori. BMA è un concorso canoro riservato a giovani cantautori (singoli o in gruppo, di età compresa tra i 16 e i 36 anni) e ha l’obiettivo di scoprire ed esaltare il loro lato artistico, di presentarli sulla scena musicale nazionale e di valorizzarne l’aspetto autorale. Premesse queste che hanno fatto guadagnare al progetto un’importante partnership con Area Sanremo, uno dei concorsi canori più prestigiosi in Italia perché consente ai partecipanti di arrivare al palcoscenico del Teatro Ariston. “Ho cercato di trasferire in questo progetto un mio sogno e una mia passione: la musica e le canzoni autorali, un percorso di emozioni che non ha eguali e che ti arricchisce sempre - spiega Leopoldo Cavalli imprenditore bolognese oggi proprietario di Fonoprint - Credo inoltre che Bologna, culla di molti cantautori, sia la città ideale per scoprire e coltivare quelli che saranno gli artisti di domani…” I candidati del BMA dovranno inviare due brani inediti, già depositati in SIAE, della durata massima di 3ʼ30” di cui devono necessariamente essere autori o coautori, e un video di accompagnamento entro il 31 maggio 2017. BMA selezionerà i migliori 20 artisti. A tutti i partecipanti esclusi dalla suddetta rosa sarà comunicato per iscritto, entro il 30 giugno 2017, l’esito della loro partecipazione e una scheda di commento relativa alla canzone ritenuta migliore tra le due inviate. I 20 selezionati parteciperanno ad audizioni dal vivo presso gli studi di Fonoprint tra il 24 e il 25 luglio 2017, al termine delle quali saranno scelti gli 8 finalisti che parteciperanno alla serata finale del 7 ottobre 2017 presso il Teatro Il Celebrazioni di Bologna. La serata finale sarà un vero e proprio show in cui, oltre ai giovani partecipanti al concorso, si esibiranno sul palco ospiti consacrati e artisti emergenti. Al termine dell’evento sarà premiato il vincitore della I Edizione di BMA in base alle precedenti valutazioni della Giuria, composta da importanti influencer del mondo della musica e in particolare: Vittorio Corbisiero, Direttore Artistico di Fonoprint; Guido Elmi, Produttore Discografico; Claudio Ferrante, Presidente e fondatore di Artist First; Antonello Giorgi, Musicista; Carlo Marrale, Autore e Musicista; Roberto Razzini, AD di Warner Chappell; Stefano Senardi, Discografico e Consulente Artistico; Riccardo Vitanza, Esperto di Comunicazione, Amministratore Unico e Direttore Generale di Parole e Dintorni; Andrea Vittori, Fondatore di MA9 Promotion; Fio Zanotti, Arrangiatore e Produttore Discografco. Al vincitore sarà assegnato un contratto discografico ed editoriale con Fonoprint per la realizzazione di un EP e di un videoclip (con un valore commerciale complessivo di oltre 20.000 Euro). Saranno infine assegnati un “Premio della Critica per il Miglior Testo” e un “Premio per la Miglior Musica” entrambi del valore di 2.500 Euro. “Abbraccio sempre volentieri questo tipo di iniziative che permettono di stare a contatto con nuovi talenti e ritengo sia il modo migliore per scoprire gli artisti del futuro". (Fio Zanotti) “Sono molto felice e onorato di essere coinvolto da Fonoprint in questa iniziativa. BMA è un’operazione lodevole nel suo intento di dare spazio e voce ai giovani talenti. Ritengo che questo impegno di Fonoprint sia di grande coerenza con il ruolo che quest’Azienda ha giocato nel mondo della musica, non solo del nostro Paese, nel corso dei suoi primi 40 anni di storia. Sostenere la musica e i giovani, vuol dire sostenere la cultura e il futuro della nostra Società.”  (Roberto Razzini)“Fonoprint è un punto di riferimento assoluto, un autentico tempio della musica. La sfida di scovare i talenti e i successi di domani passa anche attraverso una iniziativa come questa, di cui sono orgoglioso di fare parte”. (Claudio Ferrante) “BMA è un’eccellente opportunità, unica nel panorama italiano, per tutti gli aspiranti cantautori per ottenere, già dalle prime fasi, una grande visibilità fra gli addetti del settore. Per la prima edizione abbiamo l’onore di ospitare una giuria di eccellenza composta da grandi professionisti della musica. Oggi le canzoni d’autore di qualità scarseggiano, la figura del cantautore è da proteggere, salvaguardare e promuovere in tutti i modi, affinché non vada disperso il patrimonio artistico musicale italiano. Fonoprint, attraverso il BMA, vuole rimettere il cantautorato al centro dell’attenzione di Bologna e del mercato musicale.”
_______________________________________________________________________________


