Concerti Canzone D'Autore

I concerti della scena cantautorale italiana...

FRANCESCO DE GREGORI 
ESTATE TOUR 2018

E' partito venerdì 6 luglio, il “TOUR 2018”, il nuovo tour di FRANCESCO DE GREGORI che lo vedrà impegnato sui palcoscenici delle più prestigiose località italiane fino a settembre. De Gregori sarà accompagnato sul palco da Guido Guglielminetti al basso, Paolo Giovenchi alla chitarra, Alessandro Valle alla pedal steel guitar e Carlo Gaudiello al pianoforte, una formazione già sperimentata in autunno nel suo tour in Europa e negli Stati Uniti. La scaletta prevede i grandi classici di De Gregori ma anche gioielli nascosti, canzoni “mai passate alla radio”, brani raramente eseguiti dal vivo negli ultimi anni. «Mi fa piacere quando il pubblico riconosce un pezzo dalle prime note – dichiara De Gregori – ma mi piace anche quel silenzio un po’ stupito che accoglie le canzoni meno conosciute. La bellezza del live è anche questa, la scaletta non deve essere scontata, bisogna mischiare le carte». Queste tutte le date ufficiali del “TOUR 2018” di Francesco De Gregori: il 6 luglio a ROMA (Cavea - Auditorium Parco della Musica), il 7 luglio a Spoleto - PG (Festival dei Due Mondi), il 9 luglio a Saluzzo - CN (Occit’Amo Festival), l’11 luglio a Peccioli - PI (Anfiteatro Fonte Mazzola); il 13 luglio a Gardone Riviera - BS (Vittoriale), il 14 luglio a Vigevano - PV (Castello Sforzesco), il 15 luglio a COMO (Arena Teatro Sociale), il 17 luglio a Grugliasco - TO (Le Gru), il 19 luglio a Lignano Sabbiadoro - UD (Arena Alpe Adria), il 21 luglio a MILANO (Carroponte), il 25 luglio a Firenze (Piazza Santissima Annunziata), il 26 luglio a Visciano - NA (Piazza Lancillotti), il 28 luglio a Montella – AV (Festival Verteglia), il 7 agosto a San Mauro Pascoli – FC (Villa Torlonia), il 9 agosto a Montecassiano – MC (Piazza Unità d’Italia), l’11 agosto a Forte dei Marmi - LU (Villa Bertelli),  il 12 agosto a Castiglioncello - LI (Castello Pasquini), il 14 agosto ad Asiago - VI (Piazza Carli), il 16 agosto a Orbetello - GR (Festival Le Crociere), il 19 agosto a Presicce - LE (Piazza delle Regioni), il 20 agosto a Trani - BT (Piazza Duomo), il 22 agosto a Soverato - CZ (Summer Arena), il 24 agosto a Zafferana Etnea - CT (Anfiteatro Falcone e Borsellino), il 25 agosto a NOTO  (Scalinata Cattedrale), 26 agosto a FINALE DI POLLINA – PA (Teatro Parco Urbano), 1 settembre a SANT’ANTIOCO – CI (Arena Fenicia Festival), il 3 settembre a Scario - SA (Piazzale del Porto). È possibile acquistare i biglietti in prevendita online su Ticketone.it e nei punti vendita tradizionali. Per info e acquisto: www.fepgroup.it.

www.francescodegregori.net - www.facebook.com/fdegregori - twitter.com/fdegregori
www.youtube.com/user/degregori - instagram.com/degregoriofficial
_________________________________________________________________________________

VINICIO CAPOSSELA
Nell’ORCÆSTRA
tour sinfonico orchestrale
Musica libera per spostarsi, cacciare, accoppiarsi.
con Vinicio Capossela e Orchestra sinfonica, diretta e arrangiata da Stefano Nanni
DA SABATO IN ITALIA IL TOUR SINFONICO ORCHESTRALE



L’ORCÆSTRA è un organismo vivente che ingerisce musica e la ricompone a renderla più leggera, così da soffiarla ancora più lontano. Al via sabato 7 luglio ORCÆSTRA, il tour estivo di VINICIO CAPOSSELA, con la staffetta della Filarmonica Arturo Toscanini, che si alternerà con l’Orchestra del Teatro Massimo di Palermo. Entrambe le orchestre sinfoniche saranno dirette da Stefano Nanni, autore anche degli arrangiamenti musicali e da molti anni stretto collaboratore del cantautore. La musica di Vinicio Capossela con la sua varietà timbrica e la complessità armonica si è sempre prestata a organici strumentali inconsueti e partiture che hanno beneficiato di grandi penne dell’arrangiamento. Unita all’orchestra sinfonica si dilata, si fa labirinto, le parole si perdono tra ottoni, legni e violini in un affascinante percorso musicale. Similmente ai grandi animali marini, l’Orcaestra, pachidermico congegno musicale in grado di produrre richiami mnemonici, smisurata creatura onnivora, inghiotte canti: dai brani classici dei concerti di Capossela come “Marajà” e “Pryntyll”, a quelli più insoliti come “Stanco e Perduto” e “Nostos”, li eleva e li risputa in forma di odissea orchestrale per canzoni, l’odissea più che venticinquennale di Vinicio Capossela, un artificiere delle parole in musica. Queste le date del tour con la Filarmonica Arturo Toscanini:
il 7 luglio all’Arena del Teatro Sociale di Como in occasione di Festival Como Città della Musica, il 17 luglio al Teatro Il Maggiore di Verbania in occasione di Stresa Festival, il 21 luglio all’Anfiteatro del Vittoriale di Gardone Riviera (BS) in occasione del Festival Tener-a-Mente (SOLD OUT), il 24 luglio allo Sferisterio di Macerata in occasione di Macerata Opera Festival, il 28 luglio a Villa Bertelli a Forte dei Marmi (LU) in occasione del Festival Villa Bertelli, il 31 luglio in Piazza Duomo a San Gimignano (SI) in occasione di Skyline - San Gimignano Festival ed infine il 4 agosto al Beat Village presso la Piazza della Darsena di Rimini. Queste le date del tour con l’Orchestra del Teatro Massimo di Palermo: il 12 luglio al Teatro di Verdura di Palermo, il 14 luglio al Teatro Antico di Taormina e il 15 luglio sulla Scalinata della Cattedrale a Noto (SR). ORCÆSTRA, un progetto immaginato da tempo, è il solo appuntamento dal vivo in Italia, che questa estate trova realizzazione in una serie di teatri suggestivi quanto il programma. Prevendite online presso i principali circuiti di prevendita: Ticketone, Vivaticket, Geticket, Circuito BoxOffice Sicilia. È invece sold out la tappa del 21 luglio al Vittoriale di Gardone Riviera, come annuncia oggi dalla sua pagina Facebook Vinicio Capossela.
_________________________________________________________________________________

DE ANDRÉ CANTA DE ANDRÉ
OPERA ROCK
“STORIA DI UN IMPIEGATO”

CRISTIANO DE ANDRÉ porta in tour
il concept album di Faber completamente riarrangiato “Storia di un impiegato” che torna a smuovere le coscienze a 50 anni dalle rivolte sociali del 1968
Al via il 5 luglio da ROCK IN ROMA!
NUOVA DATA IL 31 LUGLIO A GENOVA



Si aggiunge una nuova data, il 31 luglio a Genova, all’imperdibile tour di CRISTIANO DE ANDRÉ “STORIA DI UN IMPIEGATO”, ispirato al celebre concept album di Faber, che torna così a smuovere le coscienze a 50 anni dalle rivolte sociali del 1968. Il tour prenderà il via il 5 luglio dal palco di Rock in Roma, location ideale per far ascoltare per la prima volta lo storico disco completamente riarrangiato che dà vita ad una vera e propria opera rock. Di seguito le prime date del tour “CRISTIANO DE ANDRÉ - STORIA DI UN IMPIEGATO”: il 5 luglio a Rock in Roma all’Ippodromo delle Capannelle a Roma; il 10 luglio a Villa Arconati a Milano; il 22 luglio a Villa Pisani a Strà – Venezia; il 29 luglio a Majano – Udine in occasione del Festival di Majano; il 31 luglio all’Arena del Mare di Genova per Palco sul Mare Festival e il 3 settembre in Piazza Duomo a Prato. Le prevendite sono disponibili su Ticketone e sui circuiti abituali. Cristiano De André, unico vero erede del patrimonio musicale deandreiano, ha attinto dall'immenso repertorio di Fabrizio rileggendo il disco del 1973 sempre più attuale, un concept album ‘sugli anni di piombo e sulla speranza di costruire un mondo migliore’. “Storia di un impiegato” racconta infatti il gesto di un impiegato degli anni ’70, animato dal ricordo della rivolta collettiva del Maggio francese del 1968. ‘Il Sessantotto non fu tanto una rivoluzione politica, quanto sociale e culturale: anni di “lotta dura, senza paura”, come recitava uno dei tanti slogan, ma anche uno spartiacque tra passato e futuro’. L’artista ha ardentemente voluto portare in scena quest’opera nel 50esimo anniversario del ’68, un disco che mette in discussione le basi su cui si fonda il potere. Arrangiare “Storia di un impiegato” ha significato per Cristiano De André riportare in auge ‘i figli della rivoluzione pacifista: l’utopia, l’anarchia, il Sogno, da una parte, il Potere, la paura, l’inabissamento delle qualità individuali a discapito delle esigenze globali, dall’altra’. Come recita il testo di “Nella mia ora di libertà”: Certo bisogna farne di strada/da una ginnastica d'obbedienza/fino ad un gesto molto più umano/che ti dia il senso della violenza/però bisogna farne altrettanta/per diventare così coglioni/da non riuscire più a capire/che non ci sono poteri buoni. Cristiano De André e Stefano Melone (alla produzione artistica) hanno dato una nuova vita musicale alle canzoni del disco, ‘un suono rock-elettronico, calibrato sui momenti psicologici del protagonista della storia, dall’iniziale clima di sfida dettato dall’introduzione sui giorni del Maggio francese sino al fallito attentato e al carcere. La regia dello spettacolo è di Jacopo Spirei che darà vita, tra proiezioni e ambientazioni di palco, ad un’opera rock’. Canzoni celebri estratte da “Storia di un impiegato” come “Il bombarolo” a “Verranno a chiederti del nostro amore” saranno affiancate da altri brani di repertorio che hanno affrontato il tema della lotta per i diritti, come “La guerra di Piero”. Questi brani sono contenuti nei progetti discografici di grande successo “De André canta De André – Vol. 1” (2009), “De André canta De André – Vol. 2” (2010) e “De André canta De André – Vol. 3” (2017). Racconta Cristiano De André «Dopo che avevo arrangiato l’ultimo concerto del 1998, Fabrizio mi chiese di portare avanti il suo messaggio e la sua memoria. Mi è parsa una bella cosa proseguire il suo lavoro caratterizzando l’eredità artistica con nuovi arrangiamenti, che possano esprimere la mia personalità musicale e allo stesso tempo donino un nuovo vestito alle opere, una mia impronta. Con questo tour voglio risvegliare le coscienze, mio padre diceva che noi cantanti portiamo un messaggio e in questo non posso che appoggiarlo». «Io sono il bombarolo che dorme dentro me, io sono l’esaltazione del parossismo e delle sue declinazioni. Io sono inferno, purgatorio e poche volte paradiso, io sono tutto questo adesso, nel duemila diciotto, tra poltrone e soliti livori, occhi che non dormono ma dormi-vegliano. Io sono un impiegato e per questo sono il terrorista di me stesso» scrive la giovane poetessa Ottavia Pojaghi Bettoni, a proposito della messa in scena di questo live. «Storia di un impiegato è un’opera adatta per capire i sogni di chi credeva in un mondo migliore, di coloro che non si accontentavano di un lavoro qualsiasi solo per sbarcare il lunario. Un disco che anticipa i tempi perché mette in discussione le basi su cui si fonda il potere» analizza lo scrittore Alfredo Franchini. Sul palco con Cristiano, ci saranno i musicisti ormai consolidati, Osvaldo Di Dio, Davide Pezzin, Davide Devito e Stefano Melone. Il tour è prodotto e organizzato da Intersuoni Srl, divisione Booking & Management Unit.

