Concerti World e Trad

I concerti della scena world, e trad ...


Venerdì 2  giugno  2017 - Ore 20:30
Presso Art&Lab Lu Mbroia, Via Marcello, Corigliano D’Otranto
SAMBOEIRA
Samboeira è un progetto che nasce dall’incontro di Mestre Canhao, maestro di capoeira e fondatore del gruppo internazionale di capoeira Lembrança Negra, con il suonatore di cavaquinho e banjo cavaco Nanau Cardoso e con il chitarrista e produttore Alessandro Lorusso. Samboeira è un condensato di Capoeira, Samba e Samba Pagode nelle loro forme più originali e pure. Lo spettacolo proposto dal trio racconta il percorso musicale e culturale del Brasile anche grazie all’ausilio dello strumento simbolo di questo paese, il berimbau, che ha tradotto in note e ritmo il riscatto di un popolo dalla schiavitù. Start cena ore 20:30, Start live ore 21:30. Cena e live: 10 Euro - Solo live: 5 Euro

Domenica 4  giugno  2017 - Ore 20:30
Presso Art&Lab Lu Mbroia, Via Marcello, Corigliano D’Otranto
Carolina Bubbico plays Pedro Almodóvar. 
La mala Education
Il primo di tre appuntamenti con uno dei più grandi registi spagnoli. L'arte è immagine, è immaginazione. La grandezza delle immagini del regista spagnolo resta in piedi anche qualora si mutino i dialoghi? E' la scommessa che Carolina Bubbico ha colto.  Carolina, Pianista, cantante, compositrice, musicista dalla formazione versatile proveniente da esperienze che la vedono al lavoro in veste di autrice, arrangiatrice e vocalist in più formazioni la vedremo coinvolta in questa esperienza di composizione estemporanea, durante la quale scorreranno le immagini del film. Start cena ore 20:30, Start live ore 21:30 Cena e live: 10 Euro - Solo live: 5 Euro

Venerdì 9 giugno  2017 - Ore 20:30
Presso Art&Lab Lu Mbroia, Via Marcello, Corigliano D’Otranto
"PICCINNI E VILLANI"
Melodie della tradizione
Anna Cinzia Villani: organetto e voce
Alberto Piccinni: chitarra e strafizzi auto costruiti
Per la prima volta insieme i due artisti presentano uno show in cui emerge l’incontro dei rispettivi percorsi di ricerca incentrati sulla voce e la tradizione per Anna Cinzia e sull’improvvisazione e la costruzione di giocattoli sonori per Alberto. Dopo il progetto Desert Session che li ha visti collaborare insieme ai musicisti del Sahara e con il batterista free jazz Stephane Rougier, i due mantengono vivo il confronto culturale, umano e musicale reinterpretando melodie della tradizione e creando ambientazioni eteree e minimaliste. Non ha bisogno di presentazioni la voce del Salento Anna Cinzia Villani, fresca del suo ultimo lavoro “Ulia”. Il suo percorso si muove dal profondo interesse per la memoria sonora e corporea del proprio territorio che ha influenzato le sue scelte artistiche, volte a divulgare e salvaguardare caratteristiche e sfumature della vocalità antica. Alberto Piccinni nasce nel Capo di Leuca e attualmente si dedica a diversi progetti di cooperazione nelle vesti di operatore culturale nel campo sociale e musicale. "Arte ed impegno sociale sono un corpus unico, convinzione etica ed estetica che lo ha portato a lavorare in mille zone del mondo" (Francia, Portogallo, Campi profughi Saharawi, Argentina, Egitto, Germania, Spagna, Irlanda, Olanda, oltre ovviamente all'Italia). Start cena ore 20:30, Start live ore 21:30 Cena e live: 10 Euro - Solo live: 5 Euro
  
Domenica 11  giugno  2017 - Ore 20:30
Presso Art&Lab Lu Mbroia, Via Marcello, Corigliano D’Otranto
Rocco Nigro plays Pedro Almodóvar. 
Parla con lei 
Il secondo di tre appuntamenti con uno dei più grandi registi spagnoli. L'arte è immagine, è immaginazione. La grandezza delle immagini del regista spagnolo resta in piedi anche qualora si mutino i dialoghi? E' la scommessa che Rocco Nigro ha colto.  Rocco, Pianista, fisarmonicista, compositore, musicista dalla formazione versatile proveniente da esperienze che lo vedono al lavoro in veste di autore ed arrangiatore lo vedremo coinvolto in questa esperienza di composizione estemporanea, durante la quale scorreranno le immagini del film. Start cena ore 20:30, Start live ore 21:30 Cena e live: 10 Euro - Solo live: 5 Euro

Venerdì 16 giugno  2017 - Ore 20:30
Presso Art&Lab Lu Mbroia, Via Marcello, Corigliano D’Otranto
Guerra fichi e balli
Di Rocco Nigro
Con Rocco Nigro, fisarmonica; Francesco Massaro, clarinetti; Renato Grilli,  voce narrante; Laura de Ronzo, danza
Tra ricordi d’infanzia e racconti di guerra, dolcezze di fichi maritati e vecchie melodie di ballabili, memoria storica e ricerca musicale si dipana Guerra, fichi e balli un “manufatto costruito con alcuni bei racconti, bei disegni e musica incantevole“, nel quale le diverse voci narranti si alternano nel raccontare una storia di vita e d‘amore che abbraccia tre generazioni. Come nella partitura di un’orchestra s’intrecciano e s’intonano i più vari registri espressivi – i racconti del nonno e nipote omonimi, le voci dei cantori della tradizione, i tratti ad acquerello e china delle illustrazioni, le vive note degli strumenti della musica popolare, la fisarmonica in primis – a tessere una trama fitta e delicata in cui convivono il ricordo più intimista e commosso e la drammatica universalità della nostra Storia recente. Start cena ore 20:30, Start live ore 21:30. Cena e live: 10 Euro - Solo live: 5 Euro

Domenica 18  giugno  2017 - Ore 20:30
Presso Art&Lab Lu Mbroia, Via Marcello, Corigliano D’Otranto
Morris Pellizzari plays Pedro Almodóvar. 
Carne Tremula
L’ultimo di tre appuntamenti con uno dei più grandi registi spagnoli. L'arte è immagine, è immaginazione. La grandezza delle immagini del regista spagnolo resta in piedi anche qualora si mutino i dialoghi? E' la scommessa che Morris Pellizzari ha colto.  Morris, chitarrista tra gli altri di Bandadriatica, suonatore di numerosi strumenti a corda di carattere etnico, cantante, compositore, musicista dalla formazione versatile proveniente da esperienze che lo vedono al lavoro in veste di autore ed arrangiatore lo vedremo coinvolto in questa esperienza di composizione estemporanea, durante la quale scorreranno le immagini del film. Start cena ore 20:30, Start live ore 21:30. Cena e live: 10 Euro - Solo live: 5 Euro

Donne note Festival – Seconda Edizione
Due giorni e quattro concerti: Festival al femminile, tra canzone d’autore e di tradizione 

Sabato 24 giugno Ore 20:30
Presso Art&Lab Lu Mbroia, Via Marcello, Corigliano D’Otranto
Cristiana Verardo 
presenta 
“La mia voce” 
La cantautrice salentina apre la prima serata della rassegna presentando il suo ultimo lavoro discografico uscito per Workin’Label ed arrangiato da Carolina Bubbico. Il disco contiene 8 canzoni originali frutto di una tenace ricerca compositiva intrapresa da Cristiana negli ultimi anni alcune delle quali hanno già ottenuto riscontri di critica vincendo premi in concorsi nazionali. Lo stile è segnato dall’influenza del cantautorato italiano come Dalla, De Andrè, Gianmaria Testa e la scuola genovese, romana, bolognese che hanno cantato l'amore, il disagio e le nostre innate debolezze, ma si arricchisce di ritmi contemporanei derivanti dallo studio del jazz. Il disco suona come “megafono” per vite semplici eppure irripetibili. I testi delle canzoni sono in parte dedicati a figure femminili, donne sconosciute, dalle vite complesse, donne comuni eppure uniche, nella loro dolcezza, nel loro concedersi con grazia e intelligenza, alle quali Cristiana porge una “carezza”. Gli altri testi sono frammenti di vita, armonici racconti di quotidianità e luoghi in cui trovare sempre riparo quando tutto sembra sconosciuto e distante. 

