Concerti Canzone D'Autore

I concerti della scena cantautorale italiana...

VINICIO CAPOSSELA
NEI TEATRI D’ITALIA IL TOUR “OMBRA. CANZONI DELLA CUPA E ALTRI SPAVENTI”
un live suggestivo legato all’immaginario dell’Ombra
 Ecco il trailer ufficiale: https://youtu.be/Mo7wuMIKCXQ

DOMANI IL LIVE DI MILANO IN ONDA SU RADIO1 NEL PROGRAMMA KING KONG
Per cominciare ad assaporare il concerto ombroso a partire dai suoni

È in corso il tour di VINICIO CAPOSSELA “Ombra. Canzoni della Cupa e altri spaventi”, con cui l’artista porta nei teatri d’Italia la seconda parte del suo ultimo album “Canzoni della Cupa” e brani di repertorio legati a doppio filo all’immaginario oscuro e misterioso dell’Ombra. Il trailer di “Ombra. Canzoni della Cupa e altri spaventi”: https://youtu.be/Mo7wuMIKCXQ. Domani, venerdì 17 marzo, andrà in onda su Radio1 (ore 23.00) all’interno del programma King Kong, il live di Vinicio Capossela che si è tenuto a Milano il 28 febbraio in un Teatro degli Arcimboldi sold out, così gli ascoltatori potranno cominciare ad assaporare il concerto ombroso a partire dai suoni. Ma molto più di un concerto, ogni tappa è uno spettacolo di evocazioni immaginifiche fatte di riflessi e ombre che prendono forma su una scenografia di tulle e specchi, grazie al lavoro della scenografa e animatrice d’ombre Anusc Castiglioni, con piccole macchine sceniche costruite da Max Zanelli. Ecco il trailer ufficiale: https://youtu.be/Mo7wuMIKCXQ. La band che accompagna Vinicio Capossela è formata da: Alessandro “Asso" Stefana (chitarra, armonio e campionatori), Glauco Zuppiroli(contrabbasso), Vincenzo Vasi (percussioni, campioni, theremin, voce), Peppe Leone (tamburi a cornice, percussioni, mandolino, violino agricolo, voce), Giovannangelo De Gennaro (viella, flauti, aulofoni, strumenti antichi e voce) ed Edoardo De Angelis (violino). L’ingegnere del suono è Taketo Gohara. Il progetto luci è di Daniele Pavan, con la supervisione artistica di Loic Hamelin. Il direttore di produzione è Michele Montesi. «Da molti anni, nei tour che seguono l’uscita di un disco, mi sforzo di mettere in scena l’immaginario dell’opera - racconta Vinicio Capossela - E’ la grande possibilità dei concerti in teatro, realizzare la cosiddetta “sospensione dell’incredulità”. In questo prossimo tour l’Ombra è la materia sostanziale, esistenziale, scenica dello spettacolo. Si tratta di abituarci al buio e finire in una specie di ipnosi a metà tra veglia e sonno che faccia affiorare in noi le creature che ci abitano. Che ci conduca nell’Ade, o nel buio di una siluette, o nel rovescio di uno specchio, o in un bosco nella notte di plenilunio, o nei riflessi di una caverna. Ci sarà un gruppo musicale dalla timbrica ombrosa, corde di violino, onde elettromagnetiche, membrane di tamburo. Nel foyer sarà anche disponibile una cabina per chi voglia farsi fotografare l’ombra dal viso, la parte evanescente di noi stessi, la più misteriosa e nostra. E soprattutto ci sarà il racconto che, sia pure in forma frammentata, genera in noi le più ampie ombre». Il periodo dell’Ombra per il cantautore è partito ufficialmente nel giorno di Sant'Antonio Abate (17 gennaio), festività della tradizione contadina in cui vengono benedette le stalle e i campi con grandi falò e si dice che gli animali parlino: nell’occasione, Vinicio Capossela si è esibito alla Focara di Novoli e ha diffuso il video di “Scorza di Mulo” (visibile al link https://youtu.be/AHuL0hKpkjo), brano contenuto in “Canzoni della Cupa” (La Cùpa/Warner Music). Sulla pagina Facebook ufficiale www.facebook.com/viniciocapossela Vinicio Capossela sta poi costruendo un vero e proprio ALMANACCO DELL’OMBRA aperto a chiunque voglia contribuire con spunti, citazioni e ombrose riflessioni. Di seguito le prossime date del tour “Ombra. Canzoni della Cupa e altri spaventi” (prodotto e organizzato da F&P Group): il 18 MARZO al Teatro Lyrick di ASSISI, il 19 MARZO al Teatro Goldoni di LIVORNO, il 21 MARZO al Teatro Valli di REGGIO EMILIA, il 23 MARZO al Teatro Openjobmetis di VARESE, il 24 MARZO al Nuovo Giovanni da Udine di UDINE, il 27 MARZO all’Auditorium Santa Chiara di TRENTO, il 29 MARZO al Teatro Coccia di NOVARA, il 30 MARZO al Teatro Civico di LA SPEZIA, il 2 APRILE al Teatro Verdi di FIRENZE, il 4 APRILE al Teatro Regio di PARMA, il 5 APRILE al Teatro delle Muse di ANCONA e il 10 APRILE all’Auditorium Parco della Musica di ROMA. I biglietti per le date sono disponibili su TicketOne e in tutti i punti di prevendita abituali (per info: www.fepgroup.it). Radio 1 è la radio media partner ufficiale del tour. È partner del tour Svezia Volvo Car.

LA FORZA DEL DESTINO – ODISSEA MUSICALE DI VINICIO CAPOSSELA
IL 3 GIUGNO AL TEATRO ROMANO DI VERONA
in occasione del Festival della Bellezza
DA DOMANI APERTE LE PREVENDITE

Il 3 giugno al Teatro Romano di Verona VINICIO CAPOSSELA presenta lo spettacolo “LA FORZA DEL DESTINO – Odissea musicale di Vinicio Capossela”, omaggio a Giuseppe Verdi, che intreccia canzoni originali con arie verdiane risalendo alle radici popolari del grande compositore. Da domani, martedì 7 marzo, saranno aperte le prevendite per il concerto sui circuiti Ticketone e UniCredit. La visionarietà poetica di Vinicio Capossela incontra così, ancora una volta, i capolavori di uno dei compositori più eseguiti al mondo, fondendo sonorità fragorose, ritmi mediterranei, pantomime circensi e atmosfere crepuscolari con le melodie immortali del Maestro e le storie senza tempo dei protagonisti delle sue opere. Il concerto si inserisce all’interno del Festival della Bellezza. «”La Forza”, come viene usualmente abbreviata, mi è simpatica a pelle, primo perché dicono porti sfortuna, ma soprattutto perché obbedisce a uno dei miei principi: ottenere il massimo del risultato con il massimo dello sforzo – racconta Vinicio Capossela – La sua esecuzione richiede un coro e sei cantanti di eccezionale bravura, difficoltà di allestimento per via della trama e insomma tutte cose che la rendono molto costosa da allestire, e, sebbene sia un titolo piuttosto popolare, ha avuto pochissima discografia… e non perché sia difficile, anzi, alterna momenti sublimi a pagine che i critici definiscono quasi improvvisate. Inoltre va spesso soggetta a tagli, perché c’è dell’Inutile. E qui un altro tema che mi è caro: la conquista dell’Inutile. Così è anche questo mio modesto tentativo di dare corso alla possibilità di avvicinarsi in qualche modo all’opera del grande Maestro, al monumento nazionale della musica italiana, Giuseppe Verdi. Un nome che fa quasi tremare i polsi e cercarsi in tasca a chi da bambino era abituato a vederlo stampato sulla banconota più diffusa… le mille lire…».

_____________________________________________________________________________

NICCOLO FABI
DIVENTI INVENTI 1997-2017
DA GIUGNO A SETTEMBRE SUI MIGLIORI PALCHI ESTIVI ITALIANI PER FESTEGGIARE 20 ANNI DI CARRIERA 

VINCE ai Coca-Cola Onstage Awards IL PREMIO COME MIGLIORE ARTISTA MASCHILE

26 NOVEMBRE - PALALOTTOMATICA - ROMA
UN CONCERTO UNICO E SPECIALE
I biglietti saranno in prevendita dalle ore 10.00 di mercoledì 15 MARZO

NICCOLÒ FABI vince il PREMIO come MIGLIORE ARTISTA MASCHILE ai Coca-Cola Onstage Awards 2017 e sarà ospite della manifestazione, nella sua serata conclusiva, sabato 25 marzo al Fabrique di Milano (Via Gaudenzio Fantoli, 9). «Riconoscimento meritatissimo – riporta il sito di Onstage – per uno dei migliori cantautori italiani degli ultimi anni, ottenuto grazie ad un album di qualità come “Una somma di piccole cose” e ad un tour di supporto che continuerà per tutto il 2017». Il cantautore romano, inoltre, con il suo ultimo album d’inediti, “Una somma di piccole cose”, si è aggiudicato anche la vittoria della TARGA TENCO 2016 e del ROCKOL AWARDS come miglior disco italiano secondo la critica. Un anno, dunque, di grandi soddisfazioni per Niccolò Fabi che nel 2017 festeggia anche i suoi 20 ANNI DI CARRIERA con il progetto-racconto “DIVENTI INVENTI 1997-2017”. I festeggiamenti del ventennale del cantautore avranno inizio con un tour che da giugno a settembre lo vedrà calcare i migliori palchi italiani estivi, per raccontare dal vivo il suo percorso artistico e musicale, e che culmineranno nel concerto unico e speciale del 26 NOVEMBRE, in cui per la prima volta Niccolò Fabi affronterà da protagonista il palco del PALALOTTOMATICA di ROMA. Queste le prime date confermate del tour estivo, prodotto da Barley Arts e Ovest: il 28 GIUGNO nella piazza dei Martiri di CARPI (MO) all’interno del CARPI SUMMER FEST, il 30 GIUGNO a CASTEL SANT’ELMO di NAPOLI, il 6 LUGLIO al CARROPONTE di Sesto San Giovanni - MILANO, il 7 LUGLIO al  CASTELLO SCALIGERO di VILLAFRANCA (VR), l’8 LUGLIO nella PIAZZETTA REALE di TORINO per il FESTIVAL D’ESTATE, il 13 LUGLIO in PIAZZA DUOMO a PISTOIA protagonista della quinta edizione della Notte Rossa (la manifestazione organizzata da Pistoia Blues ed Avis Pistoia), il 22 LUGLIO all’ANFITEATRO DEL VITTORIALE di GARDONE RIVIERA (BS) per il Festival TENER-A-MENTE, il 3 AGOSTO ai GIARDINI DI CASTEL TRAUTTMANSDORFF di MERANO (BZ) in occasione del WORLD MUSIC FESTIVAL, il 6 AGOSTO all’ANFITEATRO FALCONE BORSELLINO di ZAFFERANA ETNEA (CT), il 12 AGOSTO al LOCUS FESTIVAL di LOCOROTONDO (BA), il 26 AGOSTO allo SFERISTERIO di MACERATA. I festeggiamenti si chiuderanno il 26 NOVEMBRE con un concerto unico al PALALOTTOMATICA di ROMA. I biglietti per le date di Carpi, Napoli, Milano, Villafranca, Pistoia, Gardone Riviera e Merano sono disponibili in prevendita sul circuito TicketOne (online su www.ticketone.it e nei punti vendita). Sono invece disponibili su Bookingshow i biglietti per la data di Locorotondo (http://www.bookingshow.it) e nei circuiti VivaTicket i biglietti per la data di Macerata (http://www.vivaticket.it). Verranno aperte prossimamente le prevendite per le date di Torino e Zafferana Etnea. Più di 80 canzoni, 8 dischi di inediti, 1 raccolta ufficiale, 1 progetto sperimentale come produttore, 1 disco di inediti con la super band FabiSilvestriGazzè, 2 Targhe Tenco per “Miglior Disco in Assoluto” (vinte per i suoi ultimi due album) e dopo 20 anni di musica Niccolò Fabi è oggi considerato uno dei più importanti cantautori italiani. Tanta musica nel percorso del cantautore, tanta sperimentazione e un avvicinamento sempre più evidente alla musica d'oltreoceano. È un percorso artistico incentrato sulla ricerca della libertà espressiva quello che in questi anni ha inseguito il cantautore romano e ne è dimostrazione il più recente “Una somma di piccole cose”, che da lui stesso è stato definito il disco che avrebbe sempre voluto scrivere.  Cantautore, produttore e polistrumentista Niccolò Fabi negli anni ha continuato a lavorare sul rapporto tra parole e musica sia in termini performativi con appuntamenti all’interno di rassegne culturali che in chiave formativa, è attualmente docente all’interno della scuola Officina delle arti Pierpaolo Pasolini. Impegnato nel sociale, il cantautore continua attivamente la collaborazione con l’ONG Medici con l’Africa – Cuamm e recentemente ha scritto insieme al geologo Mario Tozzi lo spettacolo “Musica Sostenibile”, indirizzato alla comprensione e alla divulgazione di tematiche ambientali, spesso dimenticate.
_____________________________________________________________________________

Brunori SAS
"A casa tutto bene" Tour

 ___________________________________________________________________________

CESARE BASILE 
Tour di presentazione dell'album "U Fujutu su nesci chi fa ?"-  CD LP Digital
In Uscita per Urtovox il 24 Febbraio 2017


Il 15 marzo Cesare Basile  partirà da Catania con il  tour di presentazione del suo nuovo album “U Fujutu su nesci chi fa ?”, in uscita il 24 febbraio per Urtovox Rec. Il primo concerto si terrà proprio al Teatro Coppola di Catania, uno degli ultimi teatri italiani ancora occupati dopo il tentativo di rivalutazione degli spazi culturali che era partito nel 2011 da parte di vari collettivi di  artisti auto-organizzati e che rappresenta il luogo simbolo di una svolta importante nel percorso artistico e umano di Cesare Basile.Non solo Catania ma buona parte del tour è caratterizzata dalla scelta di continuare a collaborare con quelle realtà che ancora esistono e resistono. Così anche quest’album è destinato a diventare un simbolo di affermazione nella musica e nelle canzoni di Basile. Sono storie che parlano della volgarità del potere politico-economico che ci vorrebbe tutti schiavi e silenti a condurre una vita sana e regolare, senza responsabilità nelle scelte ma con un mare di stronzate da consumare. Il punto di vista umanista è in linea di continuità con il pensiero di Cesare Basile: si tratta di storie e di canzoni che raramente trovano chi le canti, e che narrano, da una diversa visuale, della proiezione amara che tutti noi siamo oggi costretti a vedere nelle lacrime e nel sangue degli oppressi e dei vinti, sopraffatti dalla brutalità del potere costituito che sempre più spesso e palesemente opera In barba alla vita umana e al suo sacro utilizzo, che viene così stravolta e calpestata, barbaramente umiliata, triturata e sputata fuori alla fine della catena di montaggio del dolore e del castigo. Che ben paga i potenti. Anche questa volta, sul palco con Cesare Basile una formazione fuori dai soliti clichet che vede aggiungersi a Massimo Ferrarotto alla batteria, Luca Recchia al basso  e Simona Norato al pianoforte e ai cori anche Sara Ardizzoni e Roberta Gulisano. Queste le prime date del tour curato da Modernista booking agency

15/03 Catania, Teatro Coppola
16/03 Palermo, I Candelai
17/03 Cosenza, Teatro dell’Acquario
18/03 Napoli, Scugnizzo Liberato
23/03 Milano, Serraglio
24/03 Torino, Cavallerizza Irreale
25/03 Bologna, Tpo
30/03 Firenze, Arci Progresso
31/03 Livorno, Teatro C
______________________________________________________________________________

STAGIONE 2017: PROGRAMMA E PREMI RAMBALDI


Questi gli appuntamenti di Cose di Amilcare 

2 aprile (Tinta Roja): 
Peppe Voltarelli - Voltarelli canta Profazio

6 aprile (CAT): 
Piero Ciampi International

Quest'anno il Premio Rambaldi per l'artista viene assegnato a Bobo Rondelli, mentre a Franco Fabbri va il riconoscimento per l'attività culturale. Come per le scorse edizioni, anche per il 2017 il Premio è un'opera del pittore Marco Nereo Rotelli. Bobo Rondelli e Franco Fabbri vanno quindi ad aggiungersi ai vincitori degli anni scorsi: Sérgio Godinho (2013), Mauro Pagani (2014), Fausto Mesolella (2015) e Francesco Guccini (2016) in qualità di artisti e Giovanna e Gaetano d'Aponte (2015), Carlo Petrini e Sergio Staino (2016) per l'attività culturale.
________________________________________________________________________________

Eventi e cultura nel cuore di Roma
OFFICINA DELLE ARTI PIER PAOLO PASOLINI
ingresso libero fino ad esaurimento posti

Dal 28 marzo al 7 aprile tra gli ospiti dell’ hub culturale GIOVANNI TRUPPI, FRANCESCO MOTTA, BIANCO, CASSANDRA RAFFAELE, NICCOLO' FABI e MAX GAZZE' che ad Officina Pasolini registrerà il nuovo progetto Alchemaya, in scena lunedì 3 al Teatro dell’Opera di Roma