Il 15 agosto al via il tour estivo
“DE ANDRÉ CANTA DE ANDRÉ - BEST OF”
Il meglio del repertorio di Faber, riarrangiato negli anni da CRISTIANO DE ANDRÉ

Dal 15 agosto CRISTIANO DE ANDRÉ si esibirà in tutta Italia con il tour estivo “De André canta De André - Best of” in cui attingerà dall'immenso repertorio di Fabrizio, portando sul palco i più grandi brani del padre riarrangiati, già contenuti nei progetti discografici di grande successo “De André canta De André – Vol. 1” (2009), “De André canta De André – Vol. 2” (2010) e “De André canta De André – Vol. 3” (2017). Questo tour estivo arriva dopo un’interruzione di qualche settimana dell’attività artistica, a causa di un problema alle corde vocali, che ha costretto Cristiano De André a rimandare il tour “STORIA DI UN IMPIEGATO” all’autunno 2018. «De André canta De André è un progetto che mi ha permesso e mi permette di portare avanti l’eredità artistica di mio padre - scrive Cristiano De André -  caratterizzandola però con nuovi arrangiamenti che possano esprimere la mia personalità musicale e allo stesso tempo donino un nuovo vestito alle opere, una mia impronta. Mi auguro che così facendo la poesia di mio padre possa arrivare a toccare le anime più giovani, a coinvolgere anche chi non ascolta la canzone prettamente d’autore». Queste le prime date confermate del tour “De André canta De André – Best of”:

15 agosto a Rispescia (GR) in occasione di Festambiente;
17 agosto al Parco dei Suoni di Riola Sardo (OR);
18 agosto a Osini (NU);
24 agosto a Castagnole Lanze (AT) in occasione di Festival Contro;
30 agosto in Piazza della Vittoria a Ceriale (SV);
3 settembre in Piazza Duomo a Prato;
7 settembre al Parco Nord di Bologna.

Sul palco con Cristiano, ci saranno i musicisti Osvaldo Di Dio, Davide Pezzin, Davide Devito e Riccardo di Paola. Il tour è prodotto e organizzato da Intersuoni Srl, divisione Booking & Management Unit.
www.facebook.com/CrisDeAndre
twitter.com/Cristiano_De_A
_________________________________________________________________________________

DENTE E GUIDO CATALANO
Contemporaneamente Insieme Anche D'Estate Tour

Continua il tour “DENTE E GUIDO CATALANO CONTEMPORANEAMENTE INSIEME ANCHE D’ESTATE”. Uno spettacolo inedito e originale con la regia di Lodo Guenzi de Lo Stato Sociale. Guido Catalano è un poeta e uno scrittore che pubblica per Rizzoli e collabora con Il Corriere della Sera Torino e Smemoranda. La sua scrittura è ciò che più si avvicina al mondo della musica. Dente è un nome di punta della musica italiana, un cantautore dal linguaggio raffinato, dotato di grande originalità e di un indiscutibile talento. La sua musica è ciò che più si avvicina al mondo della poesia. “Contemporaneamente Insieme anche d’estate” prevede uno spettacolo rinnovato, che intreccerà nuovi fili di musica e parole, consegnando, anche questa volta, un’esperienza singolare, difficilmente definibile con un semplice aggettivo; non un reading, non un concerto, ma rime semiacustiche, metafore in quattro quarti, in cui il poeta torinese ed il cantautore emiliano incrociano chitarra e penna per parlare d’amore a modo loro, giocando con le parole e con il pubblico.

25/08 Locorotondo (BA) - Masseria Mavù
26/08 Fano (PU) - Rocca Malatestiana
07/09 Cusercoli Mosto (FC) - Festival di Narrazione
08/09 Camogli (GE) - Festival Comunicazione
_________________________________________________________________________________

EDOARDO BENNATO
ANNUNCIATE LE NUOVE DATE ESTIVE DEL ROCKER ITALIANO

Dopo l’uscita dell’inedito “Mastro Geppetto” che si è andato ad aggiungere alla tracklist del celebre “Burattino senza fili 2017” a quarant’anni dalla sua pubblicazione, ecco il tour estivo del cantautore napoletano. Lo scorso anno è stato pubblicato “Burattino senza fili 2017”, un'edizione speciale dei celebri brani del 1977 arricchita proprio dall'inedito “Mastro Geppetto”' lanciato il 16 aprile 2018. Il cofanetto contiene un DVD con filmati storici ed inediti e un libretto di 32 pagine in cui Edoardo si racconta. I brani originali del 1977 sono stati tutti ricantati con l'aggiunta, oltre a “Mastro Geppetto”, di "Lucignolo" e di "Che comico il Grillo parlante".

10 agosto - LUCCA
FESTIVAL LA VERSILIANA – Teatro Grande
11 agosto - Vulvi (VT)
VULCI LIVE FEST – Parco Archeologico
________________________________________________________________________________

ALESSIO LEGA
concerti

Agosto
6 - Fosdinovo (MS), Festival Fino al Cuore della Rivolta - h21.30 - presentazione "E ti chiamaron matta" (versione 2018 per il quarantesimo della Legge Basaglia) con Rocco Marchi e Davide Giromini.
10 - WARSZAWA (Polonia), Museo dell'Arcidiocesi - h20.00 - "Najweselszy barak w obozie”. Canzoni dai bardi russi.
11 WARSZAWA (Polonia), cortile nella chiesa di S. Jakub, ul. Mehoffera 4 - h19.00 - con Jacek Beszczyński (Polonia), Aliosza Kudriawcew (Russia), Jizi Vondrak (Repubblica Ceca), Antoni Muracki (Polonia).
16 - Roccatederighi (GR), Piazza Mazzini, dal pomeriggio. Festival del Sedici Agosto.
19 - Asciano (SI), ALTRATERRA - h21.00 - con Guido Baldoni.

Settembre
1 - Varese, Festa ANPI - "E ti chiamaron matta"
8 - Milano, Grande festa del Cortile di Via Stendhal 30, h21.00
22 - Suzzara (MN) - Festa del Lavoro
_________________________________________________________________________________

Lunedì 6 agosto ore 21.00 
Polignano a Mare (Bari), Piazza Aldo Moro - Ingresso gratuito

Meraviglioso Modugno
Tutto è Musica

Luca Carboni e Gaetano Curreri celebrano i sessant’anni di Volare e i cinquanta di Meraviglioso nell’edizione che ricorda i novant’anni dalla nascita del grande artista pugliese. Gli omaggi di altri sette big della canzone italiana, Manuel Agnelli & Rodrigo D'Erasmo, Carmen Ferreri, Francesco Gabbani, Ghemon, Simona Molinari e Paola Turci


Luca Carboni e Gaetano Curreri interpreteranno Nel blu, dipinto di blu (Volare) e Meraviglioso per i sessanta e i cinquant’anni delle due canzoni-capolavoro. Accadrà per l’evento-spettacolo Meraviglioso Modugno, in programma lunedì 6 agosto (ore 21.30), in piazza Aldo Moro, a Polignano a Mare, la città del grande artista pugliese del quale verranno ricordarti anche i novant’anni dalla nascita. Si partirà idealmente da Tutto è Musica, il film autobiografico che dà il titolo al tema dell’edizione 2018 promossa da Comune di Polignano, Regione Puglia e Teatro Pubblico Pugliese/Puglia Sounds con la direzione artistica di Stefano Senardi e Maria Cristina Zoppa. Tredici le canzoni di Mister Volare che rivivranno attraverso la voce di nove grandi interpreti della canzone italiana, chiamati a proporre anche alcuni loro grandi successi. Questi gli abbinamenti degli artisti ospiti con le canzoni di Modugno: Luca Carboni/Nel blu, dipinto di blu, Gaetano Currerri/Meraviglioso e Tu si ‘na cosa grande, Francesco Gabbani/Piove, Manuel Agnelli e Rodrigo D’Erasmo/Amara terra mia e Dio, come ti amo!, Paola Turci/Dio come ti amo! e La lontananza, Ghemon/Cosa sono le nuvole e Resta cu ‘mme, Simona Molinari/Vecchio frack e Lu pisci spada, Carmen Ferreri/Come hai fatto. Inoltre, nel corso della serata, che verrà presentata da Maria Cristina Zoppa, Silvia Notargiacomo e Rosanna Cacio per la regia di Giovanni Buonomo, Vito Facciolla interpreterà un monologo a tema accompagnato dal chitarrista Nicola Paradiso. Anche quest’anno verrà assegnato il Premio Città di Polignano, che andrà ad Alessandro De Rose per aver contribuito a far conoscere Polignano nel mondo con gli spettacolari tuffi dalle scogliere della cittadina pugliese durante i Cliff Diving World Series. Di grande impatto visivo l’impianto scenografico, ideato dall’art director e conduttrice Maria Cristina Zoppa e realizzato dallo street artist Fabio Della Ratta, aka Biodpi, autore anche di un vinile-ritratto che verrà donato agli artisti ospiti. Su un fondale blu, tendente al colore verde-mare di Polignano, sul palcoscenico spiccherà il gesto sanremese a braccia aperte di Mister Volare, raffigurato con una sagoma dorata arricchita da una scultura dell’artista polignanese Peppino Campanella. E poi altre sagome più piccole, di vari colori, a rappresentare l’apertura alle diversità culturali e il mondo sognante del cantautore pugliese, narrato anche da Giuseppe Laselva e Luigi Console con animazioni video realizzate con un delicato lavoro di computer grafica, all’interno del quale convivono sia illustrazioni materiali (ritagli di giornali, materiali video di archivio, vinili, fotografie) che  elementi puramente grafici. Maria Grazia Maxia consegnerà il Premio Federautori a Ghemon, «riconoscimento alle doti artistiche» del rapper e cantautore irpino che con l’album Mezzanotte ha raggiunto la piena maturità e consacrazione. Per la prima volta, media partner di Meraviglioso Modugno sarà Rai Radio Live, il canale digitale di Radio Rai che racconta il territorio e i più grandi eventi dal vivo. Una puntata speciale di EraOra, il lato C della Musica, dedicata a Meraviglioso Modugno, andrà in onda nella nuova stagione del programma, che ripartirà a Settembre (Tv e Radio digitale di Rai Radio Live in replica su RaiPlay Radio) con curiosità e interviste da backstage a tutti gli artisti e ospiti della serata.
Per informazioni 0804252336 -  settore.turismo@comune.polignanoamare.ba.it

Meraviglioso Modugno è realizzato da Comune di Polignano e Teatro Pubblico Pugliese/Puglia Sounds,  il programma della Regione Puglia per lo sviluppo del sistema musicale regionale attuato con il Teatro Pubblico Pugliese nell’ambito del Fondo di Sviluppo e di Coesione 2014-2020 – Patto per la Puglia Area di Intervento IV “Turismo, cultura e valorizzazione delle risorse naturali. www.pugliasounds.it
_________________________________________________________________________________

AreaLive
presenta

JAMES SENESE E NAPOLI CENTRALE
E’ stato uno dei veri protagonisti di “Pino è”, il concerto per ricordare Pino Daniele allo Stadio San Paolo di Napoli di giovedì 7 giugno. Il primo a salire sul palco e l’ultimo a scendere, ed il suo sax ha accompagnato buona parte dei brani suonati durante la lunghissima serata. James Senese, infaticabile, riprende subito i concerti di presentazione di “ASPETTANNO ‘O TIEMPO”, il nuovo doppio cd live dell'artista partenopeo che arriva a due anni dal bellissimo “ ’O Sanghe ” (vincitore della Targa Tenco nel 2016 nella sezione album in dialetto), e dopo oltre 200 concerti che in altrettanto tempo lo ha portato a girare l’Italia e l’Europa. Il disco è stato registrato durante il tour invernale 2017, e contiene tutti i suoi grandi successi oltre due inediti - lo strumentale “Route 66” e “‘LL’AMERICA”, quest’ultimo scritto da Edoardo Bennato per James, e una rilettura di “Manha de Carnaval” di Astrud Gilberto e Herb Otha, qui intitolata “Dint’ ‘o core”. E’ il disco che consacra James Senese come uno dei più grandi musicisti italiani degli ultimi 50 anni. E proprio questa cifra ricorre con questo doppio album live ed antologico insieme. Prima volta di entrambe le cose per Senese (live e disco celebrativo), all’interno troviamo tutto il suo mondo musicale, ampissimo e trasversale. Nei cinquanta anni di carriera, passando per i seminali Showmen, i Napoli Centrale (tuttora la formazione che lo identifica), le collaborazioni con l’amico indimenticabile Pino Daniele, James Senese a 73 anni compiuti detta ancora la linea musicale per tutti quegli artisti che vogliono fare della coerenza e del bisogno espressivo i propri riferimenti. Tutto quello che dalla fine degli anni sessanta ad oggi è passato fra i vicoli di Napoli gli deve qualcosa. Nel disco la band eccezionale che è già da tanto il cuore di Napoli Centrale: ERNESTO VITOLO alle tastiere, GIGI DE RIENZO al basso, AGOSTINO MARANGOLO alla batteria, sodali di altissimo livello, che sono, non a caso, la medesima band – Senese compreso – che rese capolavoro un disco come “Nero a metà” di Pino Daniele.