Sarà di scena mercoledì 28 Giugno al Blue Note di Milano la finale della seconda edizione del Premio Lelio Luttazzi, una produzione nel tempio del jazz nazionale firmata da Carlo Avarello per Isola degli Artisti. Sostenuto e promosso dalla Fondazione Lelio Luttazzi e presentato da Teo Teocoli e Simona Molinari, quest'evento speciale dedicato al leggendario showman sarà registrato dalle telecamere di Rai Uno e trasmesso, in prima serata, venerdì 28 luglio sempre sulla rete ammiraglia Rai. La Giuria d'eccezione presieduta da Pippo Baudo con Rita Marcotulli e Fio Zanotti decreterà i due vincitori tra i 6 finalisti ammessi nelle categorie   'Pianisti Jazz' e 'Cantautori'. Tra interventi video di Stefano Bollani, Fabio Fazio, Rosario Fiorello e contributi dei critici musicali presenti in sala Paolo Giordano, Massimiliano Longo e Dario Salvatori, corposo anche il cast dei cantanti ospiti della serata. Accompagnati dalla 'Mosca Jazz Band' si alterneranno infatti Simona Molinari, Paolo Belli, Rita Marcotulli, Arisa, Fabrizio Moro, Amara, Roberto Vecchioni, Marco Masini, Nina Zilli,  Elodie, Mario Venuti, Chiara. Il Premio Lelio Luttazzi 2017 ha ottenuto: Medaglia del Presidente della Repubblica; Patrocini di: Presidenza del Consiglio dei Ministri; Mibact; Comune di Roma Assessorato alla Crescita Culturale; Comune di Trieste. Il sostegno di: SIAE - Società Italiana degli Autori ed Editori; Fondazione CRTrieste;Isola degli Artisti. 
________________________________________________________________________________


YouTube Music Contest 2017

Ha avuto inizio lo scorso 13 febbraio la seconda edizione del YouTube Music Contest, un concorso online gratuito promosso dall’Associazione Musicale Symphonos il cui scopo sarà quello di lanciare i talenti più interessanti di qualsiasi genere musicale. Il YouTube Music Contest si svolgerà prevalentemente sul palcoscenico virtuale messo a disposizione da YouTube e su Facebook, dove si terranno le votazioni. Una giuria di esperti del settore musicale valuterà i contendenti, il loro talento e la loro passione, a prescindere dal genere musicale proposto. L’iscrizione al YouTube Music Contest è totalmente gratuita e il contest è diviso in due diverse categorie, quella dei cantautori e quella delle band. Entrambi, potranno accedere a un premio finale in palio dal valore superiore ai 2000€. A decretare i vincitori, a seguito delle votazioni in rete, sarà una giuria di professionisti del mondo dello spettacolo: la cantante e vocal coach Lilla Costarelli, il Manager e Produttore discografico dell’agenza Musica e Suoni Sebastiano La Ferlita, il musicista, compositore e arrangiatore Franco Lazzaro, il personal manager di Fiorello, Pooh e Mario Biondi Sebastiano Piccione e il cantautore Vincenzo Spampinato. Il YouTube Music Contest offre a tutti i musicisti partecipanti un ascolto critico e costruttivo della propria musica, effettuato da esponenti e operatori del settore discografico. Gli artisti in gara potranno ricevere, così, preziosi consigli dei quali poter fare tesoro per spiccare le ali nel mondo della musica. Inoltre non c’è nessuna limitazione di genere, il YouTube Music Contest è aperto a tutti, perché non si può mai sapere dove si nasconde il vero talento. Il primo classificato vincerà la produzione di un EP ed un contratto discografico e di distribuzione digitale, che comprende la registrazione, il mixaggio, il mastering professionale e post-produzione completa, con distribuzione digitale negli stores online nazionali ed internazionali. Il secondo classificato avrà la possibilità di vincere la produzione di un singolo ed un contratto di distribuzione, che comprende la registrazione professionale, mastering, post-produzione completa e distribuzione negli stores digitali. L’opportunità offerta dal YouTube Music Contest e dall’Associazione Musicale Symphonos rappresenta un ottimo trampolino di lancio per far conoscere la propria musica e il proprio talento a un pubblico molto vasto. La giuria, di fama nazionale, valuterà i partecipanti al concorso e decreterà i vincitori. YouTube Music Contest è un’opportunità imperdibile per incanalare il proprio talento musicale.
_______________________________________________________________________________

A due anni dalla scomparsa del celebre produttore torinese Carlo U. Rossi, l’Associazione Culturale Musicale nata in sua memoria con l’obiettivo di valorizzare una professionalità da sempre cruciale nella filiera della produzione discografica, presenta il suo primo progetto.

