Concerti Canzone D'Autore

I concerti della scena cantautorale italiana...

FRANCESCO DE GREGORI
OFF THE RECORD
dal 28 FEBBRAIO al 27 MARZO al TEATRO GARBATELLA di ROMA
e
DE GREGORI & ORCHESTRA
GREATEST HITS LIVE
in estate nei luoghi storici ed artistici più belli d’Italia

Dal 28 febbraio al 27 marzo 2019 FRANCESCO DE GREGORI terrà una serie di concerti nella piccola sala del TEATRO GARBATELLA DI ROMA di fronte ad un pubblico di 230 spettatori a sera. In quello che fin dal titolo, “OFF THE RECORD”, si annuncia come un concerto particolarmente “confidenziale”, FRANCESCO DE GREGORI e la sua band (formata da Guido Guglielminetti al basso e contrabbasso, Carlo Gaudiello al piano e tastiere, Paolo Giovenchi alle chitarre e Alessandro Valle alla pedal steel guitar e al mandolino) proporranno sera per sera una scaletta molto variabile e quasi improvvisata. In estate invece FRANCESCO DE GREGORI andrà in giro per l’Italia accompagnato da una grande orchestra in un tour che dichiaratamente si propone di presentare per la prima volta in un contesto sinfonico i suoi più grandi successi. L’orchestra, composta da quaranta elementi, avrà come nucleo centrale il quartetto degli Gnu Quartet (composto da Raffaele Rebaudengo alla viola, Francesca Rapetti al flauto, Roberto Izzo al violino e Stefano Cabrera al violoncello) oltre alla band che accompagna De Gregori ormai da lungo tempo. Il debutto di “DE GREGORI & ORCHESTRA - GREATEST HITS LIVE” è previsto a Roma l’11 giugno nella splendida cornice delle TERME DI CARACALLA. Lo spettacolo sarà successivamente replicato al TEATRO ANTICO di TAORMINA - ME (15 giugno - in attesa di autorizzazione dall’Assessorato Regionale del Turismo), al LUCCA SUMMER FESTIVAL il 30 giugno, all’ARENA DI VERONA il 20 settembre e girerà nel corso di tutta l’estate per i luoghi storici e artistici più belli d’Italia. I biglietti per i concerti, prodotti e organizzati da Friends & Partners con Caravan, saranno disponibili in prevendita su TicketOne.it dalle ore 16.00 di domani, mercoledì 21 novembre, e nei punti vendita abituali dalle ore 11.00 del 28 novembre. Per informazioni: www.fepgroup.it. «Sono particolarmente felice che la Stagione estiva 2019 alle Terme di Caracalla venga aperta da un evento eccezionale quale il concerto di Francesco De Gregori accompagnato da una grande orchestra - ha dichiarato Carlo Fuortes, sovrintendente del Teatro dell’Opera di Roma - Le Terme di Caracalla da qualche anno a questa parte sono aperte alle eccellenze musicali oltre i rigidi confini dell’opera e della musica classica. E la musica e l’arte di De Gregori, da molti decenni, rappresentano un vertice assoluto della canzone italiana, una delle forme più antiche e nobili del nostro patrimonio musicale. Il concerto di Francesco De Gregori, come inaugurazione, sarà un grande omaggio all’artista amato da tutti gli italiani, ma anche - grazie alla splendida e unica cornice delle Terme di Caracalla - una consacrazione del suo straordinario lavoro artistico».

www.youtube.com/user/degregori - instagram.com/degregoriofficial
_________________________________________________________________________________

MIMMO LOCASCIULLI
DAL 12 AL 15 DICEMBRE 4 APPUNTAMENTI IN SVIZZERA
PER PRESENTARE LIVE
“CENERE”

Da mercoledì 12 a sabato 15 dicembre Mimmo Locasciulli sarà protagonista di quattro appuntamenti live nella Svizzera tedesca, per presentare live il nuovo album di inediti “Cenere”. Per l’occasione, il cantautore sarà accompagnato sul palco da Büne Huber, leader dei Patent Ochsner, strepitosa rock band bernese. Queste le date:

12 DICEMBRE – CHUR – WERKSTATT
13 DICEMBRE – LIESTAL – GUGGENHEIM
14 DICEMBRE – LICHTENSTEIG – CHÖSSITHEATER
15 DICEMBRE – RUBIGEN BERN - MÜHLE HUNZIKEN

L’ultimo appuntamento dell’anno in Italia, invece, sarà venerdì 28 dicembre a Gessopalena (Chieti), presso il Teatro Comunale “Finamore”. A due anni dalla pubblicazione del doppio CD celebrativo “Piccoli cambiamenti”, e dopo 9 anni dal suo ultimo album di inediti (“Idra”), “Cenere” racchiude tutto il percorso artistico di Mimmo: dalle prime esperienze folk al rock-pop cantautorale, dagli sconfinamenti nell’elettronica fino alle immersioni nel blues e nel jazz. I suoi testi, come di consueto, si arricchiscono di una ricerca anche poetica, oltre che della testimonianza e della cronaca del tempo che vive. «Cenere è un disco dove è presente quasi tutto il mio percorso artistico musicale. – spiega Locasciulli – Ho cercato i suoni e gli strumenti che più hanno vestito le musiche dalle quali ho tratto insegnamento e ispirazione, e le epoche che ho attraversato» Il disco racchiude diverse collaborazioni con nomi noti del panorama cantautorale, come quello di Enrico Ruggeri, coautore di “Le regole del jazz”, di Pacifico, autore del testo di “Amnesia di un momento”, e di Büne Huber, con cui Locasciulli ha scritto e cantato una delle canzoni più suggestive dell’album, “Anna Luna”. “Cenere” si arricchisce, inoltre, della presenza di due artisti tanto diversi quanto ugualmente preziosi: Fabrizio Bosso alla tromba in un brano dal perfetto sapore newyorchese (“Columbus Avenue”) e Awa Ly, giovane cantante franco-senegalese, ormai popolarissima in Francia e in Europa, che duetta insieme a Mimmo in “Se vuoi”. Questa la tracklist di “Cenere”: “Cenere”, “La Casa”, “Le regole del jazz”, “Se Mai”, “La solitudine di un artista”, “Cinque sei sette otto”, “Annaluna”, “Columbus Avenue”, “Amnesia di un momento”, “Ogni volta che piove”, “Cercami”, “Il fuggiasco e l’alba”. L’album è stato registrato negli studi di Alba Musique (Parigi) e Hobo Recording (Saracinesco - Roma), con la produzione e gli arrangiamenti di Mimmo e Matteo Locasciulli. Insieme a Mimmo (piano, organo e tastiere) e Matteo (contrabbasso, basso e chitarre) hanno suonato: Andi Hug (batteria), Massimo Fumanti (chitarre), Giovanna Famulari (violoncello), Marco Di Marzio (contrabbasso, ukulele e mandola), Mattia Feliciani (sax e clarinetto basso), Jorge Ro (tromba e flicorno), Filippo Schininà (batteria), Manuel Trabucco (sax) Michael Applebaum (tromba). È in rotazione radiofonica il primo singolo estratto dall’album, la title-track “Cenere”, accompagnato dal relativo video, che vanta la partecipazione straordinaria di Alessandro Haber, visibile a questo link: www.youtube.com/watch?v=Te0cTdY9j7A. «Per la realizzazione di questo videoclip – racconta Mimmo Locasciulli – ho ritrovato Riccardo Rinetti, già mio produttore in tutti gli album degli anni ’90 ed oggi affermato regista. Le sue idee si sono rivelate vincenti: il tempo che passa, il divenire, la memoria. Con i filmati super8 degli anni ’70 e la magistrale presenza di un mostro sacro degli schermi: Alessandro Haber» È inoltre disponibile in libreria il nuovo libro di Mimmo Locasciulli, “Come una macchina volante” (Castelvecchi edizioni), un racconto biografico che illustra le curiosità sul doppio amore che l’ha guidato nella vita: la musica e la medicina. Tra i più grandi cantautori italiani, Mimmo Locasciulli ha debuttato al Folkstudio di Roma negli anni Settanta. Ha inciso finora 18 album, ha prodotto Claudio Lolli, Gigliola Cinquetti, Roberto Kunstler, Goran Kuzminac e Haber, ha collaborato con artisti nazionali e internazionali di primissimo piano. Recentemente ha festeggiato i quarant’anni di carriera musicale con il doppio album “Piccoli cambiamenti”. Esercita la professione di chirurgo e nutrizionista a Roma, dove vive.