03/08/2018 @ Monte di Procida (NA) - Piazza (da definire)
04/08/2018 @ Cellole (CE) - Piazza (da definire)
06/08/2018 @ Cava de' Tirreni (SA) - Piazza (da definire)
10/08/2018 @ Castellaneta (TA) - Carsica Festival
12/08/2018 @ Castellana Grotte (BA) - Grotte di Castellana
21/08/2018 @ Castelbuono (PA) - Piazza (da definire)
23/08/2018 @ Poggiardo (LE) - Festival delle Arti
25/08/2018 @ Melpignano (LE) - Notte della Taranta
26/08/2018 @ Vico Equense (NA) - Chiostro SS.Trinità
01/08/2018 @ Carpignano di Grottaminarda (AV) - Piazza (da definire) 02/09/2018 @ Angri (SA) - Pomodoria Festival
09/09/2018 @ Sestu (CA) - Festival in Progress...One
14/09/2018 @ Trani (BAT) - Piazza (da definire)
11/10/2018 @ Mestre (VE) - Teatro Toniolo
12/10/2018 @ Bologna - Locomotiv Club

PEPPE SERVILLO E SOLIS STRING QUARTET
Appena terminata l'ultima edizione del Festival di Sanremo che ha visto protagonista il Maestro Peppe Servillo in duo con Enzo Avitabile, non si ferma il progetto che vede l’artista casertano condividere il palco con i Solis String Quartet. E’ infatti prevista per i primi di Febbraio la ristampa di Spassiunatamente (arricchito di due inediti) e l’inizio di un nuovo Tour. Il concerto è un omaggio alla cultura e alla canzone classica napoletana da parte di un napoletano doc, una delle figure di riferimento insieme al fratello attore Tony della napolenità contemporanea. Un evento unico nel suo genere, che propone una lettura raffinata e popolare di un repertorio di classici che vanno da Raffaele Viviani ad E. A. Mario fino a Renato Carosone e si racconta una Napoli non oleografica bensì una città che è stata ed è a pieno titolo una autentica capitale culturale europea. Questa formula e questa scelta artistica ben precisa spoglia di tutti gli orpelli questi capolavori rendendoli assolutamente eleganti e raffinati senza perdere quella forza e quell’incisività che ne hanno decretato il successo mondiale. Torneremo a risentire hit indimenticabili che sono a pieno titolo nella nostra memoria personale e collettiva, quali Maruzzella, Che t'aggia di, Dicitencello vuie, O' Munasterio 'e Santa Chiara, Te voglio bene assai, Te vurria vasa, Guapparia, O surdato 'nnamurato, Dove sta Zaza'.

08/09/2018 @ Casamarciano (NA) - Location da definire
25/11/2018 @ Messina - Location da definire
02/02/2019 @ Altamura (BA) - Teatro Mercadante

ENZO GRAGNANIELLO & SOLIS STRING QUARTET
Nuova Produzione
Uscita Disco d'esordio
Esiste un territorio musicale di confine, sospeso tra sogno e realtà, in cui non conta la lingua che si adoperi, perché l’unico alfabeto ammesso è quello delle emozioni, dei sentimenti. In quel territorio, appunto, si muovono Enzo Gragnaniello (la cui Vasame, canzone colonna sonora dell'ultimo film di Ozpetek può essere a tutti gli effetti considerato come uno dei nuovi classici della musica napoletana) e i Solis String Quartet attraverso questo progetto. Il loro può essere letto come un viaggio appassionato nella galassia dei cantautori di ogni paese, ma assomiglia ai viaggi romantici di Salgari, di quelli compiuti senza mai muoversi da casa perché quello che conta, nel mondo della canzone, è l’universo che si coltiva dentro, nel profondo dell’anima. Un universo infinitamente sfaccettato, seducente, magico eppure declinabile da un’unica voce d’interprete, italiana e mediterranea solo per caso, o forse no. Jacques Brel, Tom Waits, Chico Buarque, Leonard Cohen e tanti altri poeti della musica diventano, dunque, ideali compagni d’avventura in una passeggiata d’autore, compiuta e raccontata con spirito libero ed il doveroso rispetto che si deve, in ogni circostanza, alle cose più belle.

23/11/2018 @ Roma - Auditorium Parco della Musica

ENZO GRAGNANIELLO
Musicista ed autore raffinato, interprete autentico della musica della Napoli che vive e respira quotidianamente la città, miscelando sapientemente ritmi sinceri ed atavici con la musica classica napoletana e sonorità mediterranee, porta in scena un concerto intenso, in cui la sua voce graffiante diventa collante unico di musicalità e poesia. Reduce dal successo tributatogli al 74° Festival del Cinema di Venezia in qualità di autore della colonna sonora del film Veleno e del brano L’Erba cattiva presente nella colonna sonora de La Gatta Cenerentola si prepara con rinnovata energia ad affrontare i principali teatri e club della penisola con un live che propone oltre ai suoi ultimi lavori presentati a Venezia i suoi successi storici. Un programma che spazia dai classici della canzone napoletana come Passione e Scetate, a composizioni come O’ mare e tu (scritta per Andrea Bocelli), Senza Voce e Cu’mmè. Infine Vasame, canzone colonna sonora dell'ultimo film di Ozpetek può essere a tutti gli effetti considerato come uno dei nuovi classici della musica napoletana. Una esperienza emozionale più che un semplice concerto.

07/08/2018 @ Matera - Palazzo Lanfranchi Napule è
08/08/2018 @ Grumento Nova (PZ) - Piazza Umberto I Napule è 16/08/2018 @ Rivisondoli (AQ) - Piazza Garibaldi
25/08/2018 @ Melpignano (LE) - Notte della Taranta
08/09/2018 @ Chiusano San Domenico (AV) - Tuoro Folk Festival
21/09/2018 @ Montalbano Ionico (MT) - Piazza (da definire)

TASKAYALI
Compositore e pianista italo-turco, Animo mediterraneo e cuore cosmopolita, ha già raccolto consensi tra il pubblico dei quattro angoli del globo. Nonostante la giovane età, Francesco Taskayali porta con sé un bagaglio musicale e culturale enorme, frutto delle sue origini e di una vita tutta spesa a suonare sui principali palchi internazionali: Londra, Parigi, Colonia, Caracas, Roma, Istanbul, Salonicco, Atene, Marsiglia, Addis Abeba, Nairobi, Bucarest, Jakarta, Berlino, Tbilisi, Kiev, Los Angeles sono solo alcune delle città che lo hanno visto protagonista. Il suo talento, in grado di innestare sullo studio di autori classici stili moderni e contemporanei che vanno dal minimalismo di Ludovico Einaudi al jazz di Keith Jarrett, unito alla straordinaria capacità di sperimentazione di tecniche e stili di composizione musicale e ad una ispirazione sempre viva e sensibile lo rendono un compositore eclettico e di straordinaria contemporaneità. Già Autore di colonne sonore per il cinema e la televisione ha all’attivo quattro album: Emre (2010), LeVent (2011) e Flying (2014). Il suo quarto album Wayfaring uscito il 19 Maggio 2017 per l’etichetta INRI Classic, nata dall’unione di intenti dell’etichetta indipendente INRI e Warner Music Italy è entrato direttamente nei 100 album più venduti della settimana. Già star del web è seguito da un foltissimo pubblico che rende ogni suo concerto un evento affollato e di sicuro successo. Un giovane musicista nuovo astro del pianismo internazionale.

01/08/2018 @ Vasto (CH) - Vasto Jazz
07/08/2018 @ Sabaudia (LT) - Suoni dal Lago
10/10/2018 @ Roma - Auditorium Parco della Musica

TERESA DE SIO
Reduce dal successo del fortunatissimo tour Teresa Canta Pino atto devozionale e omaggio in chiave folk d'autore all'amico e collega Pino Daniele. Teresa De Sio, nel 2018 porterà nei principali teatri, club e festival italiani ed europei, il suo nuovo progetto: Pensiero Meridiano. Accompagnata da un power trio acustico, Il Pensiero Meridiano è un concerto che recupera i migliori brani folk rock della Brigantessa, oltre ai suoi grandi successi Pop e ad alcuni brani di Pino Daniele. Un concerto denso di emozioni e carico di ritmo, forza propulsiva dolcezza ed infinita energia vitale, esattamente come il pensiero meridiano. Teresa De Sio così descrive il concerto: Per dare l’idea di come sarà il mio acoustic power trio , prendo spunto da alcune frasi di Franco Cassano : il Sud è lentezza, attesa, sensualità e torpore, ma anche ebbrezza e pienezza insostenibile della vita. E’ luce piena ed ombre, stato di grazia e maledizione, è estasi e perdita di controllo, assenza di bussole. E’ demone meridiano, magia e sortilegio, uno spazio abitato dai demoni. Il corpo e i sensi come inizio, come conoscenza forte del mondo: il Ritmo e la Danza.

17/08/2018 @ Guagnano (LE) - Premio Città del Negramaro
21/08/2018 @ Maglie (LE) - Festival Serre delle Arti
25/08/2018 @ Brienza (PZ) - Piazza (da definire)
10/11/2018 Bari - Teatro Forma

RAIZ E RADICANTO
Dopo l’esperienza cinematografica che lo ha visto nei panni di un killer in Ammore e Malavita, premiatissimo film dei Manetti Bros al 74° Festival di Venezia, Raiz (voce storica degli Almamegretta) riparte in tour con il progetto Musica Immaginaria Mediterranea. Un concerto potente e raffinato al tempo stesso, in cui l’universo sonoro di voci che si intrecciano a ritmi cadenzati, gli echi delle corde, delle pelli e dei papiri, scivolano come rivoli di un racconto che sembra non avere mai fine. Brani d’autore di Raiz e degli Almamegretta riletti con ritmicità ed eleganza in una chiave destrutturata e riportata in filigrana alla propria essenza: la dimensione del viaggio. Canzone napoletana, salmi, fado portoghese, ritmi nordafricani, mediorientali, asiatici: lingue e linguaggi che si inseguono, una democrazia del pentagramma, il mediterraneo come una realtà panregionale, senza frontiere.

22/09/2018 @ Avella (AV) - Pane Ammore e Tarantella
07/10/2018 @ Bitonto (BA) - Teatro Traetta
13/10/2018 @ Avellino - Tilt Club
25/10/2018 @ Salerno - Modo Club

FRANCESCO DI BELLA
Si prepara a festeggiare i vent'anni di carriera Francesco Di Bella, poeta e musicista: un interprete unico ed autentico della scena alternativa italiana, autore seminale e fondativo dell'onda che dalla fine degli Anni 90 ha dato vita alla nascita del rock d'autore contemporaneo. Di Bella, il cantautore che restituisce voce alla periferia, con il suo dolce inconfondibile disincanto, dona al proprio pubblico l’ingresso in una dimensione altra, che non è passato, presente, né futuro ma un tempo interiore, sintesi di tutti e tre: un luogo dell’anima. Ad attendere i fan dell'ex frontman dei 24 Grana, un fitto calendario di concerti: grazie ad una scaletta densa e dai passaggi significativi, l'intera carriera di Francesco, dagli esordi nella band grunge nostrana fino all'ultimo progetto solistico, verrà ripercorsa di live in live. Nell'autunno del 2018, dopo un’ estate di concerti e progetti speciali (in un rapporto più intimo col proprio pubblico), Francesco Di Bella concluderà l'anno con la pubblicazione di un nuovo disco di inediti: disco che si preannuncia di rottura, di innovazione, e a cui farà seguito un ricco indoor tour, consacrando così O Cardillo napoletano come uno tra i migliori esponenti del cantautorato rock d'autore. Per festeggiare i vent'anni di carriera, dunque, si comincia con cinque appuntamenti d'eccezione: Milano (La Salumeria della Musica, 5 aprile), Roma (Largo Venue, 6 aprile), Castelcivita in provincia di Salerno (Piazza Santa Sofia, 8 aprile) Pisa (Lumiere, 7 Aprile) e Napoli (Lanificio 25, 13 aprile). Cinque concerti irripetibili, che segneranno l'inizio del nuovo cammino di Francesco Di Bella, in attesa dell'imminente lavoro discografico. Gli stessi musicisti dediti alla realizzazione dell'album lo affiancheranno in questa nuova avventura live: Alfonso Bruno, chitarre; Andrea "Fish" Pesce, tastiere; Alessandro Innaro, basso; Cristiano de Fabritiis, batteria.

03/08/2018 @ Montemiletto (AV) - Le quattro notti dei briganti
18/08/2018 @ Sorrento (NA) - Sorrento Incontra
21/08/2018 @ Roma - Na Cosetta Estiva

GNUT
Dietro il progetto Gnut si cela Claudio Domestico, una tra le migliori voci del cantautorato contemporaneo. Attivo dal 2008, dopo varie pubblicazioni in Italia, tra cui l’album Rumore della Luce (2009), sempre prodotto da Piers Faccini, per la prima volta Gnut varca i confini nazionali con Hear My Voice, distribuito in formato fisico (vinile 12” edizione limitata) in Francia ed Inghilterra. Questi quattro nuovi brani, scritti dal poeta Alessio Sollo e Gnut, e cantanti in napoletano, sono stati registrati alla fine del 2017 nello studio di Piers nelle Cevennes, in Francia. La voce di Gnut ben si sposa a questi brani, una voce familiare al cantautorato napoletano ma con un timbro moderno che rimanda ad Elliot Smith e Bon Iver. In queste quattro stravaganti composizioni, il mandolino chiacchera con una chitarra tremolo mentre le pelli delle tammorre si fondono con gli accenti della batteria e con i cori. Queste canzoni non raccontano solo di storie d’amore, tradimenti e serenate, ma lasciano trasparire tutto il fascino di una città come Napoli, che vive attraverso la rappresentazione e la reinterpretazione di Gnut.