Con il contributo della Compagnia di San Paolo, che ha sostenuto l'iniziativa, l'Associazione istituisce una borsa di studio per premiare i giovani produttori piemontesi fortemente motivati e di talento:

Borsa di studio Carlo U. Rossi in Creative Media Industries

La borsa è rivolta a giovani neolaureati, residenti o domiciliati in Piemonte, che si distinguano nell'ambito della produzione artistica e del sound engineering. Il master si terrà presso il prestigioso SAE Institute di Milano e avrà inizio nel mese di settembre 2017: per 16 mesi il borsista potrà accedere ad una formazione unica in Italia con professionisti dell’industria creativa provenienti da ogni parte del mondo. Siamo felici di poter partire con questo primo importante passo, che segue gli ideali che hanno contraddistinto il percorso di vita e quello professionale di Carlo U. Rossi. Infatti, riconoscere e valorizzare l’eccellenza, promuovere la crescita di talenti, divulgare la conoscenza musicale e incentivare la produzione sono le finalità che l’Associazione intende perseguire e  che ha inserito nel proprio statuto. Molti amici hanno già aderito all’iniziativa e altri ancora crediamo aderiranno in futuro per sostenere un progetto nato dall’amore per la musica, quella buona e ben prodotta! Grazie a: Beppe Carruozzo | Persiana Jones, Luca De Gennaro | MTV, Marco Ciari e Vittorio Musso, Slep, Madaski e Bunna | Africa Unite, Luca Morino e Fabio Barovero | Mau Mau, Naska e Oskar | Statuto, i Punkreas, Ferdi, Max Casacci e Davide Boosta Dileo | Subsonica, Cato Senatore | Bluebeaters, i Negrita, Rocco Papaleo, Nina Zilli, Baustelle… Le domande di borsa di studio dovranno essere inviate all'indirizzo mail:  master@associazionecarlourossi.it entro e non oltre il 15 giugno 2017.

Sul sito www.associazionecarlourossi.it è inoltre possibile visionare il regolamento completo e i criteri di assegnazione della borsa.

“C’è un solo modo per fare le cose ‘quello giusto!’ che guarda caso coincide con il mio.” Carlo U. Rossi
________________________________________________________________________________

MIDJ, UN BANDO PER I NUOVI TALENTI DEL JAZZ ITALIANO

Ultima settimana per partecipare al bando di concorso rivolto ai musicisti jazz emergenti italiani e promosso dal festival AcqueDotte in collaborazione con l'associazione MIDJ (Musicisti Italiani Di Jazz). I vincitori si esibiranno sul prestigioso palco di AcqueDotte, il 25 luglio a Cremona. Scade il 21 giugno il termine per partecipare al bando di concorso indetto dal festival AcqueDotte in collaborazione con l'associazione MIDJ e rivolto ai musicisti jazz emergenti di tutta Italia. A differenza dell'anno scorso, infatti, la selezione non avrà più carattere esclusivamente regionale, ampliando l’iniziativa a tutto il territorio nazionale. Ma la particolarità dell'edizione di quest'anno è l'introduzione di un tema. Di fatto, la giuria di esperti selezionerà la migliore composizione musicale originale o il miglior nuovo arrangiamento di un brano edito che abbia come tema “l’acqua e il suo universo”. La commissione giudicatrice, che sarà diretta da Antonio Ribatti (operatore culturale e direttore artistico), è formata da: Enrico Bettinello (giornalista e scrittore, Venezia), Jonathan Giustini (giornalista e conduttore radiofonico, Roma), Lisa Manosperti (cantante, referente di MIDJ Puglia, Bari), Vincenzo Roggero (giornalista, All About Jazz, Cremona), Giancarlo Tossani (pianista, Cremona), Filippo Vignato (trombonista, vincitore del Top Jazz 2016 come nuovo talento, Venezia). La serata di premiazione, inserita nel programma del festival AcqueDotte 2017, si terrà martedì 25 luglio, presso Palazzo Trecchi in via Sigismondo Trecchi, 20, a Cremona. I progetti selezionati avranno inoltre l’opportunità - nel 2018 - di partecipare a festival e iniziative in cui “l’elemento acqua” risulti centrale (come Acqua&Vino musicjazzfestival di Chianciano Terme e Martesana Metropolitana che si svolge in luoghi diversi di Milano e Provincia, lungo il tracciato del Naviglio Martesana).
_______________________________________________________________________________