_________________________________________________________________________________

DE ANDRÉ CANTA DE ANDRÉ
SI AGGIUNGE UNA NUOVA DATA AL TOUR “STORIA DI UN IMPIEGATO” IL 2 MARZO AL CARISPORT DI CESENA
CRISTIANO DE ANDRÉ porta in tutta Italia il concept album di Faber
riarrangiato in chiave ROCK che torna a smuovere le coscienze a 50 anni dalle rivolte sociali del 1968


“STORIA DI UN IMPIEGATO” è l’imperdibile tour di CRISTIANO DE ANDRÉ, ispirato al celebre concept album di Faber, che torna così a smuovere le coscienze a 50 anni dalle rivolte sociali del 1968. Una serie di concerti nei quali lo storico disco, arrangiato come una vera e propria opera rock, sarà affiancato da altri celebri brani di repertorio come “Fiume Sand Creek” e “Don Raffaè”, che hanno affrontato il tema della lotta per i diritti, e altre perle, come “Il pescatore”, contenute nei progetti discografici di grande successo “De André canta De André – Vol. 1” (2009), “De André canta De André – Vol. 2” (2010) e “De André canta De André – Vol. 3” (2017). La regia dello spettacolo, curata da Roberta Lena, sarà piena di soprese, dai visual, alle luci. Al tour si aggiunge una nuova data il 2 marzo al Carisport di Cesena! Le prevendite saranno disponibili da domani, mercoledì 12 dicembre, su Ticketone e nei circuiti di prevendita abituali. Di seguito le prossime date confermate del tour “CRISTIANO DE ANDRÉ - STORIA DI UN IMPIEGATO”: il 15 gennaio al Teatro Carlo Felice di Genova, il 2 febbraio all’Obihall di Firenze, il 7 febbraio al Teatro Regio di Parma, l’11 febbraio alla Cavea Santa Cecilia di Roma, il 24 febbraio al PalaMazzalovo di Montebelluna (Treviso), il 2 marzo al Carisport di Cesena, il 4 marzo all’Alcatraz di Milano e l’11 marzo al Teatro Colosseo di Torino. Cristiano De André sul palco è accompagnato da Osvaldo Di Dio, Davide Pezzin, Davide Devito e Riccardo Di Paola. Il tour è prodotto e organizzato da Intersuoni Srl, divisione Booking & Management Unit. Le prevendite sono disponibili su Ticketone e sui circuiti abituali. Cristiano De André, unico vero erede del patrimonio musicale deandreiano, ha attinto dall'immenso repertorio di Fabrizio rileggendo il disco del 1973 sempre più attuale, un concept album sugli anni di piombo e sulla speranza di costruire un mondo migliore. “Storia di un impiegato” racconta infatti il gesto di un impiegato degli anni ’70, animato dal ricordo della rivolta collettiva del Maggio francese del 1968. Il Sessantotto non fu tanto una rivoluzione politica, quanto sociale e culturale: anni di “lotta dura, senza paura”, come recitava uno dei tanti slogan, ma anche uno spartiacque tra passato e futuro. L’artista ha ardentemente voluto portare in scena quest’opera nel 50esimo anniversario del ’68, un disco che mette in discussione le basi su cui si fonda il potere. Arrangiare “Storia di un impiegato” ha significato per Cristiano De André riportare in auge i figli della rivoluzione pacifista: l’utopia, l’anarchia, il Sogno, da una parte, il Potere, la paura, l’inabissamento delle qualità individuali a discapito delle esigenze globali, dall’altra. Come recita il testo di “Nella mia ora di libertà”: Certo bisogna farne di strada/da una ginnastica d'obbedienza/fino ad un gesto molto più umano/che ti dia il senso della violenza/però bisogna farne altrettanta/per diventare così coglioni/da non riuscire più a capire/che non ci sono poteri buoni. Cristiano De André e Stefano Melone (alla produzione artistica) hanno dato una nuova vita musicale alle canzoni del disco, un suono rock-elettronico, calibrato sui momenti psicologici del protagonista della storia, dall’iniziale clima di sfida dettato dall’introduzione sui giorni del Maggio francese sino al fallito attentato e al carcere. Racconta Cristiano De André «Dopo che avevo arrangiato l’ultimo concerto del 1998, Fabrizio mi chiese di portare avanti il suo messaggio e la sua memoria. Mi è parsa una bella cosa proseguire il suo lavoro caratterizzando l’eredità artistica con nuovi arrangiamenti, che possano esprimere la mia personalità musicale e allo stesso tempo donino un nuovo vestito alle opere, una mia impronta. Con questo tour voglio risvegliare le coscienze, mio padre diceva che noi cantanti portiamo un messaggio e in questo non posso che appoggiarlo». «Io sono il bombarolo che dorme dentro me, io sono l’esaltazione del parossismo e delle sue declinazioni. Io sono inferno, purgatorio e poche volte paradiso, io sono tutto questo adesso, nel duemila diciotto, tra poltrone e soliti livori, occhi che non dormono ma dormi-vegliano. Io sono un impiegato e per questo sono il terrorista di me stesso» scrive la giovane poetessa Ottavia Pojaghi Bettoni, a proposito della messa in scena di questo live. «Storia di un impiegato è un’opera adatta per capire i sogni di chi credeva in un mondo migliore, di coloro che non si accontentavano di un lavoro qualsiasi solo per sbarcare il lunario. Un disco che anticipa i tempi perché mette in discussione le basi su cui si fonda il potere» analizza lo scrittore Alfredo Franchini.