03/08/2018 @ Santa Maria C.V. (CE) - Matuta
11/08/2018 @ Molise - Folk Fest
13/08/2018 @ Francia - Location da definire
14/08/2018 @ Francia - Location da definire
15/08/2018 @ Francia - Location da definire
16/08/2018 @ Francia  - Location da definire
17/08/2018 @ Francia - Location da definire
18/08/2018 @ Francia - Location da definire
 07/09/2018 @ Napoli - DROP

TOMMASO PRIMO
Da Napoli un nuovo sound Pop/World. Il giovane cantautore napoletano autore dell’album Fate, Sierene e Samurai (Arealive/Graf 2015) propone un concerto caratterizzato da una forte originalità sonora, fatta di contaminazioni tra diverse culture in cui la world music incontra il pop. Si parte dalle fate che richiamano il tropicalismo del Brasile, passando per le Sirene di tradizione napoletana, per arrivare all’esotismo dei samurai, un omaggio al Giappone come simbolo dell’unione tra tradizione e modernità. Il cinema felliniano, i testi di Caetano Veloso e la genialità di Disney ispirano uno spettacolo che vuole cantare l’amore, ma anche l’immigrazione, la guerra e i valori dettati dalla natura, attraverso metafore e suggestioni, che scorrono nel perfetto accordo tra parole e musica. Prevista per inizio Giugno 2018 la pubblicazione del nuovo disco di Tommaso intitolato 3103 già anticipato dal singolo La Leggenda del Superman Napoletano (già 40000 visualizzazioni su Youtube).

02/08/2018 @ Montemiletto (AV) - Le quattro notti dei briganti
13/08/2018 @ Giano Vetusto (CE) - Piazza (de definire)

MAURO ERMANNO GIOVANARDI
La Mia Generazione va in tour. Dallo scorso dicembre, il racconto degli anni ’90 di Mauro Ermanno Giovanardi si è trasformato in una live performance, con concerti-evento realizzati anche insieme agli interpreti che hanno segnato la scena musicale di quegli anni: da nord a sud, nei prossimi mesi, si alterneranno sul palco, insieme a lui: Mara Redeghieri, Cristina Donà , Samuel Romano, Rachele Bastreghi, Cristiano Godano, Ginevra di Marco, Luca Morino, Edda, Marina Rei, Raiz. E le incursioni di ospiti non finiranno qui. La Mia Generazione è il pegno d’amore con cui Mauro Ermanno Giovanardi vuole celebrare una stagione musicale irripetibile, quando sia l’industria discografica che il pubblico recepì il messaggio che l’idea di un rock cantato finalmente italiano, originale, libero da imitazioni di omologhe esperienze straniere, non fosse più un’eresia ma una realtà. Nel disco, così come in scena, Giovanardi ripercorre con l’aiuto di ottimi musicisti (tra cui Davide Rossi), alcuni brani storici di Afterhours, Marlene Kuntz, Subsonica, Neffa, Casinò Royal e tanti altri, accompagnandosi anche ad alcuni protagonisti di quella stagione: Manuel Agnelli, Rachele Bastreghi, Emidio Clementi e Cristiano Godano e Samuel. Ognuno chiamato a interpretare un pezzo iconico della scena di quegli anni, in un gioco di specchi in cui nessun artista canta il proprio brano. In tour, Giovanardi sarà accompagnato dai musicisti che hanno costruito e suonato con lui il nuovo album : Marco Carusino (Chitarre e Cori), Lele Battista (tastiere e Cori), Alessandro Gabini (basso e Cori) e Leziero Rescigno (batteria e percussioni). In alcune occasioni, quelle più acustiche, si aggiungerà il violinista Vincenzo Di Silvestro, per una versione Roots'n'Roll del concerto.

01/08/2018 Tremezzo (Como) - Location da definire
14/08/2018 Ferrandina (MT) - Location da definire
25/08/2018 Finale Ligure (Ospite) - Location da definire
08/09/2018 Finale Ligure (Ospite) - Location da definire
________________________________________________________________________________

FLO
La Mentirosa - Concerti di presentazione

Annunciati nuovi appuntamenti per la presentazione dell’ultimo disco di Flo, LA MENTIROSA, uscito il 25 maggio per Soundfly. L’album è il terzo capitolo di un’avventura straordinaria, quella di una cantante di grandissimo talento che si sta imponendo come una delle migliori della sua generazione.A due anni di distanza dalla fortunata uscita in Italia e in Europa de “Il mese del rosario”, arriva questo disco esplosivo e coinvolgente. Con la sua riconoscibile freschezza e il suo piglio irriverente, la cantautrice mescola, crea, interpreta musiche vicine e musiche lontane. Visita un mondo intimo e al tempo stesso sconfinato. La sua voce si muove con libertà leggera, appassionata, osa di più che nei lavori precedenti. In questo terzo disco l’ecletticità si impone come il vero e proprio carattere musicale di Flo. Tutto il materiale inedito contenuto ne “La mentirosa” insegue continui déjà vu, riferimenti sfacciati sostengono il senso misterioso delle parole, il continuo rimando a tradizioni popolari d’altrove costruisce un grande viaggio, un’affascinante illusione. Mentirosa in spagnolo vuol dire “bugiarda”. La mentira, la bugia, è la straordinaria possibilità di inventare, travestirsi, giocare a essere altro e lontano da sé. Di perdersi partendo. Senza però smarrire l’identità, che è il solo biglietto per tornare a casa. Flo è tra le più apprezzate nuove cantanti italiane. Musicista, autrice e attrice di teatro, ha lavorato - tra gli altri - con Stefano Bollani, Enrico Rava, Daniele Sepe, Elena Ledda, Zè Perdigao, Vincenzo Zitello, Alfredo Arias, Mimmo Borrelli, Claudio Mattone e Gino Landi. Si è esibita nei maggiori festival italiani ed europei, in America Latina, in Africa e in Turchia. Annunciati anche i primi concerti di presentazione.

03/08 - Contursi Terme (SA) - Piazza San Vito - Flo Quartet
10/08 - Carpino (FG) - Piazza San Cirillo - Flo Quintet
17/08 – Sorrento (NA) – Villa Fiorentino - Flo Quartet
18/08 - Castelnuovo Magra (SP) - Piazza Querciola – Flo Quartet
________________________________________________________________________________

LA MASCHERA
LE DATE DEL TOUR ESTIVO

 Dall’uscita del nuovo lavoro discografico della band, ParcoSofia, pubblicato lo sorso novembre da Full Heads e ora tra i finalisti alle Targhe Tenco 2018 come miglior album in dialetto, il pubblico de La Maschera continua a crescere data dopo data, valicando i confini geografici della regione e coinvolgendo sempre più persone, come testimoniano piazze piene in ogni occasione, e i numerosi sold out. La Maschera sono: Roberto Colella (Voce/Tastiera/Chitarra), Vincenzo Capasso (Tromba), Antonio Gomez Caddeo (Basso), Marco Salvatore (Batteria) e Alessandro Morlando (Chitarra Elettrica). Dal novembre 2014, anno di pubblicazione del disco "'O vicolo 'e l'alleria", La Maschera si impone nel panorama musicale napoletano come una tra le realtà indipendenti più interessanti e di maggiore appeal sul pubblico. Uscito per l’etichetta Full Heads, l'album d'esordio è un viaggio tra i vicoli della città, il racconto in musica di storie, personaggi, amori, contraddizioni, vizi, sogni e speranze. Subito, il progetto si fa notare per il notevole tasso di sperimentazione, tanto da collocarsi, a pieno titolo, in un solco dal sound marcatamente "world": sintesi ben riuscita del variegato background musicale, dal rock degli anni ‘60 ’70 alla tradizione popolare. Nel novembre 2017 è uscito, sempre per l'etichetta Full Heads, il secondo album, dal titolo "ParcoSofia". ParcoSofia è l’ecosistema in cui convivono armonicamente storie e personaggi diversi, opposti. Un mondo dove gli eroi non sono altro che uomini comuni con la loro vita straordinariamente normale. Viaggi, infanzia, vita e ricerca sono alcuni dei temi predominanti. Non manca una canzone d’amore, così come non manca un elogio alla libertà.  Qui le date del tour, in continuo aggiornamento:

12 agosto - Rossano Calabro (CS)
8 settembre – Taurasi (AV)
_________________________________________________________________________________

PFM
DOPO IL SUCCESSO DEL TOUR MONDIALE PRONTI A RIPARTIRE CON LE DATE ESTIVE
“Emotional Tattoos Tour”
LA BAND CONQUISTA 2 NOMINATION PER I PROG MUSIC AWARDS UK COME “MIGLIOR ARTISTA INTERNAZIONALE” E “MIGLIOR VIDEO” 
A FEBBRAIO SALIRÀ NUOVAMENTE A BORDO DELLA “CRUISE TO THE EDGE” (CTTE)
INSIEME ALLE PIÙ GRANDI PROG BAND DEL MONDO CAPITANATE DAGLI YES

Dopo l’intenso tour mondiale che ha riscosso un travolgente successo dal Giappone alle Americhe passando per il Regno Unito,  PFM - Premiata Forneria Marconi è pronta a ripartire con le tappe estive dell’ ”Emotional Tattoos Tour”, che porteranno la band in tutta Italia. Durante i concerti, oltre a ripercorrere i più grandi successi del suo vastissimo repertorio, PFM presenterà al pubblico anche brani tratti dal nuovo album “Emotional Tattoos” (uscito in tutto il mondo il 27 ottobre, per InsideOutMusic/SonyMusic). Prima tappa giovedì 21 giugno a Grugliasco (TO) GRUVILLAGE. PFM ha conquistato 2 nomination nelle categorie “Miglior artista dell’anno” e “Miglior video” (“The Lesson”), ai PROG MUSIC AWARD UK, il contest internazionale dedicato ai maestri e alle nuove proposte della musica rock. Per votare il miglio video. Per votare il miglio artista. La band inoltre è stata invitata, per la terza volta, a salire a bordo della “CRUISE TO THE EDGE” (CTTE) che partirà a febbraio da Miami. PFM – Premiata Forneria Marconi è l’unico artista italiano che parteciperà all’evento insieme alle più grandi prog band del mondo, capitanate degli YES. Queste le prossime tappe dell’”Emotional Tattoos Tour” (organizzato da D&D concerti): 21 Giugno Grugliasco (TO) GRUVILLAGE, 23 Giugno Vascon di Carbonera (TV) Teatro Tenda, 24 Giugno Magliano de' Marsi (AQ), 1 Luglio Grado (GO) - Lungomare Nazario Sauro, 8 Luglio Roccella Ionica (RC), 13 Luglio Paliano (Fr), 14 Luglio Roma ex Dogana, 15 Luglio Saint Rhemy en Bosses (Ao) Musicastelle Outdoor in Valle D'Aosta (pomeridiano nei prati), 19 Luglio Rimini (RN) Nuova Darsena, 21 Luglio Simaxis (OR), , 3 Agosto Bellinzona (CH) Piazza del Sole, 5 Agosto Gliaca di Piraino (ME), 13 Agosto Fontaneto D'agogna (NO), 17 Agosto Vallerano (VT) Piazza della Repubblica, 18 Agosto Rispescia (GR) FestAmbiente, 25 Agosto Ventimiglia (Im). Tour sempre in aggiornamento!“Emotional Tattoos” è disponibile in diverse edizioni per soddisfare tutte le esigenze di appassionati e non: Nero 2LP+2CD (Vinile versione inglese e doppio cd italiano e inglese), EDIZIONE LIMITATA (solo per l’Italia) Trasparente arancione 2LP+CD (vinile e cd versione italiana), edizione speciale 2CD Digipak (cd versione italiana e inglese / International version), 2CD Jewelcase (cd in versione italiana e inglese / US version), CD Jewelcase (cd in versione italiana / disponibile solo in Italia), Digital album (cd in versione italiana e inglese). “Emotional Tattoos” si dimostra un album non solo al passo con i tempi, ma proiettato nel futuro fin dall’immagine di copertina (creata da Stefano  con il lettering di Mattia Bonora, Concept Aereostella). «Sulla copertina si vede una fantastica nave spaziale guidata da Franz e Patrick, - commenta la band – una nave che ci porta in luoghi mai esplorati prima, accompagnando il pubblico nel nuovo mondo PFM, dove la musica non ha solo un'identità ma si evolve e abbraccia molti generi. “Emotional Tattoos” è un album che lascerà emozioni sulla pelle». PFM Premiata Forneria Marconi è un gruppo musicale molto eclettico ed esuberante, con uno stile distintivo che combina la potenza espressiva della musica rock, progressive e classica in un'unica entità affascinante. Nata discograficamente nel 1971, la band ha guadagnato rapidamente un posto di rilievo sulla scena internazionale, entrando nel 1973 nella classifica di Billboard (per “Photos Of Ghosts”) e vincendo un disco d'oro in Giappone. Continua fino ad oggi a rappresentare un punto di riferimento. Recentemente PFM è stata premiata con la posizione n. 50 nella "Royal Rock Hall of Fame" di 100 artisti più importanti del mondo.