I musicisti del futuro in concorso con Gewa e Cremona Musica

"Gewa Young Contest" per violinisti, violisti e violoncellisti dai 6 ai 14 anni
Dal 13 maggio al 1° ottobre cinque selezioni regionali in tutta Italia e finale nazionale nella patria di Stradivari e Monteverdi

Gewa Music in collaborazione con Cremona Musica organizza un inedito concorso per talenti in erba degli strumenti ad arco, strutturato su cinque selezioni regionali e una finale nazionale: il “Gewa Young Contest” è riservato ai violinisti, violisti e violocellisti fra i 6 e 14 anni e mette in palio non solo un montepremi di 1.000 euro, ma anche l'opportunità di esibirsi con l’Orchestra D’Archi Arrigoni. SELEZIONI IN TUTTO LO STIVALE. Lo speciale tour di Gewa Music – azienda tedesca leader nel settore degli strumenti musicali acustici meccanici – su e giù per lo Stivale partirà da Reggio Calabria il weekend del 13 e 14 maggio (info su www.bomu.it) per poi attraversare lo Stretto e fare sosta a Rocca di Capri Leone, in provincia di Messina, il fine settimana successivo, il 20 e 21 Maggio (www.pentamusa.com). Terza tappa in Sardegna, precisamente al teatro Verdi di Sassari, sabato 27 e domenica 28 maggio (www.3mmusica.it), prima del trasferimento a Castrezzato, nel Bresciano, nelle giornate del 9 e 10 giugno (www.cavallimusica.com). L'ultimo atto delle fasi regionali è fissato per il 24-25 giugno a Roma (www.chromaviolini.it). FINALE NELLA CAPITALE DELLA MUSICA. I vincitori di ogni categoria in ciascuna delle selezioni si qualificheranno per la finalissima che si terrà il 30 settembre e il 1° ottobre a Cremona – patria di Stradivari e Amati, di Monteverdi e Ponchielli – all'interno della 30esima edizione di Cremona Musica, la manifestazione dedicata agli strumenti musicali d'alto artigianato con un denso programma di eventi culturali fra concerti con prestigiosi musicisti, workshop e masterclass con esperti del settore. Ed è proprio sul palco allestito nella capitale della liuteria che il vincitore suonare con l’Orchestra D’Archi Arrigoni. VISIBILITA’ E FORMAZIONE. Gewa Music e Cremona Musica hanno unito le forze con l'obiettivo di valorizzare le nuove leve degli strumenti ad arco offrendo ai giovani musicisti un'occasione formativa qualificante all'interno di contesti altamente professionali, sia per la fama e la competenza dei giurati chiamati a valutare i concorrenti in ogni data, sia per il pregio dei palcoscenici appositamente selezionati. Il “Gewa Young Contest”, dunque, rappresenta, da un lato un confronto professionale e, dall'altro, un'esperienza indimenticabile.
_________________________________________________________________________


INTERNATIONAL CHAMBER MUSIC COMPETITION
Pinerolo e Torino Città Metropolitana
5-11 Marzo 2018

Sono aperte le iscrizioni alla prossima edizione dell’International Chamber Music Competition "Città di Pinerolo e Torino – Città metropolitana", il concorso di musica da camera, membro della World Federation of International Music Competitions di Ginevra, che si svolgerà tra Pinerolo e Torino dal 5 all’11 marzo 2018. La giuria d’eccezione è formata da Michael Collins clarinetto (Regno Unito), Thomas Demenga violoncello (Svizzera), Pavel Gililov pianoforte (Russia), Alberto Miodini pianoforte (Italia), Natasha Prishepenko violino (Russia), viola da definire, Marco Zuccarini direttore d’orchestra (Italia). Nel 2016 la prestigiosa giuria ha assegnato il montepremi complessivo di 23.000 euro selezionando i vincitori tra i 100 musicisti delle 42 formazioni under 33 di musica da camera in gara, provenienti da tutto il mondo.

Sono ammesse le seguenti formazioni, la cui età media dei componenti non superi i 33 anni al 01/03/2018:
- duo (pianoforte a 4 mani; violino e pianoforte; viola e pianoforte; violoncello e pianoforte; clarinetto e pianoforte)
- trio (violino, violoncello e pianoforte; clarinetto, violoncello e pianoforte)
- quartetto (violino, viola, violoncello e pianoforte; due violini, viola e violoncello)
- quintetto (due violini, viola, violoncello e pianoforte; clarinetto, due violini, viola e violoncello; due violini, due viole e violoncello)
- sestetto (due violini, due viole e due violoncelli).

Per informazioni:
Accademia di musica di Pinerolo
tel 0121-321040 - 3939062821