A seguire… 
Rachele Andrioli e Meli Hajderaj 
in “Meraclìe”
Un caminetto accesso in un una stanzetta di periferia, migliaia di pensieri migrano, dispersi in un immenso deserto di luce, di acqua. Tutti i contrari e i simili del mediterraneo. In una voce, anzi due: Rachele Andrioli e Meli Hajderai. Voce dal timbro profondo e inconfondibile, figura giovanile di intensa presenza scenica, Rachele Andrioli si misura col canto spaziando in un vasto "Canzoniere", dal tradizionale al cantautorato, dalla musica delle radici salentine a quelle del mondo, dalla musica francese al jazz. Agli esordi ha collaborato per anni con il noto gruppo "Officina Zoè, uno tra i primi e più radicali nella riproposta della tradizione musicale salentina, partecipando con loro ai più importanti festival nazionali ed internazionali.  Meli Hajderaj, musicista di origini albanesi ed esperta conoscitrice delle sonorità della tradizione, anche salentine, da anni al fianco dei più grandi musicisti salentini e non, per progetti che spaziano dalle sonorità popolari a quelli più marcatamente world music.

Domenica 25 giugno Ore 20:30
Presso Art&Lab Lu Mbroia, Via Marcello, Corigliano D’Otranto
Sara Romano – Ciricò Tour
Sara Romano: chitarra e voce; Marco Corrao: chitarra 
Sara Romano, nata a Palermo nel 1985, ha cominciato la sua attività di cantante e musicista nel 2006 occupandosi di musica popolare, una passione sempre alimentata sin dall'infanzia, e folk del Mediterraneo. Ha continuato il suo percorso esibendosi con frequenza nei palchi dell'isola e dell'Europa con progetti musicali di varia tipologia, dall'irlandese, dal barocco-classico al country folk. Nel 2009 decide di far usciredal guscio le sue canzoni, creando il progetto DUIN, una band di 5 elementi che ha fruttato premi soddisfazioni artistiche riconosciute da varie riviste di settore come Balarm, Wiple, What's Up e KeepOn (Finalisti al concorso MarteLive di Roma, Lennon Festival di Catania e al MEI di Faenza, secondo posto alCollesano World Festival). Nel 2012 parte per gli Stati Uniti dove viene ospitata nel programma radiofonico GreenFestival di Asheville, N. Carolina, e affronta un mini tour solista di tre date tra Atlanta, Georgia, e Asheville stessa, nel quale sperimenta nuovi arrangiamenti acustici per i suoi pezzi e per cover di tradizioneitaliana e sud-americana cantautoriale. Nel 2013 la cantautrice comincia un progetto solista e a dicembre dello stesso anno lancia il suo primo EP, La parte migliore. Comincia un sodalizio artistico con Luca de Lorenzo e Lucia Lauro che la porterà ad esibirsi in numerosi palchi d'Italia ed Europa con il nome tutt'ora mantenuto di Sara Romano e La parte migliore. Nel novembre del 2014 vince il premio Velvet Music partecipando al Tour Music Fest con il brano "La ballata delle parole complesse". Il 12 giugno 2016 si esibisce alla mediateca di Pantelleria accompagnando lo scrittore Erri De Luca durante l'incontro con l'autore. L'11 ottobre 2016 esce il suo primo album Ciricò (Maremmano Records presso Appaloosa e IRD Distribution) sotto la produzione artistica di Marco Corrao. Nello stesso anno vince il Premio Ciampi 2016.

A seguire… 
Alessia Tondo 
in “Carceri ca me teniti carciratu”
Il canto ha sempre accompagnato la vita e le esperienze quotidiane raccontandone, spesso, la fatica, il dolore, la negazione della libertà di agire e di espressione. Il filo rosso che lega i brani di questo live è rappresentato proprio dalle gabbie, fisiche ed emotive, che bloccano gli esseri umani nella loro libertà di vivere. Si tratta di un viaggio tra le canzoni tradizionali e d’autore, del sud Italia, che hanno come focus questo tema. Alessia Tondo  è una delle voci più importanti della scena musicale in Puglia. Nata nel 1991, già a sei anni cantava insieme alla Nonna Immacolata nel gruppo salentino Mera Menhir. Con I Sud Sound System  ha continuato a collaborare per live e partecipazioni televisive, come nei programmi “Rock Politik” su Rai 1 e “Parla con me” su Rai 3. Nel 2004, a soli 13 anni, entra in pianta stabile a far parte dell’Orchestra de “La Notte della Taranta” come voce solista e indiscussa protagonista, duetta con tutti i più grandi ospiti del concertone e collabora con i maestri Ambrogio Sparagna, Mauro Pagani, Ludovico Einaudi, Goran Bregovic, Giovanni Sollima. Nel 2008 incide per Radiodervish nell’album “L’immagine di te” il pezzo in Griko dal titolo “Yara”. Nel 2012 per il maestro Ludovico Einaudi scrive il testo per la celebre composizione “Nuvole bianche” presentata al concerto de “La Notte della Taranta”, in altri festival come il “BT River” di Londra e pubblicata nel 2015 come secondo singolo del suo album “Taranta Project”. Scelta dal compositore Admir Shkurtaj come voce popolare per l’opera da camera “kater i rades. Il Naufragio”, co-prodotta da la Biennale di Venezia e Koreja, debutta il 12 ottobre 2014 al 58° festival internazionale di Musica Contemporanea de la Biennale di Venezia. Nel 2015 entra a far parte del Canzoniere Grecanico Salentino. Start cena ore 20:30, Start live ore 21:30 Cena e live: 10 Euro - Solo live: 5 Euro

Venerdì 30  giugno  2017 - Ore 20:30
Presso Art&Lab Lu Mbroia, Via Marcello, Corigliano D’Otranto
La Cantiga de la Serena featuring Nabil Bey
Canti di gioia, di preghiera e d’amore 
Nabil Bey voce; Fabrizio Piepoli voce, tar; Giorgia Santoro flauto traverso, flauto basso, bansuri, cimbali; Adolfo La Volpe oud, cetra corsa, bouzouki
“La Cantiga de la Serena” è un progetto rivolto al recupero e alla rielaborazione della musica antica del bacino del Mediterraneo, vero e proprio ponte culturale tra Occidente e Oriente. Il repertorio si basa sul recupero delle antiche cantighe, coplas e romanze sefardite – espressione della cultura e delle tradizioni degli ebrei spagnoli (vittime della “diaspora” dalla Spagna e dal Portogallo alla fine del ‘400) e dei canti cristiani di pellegrinaggio e devozione (Cantigas de Santa Maria). Un viaggio nella musica ebraico-sefardita che nel suo millenario peregrinare lungo le coste del Mediterraneo ha saputo accogliere in sè le influenze celtiche della Galizia spagnola e del Portogallo, i ritmi ipnotici ed incantatori dei nomadi berberi, la raffinata tecnica improvvisativa del maqam islamico, i tempi dispari della musica greca e balcanica;  il viaggio dei pellegrini che si recavano al Monastero di Montserrat  e durante le notti di vigilia in Chiesa, cantavano e ballavano semplici melodie folk spagnole miste alla musica complessa ed elegante proveniente dalle tecniche italiane e francesi. Un esempio importante di come diverse culture e religioni possano convivere pacificamente e sopravvivere nei secoli attraverso l’esperienza musicale, ed al tempo stesso la testimonianza di un'epoca in cui le tradizioni musicali appartenenti a popoli differenti si mescolavano ed arricchivano a vicenda in maniera naturale, nella vita di tutti i giorni. Il progetto prevede l’esecuzione di tale patrimonio attraverso la libera espressione del proprio modo di sentire e filtrare tale tradizione, con l’utilizzo di strumenti che appartengono a diverse culture musicali, mediante un’esecuzione che lascia ampio spazio ai momenti improvvisativi. La Cantiga de la Serena propone un progetto speciale con la partecipazione straordinaria di Nabil Bey. Per l’occasione il repertorio de La Cantiga de la Serena, che attinge alla musica antica degli ebrei sefarditi e ai canti cristiani di pellegrinaggio, si arricchisce dei canti tratti dalla musica tradizionale araba in un incontro che, attraverso il linguaggio della Musica, vuole rappresentare un messaggio di condivisione, rispetto e fratellanza. Start cena ore 20:30, Start live ore 21:30. Cena e live: 10 Euro - Solo live: 5 Euro