Per i biglietti e le prevendite info su
________________________________________________________________________________

ZEN CIRCUS
Il fuoco in una stanza tour estivo

Lo scorso 17 luglio, gli Zen Circus sono stati eletti dal MEI artisti indipendenti dell’anno, vincendo il “Premio PIMI 2018” per la loro carriera ventennale all’insegna della coerenza e della continua ricerca di qualità musicale e testuale. La cerimonia di consegna è in programma il 29 settembre sul palco del Teatro Masini di Faenza durante le giornate del MEI 2018. Inoltre, il 19 luglio, la band è stata premiata ad Aulla (MS) in occasione del Premio Lunezia, con una menzione speciale per l’album “Il fuoco in una stanza”.Le date del tour, nelle più importanti rassegne estive nazionali, rappresentano una serie di nuove occasioni per godere dal vivo dell’energia trascinante della band, che continua a conquistare un folto pubblico. Sono state, infatti, 15.000 le presenze registrate nei primi 7 grandi eventi indoor, a confermare la potenza espressiva e la forza catartica che gli Zen Circus, da veri artigiani della musica, riescono a creare salendo sul palco.

02-ago Livorno - Effetto Venezia
04-ago Lamezia (CZ) - Color Fest
07-ago Molfetta (BA) - Eremo Club
08-ago Melpignano (LE) So What Festival
09-ago Tindari (ME) - Teatro Greco di Tindari - Indiegeno Fest
23-ago Riolo Terme (RA) - Frogstock Festival
24-ago Brescia - Festa di Radio Onda d'Urto
25-ago Vinadio (CN) - Balla coi Cinghiali
26-ago Fabrica di Roma (VT) - FDB Festival – NUOVA DATA
01-set Reggio Emilia - FestaReggio
02-set Prato - Settembre/Prato è Spettacolo
06-set Milano - Carroponte / Festa di Radio Popolare 

________________________________________________________________________________

MASSIMO PRIVIERO
Concerti

Lunedì 20 AGOSTO ore 21.00
MASSIMO PRIVIERO (trio acustico) 
SIROLO (ANCONA), Teatro Cortesi, Piazza Enriquez 
(info@enriquezlab.org tel 335 477618)
Sabato 25 AGOSTO ore 21.00 
MASSIMO PRIVIERO live 
CASTEL SAN PIETRO (BOLOGNA) c/o Giardino degli Angeli (Via R. Tosi) 
Info 348.81222132
Giovedì 30 AGOSTO ore 21.00
MASSIMO PRIVIERO (acustico e consegna premio Enriquez) 
SIROLO (ANCONA)
Domenica 2 SETTEMBRE ore 21.00 
BERGAMO (info in definizione)
Sabato 8 SETTEMBRE ore 21.00
MASSIMO PRIVIERO (trio acustico) 
CAIRATE (VARESE)
Sabato 24 novembre
TEATRO DELL’ARTE, Milano
________________________________________________________________________________

GIANCANE
Ansia e Disagio Tour

Continuano gli appuntamenti estivi di Giancane per presentare “Ansia e disagio”, l’ultimo disco di inediti uscito lo scorso novembre per Woodworm Label (distr. Artist First/Audioglobe). Lo scorso 4 maggio, inoltre, è stato pubblicato “IPOCONDRIA”, il nuovo singolo e video di Giancane feat. Rancore. Questo è anche il primo video musicale interamente disegnato dal fumettista Zerocalcare, la cui arte si anima sullo schermo, realizzando una perfetta ambientazione per il singolo di Giancane.

01/08/18 – Milano – Carroponte
04/08/18 – Albinia (GR) - A Tutta Birra - NUOVA DATA
09/08/18 – Valmontone (RM) - Baldoria - NUOVA DATA
11/08/18 – Viterbo - Festa del Vino di Vignanello
12/08/18 – Foglianise (BN) - NUOVA DATA
13/08/18 – Civitavecchia RM - La Vecchia Estate
23/08/18 - Arpino, FR - Ponte Rock Festival
24/08/18 - Agosta RM La Festa della Sangrìa
01/09/18 - Terracina LT - La Buriana
07/09/18 – Monterotondo RM - Oasi Periferica Festival w/ Lucio Leoni
08/09/18 - Chiuduno BG - Rock In Rili
 ________________________________________________________________________________

ILARIA GRAZIANO & FRANCESCO FORNI
Tour

Dopo le date in Germania, continua, il lungo tour di Ilaria Graziano & Francesco Forni per presentare “Twinkle Twinkle”, il terzo disco di inediti del duo, uscito lo scorso 16 marzo per Lamastrock/Goodfellas. I due artisti saranno ospiti, con un concerto in Piazza C. Battisti alle ore 18.45, del Musicultura Festival, a Macerata. Partiranno poi per nuove date in Canada e in Europa, per tornare a esibirsi in Italia nei mesi di luglio e agosto. Il disco è stato concepito in tour, ed i brani selezionati per questo nuovo lavoro sono solo una piccola parte di ciò che i due artisti hanno scritto durante gli ultimi tre anni di concerti in giro per il mondo, da Budapest a Praga, da Londra a Montreal, da Ginevra a Bruxelles, circa 70 date sparse in Francia e un tour con lo spettacolo “Angelicamente anarchici” di e con Michele Riondino che li ha portati in 40 teatri italiani. Il disco è stato anticipato dal singolo e dal video “LEFTOVERS”: https://www.youtube.com/watch?v=4w7YnVsHZlY. Ilaria Graziano & Francesco Forni hanno preso parte a importanti colonne sonore, tra cui quella del film “L’arte della felicità” di Alessandro Rak (2013), “Un fidanzato per mia moglie” di Davide Marengo (2014), “Maldamore” di Angelo Longoni (2014), “Arance e martello” di Diego Bianchi (Zoro) (2014) e “Gatta Cenerentola” (2017), lungometraggio d’animazione pluripremiato alla Mostra Internazionale del Cinema di Venezia 2017 e vincitore di due David di Donatello 2018 per le categorie “Miglior Produttore” e “Migliori Effetti Digitali”. Le canzoni tessono un ponte tra il tempo che stiamo vivendo e l’universo emotivo che ha guidato le scelte di Ilaria e Francesco. Sono brani diretti, che parlano di emozioni vive. Gli arrangiamenti rimangono essenziali e minimali: con una gamma di suoni e scenari più varia che prendono ispirazione dai luoghi - interni e geografici - vissuti e percorsi dal duo. Il titolo “Twinkle Twinkle” è di per sé una melodia e rappresenta quella particolare scintilla, quella rivelazione che è diversa per ognuno, una stella che brilla nella notte e che indica una direzione in ogni condizione di offuscamento, di confusione, di tenebra.

17 Agosto | Brienza (PZ) | Crusco Jazz festival
18 Agosto| Grottaglie (BA) | Cinsella
_________________________________________________________________________________

DIODATO
Tour

Esce oggi, venerdì 18 maggio, “ESSERE SEMPLICE” (Carosello Records), il nuovo atteso singolo di DIODATO.Contemporaneamente all’uscita del singolo, si annunciano le prime date del tour estivo, dieci nuovi concerti curati da GodzillaMarket.

03 agosto Grottaglie (TA), Carsica Festival
09 settembre Calice Ligure (SV), Calice Music Fest
_________________________________________________________________________________

STONA
Tour 2018


Prosegue il tour di STONA, nome d’arte del progetto di Massimo Bertinieri. Cantautore raffinato e  ricco di ritmo e di pensieri, in questo viaggio artistico Stona presenta il suo nuovo album, il titolo ancora misterioso, in uscita autunno prossimo. Fra i brani alcuni dei suoi migliori successi: Belladonna con cui ha vinto il Biella Festival 2017, Troppo pigro con cui ha vinto come migliore emergente al Fim 2018. Dopo la tappa sanremese di fine primavera (26 maggio scorso), Massimo Bertinieri approda a Montereale Valcellina il 5 luglio per gli appuntamenti di Folkest. Il 6 luglio sarà ad Amelia in apertura della presentazione del libro di Laura Ephrikian Incontri. Il 7 appuntamento a Bolsena all’interno degli appuntamenti dell’Estate Bolsenese. L’8 luglio nuovamente in Friuli, questa volta a Spilimbergo: nel cuore degli eventi di Folkest. Fra le altre tappe di questo tour: il 13 agosto a Stradella all’interno di Neverland; il 7 settembre a Capodistria. E il 12 settembre a Nizza Monferrato. Per info e aggiornamenti sulle date: www.massimostona.com. Ricordiamo alla scrittura di questo progetto ha collaborato, in veste di arrangiatore e produttore, un nome come quello di Guido Guglielminetti - storico bassista e produttore di Francesco De Gregori da oltre trent’anni – (nonchè musicista/collaboratore/autore per altri grandissimi nomi della musica italiana da Battisti, Mina, Bandabertè, Ivano Fossati, Umberto Tozzi, Mia Martini). Stona (all’anagrafe Massimo Bertinieri) esordisce nel 2007 con l’etichetta SongMusicOne di Lisa (la splendida voce di successi sanremesi come “Sempre” e “Oceano”), è fra i vincitori di Una voce per Sanremo 2008 venendo inserito nella compilation prodotta da AreaSonica, prosegue con il suo album di debutto del 2012 “E’ il viaggio quello che conta” (Sfem/The Lads Productions) partecipando a importanti appuntamenti live come L’Isola in collina (rassegna dedicata a Tenco) dove apre il concerto della Bandabardo’, la finalissima del Festival Pub Italia a Milazzo e il Livorno Rock Village, per arrivare dopo una lunga pausa di riscoperta musicale, con il singolo “Estate senza preavviso” prodotto da Davide Bosio e Nicolo’ Fragile. Il brano segna appunto, un momento di rinnovamento per Stona che si avvicina di netto al pop dalle sonorita’ acustiche e latine, con un testo divertente e spensierato. Il videoclip viaggia subito bene su YouTube e sui Social con un buon numero di visualizzazioni in poco tempo e il singolo viene pubblicato a Maggio 2017 da VideoRadio Edizioni Musicali, storica etichetta Alessandrina. A ottobre 2017 Stona vince il Biella Festival svoltosi presso lo storico Biella Jazz Club, con il brano “Belladonna”, realizzato con la produzione elegante e raffinata di Guido Guglielminetti, produttore e capobanda di Francesco De Gregori,  portando a casa il budget per la realizzazione di un videoclip e anche il premio messo a disposizione da NuovoImaie 2017 cioè il contributo finanziario  per la realizzazione di un promotour. Il singolo e il videoclip di “Belladonna” saranno pubblicati nella primavera 2018 in attesa dell’uscita dell’album prodotto sempre da Guido Guglielminetti.
_________________________________________________________________________________

Sandro Petrone
SOLO FUMO
Il tour estivo “unplugged” 2018

CAMPANIA
Sabato 4 agosto - ore 20.30  
Festival delle Torri
Piazza Vittorio Emanuele III - Cava De’ Tirreni (SA)
premio "Ambasciatore di pace"
Segue esibizione

CAMPANIA
Martedì 7 agosto - ore 18.30
Hotel Serenella (TBC) - Isola di Ischia
Fiori del bene e canzoni di vita
Incontro a due voci con la scrittrice naturopata Cristina Settanni