Prosegue la preziosa rassegna di eventi culturali offerti a Roma dall’Officina delle Arti Pier Paolo Pasolini, da tre anni crocevia di artisti e spettatori e agorà d’incontro tra i suoi 75 allievi e la città. Oltre ad essere centro di formazione artistica per il teatro, la musica e il multimediale sotto la guida rispettivamente di Massimo Venturiello, Tosca e Simona Banchi il progetto - ispirato alle idee e all’opera interdisciplinare del grande poeta, regista, scrittore e osservatore della società italiana - si pone come centro culturale nevralgico e propulsore di eventi che attingono dalle arti sceniche e le riversano nel quotidiano dei cittadini. Un luogo di produzione, fruizione e diffusione di cultura che vuole respirare e immergersi nel panorama romano. Dopo il successo dell’incontro Raccontare Pasolini, omaggio al pensiero libero e indipendente di uno dei maggiori intellettuali del Novecento italiano a cura di Graziella Chiarcossi, il mese di marzo continua a focalizzarsi sull’arte indipendente. Martedì 28 la proiezione del film I love radio rock, commedia di Richard Curtis sulla prima radio “pirata”, porrà l’attenzione sulla tematica della necessità e le problematicità dell’indipendenza radiofonica. A commentare il film sarà una delle voci storiche e più note della radio italiana Gianni De Berardinis. L’agenda del mese si concluderà il 29 marzo con Dichiarazioni d’INDIEpendenza, stimolante e avvincente dialogo tra suoni e parole con i talentuosi musicisti Motta, Truppi, Bianco e Cassandra Raffaele, moderato da Felice Liperi con la partecipazione di Niccolò Fabi e Tosca. Un confronto creativo sugli sviluppi della nuova scena musicale indipendente e sulle differenti scelte estetiche e produttive che contraddistinguono le storie di questi musicisti, non più emergenti ma ormai emersi. Il mese di aprile si aprirà sabato 1 con un omaggio alla musica d’Oltralpe nel concerto Une belle histoire con i giovani artisti della Sezione Canzone a cura di Pilar, cantante e autrice di testi molto legata alla Francia, che coniuga radici popolari e canzone d’autore in un sound originale e contemporaneo. Il 6 aprile Officina Pasolini propone un incontro con Max Gazzè, uno dei cantautori più interessanti del panorama italiano, tra i pochi che hanno saputo far convivere la grande tradizione melodica con forme e stili della modernità pop. In occasione della registrazione nello spazio teatrale di Officina Pasolini (5-6-7 aprile) della sua opera ‘sintonica’ Alchemaya con la Bohemian Symphony Orchestra di Praga diretta dal M° Clemente Ferrari, il cantautore romano incontra il pubblico per raccontarsi come artista: il suo percorso, le sue esperienze le sue scelte. A dialogare con lui, anche intorno a questo suo nuovo progetto musicale che debutta il 3 aprile al Teatro dell'Opera di Roma, saranno Tosca e Felice Liperi. Con un’agenda già densa ma in continuo divenire, Officina Pasolini si offre alla sua città come uno spazio aperto all’Arte e a chi la ama, un’esperienza formativa altamente qualificata in continuo e costruttivo dialogo con l’ambiente che la circonda.

28 Marzo ore 19.00 
Officina Pasolini Visioni
Proiezione del film I love radio rock di Richard Curtis
Introduzione Gianni De Berardinis

29 Marzo ore 21.00  
Officina Pasolini #Incontri
Dichiarazioni d’INDIEpendenza
Incontro con Motta, Giovanni Truppi, Bianco e Cassandra Raffaele moderato da Felice Liperi
Partecipano Niccolò Fabi e Tosca

1 Aprile h.21.00
Officina Pasolini #Canzone
Une belle histoire
Concerto dei giovani artisti della sezione canzone a cura di Pilar

6 Aprile h.21.00
Partire dal basso
Incontro con Max Gazzè in occasione della registrazione dell’opera ‘sintonica’ Alchemaya

OFFICINA DELLE ARTI PIER PAOLO PASOLINI
CIVIS, Viale del Ministero degli Affari Esteri 6, ROMA

INGRESSO LIBERO FINO AD ESAURIMENTO POSTI
_________________________________________________________________________________

FOJA
'O treno che va
TOUR NAZIONALE 2017

I FOJA, una delle più belle realtà di Napoli, è in tour per presentare il nuovo bellissimo disco dal titolo “'O treno che va”. Qui di seguito il calendario con i prossimi appuntamenti live. Il primo video, "Cagnasse tutto", è stato pubblicato in anteprima da L’Espresso che li ha anche ampiamente citati in un articolo dedicato alla nuova musica italiana. E' online il video di Cagnasse Tutto https://www.youtube.com/watch?v=R11lRYrlZao

Venerdì 24 marzo 
Casa della Musica – Napoli
Sabato 15 aprile
Caserta, Aldilà Club 
Venerdì 28 Aprile 
Andria (BT), Officine San Domenico
Sabato 29 Aprile
San Severo (FG), Teatro Cantina Foyer 97
Sabato 6 maggio
Ceccano (FR), Officine Utopia
______________________________________________________________________________

MALDESTRO
Tour/Showcase/Appuntamenti

V 24/03 Roma - Feltrinelli Via Appia Nuova 427 (h 18,00) 
S 25/03 Napoli - Feltrinelli P.za dei Martiri (h 18,00) 
D 26/03 Senigallia (AN) - Partita Nazionale Cantanti H 15,00 
D 26/03 Senigallia (AN) - Mondadori C.so II Giugno 61 (h 18)
L 27/03 Milano - Mondadori Via Marghera (h 18,00) 
M 28/03 Torino - Mondadori Via M.te di Pietà 2 (h 18,00) 
M 29/03 Bologna - Mondadori Via D'Azeglio 34a (h 18,00) 
G 30/03 Firenze - Galleria del Disco (h 17,30)
M 12/04 Bologna - Teatro San Leonardo
G 13/04 Roma - Auditorium Parco della Musica
G 20/04 Milano - Salumeria della Musica
V 21/04 San Luca (RC) - Partita Nazionale Cantanti H 14,00 
M 26/04 Napoli - Teatro Bellini
V 05/05 Recanati – Teatro Persiani
S 27/05 Vicenza - Festival 
L 29/05 Napoli - Digital Music Forum (Conferenza) 
M 30/05 Torino - Partita Nazionale Cantanti H 21,00
S 25/06 Montesano sulla Marcellina (SA) - P.za F. Gagliardi
G 29/06 Salina - Salina Doc Fest
S 15/07 Odolo (BS) - Festival D-Skarika
V 28/07 Santt’Anna di Centobuchi (AP) - Piazza
_______________________________________________________________________________


ROSSINTESTA
PAOLO ROSSI CANTA GIANMARIA TESTA
con Paolo Rossi – voce, Emanuele Dell’Aquila – chitarre e I Virtuosi del Carso
Coordinamento scenico – Paola Farinetti; Disegno luci – Andrea Violato; Fonica – Francesco Groppo. Una produzione di Teatro Colosseo e Produzioni Fuorivia


CANZONI ORIGINALI DI GIANMARIA TESTA

Dopo una primavera-estate ricca di soddisfazioni continua l’avventura di Paolo Rossi insieme ai suoi Virtuosi del Carso sulle parole e le note dell’amico Gianmaria Testa. Sarà infatti un autunno-inverno intenso quello che porterà la compagnia di giro dell’istrionico Rossi su e giù per l’Italia con RossinTesta, spettacolo che ha debuttato lo scorso 5 maggio a Torino per la coproduzione di Produzioni Fuorivia e Teatro Colosseo e nel quale la poesia del cantautore prova ad abitare la satira dell’attore in un mix commovente, ironico e intenso. Paolo Rossi, il più stralunato e incisivo degli attori comici italiani, una passione e un talento mai nascosto per la musica, e Gianmaria Testa, cantautore abituato a confrontarsi con il teatro - ma qui presente solo nella veste di autore, come era previsto sin dall’inizio, prima ancora della sua scomparsa - condividono da tempo un viaggio fatto di amicizia, destino, lavoro. Le canzoni di Gianmaria – scritte per alcuni lavori teatrali di Rossi fra cui il nuovo Molière - trovano nell’interpretazione di Paolo una nuova veste, restituiscono spazio al concetto stesso del teatro-canzone che fu di Gaber e di Iannacci. Un concerto teatrale, se vogliamo dirla in un altro modo, diviso idealmente in 4 capitoli: il teatro, con straordinarie canzoni dedicate al mestiere dell’attore e al rapporto tra persona e personaggio, le donne, il sociale e anche un omaggio a Jannacci, amatissimo da entrambi, sia da Paolo che da Gianmaria. Il tutto arricchito dalla bravura dei musicisti in scena (Emanuele dell’Aquila e i Virtuosi del Carso, ovvero: Stefano Bembi, Bika Blasko, Alex Orciari e Roberto Paglieri) e da un allestimento molto curato con le belle luci di Andrea Violato e pochi, essenziali, elementi scenografici realizzati da Capellino Design. Uno spettacolo di musica vestita da teatro, sogno, speranza, parola e risate. In programma anche la realizzazione di un disco, che uscirà prossimamente.

Le prossime date
28 marzo 2017
CERTALDO (FI), Cinema Teatro Boccaccio
29 marzo 2017
MASSA, Teatro Guglielmi
8 aprile 2017
VARESE. Teatro di Varese
9 aprile 2017
ALBA (CN), Teatro Sociale G Busca
______________________________________________________________________________

BAUSTELLE
ROMA, BOLOGNA, TORINO E MILANO SOLD OUT
SI AGGIUNGONO NUOVE DATE LIVE PER IL TOUR “L’AMORE E LA VIOLENZA”

Dopo quello della data zero all'Auditorium S. Domenico di Foligno il 26 febbraio, sold out anche i live del 13 marzo all'Auditorium di Roma, del 14 marzo all'Europauditorium di Bologna, del 20 marzo al Teatro Arcimboldi di Milano e del 7 aprile al Teatro Colosseo di Torino. A grande richiesta sono state aggiunte altre tre nuove date: 4 aprile al Teatro Arcimboldi di Milano, 8 aprile al Lime Theatre di Reggio Emilia, 30 aprile all'Auditorium di Roma. Il disco “L’AMORE E LA VIOLENZA” dei BAUSTELLE è entrato direttamente al numero 2 delle classifiche di vendita, trainato dal grande successo radiofonico del singolo "Amanda Lear". Questo il tour completo:

martedì 28/03: VENEZIA – Teatro Goldoni
mercoledì 29/03: TOLMEZZO (UD) – Teatro Cantoni
martedì 4/4: MILANO - Teatro Arcimboldi  
venerdì 7/4: TORINO – Teatro Colosseo  (SOLD OUT)
sabato 8/4: REGGIO EMILIA - Lime Theatre
mercoledì 12/4: GENOVA – Teatro Piazza Delle Feste
giovedì 13/4: MASSA – Teatro Guglielmi
sabato 18/4: BARI – Teatro Petruzzelli
mercoledì 19/4: PESCARA – Teatro Massimo
venerdì 21/4: NAPOLI – Teatro Augusteo
domenica 30/4: ROMA – Auditorium

L’ESTATE, L’AMORE E LA VIOLENZA
dal 16 giugno il tour estivo dei BAUSTELLE

Mentre il tour teatrale di presentazione dell’album L’AMORE E LA VIOLENZA è ormai arrivato al giro di boa, facendo registrare ovunque il tutto esaurito, i BAUSTELLE annunciano oggi le prime date del tour estivo, che partirà ufficialmente il 16 giugno dal Ravenna Festival, dopo una speciale “anteprima” al MiAmi Festival di Milano (il 26 maggio). Il nuovo tour, intitolato L’ESTATE, L’AMORE E LA VIOLENZA, farà tappa in diverse regioni, come ad esempio la Sicilia, che non erano state raggiunte dal tour teatrale. La band di Francesco Bianconi (voce, chitarre, tastiere), Claudio Brasini (chitarre) e Rachele Bastreghi (voce, tastiere, percussioni) sarà affiancata sul palco da Ettore Bianconi (elettronica e tastiere), Sebastiano De Gennaro (percussioni), Alessandro Maiorino (basso), Diego Palazzo (tastiere) e Andrea Faccioli (chitarre). Queste le prime date confermate del tour estivo, in aggiornamento:

Venerdì 16/06: RUSSI (RA) - Palazzo San Giacomo / Ravenna Festival
Domenica 02/07: GARDONE RIVIERA (BS) - Anfiteatro del Vittoriale / Tener-A-Mente Festival
Sabato 08/07: PADOVA – Parcheggio Nord Stadio Euganeo / Sherwood Festival
Venerdì 21/07: COLLEGNO (TO) – Parco della Certosa / Flowers Festival
Giovedì 10/08: PALERMO - Teatro di Verdura
Venerdì 11/08: ZAFFERANA ETNEA (CT) - Anfiteatro Falcone & Borsellino
Domenica 13/08: MELPIGNANO (LE) - Piazza Convento Agostiniani / So What Festival
Venerdì 25/08: ASOLO (TV) – Asolo City Park / Ama Music Festival
Sabato 26/08: MANTOVA - Piazza Castello / Mantova Arte & Musica Festival
Lunedì 03/09: PRATO - Piazza Duomo/Settembre Rassegna "Prato è Spettacolo”

Tutti gli aggiornamenti sono disponibili sul sito ufficiale www.baustelle.it e sulla pagina facebook ufficiale www.facebook.com/baustelleofficial.

Il tour è a cura di Ponderosa Music & Art. Tutti gli aggiornamenti sono disponibili sul sito ufficiale www.baustelle.it e sulla pagina facebook ufficiale www.facebook.com/baustelleofficial.
_______________________________________________________________________________

PAOLO BENVEGNU'
“H3+” TOUR

Continua il tour nazionale di PAOLO BENVEGNU' per la presentazione del nuovo straordinario disco di inediti dal titolo "H3+" (Woodworm Label).  Il 13 marzo è uscito il primo singolo/video, "SE QUESTO SONO IO". Link al video di "SE QUESTO SONO IO" (regia di Fabio Capalbo): https://youtu.be/m9m9Rl80XrAIl calendario dei concerti, a cura di Locusta Booking, è in continuo aggiornamento.

TOUR DI PRESENTAZIONE
25-mar Ravenna - Bronson
1-apr Modena - Off
7-apr   Santa Maria a Vico (CE) - Smav
13-apr Roma  - Monk
15-apr Brescia - Latteria Molloy
21-apr Milano – Serraglio / doppio set con Angela Baraldi
28-apr Bologna - Locomotiv
29-apr Torino - Officine Corsare
5-mag  Firenze – Tender
12-mag Salerno - Modo

EVENTI SPECIALI
19–apr Napoli – MANN Paolo Benvegnù incontra Riccardo Sinigallia. Inizio ore 16.00
20-apr Napoli – MANN Schowcase di presentazione di H3+ acustico. Inizio ore 18.00
22-apr Napoli – MANN Paolo Benvegnù incontra Niccolò Fabi. Inizio ore 16.00
25-apr Napoli – MANN apertura al concerto di Cristiano De Andrè
________________________________________________________________________________

LE LUCI DELLA CENTRALE ELETTRICA
"TERRA TOUR"

Da oggi anche il brano "CHAKRA" disponibile su YouTube al link https://youtu.be/aPM5dCTBq4Q.