Sabato 1 Luglio 21  2017 - Ore 20:30
Presso Art&Lab Lu Mbroia, Via Marcello, Corigliano D’Otranto
Gambetta / Russo / Caputo
Filippo Gambetta (organetto diatonico); Sergio Caputo (violino); Carmelo Russo (chitarra classica). I tre musicisti presentano Otto Baffi, album vincitore del Premio Città di Loano come miglior disco di musica tradizionale, caratterizzato da ritmi e timbri variegati e perlopiù legato al repertorio da ballo tradizionale europeo. Il trio presenta nuove melodie e temi tradizionali riarrangiati, in un concerto da ascoltare e da danzare, tra valzer, polche, mazurche, bourrée, gighe e scottish, ed è nato dall’incontro di tre artisti accomunati dalla passione per le musiche di tradizione ma anche dalla scrittura di musiche nuove, ad esse ispirate. Otto Baffi è stato presentato dalle più importanti emittenti radiofoniche europee come ORF (AT), SRF (CH), RAI (I), YLE (FIN), BBC (UK).  Start cena ore 20:30, Start live ore 21:30. Cena e live: 10 Euro - Solo live: 5 Euro

Domenica 2 Luglio 2017 - Ore 20:30
Presso Art&Lab Lu Mbroia, Via Marcello, Corigliano D’Otranto
Fabrizio Pugliese in 
TRANSUMANZE
Spettacolo di cantastorie, con tanto di chitarra e bastone, dove si narra delle fatiche e delle meraviglie dell’antico uso della transumanza. Scritto e Raccontato da Fabrizio Pugliese; Collaborazione Artistica: Fabrizio Saccomanno. Su alcuni vocabolari via internet, alla voce transumanza si trovano spiegazioni del
tipo ‘complesso delle migrazioni stagionali di animali di grossa e media taglia….. percorrono particolari vie naturali (tratturi)…..condottivi dall’uomo nelle regioni a economia poco sviluppata, trasportate su strade ordinarie con appositi autocarri nelle regioni più sviluppate….. Trasportate su strade e su autocarri?? E no! Quello è trasporto bestiame, trasporto merce! E solo alcuni vecchi vocabolari cartacei riportano e spiegano l’origine latina del nome, da humus, terra, transitare da una terra ad un’altra…. Senza divieti… che lo spunto per la nostra idea parte proprio da alcuni divieti, cavilli, norme sanitarie, strani piani edilizi che cancellano i tratturi, così che la transumanza viene ostacolata e sfavorita; poi c’è tutta quella bagarre sul latte, ovverossia che il latte deve rispettare certe norme e non altre, deve essere bianco, ma…. un animale al pascolo, che mangia erba e fiori non farà mai il latte bianco! Una mucca nutrita con mangimi magari si, ed eventualmente a sbiancarlo ci pensa la successiva lavorazione, ….. e potremmo andare avanti, ma noi facciamo teatro, e per di più questo teatro parla di una storia piccola, di un pastore che ridiscende un fiume in piena abbracciato al suo agnellino, che in quel fiume ci era scivolato; che durante la transumanza qualche animale può anche morire, si può perdere, succede! Ma il primo pensiero di un pastore è cercare di salvarlo l’animale, perché uomo e animale transumano assieme…perché transumanza e migrazione suonano accordi simili…. Attorno a questo semplice evento drammatico, collocato in un luogo e in un tempo non ben definiti, si dipana il racconto che si allarga, con momenti giusto un pò polemici e satirici, alle tematiche sopra accennate, senza mai scadere nel comizio, senza mai esprimere giudizi lapidari, anche facili quando il potere è quello che abbiamo attorno. Nel nostro racconto la transumanza assume un valore epico e simbolico di possibile strada da percorrere per arginare il degrado sociale e ambientale che i grandi poteri, economico e politico, non riescono, o non vogliono, arginare. Un lavoro a metà tra il ‘cunto’ della tradizione orale, da cui attinge modi e stili narrativi e l’orazione civile, con la particolarità che lo spettacolo può essere rappresentato sia su palco che in strada: non solo il pubblico che ‘sceglie’ di andare a teatro, ma anche la comunità che si raccoglie attorno al cantastorie per ascoltare e discutere. Start cena ore 20:30, Start live ore 21:30. Cena e live: 10 Euro - Solo live: 5 Euro

Venerdì 7 Luglio - Ore 20:30
Presso Art&Lab Lu Mbroia, Via Marcello, Corigliano D’Otranto
La Banda de Lu Mbroia!
Una Banda di 18 elementi, tra fiati e percissioni, le luminarie, un repertorio marciabile, sinfonico, i canzonieri di autori contemporanei, il fuoco acceso, il cibo tipico di questa terra: tutto questo (e molto di più) è la Banda de Lu Mbroia! Start cena ore 20:30, Start live ore 21:30. Cena e live: 10 Euro - Solo live: 5 Euro

Domenica 9 Luglio - Ore 20:30
Presso Art&Lab Lu Mbroia, Via Marcello, Corigliano D’Otranto
Flatus Vocis
Stefano Luigi Mangia (voce) & Giorgia Santoro (flauti)
In
“Spiritual Songs”
Feat. Laboratorio Corale Fonè & Ragtime
Il duo “Flatus Vocis”  sarà alla ricerca della spiritualità intesa non come credo, ma come viaggio introspettivo, intimo, personalissimo. Un viaggio che farà uso della forma canzone intesa, però, senza vincoli stilistici, né cronologici, né geografici. L’ascoltatore potrebbe, quindi, trovarsi immerso in una sonorità polifonica cinquecentesca, quanto nel jazz, o nel pop-rock dei nostri tempi. Non c’è, dunque, l’intenzione di congiungere un repertorio a tutti i costi, ma di annullare le barriere e sublimare l’intimo più recondito nell’idea che l’animo umano sia un caleidoscopio di pulsioni emozionali diverse per ciascun individuo, le quali possono essere stimolate in e da qualsiasi direzione. Al binomio - “Il flauto è una voce e la voce è un flauto” - si aggiungeranno le polifonie appositamente arrangiate nei Laboratori Corali diretti e curati da Stefano Luigi Mangia: ulteriore spinta evocativa al dialogo con l’inconscio. Start cena ore 20:30, Start live ore 21:30. Cena e live: 10 Euro - Solo live: 5 Euro

Giovedì 13 Luglio - Ore 20:30
Presso Art&Lab Lu Mbroia, Via Marcello, Corigliano D’Otranto
Juan Carlos “Flaco” Biondini
Chitarrista argentino, da più di quarant’anni al fianco di Francesco Guccini con cui ha collaborato anche in qualità di cantante, compositore di importanti brani, sia nel testo che nelle musiche. Ha avuto al suo fianco anche artisti del calibro di Paolo Conte per l'album Un gelato al limon, Claudio Lolli, Vinicio Capossela, Sergio Endrigo, Roberto Vecchioni, Ligabue e tanti altri. A Lu Mbroia proporrà un live che è un viaggio tra brani della sua terra d’origine, composizioni scritte a quattro mani con Francesco Guccini e tanto altro, tra canzoni e interessanti aneddoti.  Start cena ore 20:30, Start live ore 21:30. Cena e live: 10 Euro - Solo live: 5 Euro