Attraverso un concept-album di musica, immagini e parole, un inviato di guerra e conduttore della tv italiana racconta il percorso di fuga e di rientro in Italia, tra il ’68 e oggi, con la riscoperta di valori umani e difetti del nostro Paese. Questa è la strada artistica prescelta da Sandro Petrone per interconnettere la sua duplice attività, artistica e professionale, nell’ultimo lavoro discografico SOLO FUMO che verrà presentato a breve nel suo primo tour estivo. In conversazioni ed esibizioni live, sia solo sia con la band dell’album, Sandro toccherà nell’arco di due settimane ben quattro regioni: si comincia venerdì 13 luglio con Civitanova Marche dove, presentato da Gianna Angelini, sarà ospite dell’Emporio Quacquarini, per proseguire al Premio Pigro nel teramano il 15 luglio e, successivamente, esibirsi insieme a Federica Baioni nell’ambito della rassegna “Parole in…chiostro” di Arcevia nell’anconetano. Il 27 luglio Petrone presenterà l’album insieme ai suoi musicisti e all’arrangiatore Martino De Cesare nel territorio pugliese delle 100 masserie alla tarantina Green Academy di Crispiano mentre il 4 agosto interverrà al festival delle Torri a Cava de’ Tirreni, in costiera amalfitana, per ricevere il premio "Ambasciatore di pace" con la motivazione "per l'impegno come inviato speciale e di guerra per la divulgazione dei più importanti avvenimenti che hanno cambiato il nostro mondo". Appendice, infine, ad Ischia dove Sandro terrà un incontro a due voci con la scrittrice naturopata Cristina Settanni dal titolo Fiori del bene e canzoni di vita. Il tour di Sandro Petrone, tra chiacchiere e musica dal vivo, proseguirà poi a settembre nelle Librerie Feltrinelli di Roma e Milano. La via del ritorno di cui parla l’album SOLO FUMO chiude un ciclo cominciato negli anni Sessanta con la musica, popolare e d’autore, che raccontava l’Italia di allora in fermento e attraversata dal terrorismo. Poi, il racconto è diventato giornalistico e si è spostato all’estero per sfuggire alle logiche politiche italiane e vivere i grandi avvenimenti, dalla caduta del blocco sovietico, alle grandi guerre, fino alla stagione del terrorismo. Alla vigilia di Tangentopoli, diventato inviato all’estero, Sandro Petrone per oltre vent’anni si è impegnato particolarmente tra i grandi conflitti in Medio Oriente e gli Stati Uniti. È poi rientrato in Italia quattro anni fa. E allora il cerchio si è chiuso, nel confronto con la straordinaria dimensione umana della gente e con i difetti mai corretti nel nostro sistema Paese. L’album SOLO FUMO, distribuito online da Feltrinelli, vuole essere dunque espressione del recupero di rapporti interpersonali, passioni e valori dopo il decennio di inaridimento social e web, raccontando attraverso nove canzoni proprio questo ritorno.
_________________________________________________________________________________

Antonio "Pigna" Pignatiello
Folle tour 2018

06.08.2018 Montesilvano (Pescara), L'Alchimista Music Festival
10.08.2018 Itaca Fest, Lacedonia (Av), piazza Tribuni.
             
Il cantautore irpino Antonio "Pigna" Pignatiello ritorna dal vivo venerdì 10 agosto all'Itaca Fest di Lacedonia (Av) alle 22.00 a piazza Tribuni. Ad accompagnare "Pigna" per uno spettacolo pensato appositamente per questa occasione speciale ci saranno Gianfilippo Invincibile alla batteria, Maurizio Perrone al contrabbasso, Giufà Galati_chitarre e cori. «Il 10 agosto all'Itaca Fest di Lacedonia sarà un concerto speciale con una band desertica e inedita: Giufà Galati alle chitarre che hanno il sapore delta blues e che arrivano fino al New Mexico e oltre....pronte a spostarsi su nuove rotaie che portano sempre "lontano da qui", Maurizio al contrabbasso caldo e rotondo, pronto a salvarti dal deragliamento certo e inevitabile e Gianfilippo Invincibile alla batteria geografica che conserva dentro il suono della vecchia Sicilia del Sud Est, ma anche le nebbie dell'Emilia e del West, tempi ternari e binari, sempre in viaggio...e un, due, e treni, ferrovie e odore d'Irpinia d'oriente...e mare in abbondanza sulle tracce di Odisseo, e valli e boschi e canti lasciati da Orfeo sulla via del ritorno: canzoni in forma di ballata che arrivano direttamente dalla terra e dal legno, ma con lo sguardo rivolto sempre al cielo». Il cantautore irpino sta anche lavorando al nuovo “concept album”: «Il nuovo album sarà composto da 10 canzoni, dieci storie che si intrecciano, e che col tempo sono divenute quasi un prurito dell'anima; fare un “concept album” vuol dire anche raccontare una “sensazione”, vivere un'esperienza, compiere un viaggio dove il traguardo non è l'arrivo, ma il viaggio stesso. E' un disco che parla del rapporto che hai con la vita e con il mondo reale, puoi scegliere se lasciar perdere e andartene via, o restare. E se resti, lo fai per amore; ma questi sono solo alcuni dei temi trattati. Per la produzione artistica? Posso solo dire che l'album è stato diretto da un grande produttore, e sono molto felice di poter lavorare con lui». L'uscita del nuovo album è prevista per la fine del 2018. «Ci stiamo impegnando per pubblicarlo entro la fine dell’anno.  Faremo ascoltare in anteprima alcuni brani il 10 agosto a Lacedonia durante la notte di San Lorenzo, la notte in cui i nostri desideri, naso all'insù, prendono forma, mentre guardiamo le stelle cadere. - ha svelato il cantautore - Ancora una volta i numeri tornano...ci auguriamo che siano di buon auspicio per tutti i presenti...e agli assenti dedicheremo canti e brindisi volanti in un bel traffico di sogni e frammenti di stelle...». ANTONIO "PIGNA" PIGNATIELLO_Cantautore irpino con base a Roma, nel corso degli anni si esibisce in contesti sempre più prestigiosi, affiancando artisti come Eugenio Bennato, Banda della Posta, Gang, Enza Pagliara, Vincenzo Costantino Chinaski, Pietra Montecorvino etc. L'uscita del suo terzo album è prevista per l' autunno 2018.

_________________________________________________________________________________

ENZO SAVASTANO
LE DATE DEL TOUR

La data romana a ‘na cosetta, ha dato il via al tour di Enzo Savastano per presentare il nuovo disco Io sono con voi, uscito lo scorso 10 maggio. Chi è Enzo Savastano? Iniziamo subito col dire che Enzo Savastano non esiste. Anche se i suoi occhiali dicono il contrario. Una figura versatile, pigra, passionale e delicata. Savastano è l’italiano medio che si incarna nel neomelodico e integra la realtà col surreale, il vero con la fantasia, il concreto con l’astratto. È una specie di dio di una religione tutta sua, che si ispira ai padri fondatori del gorgheggio di borgata e ne stravolge le intenzioni, vestendo di ironia tutti i generi musicali che hanno la sfortuna di imbattersi sul suo cammino di conversione. Così “Reggae Neomelodico” fonde le sonorità giamaicane con i luoghi comuni di cui si impregnano i centri sociali; “Una canzone indie” si prende gioco dell’universo di locali scuri e fumosi in cui la musica indipendente sopravvive alle intemperie del mainstream, e “Le mogli dei cantanti famosi” immagina la vita sacrificata di chi ha deciso di dedicare la propria esistenza ad un partner troppo impegnato sui palchi per occuparsi di lavatrici e spesa. Savastano affronta questi e altri temi con l’umorismo raffinato della volgarità dichiarata che, rasentando l’imperfezione, diviene accessibile a tutti. E affascina, ammalia, coinvolge. Enzo Savastano nasce nel 2012 dalla inutile esigenza di Antonio De Luca e Valerio Vestoso di dar vita ad un cantante fantasma che si arrogasse il diritto alla neomelodia e lo declinasse sui vari generi musicali, dal reggae, al pop, al funky, e che pontificasse sulla sua pagina social mischiando gli aneddoti di un passato mai vissuto all’attualità di un presente invivibile. Ne è derivato un mostro, un minotauro in cui molti si riconoscono, a svantaggio della propria reputazione. Questa tendenza a bazzicare l’alto e il basso, il sacro e il profano della musica, l’ha portato ad incontrare la complicità di grandi nomi dell’intrattenimento: da Daniele Sepe a Calcutta, da Stefano Bollani a Brunori Sas, tutti accomunati dalla sacrosanta vocazione a prendersi in giro. Enzo Savastano (voce); Gianni Swing (basso);Lello Sorice & Santo Subito (saxophones); Domi Esposto (percussioni); Paolo Freud (pianola); Paolo Battello (chitarra elettrica). Le date del Tour (in continuo aggiornamento):

1 settembre – Palermo – Beat Full Festival
5 ottobre – Milano – Serraglio
9 novembre – Aversa (CE) – Magazzini Fermi
________________________________________________________________________________

 ELEONORA BETTI 
LIVE IL DIVIETO DI SBAGLIARE IN TOUR
  
Dopo la data di Villa Ada che ha dato il via al tour estivo di Eleonora Betti, si riparte da Civitella in Val di Chiana. La cantautrice, originaria proprio della provincia di Arezzo, in questi mesi girerà l’Italia in compagnia del suo disco, Il divieto di sbagliare, uscito a marzo per RadiciMusic Records.  9 tracce, di cui 3 in inglese - più una bonus track che vede la collaborazione con il producer Orang3 - per raccontare, e raccontarsi. La musica ha fatto parte della vita di Eleonora fin dall’infanzia, tra canto e pianoforte, tra note di classica, grandi voci del jazz, del musical e del fado portoghese. La musica l’ha fatta viaggiare per l’Italia e all’estero, regalandole un’esperienza indispensabile affinché la sua esplorazione si continuasse ad arricchire e a trasformare, ampliando i propri orizzonti. L’inglese a volte è entrato nei testi, senza mai abbandonare l’amore per l’italiano, e il desiderio di giocare con le parole della sua lingua. Un album che è un viaggio con tratti onirici, dentro all’animo umano; un viaggio sempre in punta di piedi, con la delicatezza con cui Eleonora ama guardare le cose, come i dettagli della campagna toscana in cui è cresciuta. Si raccontano storie di uomini perduti sulla luna, di conigli bianchi da seguire per trovare luoghi fantastici, di maestri che raccomandano attenzione (‘Quella di matematica l’aveva detto che se ripeti tanto e male proprio non ha senso, se ripeti tanto e male non è mai abbastanza’), del lasciarsi tuttavia la possibilità di commettere errori, che altro non sono che parte integrante del percorso da compiere. D’altra parte, “il divieto di sbagliare”, dice Eleonora nel brano che dà il titolo al disco, “è prigione naturale”. Le influenze sono quelle del folk, del pop internazionale, del jazz, della classica, ed entrano morbidamente l’una nell’altra. Eleonora Betti cresce tra le note della musica classica, suonate al pianoforte, e dell’amore per le grandi voci del jazz, del musical, del fado portoghese. Originaria della Toscana, incontra poi il mondo musicale della capitale. Trascorre un periodo all’estero, proponendo la sua musica sulla scena londinese. Tornata a Roma, arrivano i primi riconoscimenti come cantautrice, come vincitrice dei concorsi PiùVolume e Sabina Music Summer, ed esibendosi su palchi prestigiosi come quello dell’Auditorium Parco della Musica di Roma. Opening act per Ivan Segreto, Raffaella Misiti, Rita Marcotulli. Ha collaborato come coautrice e interprete del brano “Under the blood of the Moon” per l’ep When we dream we are all creators di Diego Buongiorno, un progetto che la vede coinvolta insieme a Little Red Lang, Carolina Crescentini, Claudia Pandolfi. A marzo 2018 è uscito per RadiciMusic Records il suo primo album da solista: “Il divieto di sbagliare”. Le date del tour estivo (in continuo aggiornamento): 

26 agosto - Montelibretti (RM) - Castello di C'Arte
9 settembre - Live Rock Festival - Acquaviva (SI)
_________________________________________________________________________________

MICHELE ANELLI
ex leader della band “The Groovers”
IL 12 AGOSTO IN CONCERTO A NOVARA PRESENTA LIVE IL NUOVO ALBUM DI INEDITI
“DIVERTENTE IMPORTANTE”