Dopo la "data zero" all'Astro Club di Pordenone, prende il via ufficialmente questa sera dal Vidia Club di Cesena il tour de LE LUCI DELLA CENTRALE ELETTRICA, che segue la pubblicazione dell'album TERRA, uscito lo scorso 3 marzo ed entrato direttamente al quarto posto nella classifica FIMI/Gfk dei dischi più venduti della settimana.  “Mi piaceva l’idea di non essere in dieci su un palco o di avere delle basi ma di essere in pochi e molto esposti, suonando tutto in quel momento. - scrive Vasco Brondi a proposito del tour. Una band come una tribù noi con i nostri strumenti, le nostre voci, le nostre mani. Farci guidare e proteggere da questo limite. Essere lì tutti insieme al centro del palco come in una sorta di rito liberatorio, fatto per noi e per chi verrà ad ascoltarci. E’ questo lo spirito con cui porteremo in giro le canzoni di “Terra”: un invito a ritrovarci tutti insieme nello stesso posto nello stesso momento, per esprimerci, per liberarci insieme di qualcosa che attraverso questo disco abbiamo provato a raccontare. Niente separazioni niente distanze: un concerto diretto, quasi come un corpo a corpo, un rito collettivo da celebrare insieme ogni sera”.   Vasco Brondi sarà accompagnato sul palco da una band di quattro elementi: Marco Ulcigrai (chitarra), Matteo Bennici (basso), Giusto Correnti (batteria) e Angelo Trabace (tastiere). Questo il calendario completo del tour:



23/03 - TORINO - HIROSHIMA
24/03 - RONCADE (Treviso) - NEW AGE
31/03 - NAPOLI - DUEL BEAT
07/04 - ROMA - ATLANTICO
08/04 - SENIGALLIA (Ancona) - MAMAMIA
13/04 - MILANO - ALCATRAZ
15/04 - PERUGIA - URBAN
17/04 - MOLFETTA (Bari) - EREMO CLUB
21/04 - BOLOGNA - ESTRAGON
23/04 - GENOVA - SUPERNOVA
27/04 - TRENTO - SANBAPOLIS
28/04 - FIRENZE - OBIHALL

tutte le informazioni su www.leluci.org e sulla pagina facebook ufficiale www.facebook.com/LELUCIDELLACENTRALEELETTRICA
______________________________________________________________________________

ZEN CIRCUS
“LA TERZA GUERRA MONDIALE" TOUR - NUOVE DATE

Continua il fortunato tour di The Zen Circus, per la presentazione del suo ultimo disco "La Terza Guerra Mondiale" (La Tempesta Dischi). Dopo lo straordinario successo delle prime venti date, tutte SOLD OUT, la band tornerà in Lombardia ed Emilia Romagna. E' da poco uscito il loro ultimo video/singolo "Non voglio ballare", quarto estratto da "La Terza Guerra Mondiale". Link al video di "NON VOGLIO BALLARE" (regia di S.Poletti):  https://www.youtube.com/watch?v=42IHeo2oOkA

24 mar - Brescia - Latteria Molloy
25 mar - Modena - Off
30 mar - Lugano - Studio Foce
31 mar - Legnano (MI) - Land of freedoom
08 apr - Padova - Pedro
16 apr - Cesena - Vidia
21 apr - Parma - Campus Industry Music
22 apr - Arezzo - Karemaski
________________________________________________________________________________

MOTTA
LA FINE DEI VENT’ANNI IN TOUR NEI CLUB 

Dopo lo straordinario successo delle date invernali, sta per giungere al termine il tour di Motta nei club di tutta Italia. Il prossimo appuntamento è per il 17 e il 18 marzo, al Monk Club di Roma: doppia data, per l’artista livornese, dato il sold out in prevendita per il concerto del 18 marzo. Ad attendere il pubblico, la grinta che ha da sempre contraddistinto i suoi live e le nuove soluzioni musicali e scenografiche che hanno caratterizzato il tour invernale, conquistando un numero sempre crescente di fan e incantando la critica musicale. Il suo esordio discografico solista “La fine dei vent’anni” (Sugar) ha messo d’accordo la critica, che gli ha riservato recensioni entusiaste, ed il pubblico, che lo ha premiato con piene e calorose platee nei concerti del tour passato che lo ha portato in oltre 60 location, tra live club, teatri e festival.  Il tour nei club terminerà il 1 aprile 2017 con un grande concerto all'Alcatraz di Milano, al quale prenderanno parte grandi artisti, come Appino (The Zen Circus), i Criminal Jokers, Nada e Giorgio Canali. “La fine dei Vent’anni” ha permesso a Motta di aggiudicarsi sia la Targa Tenco 2016 come Miglior Album d’Esordio sia il Premio Speciale PIMI 2016 del MEI. L'ultimo estratto dal disco, "Sei bella davvero", è stato pubblicato in anteprima esclusiva nella homepage di Repubblica.it il 27 ottobre. 

23-mar – Parma – Tracks c/o Teatro Regio
24-mar – Genova - Crazy Bull
25-mar - Padova - Pedro
26-mar – Siena – Teatro dei Rinnovati
30-mar – Ancona – 4U – Storie e Suoni all’Università/Klang
31-mar – Pisa - Deposito Pontecorvo
01-apr - Milano - Alcatraz
_______________________________________________________________________________

ANGELA BARALDI
"TORNANO SEMPRE" TOUR

Partirà il 9 marzo, dal Druso di Bergamo, il tour di Angela Baraldi per la presentazione del nuovo disco di inediti, dal titolo "Tornano Sempre" (Woodworm Label). Il calendario, curato da Locusta Booking, è in continuo aggiornamento.

26-mar Sant’Arcangelo di Romagna (RN) – Vote for Women
20-apr Roma - Monk
21-apr Milano – Serraglio

SHOWCASE DI PRESENTAZIONE
Mercoledì 22 marzo – ore 19.30
BOLOGNA - ART ROCK MUSEUM (Palazzo Pepoli)
Via Castiglione, 8
Modera Pierfrancesco Pacoda
____________________________________________________________________________

SPARTITI
“SERVIZIO D’ORDINE” - TOUR

Dopo il successo di pubblico e critica della prima parte del tour, SPARTITI, il duo formato da Jukka Reverberi (Giardini di Mirò) e Max Collini (OfflagaDiscoPax), si prepara ad affrontare i concerti in Veneto, allo Spazio Aereo di Marghera, e in Liguria, all’Altrove/Teatro della Maddalena di Genova, la presentazione di “SERVIZIO D’ORDINE”, il nuovo EP, uscito lo scorso 23 gennaio. “Servizio d’ordine”, disponibile sia in formato cd sia in download digitale per l'etichetta Woodworm (distribuzione Audioglobe), contiene 4 brani e una traccia bonus registrata dal vivo, per oltre mezz’ora di musica. L'EP "Servizio d'ordine" rappresenta il completamento del percorso intrapreso dal duo reggiano con l'album "Austerità", che da marzo a settembre scorsi li ha portati in tour in tutta Italia e all’estero e che ritroviamo presente in molte playlist dedicate ai migliori dischi italiani indipendenti del 2016. Qui di seguito le prossime date del tour, a cura di Antenna Music Factory.

Venerdì 17 Marzo – MARGHERA (VE) – Spazio Aereo
Sabato 18 Marzo – GENOVA – Altrove (Teatro della Maddalena)
Venerdì 21 Aprile - CARPI (MO) - Kalinka
Lunedì 24 Aprile - CAMPI BISENZIO (FI) - Piazza
____________________________________________________________________________

Luigi Grechi De Gregori, Edoardo De Angelis, Michele Ascolese: "I cantautori necessari"
Auditorium Parco della Musica, Viale De Coubertin Pietro, 30
6 Aprile 2016 ore 21,00

Luigi Grechi De Gregori, Edoardo De Angelis, Michele Ascolese: "I cantautori necessari". Una serata d’autore, un evento unico che raccoglie sulla stessa scena in due diversi concerti Luigi Grechi De Gregori ed Edoardo De Angelis con Michele Ascolese. Furono proprio Luigi ed Edoardo, con altri, tra cui Francesco De Gregori e Antonello Venditti, a far approdare la canzone d’autore al mitico Folkstudio nei primi anni ’70. Luigi Grechi De Gregori proporrà alcuni brani estratti dalla raccolta “Tutto quello che ho 2003-2013”, che racchiude i suoi brani più rappresentativi, come “Il Bandito e Il Campione”, inciso su cassetta nel 1990 e reso celebre poi dal fratello Francesco. Il recital ripercorre i successi di Luigi ispirati al mondo musicale d’oltreoceano ma anche a tematiche “di casa nostra”, sempre in bilico tra il folk e l’alt-country. Edoardo De Angelis, con Michele Ascolese, presenteranno il loro ultimo progetto artistico “Il cantautore necessario” che raccoglie originali interpretazioni di brani di Modugno, De André, Tenco, Endrigo, Paoli, Jannacci, Gaber, Ciampi, Dalla, Fossati e dello stesso De Gregori, che firma anche la produzione artistica. Alla serata interverranno i musicisti che hanno partecipato alla realizzazione dell’album: Primiano Di Biase al pianoforte, Simone “Federicuccio” Talone alle percussioni, Alessandro Tomei al sax ed Edoardo Petretti alla fisarmonica.
_____________________________________________________________________________

FINALMENTE DAL VIVO IL GRANDE OMAGGIO
ALLA EDITH PIAF MESSICANA
PARTE IL 4 APRILE DA PALERMO IL TOUR TEATRALE DI 
ANTONIO DI MARTINO E FABRIZIO CAMMARATA
“UN MONDO RARO – VITA E INCANTO DI CHAVELA VARGAS”
DISPONIBILE IN CD E VINILE DAL 31 MARZO


Parte il 4 aprile dalla loro Palermo il tour nei teatri di Antonio Di Martino e Fabrizio Cammarata che presenta finalmente dal vivo il doppio progetto “Un Mondo Raro – Vita e incanto di Chavela Vargas”: un album, pubblicato in digitale nei primi mesi del 2017 per Picicca Dischi/Believe, e un romanzo biografico edito da La Nave di Teseo. Uno spettacolo fatto di musica, narrazione e performance, un dialogo continuo fra Città del Messico e Palermo attraverso il quale i 2 cantautori siciliani rendono omaggio alla “Edith Piaf messicana”. Chavela Vargas (1919-2012) è stata una delle voci più importanti e inconfondibili dell’America Latina, amante di Frida Kahlo, musa di Almodòvar e icona omosessuale che ha infranto gli schemi di un intero secolo. Una vita consumata fra tequila, canzoni d’amore, passioni impossibili e magia, fino a raggiungere la fama mondiale, alla tenera età degli ottant’anni. Dopo la prima data il 4 aprile al Teatro Santa Cecilia di Palermo, il tour prosegue il 19 aprile a Roma (Teatro Quirinetta), il 22 a Firenze (Sala Vanni), il 23 a Napoli (Teatro Piccolo Bellini) e il 9 maggio a Terni (Anteprima Encuentro). Nello spettacolo Chavela, Frida e La Llorona diventano pupi siciliani e il 2 novembre, commemorazione dei defunti che ricorre tanto nelle memorie della Vargas quanto in quelle dei due artisti, si trasforma nel filo transoceanico che collega quei due posti in cui la Morte ha una sua “festa”. E dal 31 marzo nei migliori negozi di dischi sarà possibile acquistare il cd e il vinile di “Un mondo raro” che verranno presentati lo stesso giorno alla libreria Feltrinelli di Palermo.
31.03 Palermo – Libreria Feltrinelli (presentazione cd e vinile)
04.04 Palermo - Teatro Santa Cecilia
19.04 Roma - Teatro Quirinetta
22.04 Firenze - Sala Vanni
23.04 Napoli - Teatro Piccolo Bellini
09.05 Terni - Anteprima Encuentro
____________________________________________________________________________

"UNA SERATA CON LUIGI TENCO. FUORI DAL CLUB"
IL 24 MARZO AL CIRCOLO ARCI SPARWASSER ROMA 

CON ALDO COLONNA (biografo ufficiale di Luigi Tenco), ANTONIO PIGNATIELLO, NICOLA ALESINI, DAVIDE TOSCHES, GERARDO CASIELLO, LUCA FAGGELLA, SALVO RUOLO, MODì, ALESSIO BONOMO, LALLA BERTOLINI, VIKTOR, CHIARA PERCIBALLI, PAOLO VERTICCHIO, DANIELE ARISTARCO E MOLTI ALTRI...

Alle 20.00 il biografo ufficiale Aldo Colonna presenta il suo nuovo libro "Vita di Luigi Tenco" (Bompiani). A seguire si alterneranno sul palco vari artisti, musicisti, scrittori per una serata nel segno della "condivisione" della musica e della vita.  «Tenco non è assolutamente il passato della Musica, ma il suo Presente e il suo Futuro. Un'impronta indelebile, un viaggio tra le emozioni umane più profonde. Ha scardinato il concetto della canzone d'amore, e ha attaccato convenzioni e consuetudini di una società già allora falsamente "giusta" e morale.  - racconta Fabrizio Fontanelli, produttore e ideatore della serata, e aggiunge - Tenco dopo 50 anni ci illumina ancora la via e la sua rivoluzione sentimentale vive ancora tra le nostre musiche e le nostre righe ». «Ognuno ha un suo rapporto personale con le canzoni e con Luigi Tenco. - precisa il cantautore Antonio Pignatiello e prosegue - Questa serata non è organizzata dal Club, ma da musicisti, da chi la musica la vive quotidianamente sulla propria pelle. Credo sia molto importante in un'epoca come la nostra ricordare che la musica, la scrittura, la poesia, sono strumenti di condivisione e non di competizione».

Questo il cast completo:
ALDO COLONNA (biografo ufficiale di Luigi Tenco)
ANTONIO PIGNATIELLO 
NICOLA ALESINI 
DAVIDE TOSCHES 
GERARDO CASIELLO
LUCA FAGGELLA
SALVO RUOLO 
MODì 
ALESSIO BONOMO 
LALLA BERTOLINI 
VIKTOR 
CHIARA PERCIBALLI
PAOLO VERTICCHIO (scrittore)
DANIELE ARISTARCO  (scrittore)
_______________________________________________________________________________

MASSIMO DONNO - GABRIELE MIRABASSI
mercoledì 12 aprile - ore 20.30
Astràgali Teatro - Via Giuseppe Candido 23, Lecce
ingresso 10 euro (concerto e aperitivo)
info 3381200398 - www.massimodonno.it

Il cantautore salentino, al lavoro sul nuovo progetto discografico "Viva il Re!", in concerto affiancato dal clarinettista umbro e dal contrabbassista Stefano Rielli

Mercoledì 12 aprile (ore 20.30 - ingresso 10 euro) il palco di Astràgali Teatro a Lecce ospita il concerto del cantautore salentino Massimo Donno affiancato, per l'occasione, dal contrabbassista Stefano Rielli e dal clarinettista Gabriele Mirabassi, uno dei migliori strumentisti jazz in Italia e non solo che nel corso della sua lunga carriera ha collaborato, tra gli altri, con Richard Galliano, John Cage, Gianmaria Testa, Mina, Ivano Fossati, Sergio Cammariere, David Riondino, Marco Paolini e molti altri. Dopo l'incontro al Festival Andrea Parodi di Cagliari e un inedito remake del brano "My favorite things" dal titolo "Io senza te", il musicista umbro ha accettato l'invito a partecipare alla realizzazione del nuovo disco del cantautore. Dopo “Amore e Marchette” (Ululati/Lupo Editore 2013) e “Partenze” (Visage Music 2015), prodotto dall'organettista Riccardo Tesi, in primavera uscirà, infatti, “Viva il Re!” con la partecipazione de La Banda de Lu Mbroia diretta da Emanuele Coluccia. Il cd conterrà brani tratti dai due album di Donno, alcuni inediti e ospiterà oltre all'Orchestra di venti elementi e Mirabassi anche la cantante Lucilla Galeazzi e Riccardo Tesi. Come per il precedente, anche per “Viva il re!” Donno ha lanciato una campagna di crowdfunding su Produzioni dal Basso. «Partenze ha avuto la firma di decine di persone che hanno creduto nel progetto. Il disco è stato recensito molto bene sia in Italia che all’estero, è stato considerato dai giurati del Premio Tenco uno dei 50 migliori album del 2015 ed è stato distribuito in Germania, Austria, Belgio, Olanda», sottolinea Donno. «In questi anni è cresciuto il radicamento al mio territorio, il Salento, e per questo nuovo disco ho deciso di caricare i miei brani dei colori di questa terra, con un linguaggio che possa ridare quell’espressione festosa ed intensa tipica del Sud Italia. Una delle maggiori ricchezze musicali di questo spaccato di Sud è la Banda. La stessa banda che si esibisce nelle feste di paese, la stessa banda che accompagna il santo in processione, la stessa banda che fa sorridere, emozionare e che ci riporta ad una dimensione temporale tra il passato ed il futuro. Circa venti musicisti, tra fiati e percussioni, pronti solo a dare ritmo e fiato alle canzoni. La scommessa è proprio questa: rileggere quello che ho scritto con nuovi occhi, con nuovi linguaggi». Dopo il concerto, organizzato dall'associazione Lu Mbroia in collaborazione con Coolclub e Astràgali Teatro, ci sarà un buffet compreso nel costo del biglietto.
_______________________________________________________________________________

Pilar torna in concerto all'Auditorium Parco della Musica
Domenica 26 marzo la poliedrica cantante, reduce da un tour in Canada, torna live al Teatro Studio dell'Auditorium Parco della Musica con una inedita formazione quartetto, per un viaggio emozionale tra canzone d'autore, jazz, world music ed eleganti lampi rock.

"Una voce magica, una delle più brave interpreti italiane” (Claudio Fontanini, CineSpettacolo)
“Poche come lei sanno darti la sensazione del viaggio, dell’attraversamento musicale” (Antonio Iovane, Just Kids)
"Intensità e sensualità da vendere (...), una voce meravigliosa e una capacità di scrittura invidiabile" (Fabio Antonelli, Bravonline) 


Un viaggio emozionale tra canzone d'autore, jazz, world music ed eleganti lampi rock: domenica 26 marzo Ilaria Patassini, in arte Pilar, torna sul palco del Teatro Studio "Gianni Borgna" dell'Auditorium Parco della Musica, a un anno e mezzo dal live di presentazione del suo terzo album "L'amore è dove vivo".  Per questo concerto, la cantante ha scelto la formazione quartetto; con lei sul palco, tre fra i migliori musicisti della scena musicale romana: il pianista Roberto Tarenzi, il contrabbassista Andrea Colella, il batterista Alessandro Marzi. Dalla personalità artistica multipla e sfaccettata, nonché interprete in cinque lingue - francese, inglese, portoghese e spagnolo oltre all'italiano - Pilar si autodefinisce "cantante da recital accademica e randagia". Dall'uscita dell'ultimo disco, si è naturalmente evoluta la sua percezione musicale: una fase di transizione che mira ad un prossimo album, e una vocazione naturalmente crossover che il pubblico ritroverà nelle sue interpretazioni sul palco del Teatro Studio. Pilar è reduce da un lungo tour in Italia e una tournée in Canada insieme ai musicisti italo-canadesi Michael e Roberto Occhipinti e al clarinettista americano Don Byron, con cui lo scorso dicembre si è esibita nelle location e nei festival canadesi più importanti, tra cui la prestigiosa Koerner Hall di Toronto, la ChamberFest di Ottawa, il Vancouver International Jazz Festival, il Saskajazz e il Toronto Jazz Festival. Cantante, autrice e poliedrica performer, Pilar ha all'attivo tre album a suo nome: "L'amore è dove vivo" (Esordisco/Audioglobe, 2015), "Sartoria Italiana Fuori Catalogo”(Esordisco, 2011), “Femminile Singolare” (VCM/01, 2007) e svariati featuring discografici. Hanno scritto per lei Bungaro, Pacifico, Mauro Ermanno Giovanardi, Sandro Luporini, Joe Barbieri, Tony Canto. Negli ultimi due anni ha svolto tournée in Italia e Canada calcando palchi importanti e prestigiosi club, fra gli altri Auditorium Parco della Musica di Roma, Blue Note di Milano, Piccolo Regio e Salone del Libro di Torino, Festival La Grande Invasione e Teatro Cimarosa di Ivrea, Teatro Politeama Garibaldi di Palermo, Bravo Cafè di Bologna, Festival Leo Ferrè, Festival di Santa Fiora in Musica, ChamberFest (Ottawa), The Rex, International Jazz Festival e Koerner Hall (Toronto), International Jazz Fest e The Cultch (Vancouver), Saskajazz e The Bassement (Saskatoon). Dal 2012 collabora con la RSI (Radio Svizzera Italiana) in qualità di autrice, conduttrice e cantante. Dal 2015 è docente di interpretazione presso l'accademia Officina Pasolini di Roma diretta da Tosca.  Figlia di una formazione onnivora, randagia e accademica (è diplomata al Conservatorio in Canto e Musica da Camera), canta in italiano, francese, spagnolo, inglese, portoghese. Ama l’autunno, i frutti di stagione, le cuciture a vista, il profumo dell’origano, la prua delle barche a vela e i cani a passeggio del sabato mattina; detesta il touch screen, la vaniglia e tutti i personaggi de “I promessi sposi”.