Sabato 15 Luglio - Ore 20:30
Presso Art&Lab Lu Mbroia, Via Marcello, Corigliano D’Otranto
The Kalweit Project
Georgeanne Kalweit è originaria di Minneapolis, Minnesota, e ha cantato con: Kalweit and the Spokes, The Dining Rooms, Delta V e ha collaborato come voce ospite con Vinicio Capossela, CALIBRO 35, Garbo ed altri. The Kalweit Project è un gruppo formatosi nell'aprile 2015 con tre musicisti della provincia di Lecce, dove Georgeanne vive da quasi 5 anni. Il loro sound è un'evoluzione di quello che ha fatto Georgeanne finora: rock alternativo /post punk. I loro pezzi sono originali e basati su testi e melodie di Georgeanne, tutti in Inglese, mentre i musicisti hanno composto la musica durante le prove in modo molto aperto e in un'atmosfera sperimentale nella quale le canzoni sono nate quasi in tempo reale da una collaborazione da vera vena artistica. A breve registreranno il disco, curato in pre-produzione dal musicista/chitarrista e produttore Giovanni Ferrario (Mice Vice e chitarra nel tour di Pj Harvey in 2009). Il live include anche brani degli album precedenti di Georgeanne. Nel 2009 ha formato la band Milanese Kalweit and the Spokes con il chitarrista Giovanni Calella, suo socio produttore ai Diabolicus Studios, e con il batterista Leziero Rescigno (La Crus, Amour Fou), sostituito nel 2011 da Mauro Sansone (Giuliano Dottori). Il primo album, Around the Edges, è uscito nel 2010 e il secondo, Mulch, nel 2013 (entrambi pubblicati dal Irma Records di Bologna), con un piccolo tour negli Stati Uniti a Giugno/Luglio (New York, Austin e Marfa, Texas, e Los Angeles) del 2014 grazie al bando vinto attraverso Puglia Sounds Export. Grazie anche ad un crowdfunding con Musicraiser in 2013 il gruppo ha fatto una campagna di promo radiofonica per 2 mesi negli Stati Uniti e Canada e hanno girato il video di Hank's Hour a Stoccolma con il video maker Marco Balletti. Line up: Georgeanne Kalweit: voce; Giammarco Magno: basso, organo, cori; Dario Petrelli: batteria; Alessandro dell'Anna: chitarra Start cena ore 20:30, Start live ore 21:30. Cena e live: 10 Euro - Solo live: 5 Euro 

Sabato 22 Luglio - Ore 20:30
Presso Art&Lab Lu Mbroia, Via Marcello, Corigliano D’Otranto
Alessandro d’Alessandro & Canio Loguercio
In
Canti, ballate e ipocondrie d'ammore 
In una lingua tanto ibridata da bruciare ogni riferimento territoriale, il canto si leva a fil’e voce in coinvolgenti litanie d’amore e intense giaculatorie profane per dispiegarsi in serenate e ballate che della forma canonica della canzone napoletana conservano appena il ricordo, sovrastato da sentimenti impastati di terra e di umori corporei. Nella commistione di colto e popolare si inabissa ogni sfibrato omaggio alla tradizione, mentre l’organetto di Alessandro D’Alessandro assume un respiro orchestrale evidenziando le complesse geometrie musicali nelle quali si svolge il racconto dolente e appassionato di Canio Loguercio. Per lacerti di plurisecolari depositi si delinea così un affresco in cui le passioni individuali diventano emozioni collettive e il canto assume le cadenze di un salmodiare mondano, con squarci improvvisi sulla realtà più autentica di una città e di un mondo culturale sul quale si soffermano anche letterati, poeti ed artisti oltre che lo sguardo di alcuni fotografi. Canio Loguercio. Musicista, poeta e performer, lucano di nascita ma napoletano d’adozione, Canio Loguercio è autore di progetti “crossover”, all’incrocio tra canzone d’autore, poesia e teatro. Già finalista in tre diverse edizioni del Premio Recanati e candidato alla Targa Tenco nel 2014, per Squilibri ha pubblicato Miserere. Alessandro D'Alessandro. Con un’intesa attività concertistica e collaborazioni con numerosi musicisti italiani e stranieri, Alessandro D'Alessandro è organetto solista e coordinatore artistico dell’Orchestra Bottoni, il cui disco d’esordio è stato finalista al Premio Tenco 2015 e secondo miglior disco al Premio Loano 2014. Start cena ore 20:30, Start live ore 21:30. Cena e live: 10 Euro - Solo live: 5 Euro

Domenica 23 Luglio - Ore 20:30
Presso Art&Lab Lu Mbroia, Via Marcello, Corigliano D’Otranto
Festa del Raccolto!
Anche quest’anno, come ogni estate, l’associazione festeggia il raccolto che la terra ha donato. Tutti i prodotti che solitamente compongono il corposo buffet sono prodotti nell’orto dell’associazione stessa ma stasera la cena è gratis: un modo per ricreare con i soci, vecchi e nuovi, un momento di relax, di scambio, di convivio, con le vibrazioni del dj Beirut World Beat e le sue selezioni orientali, mediterranee, balcaniche.
Start cena ore 20:30, Start live ore 21:30. Cena e live: 10 Euro - Solo live: 5 Euro

Venerdì 28 Luglio - Ore 20:30
Presso Art&Lab Lu Mbroia, Via Marcello, Corigliano D’Otranto
Le train Manouche!
Il quartetto ci porterà per mano in un viaggio in cui faremo la conoscenza del valzer musette, della tradizione tzigana, del jazz americano e di Django Reinhardt, l'artefice di questa fusione di stili e linguaggi che viene definito "Swing Manouche". Una serata in cui si ascolta, si balla e si pasteggia con le pietanze tipiche del Salento. Francesco Sabato: chitarra solista; Francesco Longo: fisarmonica; Massimiliano Margherito: chitarra ritmica; Daniele Rollo: contrabbasso. Start cena ore 20:30, Start live ore 21:30. Cena e live: 10 Euro - Solo live: 5 Euro

Domenica 30 Luglio - Ore 20:30
Presso Art&Lab Lu Mbroia, Via Marcello, Corigliano D’Otranto
Le Passanti.
Fabrizio de André al Femminile
Rachele Andrioli, Ninfa Giannuzzi, Cristiana Verardo: voce; Daniele Vitali: pianoforte; Massimo Donno: chitarra
Tre delle voci più rappresentative del territorio salentino, Rachele Andrioli ,Cristiana Verardo e Ninfa Giannuzzi,  rileggeranno Fabrizio De André. Madri, figlie, protagoniste della città-bene o ragazze ai margini delle società. Donne diverse e registri narrativi differenti, dal canto d’amore all’inno disperato della vedova, dalla sposa abbandonata dal marito per un’imminente guerra alla smisurata preghiera di Maria, madre di Dio.
Le tre cantanti saranno accompagnate dal piano e voce di Daniele Vitali, dalla voce e dalla chitarra di Massimo Donno. Start cena ore 20:30, Start live ore 21:30.  Cena e live: 10 Euro - Solo live: 5 Euro

 Per informazioni e prenotazioni: 3381200398/3383651843
____________________________________________________________________________

50 anni di
BELLA CIAO

25 maggio 2017, ore 21.00
PIRAN (SLO), Monfort - Druga Godba Festival
17 maggio 2017, ore 20.00
SKOPJE (MK), Macedonian National Theatre - 16 Off Fest _______________________________________________________________________________

_____________________________________________________________________________

Istituto Ernesto de Martino
presenta
Incanto Tutto l'Anno 2017

SABATO 27 MAGGIO  a partire dalle 20:15
Proiezione del documentario "LO STANAMENTO DEL 77".
Sfogliando il movimento con il tempo e la luce del maestro
Tano D'Amico. Alla presenza del regista Paolo Di Nicola.