Domenica 12 agosto MICHELE ANELLI sarà in concerto a NOVARA in occasione dell’evento “A Corte – l’Estate novarese al Castello” (ore 21:00 – ingresso libero). L’ex leader della band “The Groovers” presenterà live il nuovo album di inediti “DIVERTENTE IMPORTANTE”, accompagnato da Elia Anelli alla chitarra elettrica, Andrea Lentullo al piano Wurlitzer e al synth e Federica Diana ai cori. “Divertente importante”, prodotto da Paolo Iafelice per Adesiva Discografica (che ha collaborato negli anni con Fabrizio De André, Ligabue, Vinicio Capossela, Fiorella Mannoia e tanti altri), contiene 11 brani scritti interamente dallo stesso Michele Anelli. Testi che racchiudono momenti quotidiani vissuti dall’autore e altri condivisi con persone che ha incontrato durante la sua vita, storie e personaggi che si mischiano con semplicità per non dimenticare che alle cose importanti bisogna affiancare e ricercare le cose divertenti. Emozioni negative e positive si intrecciano nelle storie che l’artista racconta immaginando che i brani siano pensieri sparsi nell’arco della giornata. Di seguito la tracklist dell’album: “Divertente, importante”, “Ignora gli ordini alieni”, “Ruggine”, “Ruvida emozione”, “Est”, “Invisibili”, “Non era la pioggia”, “Raccolgo idee”, “Settembre”, “Il migliore sei tu” e “Buonanotte”. Il video del brano “Divertente Importante”, secondo singolo estratto dall’album, è disponibile al seguente link: https://www.youtube.com/watch?v=x-kxPMXxPB0. Michele Anelli nasce a Stresa, in provincia di Novara, il 15 settembre 1964. Negli anni ottanta forma un gruppo di garage punk “Thee Stolen Cars” con il quale pubblicherà due album. Nel 1989 è leader e autore di testi e musiche della band “The Groovers” pubblicando, nell’arco di vent’anni, sette album cantati in inglese. Nel 2000, Michele Anelli inizia a lavorare anche su progetti musicali paralleli all’attività del gruppo. Tra i più rilevanti, figura la pubblicazione di un album per la rivista “L’Ernesto”, intitolato “Io Lavoro”, nel quale appaiono per la prima volta cinque suoi brani originali in italiano. Tra la primavera del 2007 e l’autunno del 2013 è autore di due libri dedicati ai canti della Resistenza italiana e delle radio libere. Negli stessi anni pubblica due album contenenti la rivisitazione di canti resistenziali e del mondo del lavoro, che sono stati per un decennio parte integrante di numerosi spettacoli dedicati agli argomenti trattati nei libri. Nel 2014 avviene la svolta definitiva cantautorale con la pubblicazione dell’album “Michele Anelli & Chemako”, cui segue, nel 2016, per Adesiva Discografica di Paolo Iafelice, l’album “Giorni Usati”, edito sia in vinile che in cd. I due album affrontano i temi del lavoro, dei cambiamenti sociali e dell’universo femminile, convogliando tutte le esperienze di una vita di musica in un processo di sintesi, con l’ambizione di raccogliere la canzone d’autore e popolare con l’infinita passione per il rock’n’roll, i suoi derivati e le sue radici. Nell’autunno del 2017 pubblica un nuovo libro di narrativa sul mondo femminile, “La scelta di Bianca”, diventato anche uno spettacolo. Nel 2018 Michele Anelli ha lavorato alla pubblicazione del suo terzo album da solista in italiano “Divertente importante” uscito il 20 aprile.

_________________________________________________________________________________

DOMENICO IMPERATO
apre le date italiane del Tour Europeo dei CALEXICO

"Calexico è per me sinonimo di confine, di frontiera e contaminazione. Calexico è un'idea di suono sempre mobile che non puoi fermare. Per anni ho lavorato cercando di mischiare le mie radici italiane con suoni, idee, ritmi, metriche “altre” prese in prestito dalla musica sud americana, africana e angloamericana. Ritrovarmi sul palco di questa super band statunitense, una delle mie preferite nel panorama internazionale, è per me un onore e un piccolo dono ricevuto dopo tanta strada e musica percorsa". Sarà il cantautore Domenico Imperato, artista che del viaggio musicale ha sposato l’intera filosofia, ad aprire le 4 date italiane del Summer European Tour 2018 della storica band americana Calexico: il 12 luglio all'Anfiteatro degli Agostiniani di Rimini, il 13 luglio nell'Anfiteatro Museo Pecci di Prato, il 14 luglio nell'Auditorium Horszwoski di Monforte d'Alba (CN), il 15 luglio al Carroponte di Milano. Domenico Imperato ha pubblicato il 2 febbraio per LaPilla Records / Ponderosa Music & Art il suo nuovo album Bellavista prodotto insieme al polistrumentista Francesco Arcuri (Capossela, Einaudi, Mannarino..), un lavoro ricco di sonorità e contaminazioni in cui il rock incontra il pop e l’elettronica danza insieme alla world music. Bellavista supera i confini ristretti del Tropicalismo in chiave mediterranea di “Postura Libera” e si apre all’infinita curiosità di Imperato. Lo stesso Domenico ha dichiarato di aver ascoltato molta musica dal mondo durante la produzione e registrazione di questo album, tra cui anche i dischi degli stessi Calexico, proprio per le caratteristiche del loro sound inconfondibile che sprigiona lo spirito del crossover tipico delle popolazioni del sud degli Stati Uniti d'America al confine col Messico. Questi quattro prestigiosi opening act completano il calendario estivo di Domenico Imperato e del suo Bellavista Tour 2018, già ricco di appuntamenti:

3/08/18 Playa Paloma – Pescara
5/08/18 Rosciano (PE)
6/08/18 Lido Nadia - Casalbordino (CH)
7/08/18 Cinema e Cultura - Bobo Rondelli, Vincenzo Cinaski, Domenico Imperato Pala Dean Martin - Montesilvano (PE)
8/08/18 Cinema e Cultura - Pala Dean Martin - Montesilvano (PE)
9/08/18 Dusk Festival – Spiaggia di Punta Penna, Vasto (CH)
13/08/09 Roseto d’Autore - Roseto (TE)
14/08/18 Macondo Festival – Francavilla al Mare (CH)
17/08/2018 Cueva Brigante – Chieti
22/09/18 Artsenal - Malaga (Spagna)
29/09/18 KafCafè – Valencia (Spagna)
_________________________________________________________________________________

SECONDAMAREA
AGRITOUR 2018

GIOVEDÌ 16 AGOSTO
PITIGLIANO (GR)
VENERDÌ 17 AGOSTO
SORANO (GR)
SABATO 25 AGOSTO
BRACCAGNI (GR)
SABATO 18 AGOSTO
FIRENZE
OSPITI SPECIALI DEL “Canti Orfici in Musica per Dino Campana”

Dopo la partecipazione di successo all’appuntamento sanremese del TENCO ASCOLTA di domenica 29 luglio, i SECONDAMAREA, duo milanese ma toscano d'adozione, formato dalla cantante e musicista Ilaria Becchino e dallo scrittore e cantautore Andrea Biscaro, saranno in concerto in provincia di Grosseto per presentare live il nuovo album di inediti “SLOW”, già disponibile in digital download e su tutte le piattaforme streaming. Queste le prossime date: il 16 agosto alla Locanda Ilune di Pitigliano (GR) – ore 20:00; il 17 agosto all’Agriturismo Aia del Tufo di Sorano (GR) – ore 20:00; il 18 agosto al Forte Belvedere di Firenze (FI) – ore 21:30 (ospiti per i “Canti Orfici in Musica per Dino Campana – Crisi Nervose e Pazzie Musicali”); il 25 agosto all’Agriturismo Le Gerlette di Braccagni (GR) – ore 20:30. Le serate sono tappa dell’AGRITOUR 2018, un format originale che prevede una serie di appuntamenti in agriturismi, cascine e fattorie. Il tour, durante il quale i Secondamarea si esibiranno nella formazione in acustico (chitarra e voce), è un progetto atipico che parte dall’idea di riportare la musica alla natura e ai suoi produttori e trasformatori, facendolo diventare, appunto, un AGRITOUR. «Siamo felici di aver dato vita all'AGRITOUR. – raccontano i Secondamarea – Un concetto innovativo per riportare la musica alla terra, trasformando spazi non propriamente "da concerto", in luoghi musicali. Un programma di date consecutive in Agriturismi, Cascine, Fattorie in cui far ascoltare il nuovo disco "SLOW" in veste totalmente acustica, puntando sull'essenzialità e sulla convivialità. Un progetto di musica a Chilometro Zero per un percorso sensoriale tout court, dove le note sono molteplici: sonore, olfattive, gustative, visive.» Sabato 18 agosto, inoltre, i Secondamarea saranno in concerto a Firenze presso il Forte Belvedere (dalle 21:30 – ingresso libero), ospiti del “Canti Orfici in Musica per Dino Campana – Crisi Nervose e Pazzie Musicali”, il contest musicale lanciato dal MEI – Meeting delle Etichette Indipendenti, in collaborazione con Materiali Sonori e il Centro Studi Campaniani. “SLOW”, prodotto da Paolo Iafelice (che ha collaborato negli anni con  Fabrizio De André, Ligabue, Vinicio Capossela, Fiorella Mannoia e tanti altri) e pubblicato da RadicMusic Records, contiene 12 brani inediti dal taglio pop-folk scritti dagli stessi Secondamarea, con la partecipazione di musicisti quali il batterista e percussionista Leziero Rescigno (che ha collaborato con La Crus, Amour Fou, Mauro Ermanno Giovanardi), il bassista Lucio Enrico Fasino (che ha collaborato con Patty Pravo, Mario Biondi, Fiorella Mannoia) e il trombettista Raffaele Kohler (che ha collaborato con Baustelle, Afterhours, Vinicio Capossela). Le canzoni esplorano i temi della natura, del clima, dell'acqua, dei boschi e degli effetti che questi hanno sull’uomo e sulla sua capacità di osservare il mondo. Tutto ciò viene racchiuso in un disco unico e originale, il cui concept rappresenta una sorta di grande inno alla natura, in tutti i suoi aspetti. Questa la scaletta dei live e tracklist del disco: “C'hanno rubato l'inverno”, “Naturale”, “Pellegrinaggio”, “Macina”, “Slow”, “Petrolio”, “Il presente”, “Via dell'orto”, “Sangue di legno”, “Senza”, “Acuacanta” e “Il mondo vuole te”. I Secondamarea sono Ilaria Becchino, classe 1982, e Andrea Biscaro, classe 1979, ed entrambi risiedono all'Isola del Giglio (Grosseto) da oltre 12 anni. Attivi sulla scena musicale indipendente dal 2005, hanno riscosso da subito consensi e riconoscimenti sia in Italia che all'estero. Hanno partecipato a numerosi premi tra i quali: Premio Ciampi, Premio De André, Premio Bindi, Biella Festival, Festival Internazionale di Monaco di Baviera e Premio Bianca d’Aponte. Nel 2007 esce “Chimera”, disco nato dai versi del poeta Dino Campana e utilizzato in diffusione sonora a Palazzo Vecchio per tutta la durata della mostra di Antonio Possenti dedicata al poeta. Sempre dello stesso anno è l’album-libro "Canzoni a carburo", realizzato con la partecipazione di Gabriele Mirabassi al clarinetto e registrato e prodotto dalla Radio Svizzera Italiana, pubblicato nel 2009 con Stampa Alternativa/Nuovi Equilibri e, infine, rieditato nel 2016 da RadiciMusic Records in edizione deluxe. Alda Merini ne ha scritto la prefazione. Nel 2008 esce il libro-cd "Giraluna e altre storie" in cui 7 favole originali vengono raccontate e musicate dagli stessi Secondamarea. Nel 2013 pubblicano l’album-libro illustrato “Ballate della notte scura”, scritto su testi di Tiziano Sclavi, celebre autore e creatore del fumetto Dylan Dog. In seguito, nello stesso anno, esce “Gli anni del mare e della rabbia”, riedizione dell’album “Ballate della notte scura” contenente quattro inediti suonati insieme ad Antonio Marangolo (storico collaboratore di Paolo Conte, Francesco Guccini e Vinicio Capossela), uscita in esclusiva con XL-Repubblica in tutte le edicole. Ad aprile 2018 esce “Slow”, nuovo album di inediti pubblicato da RadiciMusic Records /Artist First, in cui i Secondamarea celebrano la natura e il ritmo del vivere naturale.