INFO E CONTATTI
Domenica 26 marzo ore 21 - Teatro Studio Auditorium Parco della Musica
Posto Unico €12  Prevendite: Tel. 892.101 TicketOne: http://bit.ly/PilarTicketOne
Ufficio stampa concerto: Fiorenza Gherardi De Candei
Tel. +39 328 1743236 E-mail fiorenzagherardi@gmail.com
________________________________________________________________________________

Quirinetta riapre
in arrivo Giorgio Poi, Mecna, Cold Cave, Peter Hook, Davin Degraw

Dopo quasi 70 giorni di #QuirinettaOnTour (con Marlene Kuntz, Temper Trap, Diodato, Dillon), il Quirinetta riapre e lo fa portando sul palco di Via Marco Minghetti una programmazione ricca di appuntamenti tra musica ed eventi, a partire dal concerto di Giorgio Poi il 24 marzo, per proseguire con tre grandissimi nomi della scena internazionale, Cold Cave il 4 aprile, Peter Hook il 7 aprile e David Degraw il 3 maggio... mettendosi ancora una volta al servizio del fermento culturale romano.
"Abbiamo impollinato la città di musica per quasi 70 giorni, portando il suono del Quirinetta in tanti angoli di Roma” dichiara la direzione artistica di Viteculture "oggi siamo felici di tornare a casa, che da quasi due anni come Viteculture abbiamo fatto crescere e visto affermarsi sul podio dei migliori locali italiani. Oggi torniamo #difformi nella proposta culturale (come vi avevamo promesso), e lo facciamo innanzitutto aprendo le porte ad alcuni dei concerti più attesi della stagione... per continuare a portare cultura, musica, teatro ed eventi nel cuore di Roma, per restituire il centro storico della città ai romani". Ora dissequestrato, il Quirinetta torna palcoscenico della vita culturale romana, nazionale e internazionale, con Giorgio Poi, Mecna, Cold Cave, Peter Hook, David Degraw e altre sorprese. Giorgio Poi, Quirinetta 24 marzo. Dopo Calcutta, Giorgio Poi sarà il prossimo tormentone di Bomba Dischi? Nell’attesa di scoprirlo, il cantautore sarà sul palco del Quirinetta il 24 marzo per il release party del suo primo album, Fa Niente. “Ho trascorso in Italia tutta la prima  parte  della  mia  vita, fino ai vent’anni – racconta Giorgio Poi – e non m’è mai interessato capirla. Vista dall’interno somigliava tanto a un ricettacolo di cose ovvie, a un contenitore  per la  normalità, una nebulosa di noia  al di fuori della quale sorgevano le misteriose meraviglie estere. Così sono andato a vivere a Londra, dove proporzionalmente a un grande entusiasmo per quel che scoprivo lì, sentivo avanzare una specie di nostalgia, che nel tempo si trasformò in  ammirazione idealizzata e totale per il mio paese. Ascoltavo Vasco Rossi, Paolo  Conte, Lucio Dalla, Piero Ciampi, cose che avevo sentito da bambino, ma a cui non ero mai tornato attivamente. Dopo alcuni anni quel  sentimento  non  accennava  a  smorzarsi, ma anzi si  acuiva, spingendomi verso quel modo che  un  po’ mi apparteneva  per  diritto  di  nascita. Così ho iniziato a scrivere alcune canzoni in Italiano, una dopo l’altra, ed è uscito questo disco.” Mecna, Quirinetta 31 marzo. Lungomare Paranoia è uscito quasi all'improvviso, ma ha impiegato pochissimo tempo ad arrivare a tutti i fan di Mecna. Il concerto al Quirinetta sarà il seguito di quello dell'anno scorso... presentando l’artista foggiano live per BASE, la serata di Viteculture che esplora i suoni più avvincenti. Il palco liberty di Via Marco Minghetti ospita così la data romana del Lungomare Paranoia Tour, l’ultimo lavoro di Mecna, sicuramente una delle voci più  introspettive e di profilo, in grado di cavalcare i confini tra hip hop di qualità ed elettronica. Cold Cave, Quirinetta 4 aprile. In un live denso di dark-wave e synth-pop tagliente in un retro futuro sonoro che corre dagli anni ’80 fino ai Nine Inch Nails, Cold Cave sarà uno dei grandi protagonisti della primavera romana. Il cantante Wesley Eisold (AKA Cold Cave), in un articolo di Pitchfork, è stato paragonato a Ian Curtis dei Joy Division per impostazione baritonale e a Matt Berninger dei National per l’intonazione confidenziale. Molto attento e sempre in controllo del suo progetto, Cold Cave si muove fra dark wave, noise e una vena di pop che i fan più intransigenti hanno accolto con dubbio. Privo dalla nascita della mano sinistra, Eisold in A Little Death to Laugh, mormora “Ho perso un ramo sul sentiero della mano sinistra / E non l’ho mai avuto indietro”, con una fusione fra la sua storia personale e l’estetica dark di Cold Cave che spiega perfettamente l’origine della carica emotiva della sua musica. Peter Hook, Quirinetta 7 aprile. Arriva Peter Hook a Roma, per suonare dal vivo due album con lo stesso titolo, ma che sono nella discografia di due gruppi diversi: parliamo di Joy Division e di New Order. Gli album si intitolano Substance e in entrambi c’è il basso di Peter Hook. Per gli amanti di Joy Division e New Order non serve aggiungere molto. Parliamo di due gruppi che sono citati in qualsiasi compendio della musica rock, pop e perfino dance. Joy Division nel post punk più scuro, malinconico e tragico e New Order nella New Wave che sconfinava nella prima elettronica. Gavin DeGraw, Quirinetta 3 maggio. Gavin DeGraw, l’apprezzatissimo autore di “Chariot” e molte altre hit, mercoledì 3 maggio sarà protagonista al Quirinetta di Roma con An Acoustic Evening with Gavin DeGraw: un set dalle atmosfere intime darà ai fan l’opportunità di vedere il cantautore impegnato in versioni essenziali e rigorosamente unplugged di alcuni dei suoi più grandi successi, insieme a rari outtakes mai eseguiti dal vivo, prima di riprendere il tour del suo ultimo album “Something Worth Saving”, uscito lo scorso settembre e trascinato dalla hit “She Sets The City On Fire”. E poi ancora: 19 aprile Di Martino e Cammarata “In un mondo raro”, 20 aprile Renzo Rubino “Il gelato dopo il tour”.
________________________________________________________________________________

ROCKFILES di LIFEGATE
Mercoledì 29 marzo - ore 22.30
SPIRIT DE MILAN - Via Bovisasca, 57 (MILANO)

LUCA GHIELMETTI
GIORGIO CONTE

Questa volta, Ezio Guaitamacchi ha in serbo una vera e propria sorpresa per la puntata del 15 marzo dei RockFilesLive! di LifeGate Radio: due amici cantautori, Giorgio Conte e Luca Ghielmetti, animeranno la serata con “Saremmo tipi da aragosta ma ci commuovono le alici”, uno “spettacolo” originale e divertente, creato appositamente per i ROCKFILES di Lifegate Radio  e per il pubblico dello Spirit De Milan. I due artisti hanno risposto all’invito di Ezio con un entusiasmo fuori dal comune, spinti dalla voglia di trasmettere agli ascoltatori di LifeGate la loro passione, le loro canzoni ma, soprattutto, il loro modo di fare musica, in cui le stesse parole, smettono di essere meri “ferri del mestiere” per diventare veri e propri “strumenti” d’ispirata giocosità e sagace leggerezza. Giorgio Conte in gioventù unisce gli studi in diritto alla passione per jazz, musica popolare e canzone francese. Passione che ha condiviso con il fratello Paolo, dando vita a un sodalizio artistico che li accompagna a partire dai primi gruppi musicali, fino ai contatti con il clan di Celentano e alla stesura, a quattro mani, di brani celebri come Una giornata al mare e Non sono Maddalena. Affabulatore fantastico e interprete raffinato, CONTE è un artista capace di coinvolgere pienamente  il pubblico nelle calde atmosfere dei suoi brani ed è stato definito “umorista che sa commuovere e intellettuale che strizza l’occhio alle persone comuni”. In esclusiva per LifeGate si esibirà sul palco dei RockFilesLive! con uno dei tanti tesori nascosti della musica italiana: il suo amico Luca Ghielmetti. Originario di Como, “il cantautore farmacista” è capace di mescolare mondi e individui, tessendo una fitta rete di relazioni tra vita quotidiana  e  le sue passioni musicali per Brassens, Conte, De André e Waits. GHIELMETTI traduce il tutto in uno stile musicale personale che rende la sua musica graffiante e leggera, densa di spessore e delicatissima.  Per partecipare alla serata - ingresso libero sino a esaurimento posti - compilare l’apposito form in esclusiva sul sito www.lifegate.it.
________________________________________________________________________________

MANNARINO
Apriti Cielo Tour a Molfetta
Molfetta (BA), Banchina San Domenico
Sabato 1 luglio 2017


Sull’onda del travolgente successo per le prime date annunciate (già 8 sold-out in pochi mesi) l’Apriti Cielo Tour di Mannarino arriva a Molfetta, per un grande evento promosso Bass Culture e Cool Club nella rassegna “Luci e Suoni a Levante” curata della Fondazione Musicale V.M. Valente. Il concerto si terrà sulla Banchina San Domenico, ed i biglietti sono già disponibili in prevendita sul circuito TicketOne. “Apriti cielo” (Universal) è il titolo del quarto album di MANNARINO, uscito il 13 gennaio e anticipato dai singoli Apriti Cielo e Arca di Noè. Il disco ha debuttato al 1° posto della classifica Fimi dei dischi più venduti, su Spotify ha già superato i 3 milioni di streaming e su YouTube i videoclip di Apriti Cielo e Arca di Noè hanno già oltre 1 milione di view. Un disco intenso e controcorrente nella sua genuina verità. È merce rara essere nazionalpopolare facendo una ricerca artistica rigorosa, probabilmente questo è il più grande pregio di Mannarino che, con questo quarto album, riesce ancora una volta nell’intento. Il progetto di questo spettacolo nasce da un’idea di Alessandro Mannarino, sviluppata e disegnata da CROMANTICA, Fabiana Zanardi ed Edoardo Patanè con il supporto di LEMONANDPEPPER. Il progetto illuminotecnico è curato da Nicola Tallino, gli impianti audio, luci e proiezioni saranno forniti da AGORA. Apriti cielo tour è una produzione Vivo Concerti. L’organizzatore declina ogni responsabilità in caso di acquisto di biglietti fuori dai circuiti di biglietteria autorizzati non presenti nei nostri comunicati ufficiali.

Biglietti: € 25 + diritti prevendita
Prevendita disponibile online e nei punti vendita del circuito TicketOne.it
In attivazione sui punti vendita Bookingshow.it
Link x acquisto online: http://bit.ly/2mieiwR
Info email biglietteria@bassculture.it - 393 9639865

Umbria Eventi d'Autore 
La genuina verità di Alessandro Mannarino ai piedi dell’acropoli perugina  all’Arena Santa Giuliana arriva Apriti Cielo Tour 


Sarà l'Arena Santa Giuliana di Perugia ad ospitare il prossimo 21 luglio la tappa umbra di Apriti Cielo Tour di Alessandro Mannarino, live promosso dall'associazione Umbra della Canzone e della Musica d'Autore nell'ambito della seconda parte della stagione Umbria Eventi d'Autore. L'artista romano approderà sul palco perugino per presentare il suo quarto album Apriti cielo, uscito lo scorso 13 gennaio per Universal e anticipato dai singoli Apriti cielo e Arca di Noè. Il disco ha debuttato al primo posto della classifica Fimi dei dischi più venduti, su Spotify ha già superato i 3 milioni di streaming e su YouTube i videoclip di Apriti Cielo e Arca di Noè hanno già oltre 1 milione di view. Apriti cielo - Un disco intenso e controcorrente nella sua genuina verità. È merce rara essere nazionalpopolare facendo una ricerca artistica rigorosa, probabilmente questo è il più grande pregio di Mannarino che, con questo quarto album, riesce ancora una volta nell’intento. Il progetto di questo spettacolo nasce da un’idea di Alessandro Mannarino, sviluppata e disegnata da CROMANTICA, Fabiana Zanardi ed Edoardo Patanè con il supporto di LEMONANDPEPPER. Il progetto illuminotecnico è curato da Nicola Tallino, gli impianti audio, luci e proiezioni saranno forniti da AGORA. Apriti cielo tour è una produzione Vivo Concerti. 

Prevendite su circuiti TicketItalia e TicketOne. 
______________________________________________________________________________

PAOLO CATTANEO
al via il 18 febbraio da Brescia il nuovo Tour con i brani di "Una Piccola Tregua"

Il musicista e songwriter bresciano terrà sei concerti caratterizzati da un suono sintetico e raccolto in luoghi selezionati che favoriscono l'attenzione. A Brescia e Milano “Ritmo Condiviso” e “Wunderkammer”, due particolari esperienze d'ascolto intenso. E a breve il nuovo video “Due età un tempo”


04.03.17 > TEATRO FONDERIA APERTA - VERONA
26.03.17 > BELLEVILLE - PARATICO (BS)
13.05.17 > CASA BASE - MILANO

Può esistere un suono “elettronico da camera” che al contempo sappia creare un'atmosfera sintetica e raccolta? E' ancora possibile creare situazioni di ascolto intense e memorabili nell'era della musica liquida che non favorisce l'attenzione? A queste due domande sembra voler rispondere Paolo Cattaneo con il suo nuovo tour, che prenderà il via il 18 febbraio dal Teatro Centro Lucia di Botticino (BS) per concludersi il 13 maggio al casa BASE di Milano. Il giro di concerti del musicista e songwriter bresciano segue la pubblicazione di “Una Piccola Tregua”, accolto dalla critica con pareri entusiasti come uno dei dischi italiani più belli del 2016 – “colpisce allo stomaco con le carezze” (Rockit); “verso strade nuove, misteriose, eccitanti” (Il Mucchio); “vallate sonore in cui perdersi” (Sentireascoltare). Saranno sei gli appuntamenti nei quali Cattaneo (voce, celesta) proporrà le sue nuove canzoni e alcuni brani dai lavori precedenti con un sound “elettronico da camera”, accompagnato da una band formata da Fidel Fogaroli (rhodes, piano, synth), Andrea Ponzoni (elettronica), Nicola Panteghini (chitarra) e Andrea Lombardini (basso). La definizione “elettronico da camera” riassume l'approccio che darà vita ad un live dall’atmosfera affascinante, nel quale la voce avvolgente e piena di traiettorie incontrerà vesti sonore capaci di fondere influenze etniche e orchestrali con strumenti sintetici e volutamente digitali, fra canzone d'autore, synth pop, classica e jazz. Il tutto creerà un’esibizione intensa, caratterizzata dalle tracce dell'ultimo lavoro, la cui ricchezza poetica sarà donata agli ascoltatori, lasciati liberi di catturare le sensazioni che lieviteranno dalle canzoni, dalle loro storie differenti, profonde, colorate. Proprio l'ascolto, oltre che la particolare amalgama sonora, sarà al centro dei prossimi live di Paolo Cattaneo. In particolare nelle due date che aprono e chiudono il tour, con esibizioni pensate appositamente per essere performance ed esperienze focalizzate, in un modo tutt'altro che concettoso, anzi emotivamente denso, sul rapporto fra musicista e ascoltatore. Nel concerto del 18 febbraio al Teatro Centro Lucia di Botticino (BS) Paolo Cattaneo proporrà il live “Ritmo Condiviso”. Uno spettacolo in cui, grazie a un gioco scenografico, la platea sparirà e il palco sarà invaso, diventando un salotto artistico illuminato da candele e luci soffuse. Al centro ci saranno il musicista e la sua band, tutto attorno gli spettatori: chi seduto su una vecchia sedia, chi su un divano, chi a gambe incrociate sopra un tappeto; ciascuno in uno stato di attenzione e vicinanza che diverrà un momento di forte condivisione e suggestione. Diverso, ma ancora incentrato sulla buona fruizione della musica, il live del 13 maggio alla casa BASE di Milano, una serata nata in collaborazione con Musicraiser e BASE. “Wunderkammer” sarà un concerto dove le canzoni verranno eseguite dai musicisti dislocati in diverse stanze, tutte collegate da un corridoio, e sarà l'ascoltatore a decidere come sentire i brani spostandosi negli spazi di casa BASE e scegliendo in questo modo se fruire la traccia sonora nel complesso o solo in alcune sue linee di sviluppo. In questo modo il pubblico presente avrà la possibilità di entrare dentro le canzoni: fisicamente scegliendo dove stare negli spazi del BASE e di conseguenza anche a livello acustico. Ad anticipare il tour sarà inoltre disponibile fra qualche giorno “Due età un tempo”, il nuovo video di Paolo Cattaneo realizzato come un'atipica live session che sintetizzerà tutte le suggestioni e gli sviluppi dei prossimi concerti.
______________________________________________________________________________