Ore 21:30 - Concerto con i GANG che presenteranno il loro ultimo cd CALIBRO 77
Ore 23:30 - Una torta per il compleanno di Marino Severini INGRESSO 7 EURO


Dopo il pienone "bagnato" della festa del 1 maggio la prossima iniziativa del nostro "InCanto Tutto l'anno 2017" sarà una giornata davvero speciale che abbiamo voluto chiamare

BUON COMPLEANNO 77 E BUON COMPLEANNO MARINO
INGRESSO 7 euro.

Una nota sul film: "Quegli anni hanno visto salire in scena l'insieme del Proletariato giovanile che fino ad allora non sembrava esistere, e qualcuno ha raccolto quelle urla trasformandole in un canto... Come nel caso del Maestro Tano D'Amico al quale mi sono affidato per la narrazione, concepita come un racconto intorno a un fuoco...sfogliando il suo libro d'immagini. E' il '77, le sue foto irrompono, e le sue parole,  echeggiano durante lo svolgimento del film...le immagini di Tano, i materiali di repertorio, si fondono insieme ai racconti in prima persona, dai quali fuoriescono storie di ragazzi  e  ragazze che rincorrevano un sogno attraverso la pratica quotidiana. Ho scomodato alcuni cantori...da Zavattini ad Andrea Pazienza a Dario Fo,  forzando nel caso di Zavattini con un accostamento di cui mi auguro non se ne avra' a male... I racconti le letture, le canzoni e anche i ricordi personali si mescolano e si frullano e ancora lasciano un profumo che dopo tanti anni mi affascina e mi sorprende. Non un film nostalgico ma un film di ''Rincorsa'', perché ora come allora il futuro dipende da noi." (Paolo Di Nicola)

Una nota sul CD "Calibro 77": Ancora un CD dei GANG realizzato con il crowdfunding e dedicato agli anni 70. Le canzoni dei più importanti cantautori italiani per raccontare un passaggio cruciale della nostra storia: Eugenio Finardi, Gianfranco Manfredi, Francesco Guccini, Francesco De Gregori, Giorgio Gaber, Claudio Lolli, Fabrizio De Andrè, Ricky Gianco, Edoardo Bennato e i "nostri" Paolo Pietrangeli e Ivan Della Mea.

Una nota sulla "torta": I GANG sono nostri compagni di tante sere, qui a Sesto Fiorentino come in tante altre parti d'Italia. Siamo quindi onorati che Marino abbia scelto il giorno del suo compleanno per passarlo insieme a noi: per questo lo festeggeremo.

SABATO 10 GIUGNO alle ore 21:00
W MARGHERITA
Performance - spettacolo in ricordo di Margherita Hack
con la proiezione del film documentario musicale L'ANIMA DELLA TERRA VISTA DALLE STELLE e le canzoni dal vivo di GINEVRA DI MARCO, FRANCESCO MAGNELLI, ANDREA SALVATORI, PEPPE VOLTARELLI, TOMMASO NOVI (GATTI MEZZI) e altri che stanno aderendo.
INGRESSO 7 EURO

SABATO 8 LUGLIO ore 17:30
IO VORREI. LA LEZIONE DI GIOVANNA MARINI
Presentazione libro: l’autore Paolo Crespi assieme a Moni Ovadia, Giuseppe Morandi e Giovanna Marini presentano il libro “Io Vorrei. La Lezione di Giovanna Marini”
INGRESSO LIBERO

SABATO 30 SETTEMBRE ore 21:00
DOVE SI ANDRA'?
Concerto: uno spettacolo di Alessio Lega prodotto dall’Istituto Ernesto de Martino
sulle canzoni di Franco Fortini nel centenario della sua nascita.
INGRESSO LIBERO
_______________________________________________________________________________

L'energia travolgente degli Opa Cupa in concerto a Sant'Arcangelo
Sabato 27 maggio la band pugliese guidata da Cesare dell'Anna in concerto per presentare l'album "Baluardo"

Sabato 27 maggio la travolgente energia della band pugliese Opa Cupa guidata dal trombettista Cesare Dell'Anna sarà protagonista di un fantastico concerto per presentare il nuovo album “Baluardo” a Sant'Arcangelo di Romagna (Piazza Ganganelli - Ingresso gratuito - h21:30) in occasione dell'atteso appuntamento "Azdura Remix", evento dedicato alla cucina e musica senza confini. “Baluardo” è il quarto album degli Opa Cupa dove Cesare Dell’Anna mischia le carte per l’ennesima volta sfidando se stesso, amalgamando immaginari colti con espressioni popolari. Con alle spalle quasi vent'anni di carriera, innumerevoli concerti e tournèe nazionali e internazionali, i salentini Opa Cupa si sono da sempre caratterizzati per la continua ricerca dell'incontro musicale tra le melodie dei Balcani e quelle tipiche del Sud Italia, arricchite di sfumature progressive jazz e funk, che hanno dato luogo a un perfetto connubio fra tradizione e avanguardia. Il sound degli Opa Cupa è sfrontato, sprezzante del pericolo di osare che viene rovesciato ed utilizzato per giocare, e per riflettere del suono sulla bellezza dell’arte nella sua massima espressione di libertà e creatività, svincolata dagli schemi del clientelismo politico che ammanetta la musica, la censura e rende i suoi protagonisti “mercanti d’arte”. “Baluardo” è un lavoro che arriva a sei anni di distanza dal precedente album, riunendo e completando il percorso artistico nato con l'esperienza dell'Albania Hotel e l'etichetta indipendente 11/8 Records - per cui la band ha inciso Hotel Albania (2005) e CTP – Centro di Permanenza Temporanea (2009) - e che ha avuto il suo esordio discografico nel 2000 con l'album "Live in Contrada Tangano" (Sottosuoni).
______________________________________________________________________________