_________________________________________________________________________________

FABRIZIO POGGI
concerti

4 AGOSTO
Fabrizio Poggi & Band
Blues Festival,Via Adriatica, VASTO (CH)

10 AGOSTO
Fabrizio Poggi & Enrico Pesce
IMPRONTE JAZZ, Teatro Romano, ACQUI TERME (AL)

12 AGOSTO
Fabrizio Poggi & Three 
Suvereto Festival, Centro Storico, SUVERETO (LI)

15 AGOSTO
Fabrizio Poggi & Band 
Festival, Tenuta d’Orcia, CASTIGLIONE D’ORCIA (SI)

8-15 SETTEMBRE
Fabrizio Poggi & Enrico Polverari
European Blues Cruise, MSC Blues Festival, MARSIGLIA – FRANCE

5 OTTOBRE
Fabrizio Poggi & Chicken Mambo 
Blues Festival, Teatro, PREDAZZO (TN)

29 NOVEMBRE
Fabrizio Poggi & Hubert Dorigatti
Blues Festival, BRESSANONE (BZ)

30 NOVEMBRE
Fabrizio Poggi & Hubert Dorigatti
Blues Festival, DOBBIACO (BZ)

7 DICEMBRE
Fabrizio Poggi & Hubert Dorigatti
Il soffio della Libertà, Centro per la Pace, BOLZANO

20 DICEMBRE
Fabrizio Poggi & Hubert Dorigatti
Blues Festival, BRUNICO (BZ)
________________________________________________________________________________

ANTONIO "RIGO" RIGHETTI
concerti

10 agosto 2018 
Rigo's Folk'n'Soul Duo Live@Il Livello Gualtieri (Re)
_________________________________________________________________________________

CRIFIU 
in concerto
Domenica 12 agosto ore 22,00
Galatina (LE), Quartiere Fieristico, Birra d'Estate Festival   
Ingresso Libero

I CRIFIU tornano in Salento con una tappa del loro nuovo Tour estivo 2018. Domenica 12 agosto, infatti, saranno in concerto al Quartiere Fieristico diGalatina (LE) per il Birra d'Estate Festival un grande evento dell'estate salentina che unisce musica, food and beverage. I Crifiu sono protagonisti della terza ed ultima serata della manifestazione con un grande live e un nuovo allestimento scenico dello spettacolo che farà ballare il numeroso pubblico che ormai segue i loro eventi. L’evento  sarà un'occasione nella quale i CRIFIU faranno danzare ed emozionare con il nuovo spettacolo che accoglie le canzoni dei precedenti dischi con i tanti brani ormai hit del repertorio della band capace di mescolare i suoni del Mediterraneo al rock e all'elettronica contemporanea. Inoltre il nuovo singolo “Il Clown di Aleppo” da poco pubblicato da Dilinò e distribuito da Believe. Il nuovo brano (qui il link al videoclip ufficiale a https://www.youtube.com/watch?v=dE_SgppaQ9Q ) è un canto di speranza che si ispira alla storia di Anas, il giovane volontario vestito da pagliaccio che, nonostante la guerra in Siria, aveva deciso di rimanere ad Aleppo per regalare un sorriso ai bambini, tra le bombe e le macerie, finendo egli stesso vittima dei bombardamenti. «Nei luoghi “culla della civiltà” - racconta la band - la civiltà, oggi, perisce ogni giorno. In quella parte di Medio Oriente -un tempo chiamata “Mezzaluna fertile” dove è nata l’agricoltura e sono sorte le grandi civiltà, terra fertile per la storia dell’Uomo e luogo di nascita di città tra le più antiche della Storia- la guerra sta distruggendo tutto, il Passato, il Presente e il Futuro. Ad Anas e a tutti gli artisti, clown e volontari che mantengono un filo di speranza nell’Inferno della guerra. A loro e ai bambini e a tutte le vittime innocenti dei conflitti di questa terra cantiamo un brano di rinascita e di risveglio in un videoclip dove i bambini riaccendono la Luce e “riconquistano” gli spazi dell’Umanità e del Dialogo, della Speranza e dell’Amore». Un appuntamento da non perdere, quindi, il grande ed atteso live dei Crifiu, che tornano in Salento, loro terra, per una tappa del nuovo tour che farà ballare ed emozionare tutta l’Italia.
_________________________________________________________________________________

MIKE SPONZA
IL 24 AGOSTO IN CONCERTO A BORGO SAN ROCCO - MUGGIA (Trieste)
presenta il nuovo album di inediti
 “MADE IN THE SIXTIES”

Venerdì 24 agosto MIKE SPONZA sarà in concerto a Borgo San Rocco, Muggia (TS), alle ore 21.00, per presentare, insieme alla sua band, il nuovo album di inediti, “MADE IN THE SIXTIES”, già disponibile nei punti vendita tradizionali, in digital download e sulle principali piattaforme streaming (distribuito da Self). Il concerto è inserito nella rassegna Borgo San Rocco Estate, il calendario di appuntamenti musicali che animano la rinnovata piazzetta di Borgo San Rocco fino al 22 settembre. Il disco, che è uscito anche in vinile, è un personale omaggio del bluesman italiano agli anni Sessanta. In queste dieci tracce, una per ogni anno del decennio, Mike Sponza racconta sia la parte scintillante che la parte più buia di questo periodo storico, parlando, tra gli altri argomenti, della guerra fredda e della crisi cubana, dell’assassinio di John Fitzgerald Kennedy, della svolta artistica di Bob Dylan e del movimento studentesco del ‘68. “MADE IN THE SIXTIES” è stato anticipato in radio dal singolo “BLUES FOR THE SIXTIES”, il cui video è online al seguente link: https://youtu.be/izuUYc2gL3M. «Un album dedicato agli anni ’60 – dice Mike Sponza – una decade per me molto affascinante sotto molti profili e su cui c’è molto da dire… è anche il periodo in cui sono nato e da un po’ di tempo pensavo di realizzare un disco su quel decennio. Dieci canzoni. Una per ogni anno. Dieci storie ispirate da eventi, fatti, persone, culture, idee, che si intrecciano per guardare gli anni Sessanta in una duplice prospettiva: il lato glamour e swinging da un lato, il lato buio e problematico dall’altro. Dieci anni controversi che hanno cambiato la cultura giovanile per sempre, il tutto filtrato con linguaggi musicali diversi: dal rock al latin, dal pop all’acustico, dal soul al rock’n’roll». Questa la tracklist dell’album: “1960 - Made In The Sixties”, “1961 - Cold, Cold, Cold”, “1962 - A Young Londoner’s Point Of View On Cuban Crisis”, “1963 - Day Of The Assassin”, “1964 - Glamour Puss”, “1965 - Even Dylan Was Turning Electric”, “1966 - Spanish Child”, “1967 - Good Lovin’”, “1968 - Just The Beginning”, “1969 - Blues For The Sixties”.

Queste le prossime date del “MADE IN THE SIXTIES Summer Tour 2018”:
giovedì 6 settembre al Soundtracks Festival di Parabiago (Milano - Italia);
venerdì 7 settembre al Mannheim Banhof Blues di Mannheim (Germania);
sabato 8 settembre al Topos di Leverkusen (Germania).

MIKE SPONZA esordisce nel 1997 con l’album “News for You” prodotto da Guido Toffoletti, con cui Mike ha registrato 3 album. Nel 2003 ha pubblicato “Mike Sponza”, il suo omonimo album da solista. Nel 2005 lancia il concept discografico “Kakanic Blues”, primo album realizzato con l’ensemble “Mike Sponza & Central Europe Blues Convention”, che comprende alcuni tra i principali esponenti della scena blues/jazz del Centro Europa. Nel 2006 Mike pubblica il dvd “Live In Italy” con la formazione centroeuropea e il leggendario chitarrista californiano Carl Verheyen. Nel 2008 esce il disco “Kakanic Blues 2.0”, che coinvolge ben 25 musicisti da 12 stati europei. Tra il 2011 ed il 2012 Mike pubblica “Continental Shuffle”, un doppio in cui raggruppa quasi 40 musicisti alle prese con brani originali interpretati in sorta di “song crossing” reciproco. La collaborazione con Bob Margolin, leggendario membro della Muddy Waters Band, si è concretizzata dutante il tour che ha totalizzato sold out in Francia, Germania, Olanda, Belgio, Danimarca, Ungheria, Slovenia, Serbia, Croazia e Austria. Margolin ha poi scelto la Mike Sponza Blues Convention per la produzione del suo nuovo album ufficiale pubblicato negli Stati Uniti per la Vizztone Record e distribuito in tutto il mondo da marzo 2012 (decima posizione nelle Blues Charts USA), con il quale ha ricevuto la nomination ai BMA '12 come migliore artista di blues tradizionale. Nel 2013 esce “Mike Sponza & Orchestra”, album e dvd realizzati dal vivo con l’Orchestra Sinfonica della RTV Slovenia: brani originali di Mike arrangiati per un ensemble di 40 elementi. Il 2016 è l’anno di “Ergo Sum”, non solo un album blues, ma un progetto rivoluzionario e originalein cui la lingua e la cultura latina incontrano il blues. Nell'album, prodotto negli Abbey Road Studios di Londra, suona con Mike Sponza anche Dana Gillespie, dalla carriera artistica tanto lunga quanto prestigiosa, ricordata in particolare per la sua interpretazione della Maddalena in Jesus Christ Superstar e la sua unione artistica e sentimentale con David Bowie (è di Dana la voce in Ziggy Stardust). Negli ultimi anni Mike Sponza ha inoltre collaborato con Georgie Fame, Pete Brown, Lucky Peterson, Louisiana Red.

_________________________________________________________________________________

Emma Morton & The Graces continua il lungo tour in Europa per l'estate 2018

E' inarrestabile il "Bitten by the Devil Tour" della songwriter scozzese Emma Morton con la sua band Emma Morton + The Graces. Dopo aver chiuso un anno fitto di sold-out in festival e club tra Italia, Inghilterra, Francia, Slovenia e Principato di Monaco, la band ha inaugurato la nuova serie di concerti per l'estate 2018 per la presentazione dell'album "Bitten by the Devil" (Edizioni Musicali 22R) uscito lo scorso 11 maggio, che vede ospite il noto pianista Raphael Gualazzi. Tra le prossime date (il calendario completo al link http://www.emmamorton.it/tour-dates/): il 15 luglio a Roma a 'Na Cosetta Estiva per il 22R Fest, il 19 luglio al Collinarea Festival di Pisa, l'8 agosto all'Urbino Plays Jazz Around Festival, il 9 agosto in Slovenia a Ljubljana, il 25 agosto in UK al Shrewsbury Folk Festival. Le scure, sexy e spigliate canzoni-confessioni di un'emancipata Emma Morton hanno trovato voce in questo nuovo disco: un viaggio sperimentale dove i mondi contrastanti d'amore e odio, paura e desiderio, oppressione e libertà sono esposti, celebrati e presentati con un sound contaminato che trasuda di sapori jazz, roots, popular e Scottish folk. Emma definisce questo lavoro un “war-cry record” (grido di guerra), scritto e prodotto dalla cantautrice scozzese e dalla sua band The Graces formata con il batterista Piero Perelli e con il chitarrista Luca Giovacchini. Anticipato dall'uscita del singolo "Why Fall" lo scorso 19 aprile, il disco è ricco di ospiti e collaboratori noti: oltre Raphael Gualazzi che ha sposato in pieno il sound della band nel brano “Dirty John”, il contrabbassista Gabriele Evangelista, il Grammy Award statunitense Gene Paul, Antonio Gramentieri e Matteo Buzzanca. Il progetto nasce dopo un lungo viaggio personale e artistico: Emma ha conquistato il grande pubblico durante la sua esplosiva partecipazione all'ottava edizione di X Factor, arrivando in semifinale dove ha presentato il suo inedito “Daddy Blues” pubblicato da Sony Music e conquistando il 2° posto delle classifiche iTunes con oltre 240mila ascolti su Spotify. Da allora la musicista scozzese ha continuato il suo percorso ricevendo premi e riconoscimenti tra cui il "Music is Great Award" conferitole nel 2015 dal governo inglese, e collaborando ed esibendosi con artisti come Olly Murs, Paolo Nutini, Raphael Gualazzi, Glen Hansard, Gary Lucas, Petra Magoni, Alejandro Escovedo e DJ Molella.  Con la sua voce piena e graffiante, Emma compie una vera e propria esplorazione fra culture musicali partendo dalle tradizioni della sua terra, la Scozia, fino alla sua passione per la musica afroamericana. "Sono passati quattro anni dalla mia esperienza a X-Factor, è buffo perché molti vedrebbero questo momento come una fine, per me invece è stata una rinascita: questo disco è una raccolta di confessioni di una donna che ha trapassato inferni interiori ed esteriori, accogliendo le fiamme per tirare luce sulla lunga strada verso la sopravvivenza e la consapevolezza. Questo album, per me, è una vera emancipazione da un passato governato dall'insicurezza, violenze ed oppressioni. Come donna e come madre, voglio volermi un pochino più bene e questo disco, il lavoro che ho fatto con i Graces, in qualche modo, è stato il portale ad una nuova libertà e al voler vivere senza paure, ma con amore, dedizione e tanta grinta."   La band segue il filone cult dell'attenzione alle sonorità vintage e alle procedure analogiche: ad aprile 2018 presso lo studio Sam Recording Studio di Mirco Mencacci (Lari - Pisa) è stata registrata insieme a Raphael Gualazzi una nuova versione del brano "Dirty John" con la tecnologia Direct To Vinyl che prevede una sessione di registrazione direttamente sulla lacca del vinile, senza mediazioni tecnologiche e senza possibilità di editing. Il mix acustico curato da Andrea Ciacchini, non ha coinvolto alcun fader o potenziometro, ma è stato ottenuto tramite un opportuno posizionamento delle sorgenti sonore rispetto al microfono. Emma Morton, 31 anni, è nativa di Edimburgo, innamorata dell'Italia e da anni residente a Lucca. Cantante, musicista e autrice, laureata in Letteratura presso l’Università di Edimburgo, Emma è sempre stata un’amante della parola scritta formando la sua esperienza lavorativa come giornalista e autrice di short prose e poetry. E' così che le lyrics dei suoi brani si trasformano in intimi viaggi nel suo vissuto e nella sua immaginazione. Sul palco, lo sguardo serrato di un blu intenso, va a scandire storie raccontate in stile "Monomyth": con un percorso di evoluzione che trasforma il buio nascosto nella vita di ogni giorno in qualcosa di mistico e sublime. Artista eclettica e carismatica, Emma è stata scelta come testimonial dal brand di moda Edda Berg, che veste Emma in tutti i suoi shooting realizzati dalla fotografa Caterina Salvi.