INDIeVISIBILEnight – 3a edizione
Sabato 1 Aprile 2017,
L’Officina (Via Vezzola 7), Teramo
BLINDUR 
Live – ore 22:00
INGRESSO con TESSERA ARCI + CONTRIBUTO DI 5 EURO

Sabato 1 Aprile va in scena la 3aINDIeVISIBILE night presso il Circolo Arci L’Officina di Teramo (Via Vezzola 7). Ospite della serata sarà il duo napoletano BLINDUR. Dalla collaborazione tra l' Associazione Culturale Valerio Capponi e il Circolo ARCI L'Officina di Teramo nasce l' INDIeVISIBILEnight, l'appuntamento che si propone di dare continuità all' INDIeVISIBILEfestival.Dopo aver ospitato nelle prime 2 edizioni Giancane e iBARONI (gaLoni,Emanuele Colandrea,  Giancane e Alessandro Pieravanti), questa volta sarà il turno dei BLINDUR. BLINDUR è un duo nato nella primavera del 2014 da Massimo De Vita, cantautore, polistrumentista e produttore, e Michelangelo Bencivenga, polistrumentista. Il sound del duo si ispira alle atmosfere del folk e del post rock, con un piede a Dublino e l'altro a Reykjavík. L'amore per il Nord Europa permea tutto il lavoro della band, a partire dalla scelta del nome, una parola islandese. Per i testi il riferimento è sicuramente da rintracciare nella tradizione e la poetica del cantautorato italiano, con un occhio più attento a quello moderno.Nonostante siano solo 2 i musicisti in scena, il suono è ricco e articolato e l'ampio set up (chitarre acustiche ed elettriche; banjo; glockenspiel; effettistica ed elettronica minimale; cassa, rullante e tamburello, il tutto rigorosamente a pedale) contribuisce a dare la sensazione di stare ascoltando una band composta da più elementi. Il trucco è semplicemente godersi il tutto ad occhi chiusi.Il duo napoletano nei primi 24 mesi circa di attività ha già collezionato più di 150 concerti tra Italia, Belgio, Islanda, Francia, Germania e Irlanda, prendendo parte ad importanti festival internazionali, ad esempio il Body&Soul Festival a Westmeath e l'Airwaves Festival a Reykjavik.  La band ha prodotto nel 2014 un Ep dal vivo presso gli studi di registrazione Casa Lavica e nel 2016 un mini album acustico "live in giardino"; vinto l'edizione 2014 del premio Donida, il premio Muovi la Musica 2014, il premio Nuova Musica Italiana 2015, il premio Pierangelo Bertoli 2015; il premio Fabrizio De Andrè 2015, il premio Buscaglione “Sotto il cielo di Fred” 2016 e il premio Tempesta Dischi sempre nell'ambito dell'edizione 2016 di "Sotto il cielo di Fred". Inoltre la band è tra i 16 finalisti per l'edizione 2016 di Musicultura e tra i 9 finalisti per Musica da bere 2016. Nel 2016 Blindurè tra le 10 band rivelazioni dell'anno secondo la rivista KeepOn Live.Ha aperto i concerti di numerosi artisti del panorama indipendente italiano come Tre allegri ragazzi morti, Dellera, Dimartino, Giorgio Canali e Rossofuoco, Cristiano Godano (Marlene Kuntz), Il disordine delle cose, Iosonouncane, Dente, Nobraino, Bandabardò, Sictamburo, Calcutta.Blindur ha collaborato in ambito internazionale con artisti irlandesi come Johnny Rayge, con il quale ha realizzato un mini tour di 11 date in Italia nel novembre 2014; ha condiviso il palco con il poeta e cantautore canadese Barzin nella data napoletana del suo ultimo tour europeo; ha inoltre lavorato con BirgirBirgisson, storico fonico e produttore di SigurRos e non solo.

_______________________________________________________________________________


Folkest presenta: 40 anni di musica ribelle

Ritorna dopo 7 anni a Tolmezzo (20/11/2010) EUGENIO FINARDI in Concerto al teatro "L. Candoni" il 29 Aprile 2017..... con 40 anni di Musica Ribelle dopo aver esordito addirittura in Cina nell’estate 2016. Eugenio Finardi in un concerto molto apprezzato dal folto pubblico ha riproposto i brani del suo storico album “Sugo” del 1976, unitamente a tanti altri suoi pezzi usciti negli anni successivi. Dopo i 40 anni di Rimmel di De Gregori, sul palco in questa stagione sono comparsi quindi anche i 40 anni di Musica Ribelle di Finardi.

Prevendite:
Infoline:info@folkest.com - 0427 51230 Biglietto posto unico € 25
prevendite autorizzate: www.folkest.com Angolo della Musica , via Aquileia 89 - Udine 0432 505745
La corte del libro, via Ermacora, 12 - Tolmezzo (UD) 0433 4467067 Punto Verde, via Matteotti, 4/b - Tolmezzo (UD) 0433 40114 Ufficio IAT Gemona, via Bini, 9 - Gemona (UD) 0432 981441
______________________________________________________________________________

PAN DEL DIAVOLO
SUPEREROI TOUR

Ccontinua il tour de IL PAN DEL DIAVOLO per presentazione del nuovo disco, “SUPEREROI”, pubblicato il 17 febbraio da La Tempesta Dischi. Il calendario, in continuo aggiornamento, è a cura di Locusta Booking. L’album "SUPEREROI" vede la partecipazione di importanti personalità della scena rock italiana, come PIERO PELU', che ha co-prodotto una buona parte del disco, Tre Allegri Ragazzi Morti, Vincenzo Vasi e Umberto Maria Giardini. 

CONCERTI DI PRESENTAZIONE
24-mar Torino - Cap10100
25-mar Udine - Cas'aupa @ 60 rock club
31-mar Bologna - Locomotiv
01-apr Rovereto (TN) – Smart Lab
07-apr Pisa - Deposito Pontecorvo
08-apr Brescia – Latteria Molloy
14-apr Arezzo – Karemaski
28-apr Roncade (TV) - New Age
29-apr Modena - Off
05-mag Molfetta (BA) - Eremo
06-mag Roma - Monk
12-mag Palermo - Candelai
13-mag Messina – Retronoveau
_____________________________________________________________________________

EDDA
"GRAZIOSA UTOPIA TOUR"

Continua il tour di EDDA per la presentazione del suo nuovo disco “GRAZIOSA UTOPIA”, uscito il 24 febbraio per Woodworm Label. Dopo sei album con i Ritmo Tribale e quattro da solista (tre originali e un EP live), EDDA è tornato con un disco maturo, forte e disperato, denso di suggestioni, spiritualità, provocazioni e amore incondizionato. 

CONCERTI DI PRESENTAZIONE
23-mar Bologna - Locomotiv
24-mar Arezzo - Karemaski

12-apr Bologna - Showcase di presentazione all' ART ROCK MUSEUM. Modera Pierfrancesco Pacoda
14-apr Sant'Egidio alla Vibrata (TE) - Dejavu

20-apr Roma - Monk
, doppio set con Angela Baraldi
21-apr Pescara - Scumm
22-apr Santa Maria a Vico (CE) – Smav
23-apr Foggia – Groove Live
24-apr Cosenza – Teatro dell’Acquario
19-mag Molfetta (BA) - Eremo
_______________________________________________________________________________

FAST ANIMALS AND SLOW KIDS
“FORSE NON E’ LA FELICITA’” TOUR

E' iniziato con un SOLD OUT, il 4 marzo al Karemaski di Arezzo, e con 3.000 persone all'Alcatraz di Milano il 18 marzo l’esplosivo tour dei Fast Animals and Slow Kids, per la presentazione del nuovo disco di inediti “Forse non è la felicità”, uscito il 3 febbraio per Woodworm Label. Il prossimo appuntamento è sabato 25 marzo, a ROMA. Visto il SOLD OUT in prevendita della data del 1 aprile a Bologna, si aggiunge il concerto del 2 aprile, sempre al Locomotiv.

25 MARZO / MONK CLUB - ROMA
Inizio ore 22.00 - Ingresso: 12 euro
 Ticket: https://www.boxol.it/it/event/fast-animals-and-slow-kids/194886
Ingresso riservato ai soci ARCI.

31-mar Torino - Hiroshima mon amour

01-apr Bologna - Locomotiv
SOLD OUT
02-apr Bologna – Locomotiv  NUOVA DATA
07-apr Roncade (TV) - New Age
08-apr Firenze - Flog

14-apr Cagliari - Fabrik

21-apr Sommacampagna (VR) - Emporio Malkovich

22-apr Perugia - Urban

25-apr Genova - Supernova

28-apr Bari - Demodé
______________________________________________________________________

LE CAPRE A SONAGLI
“CANNIBALE” TOUR - CONCERTI DI PRESENTAZIONE

Continua il tour nazionale de Le Capre a Sonagli per la presentazione del nuovo disco, “CANNIBALE”, uscito il 10 marzo per Woodworm Label e prodotto da Tommaso Colliva (Muse, Franz Ferdinand, Damon Albarn, Afterhours, Calibro35, Ministri). I prossimi appuntamenti sono il giovedì 23 marzo, all’Hub di Padova, e venerdì 24 marzo, al Lio Bar di Brescia. Il calendario, a cura di Antenna Music Factory, è in continuo aggiornamento.

23/3 Padova Hub
24/3 Brescia Lio Bar
31/3 Torino Hiroshima (in apertura a Fast Animals and Slow Kids)
07/4 Bergamo Druso
08/4 Correggio (RE) Vizi del Pellicano
12/4 Roma Le Mura
13/4 Firenze Combo
15/4 Busto Arsizio (VA) Circolo Gagarin
20/4 Milano Serraglio
21/4 Sommacampagna (VR) Malkovich (in apertura a Fast Animals and Slow Kids)
22/4 Arezzo Karemaski (in apertura a The Zen Circus)
_____________________________________________________________________

NADA TRIO 
tour

11 aprile (data zero) CAGLI (PU) Teatro Comunale
5 maggio - FIRENZE – Teatro Puccini
7 maggio - NAPOLI  - Basilica di San Giovanni Maggiore
13 maggio - SETTIMO TORINESE (TO) – La Suoneria
15 maggio - ROMA – Auditorium Parco Della Musica – Sala Sinopoli
17 giugno - AVERSA (CE) - Il Chiostro dell'abbazia di San Lorenzo (Facoltà di Architettura di Aversa)
__________________________________________________________________________

ANTONIO MAGGIO
L’ODORE DELLE PAROLE

Antonio Maggio parte dal suo sud con un nuovo tour e una nuova esperienza fatta di concerti che si creano attorno al suono di una chitarra e di un pianoforte; che si impreziosiscono grazie ad una voce dalle mille sfumature e che rimarranno nella memoria per merito dell’odore, quello delle parole.“Sento l'odore delle tue parole, sanno di arance e di mare del sud” così canta in Amore Pop, il brano che anticipa il suo prossimo album; e non è un caso che il tour parta proprio da Caserta, dove i profumi (o gli odori) delle parole si confondono con quelli delle emozioni che la musica di Antonio Maggio sa regalare. “Ho voglia di vivere un’esperienza nuova; alla soglia del mio terzo album, sento l’esigenza di intraprendere un viaggio attraverso la nostra bella Italia (e non solo) per tornare anche alle origini, alla genesi delle mie canzoni, a quell’intimità unplugged che rende tutti più vicini, sopra e sotto il palco. Io, un pianoforte e una chitarra”. www.facebook.com/antoniomaggioofficial. Di seguito le prime tappe del Tour di Antonio Maggio (work in progress)

07-04-2017 CASERTA - Rapsodia
09-04-2017 MILANO – Memo Music Club
23-04-2017  CASTIGLIONE COSENTINO (CS) – Teatro Il Piccolo
24-04-2017 SAN NICOLA ARCELLA (CS) - Palazzo del Principe Lanza
28-04-2017 BORGOMANERO (NO) - Big Bamboo
29-04-2017 AVELLINO – Black House Blues
04-05-2017 MORROVALLE (MC) – Arci Club Geleò
05-05-2017 CORENO AUSONIO (FR) – Freedom Club
09-05-2017 BOLOGNA - Bravo Caffè
10-05-2017 RAVENNA – Mariani Lifestyle
11-05-2017 LECCE – Officine Cantelmo
13-05-2017 BISCEGLIE (BA) – Partecipazione Premio Giovanni Paolo II

Vuoi rivedere il video di AMORE POP? Clicca qui: www.youtube.com/watch?v=cJGNGZwda40
_______________________________________________________________________________

ALESSIO LEGA
Appuntamenti e concerti

18 MARZO
Alessandria, Laboratorio Anarchico Perla Nera via Tiziano, 2 - Presentazione di "Bakunin il demone della rivolta" + Concerto
20-21 MARZO
Roma, Teatro Vascello via G. Carini 78 - "Il nostro domani ovvero La costruzione" con Ascanio Celestini.
1 APRILE
Cedegolo (Val Camonica, BS) Museo dell'Energia Idroelettrica - Concerto con Guido Baldoni
7 APRILE
Torino, Folk Club, Via Perrone - VINILI IV APPUNTAMENTO, DE GREGORI-RINO GAETANO
_________________________________________________________________________

BELLA CIAO
tour

22 MARZO
Dubelange (Luxembourg) Presso Centre Culturel Opderschmelz.
23 MARZO
Karlsruhe (Germany) Presso Tollhaus.
24 MARZO
Hannover (Germania) Presso Pavillon
25 MARZO
Kitzbuhel (Austria)
26 MARZO
Wien (Austria) Akkordeonfestival
______________________________________________________________________________

NOTTE NEW TROLLS
50 ANNI DI MUSICA E UNA PRESTIGIOSA TARGA CONSEGNATA DAL PRESIDENTE DI PMI

Il 2017 è un anno particolarmente significativo per i NEW TROLLS che festeggiano 50 anni di musica e di successi. In occasione dell’importante anniversario Mario Limongelli, Presidente di PMI (Produttori Musicali Indipendenti) ha consegnato a Nico di Palo, Gianni Belleno, Ricky Belloni, Giorgio Usai una prestigiosa targa che recita la seguente motivazione “50 anni di musica NEW TROLLS eseguita da musicisti che tornano insieme per costruire il futuro”. Attualmente la band è impegnata nel lunghissimo tour “Notte New Trolls” che si concluderà in autunno con alcune date all’estero. Sul palco: Nico di Palo, Gianni Belleno, Ricky Belloni, Giorgio Usai, andrea Cervetto e Alex Polifrone. Queste le prossime date:

1 aprile
Teatro Novelli, Rimini
___________________________________________________________________________

Giobbe live al Club 33 Giri con il suo disco "About Places"

L’Associazione Culturale no profit Club 33 Giri è felice di ospitare, venerdì 24 marzo 2017, il live dell'autore casertano Giobbe, già frontman della band Disappearing One. A partire dalle ore 21.30, presso la sede associativa in via R. Perla (Central Park, angolo via Jan Palach) a Santa Maria Capua Vetere (Ce), l’artista farà ascoltare il suo album d’esordio da solista “About places”. Un concerto di matrice folk con attitudine rock quello di Giobbe che sarà accompagnato per l'occasione da Antonio Senesi al basso e Francesco Tedesco alla batteria. “About places”, primo album da solista di Giobbe, è uscito a fine 2015. Da allora il musicista ha portato in giro le sue canzoni esibendosi in varie formazioni. Dodici canzoni di matrice folk e attitudine rock, il disco è ispirato ai posti che ha visitato, vissuto, abitato, in Italia come all'Estero, e alle persone che ha conosciuto e con le quali ha condiviso esperienze nel corso degli anni. “About places” è stato registrato presso IMRecording Studio, con la produzione artistica di Francesco Tedesco (Danamaste), che ha suonato anche le chitarre elettriche. Tra i membri della band in studio, Dino Cuccaro alla batteria (Sleeping Beauty, This is not a brothel), Marco Normando al basso (The Disappearing One, Malmo), Gianluca Plomitallo al piano (The Huge). Si aggiungono durante il percorso, Ferdinando Ghidelli alla pedal steel guitar (Fausto Mesolella - Avion Travel) e Gianluca D’Alessio al violoncello. Il disco, cantato interamente in inglese, ha profumi cari a Glen Hansard, a una certa scena Irlandese, caratterizzata dalla fortissima componente umana e dall'approccio genuino alla musica, a Jeff Buckley, Broken Social Scene, City and Color, The Veils, ma anche a Pearl Jam, Soundgarden. Molta musica anni ‘90, di cui Giobbe sposa pienamente l’approccio. Per partecipare a tutte le attività dell'Associazione Culturale Club 33 Giri è necessario tesserarsi per entrare a far parte del collettivo. La tessera, che ha validità per l'intera durata della stagione associativa, si può sottoscrivere durante qualsiasi evento o incontro. Per maggiori informazioni sull'associazione o sull'evento è possibile visitare il sito a questo indirizzo: http://club33giri.it/
___________________________________________________________________________