_________________________________________________________________________________

DAVIDE VAN DE SFROOS
DAL 29 DICEMBRE IN TOUR NEI TEATRI CON
“TOUR DE NOCC”
in scaletta i brani più famosi del suo repertorio presentati in veste totalmente rivisitata e ballate inedite
ANNUNCIATI 3 NUOVI CONCERTI


DOMENICA 30 DICEMBRE A LECCO
(dopo il sold out della prima data)
SABATO 9 MARZO A TRENTO
MARTEDÌ 16 APRILE A COMO
(dopo il sold out della prima data)

I BIGLIETTI PER LA DATA DI TRENTO SONO DISPONIBILI IN PREVENDITA DA OGGI SU TICKETONE
I BIGLIETTI PER LE DATE DI LECCO E COMO SARANNO DISPONIBILI IN PREVENDITA A PARTIRE DA DOMANI SU TICKETONE E SUI CIRCUITI INTERNI DEI TEATRI

A grande richiesta, il “TOUR DE NOCC”, il nuovo tour teatrale del cantautore e scrittore DAVIDE VAN DE SFROOS, si arricchisce di tre nuove date: il 30 dicembre al Teatro Cenacolo Francescano di LECCO (dopo il sold out della prima data), il 9 marzo all’ Auditorium Santa Chiara di TRENTO e il 16 aprile al Teatro Sociale di COMO (dopo il sold out della prima data). L’artista darà vita ad un grande e unico spettacolo in grado di ricreare una suggestiva atmosfera teatrale notturna con sfumature swing e jazz. In scaletta, oltre ai brani più famosi del suo repertorio in veste totalmente rivisitata, alcune ballate inedite mai eseguite prima. Per l’occasione, Davide Van De Sfroos sarà accompagnato sul palco dai musicisti Angapiemage Galliano Persico (violino, tamburello, cori), Riccardo Luppi (sax tenore e soprano, flauto traverso), Paolo Cazzaniga (chitarra elettrica e acustica, cori) e Francesco D’Auria (batteria, percussioni, tamburi a cornice, hang). «Voglio celebrare il mio passato nascosto proponendo delle ballate dimenticate sotto i lampioni e dare uno sguardo al futuro - racconta Davide Van De Sfroos - un viaggio notturno alla ricerca dei brani nei cassetti dimenticati. Una musica che cercherà di ritracciare ombre familiari con tinte nuove». Queste le data del tour in continuo aggiornamento:

Sabato 29 dicembre -  Teatro Cenacolo Francescano, LECCO (Piazzale dei Cappuccini, 3) – SOLD OUT
Domenica 30 dicembre – Teatro Cenacolo Francescano, LECCO (Piazzale dei Cappuccini, 3) - NUOVA DATA
Venerdì 4 gennaio – Pentagono, BORMIO (Via Alessandro Manzoni, 22);
Giovedì 15 gennaio - Teatro Argentia, GORGONZOLA (Via Giacomo Matteotti, 30);
Sabato 29 gennaio – Teatro Cagnoni, VIGEVANO (Corso Vittorio Emanuele II);
Venerdì 1 febbraio - Teatro Auditorio, CASSANO MAGNAGO (Piazza S. Giulio, 1);
Sabato 9 febbraio - Sala Teatro LAC, LUGANO (Piazza Bernardino Luini 6);
Sabato 23 febbraio – Creberg, BERGAMO (Via Pizzo della Presolana);
Sabato 9 marzo – Auditorium Santa Chiara, TRENTO (Via Santa Croce, 67) - NUOVA DATA
Giovedì 14 marzo – Teatro Ciak, MILANO (Viale Puglie, 26);
Venerdì 15 marzo – Teatro Openjobmetis, VARESE (Piazza della Repubblica);
Venerdì 22 marzo - Teatro Sociale, COMO (Via Vincenzo Bellini, 3) – SOLD OUT
Martedì 16 aprile – Teatro Sociale, COMO (Via Vincenzo Bellini, 3) - NUOVA DATA

I biglietti per la data di Trento sono disponibili in prevendita da oggi, martedì 27 novembre, su Ticketone. Invece, i biglietti per le date di Lecco e Como saranno disponibili in prevendita a partire da domani, mercoledì 28 novembre, sempre su Ticketone, dalle ore 16.00, e sui circuiti interni dei teatri. Davide Bernasconi, in arte Davide Van De Sfroos, è un cantautore e scrittore nato a Monza e cresciuto sul Lago di Como, il cui nome d’arte rappresenta una tipica espressione del dialetto tremezzino (o laghée) traducibile con "vanno di frodo".  In diciassette anni di carriera musicale ha pubblicato sei album di inediti, ha ricevuto il Premio Maria Carta, ha vinto due volte il Premio Tenco (“Miglior autore emergente” nel 1999 e come “Migliore album in dialetto” nel 2002) e ha pubblicato cinque romanzi editi da La Nave di Teseo e Bompiani. Nel 2011 si è classificato quarto alla 61ª edizione del Festival di Sanremo con “Yanez”, brano che ha dato il nome al quinto album, certificato disco d’oro. Il brano "El Carnevaal de Schignan", tratto dall’album “Yanez”, viene scelto come colonna sonora del film “Benvenuti al Nord”. Nel 2012 partecipa nuovamente al Festival di Sanremo ma come autore del brano "Grande mistero" interpretato da Irene Fornaciari. Nel 2015 esce l’album “Synfuniia” (Batoc67/Universal Music), contenente 14 brani storici del cantautore comasco riarrangiati dal M° Vito Lo Re per la Bulgarian National Radio Simphony Orchestra. Recentemente ha pubblicato il romanzo “Ladri di foglie”, edito dalla casa editrice La Nave di Teseo.

www.davidevandesfroos.it - www.facebook.com/davidevandesfroosofficial/
www.instagram.com/davide_van_de_sfroos/
_________________________________________________________________________________