SKANDERBAND APRE SUONI DI PUGLIA
dal 27 maggio al 29 giugno
Galatina (Le)
Ingresso libero
Sabato 27 maggio a Galatina l'ensemble nato da un'idea di Michele Lobaccaro inaugura la rassegna curata da Claudio Prima che ospiterà anche La Taricata, Bandadriatica, Uaragniaun e Sossio Banda e che culminerà con l'esordio dell'Orchestra Popolare della Puglia. C'è tempo sino al 26 maggio per partecipare alle selezioni di questo nuovo progetto musicale. Sabato 27 maggio (ore 21 - ingresso libero) in Piazza Galluccio a Galatina, in provincia di Lecce, con il concerto della Skanderband prende il via Suoni di Puglia, rassegna inserita nel più vasto programma di GalatinArte. Skanderband è il nome dell’orchestra-laboratorio musicale multiculturale che vede musicisti albanesi, arbereshe e italiani riuniti in un viaggio ideale che unisce oriente e occidente partendo dalle radici della tradizione musicale del sud Italia e muovendo verso i Balcani e la Turchia. La Skanderband nasce da un’idea di Michele Lobaccaro, musicista e autore dei Radiodervish, con l'intenzione di far interagire le tradizioni musicali delle due sponde dell'Adriatico italiana ed albanese. La rassegna - organizzata dal Comune di Galatina e sostenuta dalla Regione Puglia, dal Teatro Pubblico Pugliese e da Puglia Sounds - proporrà una serie di concerti - con la direzione artistica del musicista, compositore e cantante Claudio Prima -  che culminerà nella settimana del tarantismo a fine giugno, in occasione dei festeggiamenti dei Santi Patroni Pietro e Paolo. Ospiti cinque gruppi provenienti dalle diverse province pugliesi che operano nell'ambito della ricerca attorno alla musica tradizionale e che indagano sulle sue radici e sulle sue possibili evoluzioni. Dopo Skanderband spazio a La taricata (sabato 3 giugno), BandAdriatica (sabato 10 giugno), Uaragniaun (sabato 17 giugno) e Sossio Banda (sabato 24 giugno). Giovedì 29 giugno (ore 22 - ingresso libero) in Piazza San Pietro debutterà l'Orchestra Popolare di Puglia. C'è tempo infatti sino al 26 maggio (info e iscrizioni galatinarte.wordpress.com) per partecipare alle selezioni dell'ensemble di musicisti provenienti da tutta la regione, promosso dalle associazioni culturali Manigold e Radicanto. Gli strumenti accolti sono ad arco, a corda e a fiato, fisarmoniche e organetti, percussioni. Per l'evento la neonata orchestra incontrerà la compagnia del coreografo francese Alexandre Roccoli, la musica elettronica della tunisina Deena Abdelwahed e numerosi protagonisti d’eccellenza del panorama musicale e coreutico pugliese, che presenteranno al pubblico il frutto di un lavoro collettivo ad hoc svolto nel corso di una residenza per artisti, ricercatori e operatori culturali denominata PauLAB sulle musiche, le danze e i rituali del patrimonio immateriale salentino. La Puglia è una regione musicalmente ricca e diversificata: dal Salento al Gargano, passando per la Terra di Bari, tradizioni musicali antiche si nutrono oggi di un intenso movimento di riscoperta e innovazione, nell'idea di una tradizione in un continuo movimento che rivive ogni giorno nelle voci e negli strumenti di chi la risuona, con sensibilità moderna e passione autentica. Sotto questa ipotesi nasce la volontà di un ensemble, l’Orchestra Popolare di Puglia, che raccolga musicisti provenienti da tutta la Regione, che riuniscano il proprio desiderio di ricerca e approfondimento dei repertori popolari pugliesi e che al contempo si spingano verso le nuove direzioni della musica tradizionale, con uno sguardo al Mediterraneo. Uno sguardo al passato rivolto alle influenze che si sono stratificate grazie alle dominazioni e agli attraversamenti di cui la Puglia si è nutrita nel corso della sua storia e uno sguardo al futuro, agli incontri con le tradizioni dei paesi che si affacciamo sul Mare di mezzo, dal Nord Africa ai Balcani, dall'Occitania all'Andalusia.
________________________________________________________________________________

ASCOLTI/MusiCalusca
Libri suoni racconti dal mondo popolare

Calusca City Lights, in collaborazione con Il Cantastorie on line, vuole promuovere e valorizzare con uno spazio dedicato la produzione editoriale e musicale di radice popolare, anche attraverso il coinvolgimento di artisti, scrittori e appassionati che si occupano a vario titolo di queste espressioni. 
ASCOLTI/MusiCalusca si propone di dare continuità al già esistente scaffale di MusiCalusca che raccoglie CD, DVD, vinili, periodici (come “Il de Martino”, “Il Cantastorie”, “Choreola”), libri, opuscoli ecc. intrecciandosi con le altre proposte editoriali della Calusca.
ASCOLTI/MusiCalusca è un nuovo progetto dedicato all’ascolto sia letterario che musicale, in cui gli autori collaboreranno con artisti chiamati a fare da “colonna sonora” ai vari eventi. L’obiettivo è quello di valorizzare pubblicazioni e musiche che narrano vicende, forse lontane, ma coerenti con la nostra idea di cultura popolare. L’idea di una cultura formata da suoni e storie in cui si uniscono tradizioni e popoli diversi, in un multiversum magari dissonante e contraddittorio, ma nondimeno saldamente ancorato nel divenire della liberazione.
ASCOLTI/MusiCalusca è un progetto aperto e intende offrire un momento d’incontro e l’occasione di conoscere le tante espressioni che animano la realtà culturale del nostro Paese. L’obiettivo è quello di offrire uno sguardo su come vive e si rinnova il mondo popolare nelle sue varie manifestazioni, tradizionali o più legate all’attualità.
L’idea dei promotori è di dare continuità a MusiCalusca, un’esperienza nata nel 2005 all’interno di Calusca City Lights, una “storica” libreria militante di Milano, che oggi è (insieme all’Archivio Primo Moroni) parte viva del Centro Sociale Occupato Autogestito COX 18. Lo scaffale dedicato alla musica e cultura popolare in questi anni ha fatto da punto di riferimento e di scambio sul canto popolare e di protesta, di ieri e di oggi. Ne è nata la “CantOsteria”: varie serate di rilettura storica del canto sociale, di conoscenza tra le persone e di convivialità, organizzate dal 2013 in collaborazione con il Coro Ingrato. Una collaborazione che ha prodotto, fra l’altro, un libro-fumetto + CD dal titolo L’Italia l’è malada. Le canzoni dell’altra storia.
Il Cantastorie on line, sito di tradizioni popolari, si propone di continuare oggi sul web un percorso culturale e di ricerca iniziato nel 1963 da “Il Cantastorie”. Allora “Il Cantastorie” si presentava come “Rivista di folklore e tradizioni popolari” per assumere nel 1975 la dicitura di “Rivista di tradizioni popolari”; dal 1996 al 1998 è stato pubblicato come “Almanacco dello spettacolo popolare”, cessando nel 2011 le pubblicazioni in formato cartaceo.

31 maggio – CANTATA PER PORTELLA DELLA GINESTRA con il gruppo Zabara  
A settant’anni dalla prima “strage di Stato” del dopoguerra, una serata attraverso la poetica dei cantastorie siciliani. Con cena sociale.

15 giugno – ANARCHICI A MILANO. Storie e interpretazioni (1870-1926)
Presentazione del libro di Fausto Buttà, ricercatore presso l’Università del Western Australia. Canti anarchici a cura del Coro Ingrato. Con cena sociale.

14 settembre – IL NAUFRAGIO DEL SIRIO
Una tragedia mediterranea dell’emigrazione italiana. Presentazione del libro di Giorgio “Getto” Viarengo, ricercatore e studioso

24 settembre – UN PAESE FATTO DI LIBRI
Viaggio nell’Albania letteraria di oggi.
Incontro con Mauro Geraci, antropologo culturale, docente all’Università di Messina, cantastorie.

Altre iniziative in via di definizione:

In occasione del centenario di CAPORETTO
Presentazione del libro di Franco Castelli e Emilio Jona sui canti della Prima Guerra mondiale

NELLE ISOLE DEL SOLE. Gli italiani nel Dodecaneso dall’occupazione al rimpatrio (1912-1947).
Presentazione (con mostra fotografica) del libro di Andrea Villa. L’ Autore insegna presso la Pan European University di Banja Luka e collabora con l’Istituto piemontese per la storia della Resistenza e della società. contemporanea “Giorgio Agosti”.

Gli incontri si terranno presso il CSOA COX 18 via Conchetta 18 MILANO
_____________________________________________________________________________

Balfolk, Stage e presentazione de "Les Maîtres Sonneurs" 


Domenica 28 maggio 2017
ORE 15:00 Stage gratuito di Bourrèe del Berry e Bourbonnais con Beatrice Pignolo

ORE 17:00 Presentazione del libro "I Maestri Suonatori", romanzo storico di Georges Sand, con uno studio di Rinaldo Doro sui suonatori ambulanti italiani di ghironda e organetto di Barberia con musica dal vivo

ORE 18:00 Balfolk con Rinaldo Doro ed Emanuela Bellis in concerto.