ROBERTA GIALLO
VENERDÌ 24 MARZO E DOMENICA 26 MARZO
IN CONCERTO A ROMA
per eseguire alcuni brani del suo nuovo album
“L’OSCURITÀ DI GUILLAUME”

Venerdì 24 marzo, ROBERTA GIALLO sarà in concerto a Roma presso LE MURA (via di Porta Labicana 24 - ore 22.30 – ingresso 7 euro), insieme al cantautore Gabriele Dorme Poco, e domenica 26 marzo, sempre a Roma, sarà ospite a SPAGHETTI UNPLUGGED, il salotto romano della canzone, presso IL MARMO (Piazzale del Verano 71 – ore 21.00 – ingresso gratuito). Durante entrambe le serate l’artista presenterà alcuni brani del suo nuovo album “L’OSCURITÀ DI GUILLAUME”, disponibile in digital download e su tutte le piattaforme streaming. “L’OSCURITÀ DI GUILLAUME” è un concept album che racconta di un amore travagliato. Attraverso la sua voce, la cantautrice marchigiana, bolognese d’adozione, intraprende un viaggio interiore che ripercorre un capitolo preciso della sua vita. Tutte le canzoni sono state scritte e composte da Roberta Giallo, ad eccezione dei brani “Amore Amor” e “Gu'”, la cui musica è stata scritta insieme a Mauro Malavasi. Il disco è stato arrangiato e suonato da Mauro Malavasi e Roberta Giallo. Questa la tracklist dell’album: “In amore muoio di frontale”, “Con la fantasia”, “Acqua di fiume”, “Notte di luna senza stelle”, “Amore Amor”, “Giornata no”, “Mon ange (l'amor vicino)”, “Non amarmi due secondi”, “Io amo le cicale”, “Nuvola”, “Oz”, “Gù”. «Sono molto legata a Roma. Ci capito spesso, mi ci porta la musica e l'affetto – racconta Roberta Giallo - Anni fa ho passato un'estate a Trastevere per girare dei video da inserire nello spettacolo al quale stava collaborando Lucio Dalla, lo spettacolo costruito su questo album. Ritornarci mi mette gioia e mi entusiasma, "chiude quasi un cerchio". Inoltre desidero da tempo propormi alla scena cantautorale romana, dove so che c'è del fermento. Alle Mura sarò in concerto proprio insieme ad un amico cantautore, Gabriele Dorme Poco. Che dire, Roma mi ha sempre regalato "tante magie", e spero di potervene regalare una anche io con le mie canzoni e la storia che c'è dietro... Vi aspetto!» Il video del secondo singolo “IN AMORE MUOIO DI FRONTALE” è visibile su YouTube al link: https://youtu.be/wnPGjVwzPJg. Roberta Giallo (Senigallia, 1982), nome d’arte di Roberta Giallombardo, è cantautrice, autrice, performer teatrale, pittrice e scrittrice. Durante la sua carriera ha collaborato con numerosi artisti, tra cui Lucio Dalla, per la  realizzazione del video della canzone "La leggenda del prode Radames” e come corista nel brano "Anche se il tempo passa" per il suo ultimo disco "Questo è amore"; Samuele Bersani, come corista nel disco "Nuvola numero nove", nel singolo “La fortuna che abbiamo” e duettano insieme durante l’interpretazione del brano inedito "Voce al Bene" di cui Roberta è autrice; Valentino Corvino; gli Archè String Quartet; gli Gnu Quartet; l'orchestra Musicomio; l'orchestra del teatro Massimo di Palermo; i produttori Mauro Malavasi, Marcello Corvino, Francesco Migliacci; il giornalista e saggista Federico Rampini. Nel 2006 apre i concerti di Sting, Carmen Consoli, Edoardo Bennato, Alex Britti. Nel 2010 scrive testo e musica del brano "Mettici più Verve" interpretato da Simona Molinari. Nel 2014 partecipa al teatro Zelig di Milano alla manifestazione “Ci vuole orecchio” presentata da Gioele Dix, rappresentando la canzone d'autore di Bologna. Tra il 2014 e il 2015 è ospite ai programmi di Luca Barbarossa, Serena Dandini, Carolina Di Domenico e Pierluigi Ferrantini in onda su radio Rai 2, e ai noti programmi televisivi di Red Ronnie. Nel corso della sua carriera vince i premi "Un Certain Regard" per la migliore esibizione live di Musicultura 2013, per due volte consecutive la borsa di studio per autori al CET di Mogol, il Festival del Mediterraneo, il Soleada Festival, il Cornetto Free Music Festival promosso dall‘Algida, etc. Nel 2014 ha pubblicato il suo primo EP “Di Luce propria” e nei due anni successivi ha pubblicato i singoli "Animale" e "Start". Dal 2014 al 2016 è stata in tour con diversi spettacoli di teatro, tra cui: “All you need is love - l’Economia spiegata con i Beatles" di e con Federico Rampini in cui canta e interpreta le canzoni dei Beatles suonando piano e ukulele, accompagnata dal Maestro Valentino Corvino, al festival “Le idee di Repubblica”, al Teatro Massimo di Palermo, etc. “La favola della canzone Italiana” di Ernesto Assante e di Gino Castaldo, in cui reinterpreta i grandi classici della musica italiana al Théâtre des variétés di Montecarlo. “Trip of a dreaming soul”, di cui Roberta è autrice, regista e interprete al Youth Square Y-Theatre di Hong Kong. “Roberto Roversi - Una voce r/esistenziale” in cui interpreta la versione integrale, mai eseguita prima di allora, de “La canzone di Orlando” scritta dal poeta Roberto Roversi e Lucio Dalla. Sempre nel 2016 idea e presenta la rassegna sui cantautori intitolata “Martedì in Giallo” svolta al prestigioso Bravo Caffè di Bologna. Quest’anno ha pubblicato il suo album “L’oscurità di Guillaume”, arrangiato e suonato insieme a Mauro Malavasi.

___________________________________________________________________________

GEDDO

07.04.17
Genova - La Claque
____________________________________________________________________________

“Mente Acustica”
IL CALENDARIO DELLA RASSEGNA

Venerdì 31 marzo
Doppio set con Irene Ghiotto e Mimosa Campironi
In occasione dell’ultima data della rassegna “Mente acustica”, venerdì 31 marzo è previsto un doppio set con i concerti delle giovani cantautrici Irene Ghiotto e Mimosa

È in programma un doppio concerto per l'ultima data della rassegna “Mente acustica”, organizzata dallo Spazio Teatro 89 di Milano: venerdì 31 marzo (dalle ore 21.30 in poi; ingresso 10-13 euro), infatti, sul palco dell’auditorium milanese di via Fratelli Zoia 89 si alterneranno Irene Ghiotto e Mimosa Campironi, due talenti in ascesa della canzone d’autore italiana. Il set d’apertura è affidato alla vicentina Irene Ghiotto, classe 1984, che si è messa in luce nel 2013 al Festival di Sanremo nella categoria “Nuove Proposte”: con il brano “Baciami?” si è posizionata al secondo posto della classifica “Miglior Arrangiamento”, mentre nel 2015 ha vinto il Premio Bianca D’Aponte, aggiudicandosi anche la targa “Miglior Composizione” e il premio “Musica e Dintorni” del blog di Antonio Salerno e Mara Maionchi. Allo Spazio Teatro 89 di Milano, Irene Ghiotto presenterà le canzoni - ora più leggere, ora più introspettive - di “Pop simpatico con venature tragiche”, il suo primo album, uscito all’inizio del 2016, in cui lo stile cantautorale si mescola a sonorità pop e nel quale emergono con forza le qualità vocali, la capacità di scrittura e le doti interpretative dell’artista veneta. La protagonista del secondo set sarà Mimosa Campironi, in arte Mimosa, non solo musicista e cantante ma anche attrice (ha recitato in teatro, cinema e tv). Pavese di nascita, Mimosa, 31 anni il prossimo ottobre, ha studiato canto e pianoforte al Conservatorio di Milano e, nel 2015, ha pubblicato il suo primo album, dal titolo “La Terza Guerra”. Un disco ricco di storie di donne, dai ritmi incalzanti e con testi graffianti e ironici. Proprio come lei. Con il brano “Fame d'aria”, nel 2016 l’artista lombarda ha vinto il Premio Siae “Miglior Musica” e il “Premio della Critica” a Musicultura. Inoltre, con il videoclip di “Terza Guerra” Mimosa è stata candidata agli MTV Awards nella categoria Best New Generation Artist. 
______________________________________________________________________________

RASSEGNA "MILANO BLUES 89"

giovedì 30 marzo, ore 21,30
Gabriele Scaratti Band
Il giovane chitarrista e cantante bergamasco si esibirà giovedì 30 marzo nell’auditorium milanese di via Fratelli Zoia 89 con il suo gruppo e con tanti ospiti e presenterà “Get Out of Home”, il suo primo album di brani inediti

L’ultimo live della rassegna “Jazz Set 89 presenta Originals”, dedicata ai nuovi talenti della scena nazionale e in programma allo Spazio Teatro 89 di Milano, è affidato… a un bluesman. Scelta atipica, ma fino a un certo punto, visto che nel corso di questa stagione gli organizzatori hanno voluto valorizzare, al di là dei generi, soprattutto gli artisti e le formazioni che hanno da poco pubblicato album e progetti inediti. È questo il caso di Gabriele Scaratti, giovane ma solido cantante e chitarrista blues, che giovedì 30 marzo (ore 21.30; ingresso 10-13 euro) nell’auditorium di via Fratelli Zoia 89 presenterà “Get Out of Home", il suo primo lavoro discografico, fatto di canzoni di propria composizione, in cui il blues si mescola con il rock, il pop, il funky e il folk. Di origini bergamasche, Gabriele Scaratti si è messo in luce nel 2014, vincendo la Young Bloom in Blues Challenge, categoria acustica. Poco dopo ha fondato la sua band, in cui militano Cristiano Arcioni (organo Hammond), Luigi Sozzani (basso) e Gianluca Tilesi (batteria). Gabriele si ispira alle sonorità del blues elettrico dei suoi grandi idoli americani e britannici (da Eric Clapton a B.B. King, da Mark Knopfler a Freddie King, senza dimenticare Stevie Ray Vaughan). Di lui, un chitarrista del calibro di Rudy Rotta ha detto: «Ho avuto il piacere di condividere il palco con un chitarrista giovane e bravo, ma che soprattutto ama la musica prima del palcoscenico». Giovedì 30 marzo, allo Spazio Teatro 89 Gabriele Scaratti non sarà accompagnato solo dalla sua band ma, per l’occasione, sul palco saliranno anche Gaetano Cappitta (percussioni), Antonella Marescalco (voce), Desirée Del Prete (voce) e, come special guest, il talentuoso chitarrista Alessandro Usai.

SPAZIO TEATRO 89, via Fratelli Zoia 89, Milano
Tel: 02-40914901; info@spazioteatro89.org; www.spazioteatro89.org
Biglietti: intero 13 euro; ridotto 10 euro (under 25, over 65, convenzioni)
______________________________________________________________________________

BIG MAMA
PROGRAMMA 

BIANCA BLUES E I SETTE SOUL
venerdì 24 marzo 2017
Ingresso libero
Apertura ore 21,00 – concerto ore 22

Con oltre 20 anni di musica e di successi alle spalle, l’orchestra Bianca Blues & 7 Soul torna al Big Mama con il suo repertorio di grandi successi del Soul e Rhythm ‘n Blues: da “Knock on Wood” a “My Girl” e “Mustang Sally”, tutti intrepretati magistralmente dalla grande voce di Fulvio Tomaino e con l’energia e l’impatto sonoro di una delle migliori sezioni fiati in circolazione. BB&7S ha al proprio atttivo 2 CD pubblicati, uno dal vivo – registrato al Big Mama – ed il secondo realizzato in studio. Stax, Motown, Chess, Rhino. Quattro nomi che hanno fatto la storia della musica nera negli Stati Uniti. Un’evoluzione musicale e una rivoluzione culturale che ha investito milioni di persone. Fra questi molti musicisti sono stati coinvolti attivamente in quella che è stata chiamata la consapevolezza nera, e quindi la lotta per l’affermazione degli afroamericani nel proprio paese e nel mondo intero. Artisti come Curtis Mayfield, Ray charles, Aretha Franklin, Otis Reddig, Sam Cooke, Al Green fino ad arrivare ai più impegnati Marvin Gaye, War, James Brown, hanno contribuito al pari di coraggiosi uomini politici neri e personalità dell’epoca (Malcolm X, Martin Luther King, Muhammad Alì) all’affermazione della comunità afroamericana. Le canzoni trasmesse dalle radio hanno fatto ballare speranzose generazioni nei quartieri poveri di New York, Chicago, Detroit, New Orleans. La leggenda di quel sound è ancora presente nella musica e nella cultura odierna. BIANCA BLUES & I SETTE SOUL sono da anni portatori di questo suono, inconfondibile. Soul, funk e Rhythm’n’ blues si mescolano in uno spettacolo di una band di nove elementi con una starordinaria sezione fiati. FULVIO TOMAINO (voce), ALFREDO BOCHICCHIO (chitarra), MASSIMO NANNI (basso), STEFANO MARAZZI (batteria), SERGIO VITALE (tromba), LUCA GIUSTOZZI (trombone), CARLO MICHELI (sax alto), PAOLO TOMASSINI, (sax baritono), BRUNO COLTRE (sax tenore)

ADIKA PONGO
sabato 25 marzo 2017
Ingresso libero
Apertura ore 21,00 – concerto ore 22

Gli Adika Pongo sono una concreta realtà musicale dal 1994, anno in cui leader e fondatore del gruppo era quel Niccolò Fabi che sarebbe poi divenuto cantautore affermato. Da allora la band, capitanata da Alessandro Benedetti e Costantino Ladisa, non si è mai arrestata. Con una media di un centinaio di date l’anno si sono prefissati il compito di portare in giro in Italia e in Europa, quella che viene chiamata “Disco Music” e che era suonata da band numerose come gli Earth Wind & Fire, gli Chic, Barry White, Kool & The Gang e tanti altri. Per creare uno spettacolo così ricco, la band originale (composta anche da Andrea Merli alla batteria, Alessio Scialò alle tastiere e l’argentino Pablo Oliver alle percussioni) ha scelto il talento vocale dell’affascinante Francesca Silvy. Parte ormai integrante della band sono anche altri due elementi diventati fondamentali: Alberto Lombardi alla chitarra (già chitarrista per gli ORO e produttore dell’ultimo album di Rosario di Bella) e Pietro Pellegrini alla tromba. Ma sono ancora numerose le collaborazioni ai loro live acts: dalla poderosa sonorità vocale di Fulvio Tomaino (Primo Classificato al Festival Europeo del Blues svoltosi a Londra nel 2003) a quella splendida di Wendy Lewis (sua la cover di “In alto mare” della Bertè uscita a nome 2 Black). Da Orlando Johnson (celeberrima voce black della Dance) a Mara, Gioia Biasini e Simona Rizzi, fino ad arrivare agli ottoni di Settimio Savioli, Sergio Vitale, Franco Santodonato e Walter Fantozzi

RINO GAETANO BAND
martedì 28 marzo 2017
Ingresso libero
Apertura ore 21,00 – concerto ore 22

Torna sulla scena del Big Mama la Rino Gaetano Band, con alcuni dei brani più significativi del repertorio del geniale cantautore calabro-romano, in uno spettacolo – memorial – dal vivo, che ripercorre le tappe più importanti della breve ma intensa carriera di un personaggio ormai entrato nel mito. La RINO GAETANO BAND, la cover band gestita accuratamente da Anna Gaetano – sorella del cantautore – presenta i più grandi successi di un artista da sempre fuori dagli schemi e, oggi, più attuale, amato e seguito che mai. Quelli della RGB sono concerti dinamici e coinvolgenti, che mirano innanzitutto a omaggiare sempre la figura del cantautore, esportandone i successi in tutta Italia, ma anche a non trascurare quell’aspetto, irrinunciabile, che è il divertimento e il lasciarsi portare nel profondo della musica di Rino e nei suoi testi. Alessandro Gaetano – nipote del cantautore – e Ivan Almadori, con altri quattro musicisti, si esibiscono sul palco proponendo brani noti, meno noti e postumi, da Mio fratello è figlio unico e Berta filava a Nuntereggae più, da Ma il cielo è sempre più blu e Sfiorivano le viole a Gianna, passando per Aida, Ahi Maria, In Italia si sta male, Supponiamo un amore, I miei sogni d’Anarchia, Escluso il cane e molte altre… Un’occasione imperdibile dunque per i tantissimi fan di Rino Gaetano, che lo amano e ci seguono fedelissimi, ma anche per chi muove i primi passi verso la sua musica. Serate ricche di canzoni – le sue – piene d’ironia e buoni sentimenti e, ancora, così incredibilmente attuali. L’impegno della RINO GAETANO BAND passa anche per quella volontà, immutata nel tempo, di continuare a tenere vive le canzoni di Rino Gaetano, tramandando – grazie ad esse – emozioni forti, nella costante certezza che nessuno possa eguagliarlo, né debba imitarlo, ma solo omaggiarlo con professionalità, umiltà e rispetto. ALESSANDRO GAETANO (voce, chitarra, percussioni), IVAN ALMADORI (voce e chitarra), MICHELE AMADORI (tastiere), ALBERTO LOMBARDI (chitarra elettrica), FABIO FRASCHINI (basso), MARCO ROVINELLI (batteria)