Ingresso al balfolk Euro 5  - senza prenotazione, a esaurimento posti

Dettagli alla pagina:
Officine Folk®, Casa di Contrada San Paolo, via Emanuele Luserna di Rorà 8, Torino
Parcheggio consigliato: viale alberato di corso Racconigi. Mezzi pubblici: tram 15-16, bus 42-55-56-33. Interscambio con la Metro linea 1: tram 16 Piazza Bernini, bus 56 Porta Susa e 33 Porta Nuova
Info e contatti:  011.0437012 - 338.6271206 officinefolk@piemontecultura.it
_____________________________________________________________________________

L’ORAGE
Concerti

03.06.17
Champoluc (AO) - Parco Villy
10.06.17
Genova - Music for Peace
16.06.17
St. Marcel (AO) - Prosciuttiamo
23.06.17
Sparone (TO) - Coppa Rock 2017
______________________________________________________________________________

CORDE OBLIQUE
Parte da Napoli il nuovo tour dei Corde Oblique


27 Maggio - Lodz (Polonia)
05 Giugno Schauspielhaus, Leipzig (Germania)

Il 24 Marzo la band  capitanata dal Maestro Riccardo Prencipe inizierà un mini tour con un live set completo presso il Lanificio 25 per poi passare per Roma e concludere il tour in Polonia e Germania. Corde Oblique è un gruppo musicale Ethereal folk progressive italiano fondato nel 2005 e diretto dal musicista Riccardo Prencipe (chitarrista-autore dei testi-compositore). I brani composti dall’ensemble sono tematicamente connessi al patrimonio storico artistico italiano. Hanno in totale cinque album all’attivo, mentre due album erano stati pubblicati precedentemente come progetto Lupercalia, distribuiti in Europa e nel mondo da case discografiche francesi, italiane, portoghesi, inglesi e russe. I Corde Oblique presenteranno il loro ultimo lavoro discografico dal titolo I Maestri del Colore edito dalla label russa InfiniteFog Production. Il gruppo partenopeo ha pubblicato il suo sesto album dal titolo "I maestri del colore" edito dall'etichetta discografica russa Infinite Fog.  La band Progressive Ethereal Folk italiana dopo un lungo tour in Cina torna ad esibirsi dal vivo per presentare I Maestri del Colore sesto album con eccezionali collaborazioni in studio, tra i tanti Irfan, Ashram, Micrologus, Quartetto Savinio, Synaulia/Aktuala, Sineterra.  L'album contiene 13 tracce inedite, prodotte e arrangiate dalla mente del progetto, Riccardo Prencipe, tra cui una cover di "Amara terra mia" di Domenico Modugno e una rivisitazione di un canto medievale spagnolo del XIII secolo.
Oltre 50 minuti di raffinato Progressive-Folk-Ethereal.
_______________________________________________________________________________

INTERIORS
“PLUGGED TOUR”

"Plugged" è il frutto dell'interazione tra gli strumenti di Valerio Corzani (voce, basso elettrico, cutup elettronico e app per lpad e Iphone) e quelli di Erica Scherl (violino, tastiera, effetti e looper). Un'alchimia che ha cementato in studio un lungo lavoro di "definizione" dei brani: spesso testati dal vivo, in alcuni casi frutto invece di una intensa preproduzione e di un lavoro sfrenato di campionamento e cut up. Suoni di legno, corde sfregate di un violino, suoni di basso, voci, morbidezza e acidità mescolate con percussioni sintetiche e sussulti ritmici. La psichedelia, il dub, la folktronica, il funk, il nujazz, l'ambient potrebbero essere alcuni dei riferimenti stilistici evocati dall'ascolto del nuovo lavoro degli Interiors. Qualcuno nel loro caso ha parlato di "dub da camera", ma probabilmente il range di questo album allarga lo spettro a definizioni meno precise, a incasellamenti più laschi e permeabili. "DISAFFECTION", il primo video di INTERIORS (Valerio Corzani e Erica Scherl) con la regia di Federica Biondi, è stato pubblicato in anteprima esclusiva su Fanpage, superando le 77.000 visualizzazioni in due mesi ed è stato finalista alla XII edizione di Cortinametraggio, il festival dedicato al cinema breve, alle web series, alle colonne sonore e ai videoclip musicali, assieme a videoclip come  "Oroscopo" di Calcutta (regia Francesco Lettieri) e "La verità" di Brunori SAS (regia di Giacomo Triglia).

8 giugno – Roma – Villa Medici - Interiors feat. Serena Fortebraccio
18 luglio – Forlì - Biblioteca comunale
22 Agosto Pergine Valsugana (TN) – Festival Scirocco
_______________________________________________________________________________

Maria Mazzotta e Bruno Galeone a Mesagne per un viaggio nei suoni del Mediterraneo
Dal Sud Italia ai Balcani, dalla Spagna al Medio Oriente con la voce di Maria Mazzotta e Bruno Galeone

Giovedì 1 Giugno il duo formato dalla cantante Maria Mazzotta e dal fisarmonicista Bruno Galeone, sarà protagonista nella seggestiva cornice della "Masseria Viscigli" di Mesagne (Brindisi) in occasione dell'appuntamento "Food'n'Music", rassegna dedicata alla musica live e alla cucina tradizionale pugliese. La sua particolare versatilità fa di Maria Mazzotta una tra le voci più importanti del panorama pugliese e, più in generale, della world music alla quale si accosta con estremo rispetto e meticolosa ricerca con riguardo alle caratteristiche vocali e non solo che contraddistinguono le varie culture. La sua sentita interpretazione coinvolge lo spettatore trascinandolo ed immergendolo nella cultura dei brani interpretati. In questo speciale live si racconterà interpretando i brani che meglio rappresentano il suo percorso, spaziando con naturalezza dal sud Italia alle cadenze balcaniche, dalla Spagna al medio oriente in un viaggio intenso attraverso il mediterraneo. Ad accompagnarla, il fisarmonicista Bruno Galeone, giovane e talentuoso artista che fa dell'eleganza e della raffinatezza di suono la sua migliore e più apprezzata peculiarità.
__________________________________________________________________________

FELMAY
I concerti

COMPAGNIA SACCO DI CERIANA
02 Giugno 2017
"Denmark Festival of Voice”, Perth - Australia 
03 Giugno 2017
"Denmark Festival of Voice”, Perth - Australia 
04 Giugno 2017
"Denmark Festival of Voice”, Perth - Australia 

BIRKIN TREE
02 Giugno 2017 - h:15.00 con Caitlin Nic Gabhann
Festival Lo Spirito del Pianeta, Polo Fieristico, Chiuduno (BG) 
02 Giugno 2017 - h:21.45 con Caitlin Nic Gabhann
Festival Lo Spirito del Pianeta, Polo Fieristico, Chiuduno (BG) 
04 Dicembre 2017 - h:21.00
Cinema Teatro Don Natale Leone, Albisola Superiore (SV)

I LIGURIANI
15 Giugno 2017
Folk Akademie, Burg Fusterneck (Germania) 
16 Giugno 2017
Folk Akademie, Burg Fusterneck (Germania) 
17 Giugno 2017
Folk Akademie, Burg Fusterneck (Germania) 
18 Giugno 2017
Folk Akademie, Burg Fusterneck (Germania) 
11 Luglio 2017 - h:20.00
Witzheldener Sommer Serenaden, Evangelische Kirche, Witzhelden (Germania) 
18 Agosto 2017 - h:20.00
Kulturnacht Loeffingen, Loeffingen (Germania) 

QUINTETTO NIGRA
17 Settembre 2017
"Folkermesse Festival"
Casale Monferrato (AL)
_______________________________________________________________________________

ASSOCIAZIONE FERMENTO ETNICO
presenta

SABATO 27 MAGGIO DALLE ORE 15,30 ALLE 02,00
GRAN BALLO DELLA SOLIDARIETA' 
RACCOLTA FONDI PER I BAMBINI DELLA SIRIA
BAL FOLK CON:
UVA GRISA
KISSENE FOLK
RICATTI ACUSTICI
DUO BALDANZOSO 
BENANDANTI
ZENZERO & CANNELLA
MASQUERADE
DI DOUX
BAGNASCO ANTONELLINI TUCCI
PULS
DOIOPI 
___________________________________________________________________________