CAPOVERDEITALIA –  & Luciano Zanoni
mercoledì 29 marzo 2017
Ingresso libero
Apertura ore 21,00 – concerto ore 22

Un bellissimo progetto musicale nato dall’incontro dei due artisti nel 2015, e dal desiderio di unire la tradizione della musica di Capo Verde, attraverso brani di grandi autori come Cesaria Evora e Teofilo Chantre, con quella italiana, attingendo dal repertorio di Luigi Tenco, Ornella Vanoni, ed altri. La ricerca di un tratto comune nella musica d’autore di due paesi così distanti ma legati da una grande tradizione artistica, ha spinto Nancy e Luciano ad interpretare e reinventare un repertorio raffinato e intenso.  Nancy Vieira è oggi una delle esponenti piu’ importanti della musica capoverdiana. Nata a Capo Verde, Nancy si è trasferita a Lisbona nel 1994, coltivando la sua passione per la musica delle radici attraverso i ritmi della coladera, del funanà e della morna; nel 2004 ha pubblicato l’album “Segred”.  Grazie alla sua straordinaria voce vellutata, Nancy ha duettato con noti artisti della scena musicale portoghese, come negli album di Rui Veloso e del gruppo Alas dos Namorados. Nò Amà è il titolo del suo ultimo CD, il quinto della carriera, pubblicato dalla celebre etichetta Lusafrica nel 2012 (la stessa etichetta discografica che ha portato al successo artisti come Cesaria Evora, Bana, Bau Brasil e tanti altri). ha inoltre registrato due singoli con l’artita Julio Pereira, uno dei quali in lingua Creola – parlata a Capo Verve – dal titolo “Fitisera di Claridon”. Luciano Zanoni, pianista e tastierista, ha accompagnato in tour artisti quali Fiorella Mannoia, Noemi, Amalia Gre’, Roberto Ciotti, Fiordaliso, Gemelli DiVersi, Barbara Cola, spaziando con versatilità tra vari generi. Nel 2015 ha pubblicato il suo cd “Strade” nel quale ha accompagnato al pianoforte 26 cantanti per altrettante cover reinterpretate. Dal cd è nata l’idea di registrare con altri cantanti girando l’Europa, e la prima tappa di questo percorso è stata Lisbona con Nancy Vieira. Capo Verde è un arcipelago di 10 isole di origine vulcanica, bagnate dall’Oceano Atlantico e situate a 500 chilometri dalle coste senegalesi. Sono state colonia portoghese fino al 1975, quando dopo 500 anni di dominazione hanno raggiunto l’indipendenza. La lingua ufficiale è il portoghese ma la gente parla un dialetto detto “Creolo” che racchiude in sé molteplici influenze linguistiche. Isole povere e in gran parte desertiche, sono da sempre luogo di emigrazione e motivo di infinite nostalgie che da sempre trovano nella musica la loro espressione più poetica.

Il Big Mama arriva all’invidiabile traguardo dei 33 anni di musica dal vivo

Grandi appuntamenti in arrivo. Oltre al consueto “Open Blues & Rock Party” al quale parteciperanno molti musicisti annunciati in scaletta (trovate il dettaglio nella prossima pagina) e non, in arrivo anche alcune celebrazioni e graditi ritorni. Si parte VENERDI’ 31 MARZO E SABATO 1 APRILE con due concerti di FEDERICO ZAMPAGLIONE & MARIO DONATONE. Federico è uno degli artisti nati e cresciuti fra le mura del club di Trastevere, luogo nel quale periodicamente torna per condividere la sua antica e mai doma passione per la madre di tutte le musiche, il Blues. Con lui lo straordinario Mario Donatone, pianista e cantante di altissimo livello, suo sodale da anni in questo progetto. DOMENICA 2 APRILE il palco è affidato a FRANCES ALINA ASCIONE e la sua band. Giovane, grande voce, grande bellezza, sangue misto italiano e dominicano, Frances è una delle voci più interessanti che sta crescendo nei club italiani. Si è messa in luce alcuni mesi fa con la sua partecipazione a The Voice of Italy, talent che ne ha messo in luce presso il grande pubblico le sue doti canore, rese ancora più incisive dalla sua già ampia esperienza live acquisita in anni di attività. Passando GIOVEDI’ 6 APRILE per un tributo agli inossidabili “Rolling” con i ROCKING THE STONES e i VENERDÌ 7 APRILE con l’inossidabile ALAN SOUL & THE ALANSELZER e il suo spettacolo seguitissimo da anni, arriviamo agli ultimi due eventi clou della settimana musicale. SABATO 8 APRILE con i 60 anni del “Sindaco del blues” ANTONIO SANTIROCCO e dei suoni PIU’ BESTIAL CHE BLUES; batterista di lunghissimo corso, è una figura centrale del panorama blues romano. Ha suonato per anni con un lungo elenco di artisti di fama nazionale ed internazionale, dal chitarrista Maurizio Bonini a Noel Redding (bassista della Jimi Hendrix Experience) a Louisiana Red fino ad un lungo sodalizio con Alex Britti. Sarà una grande festa con ospiti importanti ed assolutamente segreti. DOMENICA 9 APRILE con il ritorno del miglior chitarrista blues italiano, TOLO MARTON, che con il suo trio, ripercorrerà le principali tappe della sua carriera musicale, fatta di grande lavoro ma anche di grandissime soddisfazioni internazionali. Tolo è uno dei chitarristi che ha accompagnato la storia del Big Mama, dagli esordi ad oggi.

33 MO HAPPY BIRTHDAY BIG MAMA
GIOVEDI’ 30 MARZO
Ingresso libero
Apertura ore 21,00 – concerto ore 22

Il 30 marzo del 1984 apriva timidamente le porte a Trastevere il Big Mama. Iniziava così un’avventura che avrebbe portato tanta buona musica nel cuore di Roma: artisti italiani e stranieri, di fama internazionale o giovani talenti da valorizzare, tra queste mura sono sfilati alcuni dei più bei nomi della musica mondiale, di fronte a migliaia di appassionati. Una storia ricca di eventi e aneddoti, che un giorno vi racconteremo in modo più esteso… Per ora ci limitiamo ad invitarvi alla “nostra” festa di compleanno, una serata in cui – come da tradizione – sfileranno sul palco di Vicolo S.Francesco a Ripa tanti musicisti per celebrare insieme questa ricorrenza. Non mancheranno le sorprese (sempre musicali) e neanche la “nostra” torta di compleanno, non mancate sopratutto voi….!!! Sul palco ci saranno tanti artisti: come tradizione per la nostra festa di compleanno, sarà una nottata memorabile !! Mentre arrivano le prime conferme… CLAUDIA ARVATI & BAND. FRANCES ASCIONE & THE LOVE HACKERS, LUCY CAMPETI & SOUL BAND, RICCARDO RINAUDO, ALFREDO BOCHICCHIO, ANDREA RUTA, THE RIVAL POETS.

A Blues Night: ZAMPAGLIONE & DONATONE
VENERDÌ 31 MARZO E SABATO 1 APRILE  2017
Ingresso libero
Apertura ore 21,00 – concerto ore 22

“A Blues Night with…” è il titolo delle due serate di autentico Blues che il Big Mama propone venerdì 31 marzo e sabato 1 aprile: sul palco ci saranno Federico Zampaglione, frontman della band TIROMANCINO e appassionato cultore della musica del diavolo, e Mario Donatone, pianista e blues singer, con una lunga carriera anche come direttore di coro gospel. Dopo aver dato vita al progetto “Buzz”, in cui hanno proposto – con grande successo anche al Pistoia Blues Fest del 2013 – una contaminazione dei classici blues con l’elettronica, Zampaglione e Donatone tornano ad un genuino minimalismo acustico, con la formadel duo strumentale e vocale. Una fusione amabile di chitarre acustiche e dobro, pianoforte e voci, intessendo trame ricche di groove, spaziando in un repertorio che va dal Blues rurale di Robert Johnson al Chicago style di Willie Dixon, insieme a classici della black music di Ray Charles, B.B.King, J.J.Cale, Sleepin’ John Eastes, Dr. John. Ci sarà anche una particolare nota natalizia, con l’inclusione di brani come Merry Chrismas Baby, o classici come White Christmas o Silent Night in versione blues e gospel. Un viaggio unplugged e affascinante, emozionale e senza tempo, per le strade di una musica che ha formato generazioni di musicisti. FEDERICO ZAMPAGLIONE (CHITARRA ACUSTICA, DOBRO E VOCE) – MARIO DONATONE (PIANO E VOCE).

FRANCES ALINA ASCIONE & BAND
DOMENICA 2 APRILE 2017
Ingresso libero
Apertura ore 21,00 – concerto ore 22

Frances Alina Ascione nasce a Hollywood nel cuore di un fervente ambiente musicale. La madre – la cantante gospel Cheryl Nickerson – è maestra di stile e da questa apprende l’arte di modulare e intonare la frase secondo il pathos del blues e la religiosità del gospel. La frequentazione della chiesa afro-americana le offre l’opportunità di acquisire dimestichezza con il pubblico e già da giovanissima comincia a calcare le scene in Italia con il gruppo Ancient Souls accanto alla madre ed in seguito a Roma con i Phonema Gospel Choir. Le sue indubbie qualità vocali e la capacità di adattarsi in contesti artistici diversi, lascia ampio spazio alla sua espressione laica esponendola all’attenzione di un pubblico sempre più attento. Adesso Frances si esibisce regolarmente diventando il centerpiece di intelligenti produzioni musicali quali  the Smiling Souls , Vitaminafunk e The Hot Tunes. In questa serata al Big Mama proporrà una lunga serie di classici del repertorio Blues, Soul, Nu Soul & Gospel, come I’ve Got Trouble di Amy Winehouse, Do I Do di Steve Wonder, If I Ain’t Got You di Alicia Keys, How Will I Know di Whitney Huston e tante altre ancora…. Frances Alina Ascione: voce; Alfredo Bochicchio: chitarra; Andrea Rongioletti: tastiere; Elio Buselli: basso; Andrea Ruta: batteria.

ROCKING THE STONES – ALWAYS TIME FOR STONES
GIOVEDÌ 6 APRILE 2017
Ingresso libero
Apertura ore 21,00 – concerto ore 22

Esattamente 50 anni fa – il 6 aprile 1967 – il Palasport di Roma aprì le porte ai Rolling Stonesnella seconda tappa del loro primo tour in Italia che si era aperto con la data di Bologna. Da allora tanta acqua è passata sotto i ponti di Roma, ma la passione per questa intramontabile band è cresciuta in modo esponenziale, non risparmiando nessuna delle generazioni di giovani che si sono susseguite in questo mezzo secolo. I Rocking the Stones, fondati da Mario Biagini, propongono tutto il meglio della discografia dei Rolling Stones, proponendo un sound quasi scarno, essenziale, tipico del perio a cavallo fra gli anni ’60 e ’70. Con qualche incursione nel mondo del blues e qualche chicca d’autore, propongono con passione, grinta ed entusiasmo coinvolgenti, un repertorio di canzoni che ha sfidato il tempo, attraversando mode e costumi, mantenendo intatta la freschezza e la potenza di uno stile che può ben rappresentare la storia del Rock del XX secolo. Mario Biagini (voce, armonica) – Luca Biagini (batteria) – Alberto Biasin (basso) – Marco Fagiolo (tastiere, tamburello) – Cristiano Sacchi (chitarra) – Fabio Maccheroni (chitarra, voce).

ALAN SOUL & THE ALANSELZER
VENERDÌ 7 APRILE 2017
Ingresso libero
Apertura ore 21,00 – concerto ore 22

Una carriera lunga 40 anni, quella di Alan Soul (al secolo Giulio Todrani): in duetto con “Julie & Julie” agli esordi, poi come front-man di band come gli “Io Vorrei La Pelle Nera”, con al fianco la figlia Giorgia – divenuta poi una delle voci più apprezzate del panorama musicale italiano – fino ad arrivare agli ALANSELZER con cui da anni esalta il proprio amore per il soul, lo swing, il funky. Nel nuovo disco “Live @ Big Mama Vol.2” ci sono i più bei successi dei grandi interpreti della musica nera; Otis Redding, Ray Charles, Smokey Robynson, James Brown, Tom Jones, grazie alla voce di Alan Soul, uno dei pochi in circolazione veramente in grado di interpretare degnamente questo repertorio, autentiche perle nel repertorio della black music. Ecco le note di copertina del CD Vol.1 a cura di Ernesto Assante: “La musica soul non muore mai, non può morire. Non morirà finché ci sono dei cantanti come Alan Soul e dei gruppi come gli Alanselzer. Basta ascoltare le voce di Alan, seguire il ritmo della band, perdersi nelle note del pianoforte, nel pulsare del basso, negli assoli dei fiati, per essere trasportati, ancora una volta, nel cuore della musica, nell’anima del soul. No, non sono cover, non esistono cover nel soul, e non è una cover band quella che decide che non si può vivere senza suonare Georgia on my mind o Ain’t that groove. No, il soul è una missione, una fede, una regola di vita (come le regole monastiche), che non possono essere tradite. E Alan Soul e gli Alanselzer non hanno mai tradito, nemmeno quando i tempi sono cambiati, i suoni sono cambiati, le mode sono cambiate. Formazione: Giulio “Alan Soul” Todrani (voce), Ferruccio Corsi (sax alto), Mirko Rinaldi (tromba), Alfredo Posillipo (trombone), Muzio Marcellini (piano, tastiere, Claudio Trippa (chitarra), Maurizio Meo (basso elettrico), Stefano Parenti (batteria).

PIU’ BESTIAL CHE BLUES – 60 ANNI PER IL SINDACO DEL BLUES
SABATO 8 APRILE 2017
Ingresso libero
Apertura ore 21,00 – concerto ore 22

ANTONIO SANTIROCCO, batterista, conosciuto anche come IL SINDACO DEL BLUES è una figura centrale del panorama blues romano. Ha suonato per anni con un lungo elenco di artisti di fama, dal chitarrista Maurizio Bonini a Noel Redding, bassista della Jimi Hendrix Experience, da Alex Britti a Roberto Ciotti, Louisiana Red e tanti altri ancora, picchiando i tamburi sui più prestigiosi palchi nazionali, da quello del festival Blues di Pistoia a quello di Piazza S.Giovanni a Roma per il 1 maggio. Stasera festeggeremo i suoi primi 60 anni con una grande festa musicale che vedrà un lungo elenco di ospiti sul palco, tra i tanti musicisti con cui ha collaborato. Di se stesso dice: “Suonare solo la musica che mi piace, solo con la gente che mi piace, solo per la gente che mi piace e, possibilmente, solo in un posto che mi piace. Questa è una delle linee-guida della mia vita e sono orgoglioso di poter festeggiare il mio sessantesimo compleanno sabato 8 aprile 2017 al Big Mama tenendo fede a questa linea-guida. Suoneremo un paio di dozzine delle mie canzoni preferite in assoluto in due set ad opera de La Triade e dei Più Bestial che Blues, due rami di uno stesso albero piantato una trentina di anni fa e cresciuto fino ad essere il mio luogo preferito nel giardino di casa. Con me ci saranno sul palco per La Triade: Roberto Paggio alle tastiere, Gabriele Stabile alla chitarra e Ari Takahashi al basso. Con i Più Bestial Che Blues ci saranno invece Daniele Bazzani alla chitarra, Mick Brill al basso, Davide Gentili alla voce e ancora Roberto Paggio alle tastiere, validissimi musicisti e amici cari; sono i membri di una vera e propria famiglia acquisita. Per alcuni i compleanni, soprattutto quelli a cifra tonda, sono un traguardo, per i più ottimisti un punto di partenza, per altri semplicemente la scusa per fare festa alla faccia di un anno in più sul groppone o un anno di meno alla fine del proprio destino. Per me sarà una occasione per essere davvero me stesso e divertirmi insieme alle persone che mi vogliono bene e alle quali voglio bene.” Per oltre vent’anni i leggendari “Bestiali” hanno trasformato ogni loro esibizione al Big Mama in un momento magico, rendendo impossibile sottrarsi ad un totale coinvolgimento, fatto di musica e vibrazioni positive. Il repertorio è uno straordinario compendio musicale, in cui confluiscono brani più o meno noti, che coprono un vasto arco temporale; da Sam Cooke, a Prince passando per Bob Dylan, Otis Redding, Rolling Stones, John Hiatt e molti altri ancora. Come sempre la leadership è  di Santirocco  con una carriera trentennale che lo ha visto accanto a Noel Redding (bassista degli Experience di Jimi Hendrix), Louisiana Red, Alex Britti e tanti altri. I “Bestiali” hanno partecipato alle riprese di “Baciami Ancora”, il sequel de “L’Ultimo Bacio” di Gabriele Muccino, che li aveva già voluti protagonisti di una famosa scena (quella del matrimonio) nel primo episodio del 2001. I Più Bestial Che Blues sono: DAVIDE GENTILI (voce – armonica) – DANIELE BAZZANI (chitarra – voce) – ROBERTO PAGGIO (piano – organo) – MICK BRILL (basso) – ANTONIO SANTIROCCO (batteria e voce).

TOLO MARTON BAND
DOMENICA 9 APRILE 2017

“Nel corso del tempo tutta la musica che Tolo ha incontrato s’è organizzata in un linguaggio personale, fuori da ogni catalogazione. Non c’è rock, jazz, blues, non c’è il Jimi Hendrix Award.  C’è Tolo Marton che ha dominato tutti gli stili che ha ascoltato fino a costruirne uno proprio. Ancora una volta la definizione di chitarrista virtuoso, per cui Tolo è conosciuto davvero dappertutto, sfuma progressivamente verso una diffusa considerazione di musicista a tuttotondo, ottenuta dal percorrere molte vie musicali, atte ad ottenere una propria visione del mondo e delle sei corde” (da un articolo di Giorgia Garofalo, 2015). Chitarrista compositore trevigiano, TOLO MARTON porta avanti una lunghissima carriera nell’ambito della musica di ispirazione anglo-americana. Il genere musicale di Marton si potrebbe definire Classic Rock, quella musica che verso la fine degli anni 60 rivoluzionò la scena musicale, e che continua ad essere apprezzata e suonata anche dalle nuove generazioni di musicisti. Ma il repertorio si basa su brani originali, dove si rincorrono linguaggi rock, blues, country, psichedelia, melodia e silenzi. Per la sua composizione Alpine Valley e l’interpretazione di Red house, è stato premiato nel ’98 in America dal padre di Jimi Hendrix, il più grande genio della chitarra elettrica mai esistito. E’ stato chiamato a suonare con Jack Bruce e Ginger Baker, due dei tre leggendari componenti dei Cream. Nel marzo 2002 inizia la collaborazione con il leggendario batterista dei Deep Purple Ian Paice ed il tastierista, sempre dei Deep Purple, Don Airey. La sua particolarissima versione di “All along the watchtower” è stata scelta per essere inclusa in una compilation di artisti internazionali curata dalla BMG di brani di Bob Dylan, uscita nel 2003. Nel 2009 esce il doppio CD “REPRINTS”, ovvero le ristampe dei primi 3 vinili di Tolo. Nell’autunno 2010 Marton si ricongiunge per attività concertistica con Aldo Tagliapietra e Tony Pagliuca (ex-componenti storici delle Orme, gruppo Prog con cui aveva inciso l’Album “Smogmagica” a Los Angeles nel ‘75), per una breve reunion. Nel 2012 Tolo inizia una collaborazione anche con Roger Glover, il grande bassista dei Deep Purple, con il quale suona in concerto in teatro a Mestre, con grandissimo successo. Nella primavera del 2015 Tolo torna a Austin (Texas) per un nuovo tour. Durante la sua permanenza viene invitato a suonare e registrare con Bobby Whitlock, il tastierista e compositore dei leggendari Derek and the Dominos, di cui facevano parte Eric Clapton e Duan Almann.  A dicembre 2016 esce l’ultimo disco di Tolo. Si intitola My cup of music, un album nuovo e diversissimo da tutti i precedenti. Quasi interamente strumentale, è stato realizzato in un anno e mezzo di lavoro. TOLO MARTON (voce e chitarra) – WALTER DAL FARRA (basso, cori) – FABIO SORTI (batteria).
______________________________________________________________________________

Bonaventura Music Club
via B. Zumbini 6, tel 02-36556618;
www.bonaventura.mi.it; info@bonaventura.mi.it

IL CALENDARIO 
inizio live ore 22; ingresso libero

Marzo 2017
25/3 - The Vipers

Aprile 2017
1/4 - Open Mouth Blues Orchestra
 8/4 - Cristina Giusti Band
15/4 - Amanda e la Banda
22/4 - Funky Town
Fabrizio Poggi & Chicken Mambo

Maggio 2017
6/5 - Wild Meg and The Mellow Cats
13/5 - Mike Painter 5tet feat. Viola Road
20/5 - The Ritmi Kings & The Felinettes
27/5 - Max Mayall Fine
___________________________________________________________________________

FABRIZIO POGGI

29 APRILE
Fabrizio Poggi & Chicken Mambo
BONAVENTURA 
Via Bonaventura Zumbini 6
MILANO

30 APRILE
Fabrizio Poggi “Il soffio della libertà”
TEATRO DEI CONCORDI 
Via Aldo Moro 1
CAMPIGLIA MARITTIMA (LI)

1 MAGGIO
Fabrizio Poggi 
GATTA ROSSA 
Calamoresca
PIOMBINO (LI)

6 MAGGIO
Fabrizio Poggi & Chicken Mambo
CRAZY DRIVER
Via Brescia 1
VAREDO (MB)

30 LUGLIO
Guy Davis & Fabrizio Poggi
Festival
“Sonny & Brownie’s Last Train”
GERMANIA

21 OTTOBRE
Fabrizio Poggi “Il soffio della libertà”
Auditorium Fagnana
Via Tiziano 7
BUCCINASCO (MI)
______________________________________________________________________________

Neil Young - (after) The Gold Rush
tratto dal libro omonimo scritto da Stefano Frollano e Fabio F. Pellegrini

7 Aprile 2017
Teatro Arciliuto, Roma
Introduce Luca Damiani di RAI 3

ore 20,30 Aperitivo Cena facoltativo (Drink Euro 10,00) 
ore 21,30 Concerto nella sala teatro con interventi e letture dal libro a cura di: Stefano Frollano, chitarre, armonica e voce; Giovanna Famulari, pianoforte; Alessandro Laureti, attore; Young's Tribe Band

Lo spettacolo , presentato dal giornalista, speaker e autore RAI , Luca Damiani verrà arricchito da alcune letture a cura dell'attore Alessandro Laureti, da alcuni interventi dei due autori e dalla performance live di Stefano Frollano, chitarre, armonica e voce e da Giovanna Famulari al pianoforte e dalla band Young's TribeIl libro, uscito per Arcana Edizioni nel novembre del 2015 per celebrare celebra i settant'anni del cantautore canadese ha riscosso un notevole successo di critica e pubblico.

Ingresso Intero Euro 15,00 - Ridotto Euro 12,00 (il ridotto è riservato alle persone iscritte alla NewsLetter del teatro). Si ricorda che il numero dei posti è limitato ed è consigliabile la prenotazione; mail info@arciliuto.it / sms & calls mobile +39 3338568464 / teatro tel. 06 6879419 (ore 18-22)

____________________________________________________________________________

#BARLEYCORNINBLUES,
LA RASSEGNA BLUES ORGANIZZATA AL JOHN BARLEYCORN DI MILANO IN COLLABORAZIONE CON A-Z BLUES

Inizia giovedì 2 Marzo con i Bayou Moonshiners la rassegna #BarleycornInBlues, organizzata da A-Z Blues in collaborazione con il John Barleycorn, il nuovo locale di Milano, zona Gorla, aperto da poco più di un anno, dove propone - accanto a succulenti hamburger e birre artigianali - anche musica ad alto tasso di Blues. Nell’ottica dell’aspetto qualitativo, il programma si sviluppa in un percorso legato alla tradizione afroamericana di ampio respiro, dalle sonorità tipicamente di New Orleans di Stephanie Ghizzoni e Max Lazzarin, al downhome blues di Max Prandi ed Angelo “Leadbelly” Rossi, passando per il rock-blues di Daniele Tenca, il country blues di Ale Ponti e il North Hill Mississippi blues dei Poor Boys, un universale linguaggio Blues anche per i più fini palati, che riserverà qualche sorpresa nel corso della rassegna. Il John Barleycorn è un luogo piacevole a Nord di Milano, di “chiacchiere e birra”, come viene definito dai gestori, per chi ama la semplicità, la birra artigianale e il cibo casereccio, l’unico pub sincronizzato con uno studio di registrazione posto al suo interno.  I musicisti possono infatti scegliere di fare ascoltare la propria musica agli avventori, oppure interagire con gli artisti che si stanno esibendo. Un posto con queste caratteristiche non poteva che sposare perfettamente la cultura afroamericana legata al Blues e a tutte le sue derivazioni, con un solo obiettivo: passare una piacevole serata in compagnia ascoltando musica live. L’inaugurazione della rassegna è affidata al duo che lo scorso novembre ha vinto l’Italian Blues Challenge, e che in Aprile rappresenterà l’Italia all’European Blues Challenge ad Horsens, in Danimarca. La rassegna proseguirà nelle serate del giovedì 6 Aprile con Daniele Tenca, il 20 Aprile con il duo Max Prandi e Angelo “Leadbelly” Rossi, il 4 Maggio con Ale Ponti e si concluderà il 25 Maggio con i Poor Boys. I giovedì sera si tingono di blues a Milano, non perdetevi nemmeno una nota!

JOHN BARLEYCORN
via Aristotele, 14 - Milano
Inizio spettacoli ore 22.00
Prenotazioni solo cena 02 4776 8770
_____________________________________________________________________________

ALEJANDRO ESCOVEO & BAND
24/3 TORINO – FOLK CLUB
25/3 CHIARI (BS) – TEATRO TOSCANINI
26/3 MASSALOMBARDA (FC) – TEATRO DEL CARMONE
27/3 CANTU’ (CO) – 1&35CIRCA
_______________________________________________________________________________

KENNY WHITE
Nuovo album e tour italiano ad aprile per il cantautore americano, autore di musiche per pubblicità e produttore di Peter Wolf

7 aprile - Milano
Spazio Teatro 89, Via Fratelli Zoia 89
http://www.spazioteatro89.org/

8 aprile - Terlizzi (BA)
Villa Cappelli - Via Apia Traiana 11
Info: 3405789847

13 aprile - Follonica (GR)
Casa Azul, Via Fratti 1a
http://www.casaazul.it/

14 aprile - Firenze 
Circolo Arci Il Progresso, Via Vittorio Emanuele II 135
https://www.facebook.com/progressofirenze.circoloarci   

Eccellente pianista, produttore, compositore di musiche per pubblicità e anche saggista, Kenny White, nome noto sulla scena newyorkese, torna in Italia ad aprile per presentare il suo quarto full length, Long List Of Priors, in uscita ad aprile per l'etichetta CRS. L’album vede tra gli ospiti David Crosby, Peter Wolf, Larry Campbell. Quattro le date italiane confermate: 7 aprile a Milano (Spazio Teatro 89), 8 aprile a Terlizzi, Bari (Villa Cappelli), 13 aprile a Follonica, Grosseto (Casa Azul) e 14 aprile Firenze (Circolo Arci Il Progresso). Kenny White si esibirà in duo accompagnato da Giulia Nuti a viola e cori. Approdato alla carriera di cantautore agli inizi del nuovo millennio con la Wildflower, l’etichetta di Judy Collins, Kenny White ha un passato importante come autore per la pubblicità. Ha scritto i jingle delle più celebri campagne pubblicitarie americane per marche come Coca-cola, Kodak, Pontiac, lavorando con i più noti musicisti a livello internazionale. Nel 2015 ha fatto parte come pianista della band di Tom Jones per il suo tour americano. Intensa anche la sua attività di produttore, in particolar modo dei dischi da solista di Peter Wolf della J. Geils Band. Sleeples di Peter Wolf è stato incluso dalla rivista Rolling Stone nella lista dei 500 migliori album di tutti i tempi. L'album I Don't Know Why di Shawn Colvin, sempre da lui prodotto, vanta invece una nomination ai Grammy Awards. Tra le sue altre collaborazioni, sono da sottolineare quelle con nomi del calibro di Gladys Knight, Linda Ronstadt, Dwight Yoakam, Felix Cavaliere, Dobie Gray, Aaron Neville. All'inizio del 2008 la sua canzone How Long si è aggiudicata il premio internazionale della musica indipendente (Independent Music Award, IMAs) per il miglior brano di azione sociale. In Italia ha ricevuto nel 2012 il “Premio Ciampi” a Livorno come artista straniero, è stato ospite di programmi radio nazionali su RAI Isoradio e Radio Popolare Milano ed è tornato nel 2015 per un tour di sei concerti. LONG LIST OF PRIORS è composto interamente da brani originali: 13 fotografie della condizione umana che spaziano da profonde analisi dei sentimenti a canzoni fortemente ironiche, scritte con grande capacità di osservazione. Come per i suoi album precedenti, Kenny White ha messo insieme una schiera di importanti collaboratori, complice anche la sua esperienza maturata in tanti anni di lavoro in studio come autore di jingle pubblicitari. L’aggiunta di archi, fiati e altre sorprese negli arrangiamenti rendono l’album originale e sfaccettato. Cinque anni senza scrivere hanno separato White dal suo precedente Comfort in The Static (Wildflower, 2010) alla scintilla che ha fatto nascere Long List Of Priors . White ha detto dell’album: “Come sempre, questo disco è molto personale per me. Racconta di come il cuore affronta il trascorrere degli anni, i tempi tumultuosi in cui viviamo e la dura lotta per ritrovare la semplicità nel mondo complesso che ci circonda. Prima di riuscire ad ascoltare quel che c’era dentro di me, mi sono dovuto disconnettere dal rumore e dalle interferenze del mondo esterno. Questo è stato il segreto. Volevo anche dar vita ad un album che suonasse ”puro”, in cui ti puoi perdere nei paesaggi sonori e sentirti come se ti trovassi nella stessa stanza con me e i musicisti”.
________________________________________________________________________________

Giovedì 30 marzo ore 21,30
Muddy Roosters 
in concerto
Foncela, Via Crescenzio 82/A, Roma
Il grande Blues torna in uno dei templi della musica live

Giovedì 30 marzo i Muddy Roosters  tornano in scena a Roma presso il Fonclea, storico locale capitolino da sempre consacrato alla musica live. La band, capitanata da Stefano Carboni, è nata dalle ceneri della vecchia Brand New Band e nel 2015 e ha pubblicato il suo primo disco dall’omonimo titolo. Un lavoro che rappresenta un vero e proprio omaggio sincero e rispettoso al genio del grande Willie James Dixon, padre del Chicago Blues, cantante , compositore musicista e primo produttore di colore della storia. In questo album monografico i Muddy Rosters ripercorrono attraverso ogni brano la storia musicale ed artistica di Willie Dixon, dal big tree trio fino ai grandi successi della chess records. Dieci brani elettrici e due acustici riarrangiati e registrati come si faceva negli anni 50’ a Chicago, tutti insieme in sala di incisione, il tecnico dietro al vetro, il batterista batte il tre e si parte. Questo approccio ha conferito al disco, registrato con tecnologia digitale emulando quella analogica, un suono vero e un atmosfera che ci riporta ai fasti della Chess Records. Ascoltandolo, infatti, non sarà necessario concentrarsi per sentire i singoli strumenti perché saranno lì come se stessero suonando nel vostro salotto. Il pregio di questo omaggio a WILLIE JAMES DIXON, è che ha dato la possibilità di esplorare ulteriormente anche tutti gli artisti ai quali dava i suo brani da interpretare, artisti che già conoscevamo bene come autori e che abbiamo finito di conoscere nella loro veste di interpreti, gente dura che ci metteva la faccia come MUDDY WATERS, HOWLIN WOLF, ELMORE JAMES,LITTLE WALTER, ETTA JAMES. Un disco attraverso il quale la band intraprende un percorso musicale di studio e diffusione del Chicago Blues, evoluzione del delta blues e la base sulla quale è stato fondato il successo di tutte le grandi band della storia della musica rock, dai led zeppelin ai Rolling Stone, ai Beatles, ai Fleetwood Mac, ai Cream. Molte sono state in quegli anni le incursioni di questi gruppi nel mondo del Blues elettrico e le collaborazioni con i grandi bluesman statunitensi, a partire da Muddy Waters, Howlin Wolf e Willie Dixon. Ingresso free cena 20 euro su prenotazione per info  e prenotazioni 06 689 6302
________________________________________________________________________________

Sabato 25 Marzo 2017 ore 21,00 
Auditorium Parco della Musica, Sala Sinopoli 
Luciano Bellini "Les Ritals"
Opera classica – pop -rock
Il conservatorio “Alfredo Casella” dell’Aquila per il 60° anniversario dei trattati di Roma

Opera classica ma anche opera pop, opera rock. Racconta la vita degli immigrati italiani in Belgio. La nostalgia, la speranza, il dolore, la rabbia, l'allegria dei rari momenti di gioco si alternano e si sovrappongono nei tanti frammenti di storie, tessendo la possibile trama di un'unica Storia, ispirazione e fonte del lungo cammino d’Europa.  Les Ritals, epiteto dispregiativo usato per gli Italiani, è dedicato a tutti quelli che oggi sono costretti a scegliere l’esilio lontano dalla propria patria con un omaggio a Aylan, il bambino siriano morto annegato nel tentativo di raggiungere la costa turca. Il Conservatorio de L’Aquila, dopo averla recentemente proposta con successo anche in Belgio è lieto di riproporla all’Auditorium. 
Con Helikonia a soli €11. Importante: la riduzione si ottiene effettuando la prenotazione via mail a: helikonia@tiscali.it  oppure via sms al 392.7937717 specificando nome e numero partecipanti.
_______________________________________________________________________________

Mismountainboys

24 Marzo
MISMOUNTAINBOYS ospiti dello Chef Alessandro Bolchini all'agriturismo AL CASOT/I PASCOLI, per una cena tutta a base della cucina tradizionale bergamasca. Prenotazioni cell 347 - 0525026. Cena a partire dalle h 20. Concerto h 21.30 in via Treviglio 986 Fara Gera d'Adda (BG)