GLITTERBEAT ON TOUR

75 Dollar Bill
28.06.2017 – DK – Roskilde – Roskilde Festival
29.06.2017 – UK – GLASGOW – Hug & Pint
30.06.2017 – UK – STIRLING – Tolbooth
02.07.2017 – UK – LEEDS – Wharf Chambers
03.07.2017 – UK – CAMBRIDGE – The Blue Moon
04.07.2017 – UK – LONDON – Cafe OTO
07.07.2017 – NOR – EGERSUND – Egersund Folk Festival

Baba Zula
27.05.2017 – H – Budapest – Budapest Folk Fest
30.07.2017 – DE – Fulda – Burg Herzberg Festival

Bixiga 70
28.06.2017 – DE – Oldenburg – Kultursommer
30.06.2017 – CA – Ottawa – Jazz Festival
01.07.2017 – CA – Toronto – Canada Days
06.07.2017 – CA – Quebec – City Festival
07.07.2017 – CA – Sudbury – Northern Lights
08.07.2017 – CA – London/Ontario – Sunfest
09.07.2017 – CA – London/Ontario – Sunfest
12.07.2017 – FR – Bordeaux – Festival Les Hauts De Garonne
13.07.2017 – FR – Vienne – Jazz A Vienne
15.07.2017 – UK – Liverpool – Brazilica
16.07.2017 – DE – Koblenz – Horizonte
20.07.2017 – ES – Cartagena – Mar De Musica
21.07.2017 – ES – Madrid – Sala Clamores
22.07.2017 – DE – Berlin – Wassermusik
25.07.2017 – UK – London – Jazz Cafe
27.07.2017 – UK – Wiltshire – WOMAD
28.07.2017 – PT – Sines – FMM/Musica Do Mundo
29.07.2017 – FR – Paris – Musée Du Quai Branky
30.07.2017 – DE – Nuremberg – Bardentreffen
11.08.2017 – H – Budapest – Sziget
15.08.2017 – IT – Cagliari/Sardinia – Dromos
17.08.2017 – B – Eeklo – Helden In The Park
18.08.2017 – IT – Ariano – Folk Festival

Damir Imamović
25.05.2017 – MK – Skopje – Off festival – Damir Imamović Solo

Gaye Su Akyol
26.05.2017 – SI – Ljubljana – Druga Godba
27.05.2017 – CH – St. Gallen – Palace
02.07.2017 – NL – The Hague – Divercity
04.07.2017 – CH – Lausanne – Festival de la Cite
15.07.2017 – F – Vieilles Charrues – Carhaix
16.07.2017 – F – Venissieux – Les Escales
20.07.2017 – NL – Nijmegen – Valkhof Festival
21.07.2017 – NL – Leuwarden – WTTV
29.07.2017 – PT – Sines – FMM
11.08.2017 – CH – Biel – Open Air Am See
13.08.2017 – HU – Budapest – Sziget

Ifriqiyya Electrique
29.07.2017 – DK – Roskilde – Roskilde Festival
15.07.2017 – CZ – Polička – Colour Meeting
26.07.2017 – PT – Sines – FMM Sines Festival
29.07.2017 – UK – Charlton Park – WOMAD
03.08.2017 – SE – Näsåker – Urkult festival

Jupiter & Okwess
17.06.2017 – UK – Liverpool – Africa Oyé Festival
01.07.2017 – NL – Hertme – Afrika Festival
05.07.2017 – DE – Rudolfstadt – TFF Rudolstadt
25.08.2017 – UK – Guernsey – Vale Earth Festival
26.08.2017 – UK – Northamptonshire – Shambala Festival

King Ayisoba
24.05.2017 – H – Budapest – A38
25.05.2017 – SI – Piran – Druga Godba Festival
26.05.2017 – HR – Zagreb – Močvara
27.05.2017 – RS – Beograd – TBA
28.05.2017 – MK – Skopje – Offest
29.05.2017 – BG – Sofia – Mixtape 5
31.05.2017 – RO – Bucharest – Control Club
02.06.2017 – IT – Milan – Zuma Fest@Cascinet
03.06.2017 – IT – Savona – Raindogs
05.06.2017 – IT – Cuneo – Roccasparvera
06.06.2017 – IT – Treviso – Preganziol
08.06.2017 – IT – Marina di Ravenna – Beaches Brew
09.06.2017 – IT – Udine – “Robe da matti” @ Parco di Sant'Osvaldo
10.06.2017 – IT – Torino – Black Out Festival
16.06.2017 – CH – Sonnenberg Kriens / Luzern – B-Sides Festival
24.06.2017 – BE – Ottignies-Louvain-la-Neuve – Nuit Africane
04.07.2017 – CH – Lausanne – Festival de la Cité
08.07.2017 – BE – Kroetrock Fest
09.07.2017 – NL – The Hague – The Hague African Fest
15.07.2017 – FR – Arles – Les Suds a Arles
22.07.2017 – NL – Leewarden – Welcome To The Village
28.07.2017 – DK – Hundested – Himmelstorm
29.07.2017 – DK – Copenhagen – Badesoen Fest
30.07.2017 – UK – Bristol – WOMAD
04.08.2017 – UK – Oxfordshire – Supernormal Fest
05.08.2017 – UK – Colchester – Art Center
06.08.2017 – UK – Glasgow – Optimo Festival

Laraaji
22.06.2017 – IT – Milan – Terraforma Festival
23.06.2017 – IT – Milan – Terraforma Festival
25.06.2017 – HR – Obonjan Island – Obonjan
26.06.2017 – HR – Obonjan Island – Obonjan
27.06.2017 – HR – Obonjan Island – Obonjan
28.06.2017 – HR – Obonjan Island – Obonjan
29.06.2017 – HR – Obonjan Island – Obonjan

Noura Mint Seymali
31.05.2017 – DE – Hamburg
01.06.2017 – NO – Bergen – Natjazz
03.06.2017 – PL – Wroclaw – NFM Narodowe
06.06.2017 – NL – Rotterdam – Bird
08.06.2017 – SE – Göteborg – Clandestino
10.06.2017 – BE – Ghent – Vooruit

Sonido Gallo Negro
23.05.2017 – CH – Geneva – Cave 12
24.05.2017 – CH – Bern – BeeFlat
26.05.2017 – FR – Paris – Alimentation Generale
27.05.2017 – FR – Coutances – Jazz Sous les Pommiers
_______________________________________________________________________________

Fairport Convention: pioneering folkrock band’s
fiftieth anniversary on 27 May 2017

When Fairport Convention, the legendary band which originated British folk-rock, takes the stage on Saturday 27 May 2017 it will be fifty years to the day since their first-ever gig. The birthday concert takes place at the Union Chapel in Islington just a few miles from the Golders Green venue where Fairport started out. Formed by Ashley Hutchings in 1967, Fairport was a crucial part of the ‘summer of love’ and played alongside Pink Floyd and Hendrix among others. One of the only touring bands with an unbroken history stretching back five decades, Fairport has been performing and recording more or less constantly since its inception. Acknowledged as one of the most influential UK bands in popular music, Fairport nurtured the careers of Richard Thompson, Sandy Denny and Dave Swarbrick among others. The band saw many changes of personnel during its early years but Fairport Convention's current line-up has been stable since 1998. Simon Nicol, lead singer and guitarist, is the only founding member still with Fairport; bass player Dave Pegg has been in the band since 1970. So far this year Fairport has staged a major UK tour, released a new studio album, enjoyed extensive magazine coverage, and been the subject of an hour-long Radio 2 documentary produced and presented by Bob Harris. In August the anniversary will culminate at the band’s own music festival at Cropredy, Oxfordshire, where past members will join the current line-up for a reunion performance. In the autumn there are plans for a Sky Arts television documentary about the band and its history.