AreaLive
presenta

PEPPE SERVILLO E SOLIS STRING QUARTET
Appena terminata l'ultima edizione del Festival di Sanremo che ha visto protagonista il Maestro Peppe Servillo in duo con Enzo Avitabile, non si ferma il progetto che vede l’artista casertano condividere il palco con i Solis String Quartet. E’ infatti prevista per i primi di Febbraio la ristampa di Spassiunatamente (arricchito di due inediti) e l’inizio di un nuovo Tour. Il concerto è un omaggio alla cultura e alla canzone classica napoletana da parte di un napoletano doc, una delle figure di riferimento insieme al fratello attore Tony della napolenità contemporanea. Un evento unico nel suo genere, che propone una lettura raffinata e popolare di un repertorio di classici che vanno da Raffaele Viviani ad E. A. Mario fino a Renato Carosone e si racconta una Napoli non oleografica bensì una città che è stata ed è a pieno titolo una autentica capitale culturale europea. Questa formula e questa scelta artistica ben precisa spoglia di tutti gli orpelli questi capolavori rendendoli assolutamente eleganti e raffinati senza perdere quella forza e quell’incisività che ne hanno decretato il successo mondiale. Torneremo a risentire hit indimenticabili che sono a pieno titolo nella nostra memoria personale e collettiva, quali Maruzzella, Che t'aggia di, Dicitencello vuie, O' Munasterio 'e Santa Chiara, Te voglio bene assai, Te vurria vasa, Guapparia, O surdato 'nnamurato, Dove sta Zaza'.

02/02/2019 @ Altamura (BA) - Teatro Mercadante
________________________________________________________________________________

FRANCESCO DI BELLA
ANNUNCIATI GLI SHOWCASE DI PRESENTAZIONE DI “‘O DIAVOLO” IL NUOVO DISCO DI INEDITI IN USCITA IL 25 OTTOBRE 


“‘O DIAVOLO” è il nuovo disco di inediti di FRANCESCO DI BELLA, in uscita il 25 ottobre per La Canzonetta Records/Self Distribuzioni s.r.l. L’album arriva dopo un anno durante il quale il cantautore napoletano è stato impegnato in un tour d’eccezione per celebrare i 20 anni della sua carriera musicale. Ex frontman del gruppo 24 Grana e da qualche anno protagonista di un percorso solista che lo ha visto pubblicare nel 2014 “Ballads Cafè” e nel 2016 "Nuova Gianturco", Francesco Di Bella ritorna con “’O Diavolo”, il nuovo album di inediti, un disco che si preannuncia di rottura e di innovazione, confermando “’O Cardillo” napoletano come uno tra i migliori esponenti del cantautorato rock d’autore.

concerti
12/12 - Napoli Teatro Sannazzaro
20/12 - Milano - Serraglio
________________________________________________________________________________

FOJA
European Tour

Sabato, 29 Dicembre
Napoli - Casa della Musica
prevendita 12,00 + d.p. http://bit.ly/2yZS614
________________________________________________________________________________

LA MASCHERA 
IN TOUR 15 NUOVE DATE IN TUTTA ITALIA TRA DICEMBRE E FEBBRAIO
Parte dal sold out del Teatro Bellini di Napoli il nuovo tour de La Maschera, una delle band più amate dal pubblico e ricercate della scena indipendente partenopea. Freschi della vittoria al Premio Parodi, di un mini tour in Portogallo e di uno in Canada, la band si prepara ad attraversare l’Italia da nord a sud con un tour che conta, al momento, già 15 date, tra cui quelle di Roma, Bologna, Milano, Torino, Firenze, Bari e Palermo. Sul palco, Roberto Colella (Voce/Tastiera/Chitarra), Vincenzo Capasso (Tromba), Antonio Gomez Caddeo (Basso), Marco Salvatore (Batteria) e Alessandro Morlando (Chitarra Elettrica), daranno vita alle storie di ParcoSofia, il disco uscito nel novembre 2017 per l’etichetta Full Heads ed entrato nella cinquina delle Targhe Tenco 2018 nella Categoria “Album in dialetto”; non mancheranno ovviamente alcuni brani diventati ormai famosi di ’O Vicolo ‘e l’Allerìa, il primo album de La Maschera, da pochi giorni disponibile anche in vinile (acquistabile al link). Di seguito le date già fissate:

20 dicembre - NAPOLI @TeatroBellini (sold out)
23 dicembre - PONTECAGNANO @Festival del Fumetto
1 gennaio - MARINA DI CAMEROTA @Meeting del Mare
10 gennaio – TORINO @Off Topic
11 gennaio – BOLOGNA @Mercato sonato
12 gennaio – MILANO @Serraglio
17 gennaio – FIRENZE @Cycle Club
18 gennaio – ROMA @Wishlist Club
19 gennaio – PESCARA @Scumm
1 febbraio – BARI @Garage Sound
2 febbraio – POLICORO (MT)
3 febbraio – TARANTO @Behop
14 febbraio – RENDE @Mood
15 febbraio – LAMEZIA TERME @Caffè Retrò
16 febbraio – PALERMO @Tavola Tonda

Il tour è prodotto da Ufficio K con il sostegno di SIAE “Sillumina – Copia privata per i giovani, per la cultura”.
________________________________________________________________________________

MALDESTRO
MIA MADRE ODIA TUTTI GLI UOMINI TOUR DI PRESENTAZIONE

MALDESTRO torna con un nuovo lavoro in studio, intitolato “MIA MADRE ODIA TUTTI GLI UOMINI”. L’album, anticipato dall’uscita del singolo e video “Spine”, sarà presentato, a novembre, con degli showcase in acustico voce e chitarra, nelle principali città italiane. L’album, in uscita il 9 novembre per Arealive e distribuito da Warner Music, arriva dopo l’esperienza del Festival di Sanremo 2017 dove, con il brano “Canzone per Federica” presentato nella categoria Nuove Proposte, si è classificato al secondo posto vincendo il Premio della Critica del Festival della canzone italiana “Mia Martini” relativo a tale sezione, il Premio Lunezia, il Premio Jannacci, il Premio Assomusica e il Premio Miglior Videoclip. Da allora tantissimi concerti e un album realizzato in acustico in solo, presentando caratteri del tutto diversi dal precedente. Ora con questo nuovo disco l’esperienza, dapprima intima e solitaria, diviene racconto di vita. Link al video di “Spine” su YouTube: https://www.youtube.com/watch?v=PI3eE3Bt2Zk 

IN CONCERTO DA GENNAIO 2019
19/01/2019 Sorrento (NA) - Teatro Tasso
29/01/2019 Napoli - Teatro Sannazaro
01/02/2019 Roma - Auditorium Parco della Musica
02/02/2019 Mestre (VE) - Centro Culturale Candiani
07/02/2019 Firenze - Sala Vanni
08/02/2019 Bologna - Oratorio Filippo Neri
28/02/2019 Salerno - Modo Club
01/03/2019 Aversa (CE) - Magazzini Fermi
(calendario in aggiornamento)
_________________________________________________________________________________

PROFUGY
concerti

14 Dicembre - Rodaviva, Cava de' Tirreni (Sa)
18 Gennaio - MMB, Napoli
02 Febbraio - Tarumbò, Scafati (Sa)
_______________________________________________________________________________

Torna in teatro da dicembre
DA QUESTA PARTE DEL MARE
"Bisogna avere occhi, cervello e coraggio da spendere"  


Dopo oltre cinquanta date di programmazione, sempre accolto benissimo da pubblico e critica, torna in teatro a partire da dicembre Da questa parte del mare, un viaggio struggente - lirico e ruvido, per storie e canzoni - sulle migrazioni umane, ma anche sulle radici e sul senso dell’“umano”. Ecco le prossime date annunciate, altre lo saranno a breve....

12 dicembre 2018 - ore 21.00
Savona, Teatro Comunale Gabriello Chiabrera

17 dicembre 2018 - ore 10.30
Bra(CN), Teatro Politeama Boglione
Replica per gli studenti delle scuole, ma aperta, per chi fosse interessato, anche al pubblico adulto. 
Per info e biglietti: Ufficio Cultura, Turismo e Manifestazioni del Comune di Bra - tel. 0172.430185

18 dicembre 2018 - ore 21.00
Minerbio (BO), Palazzo Minerva

20 dicembre 2018 - ore 21.00
Bergamo, Teatro Sociale

12 gennaio 2019 - ore 21.00
Monterotondo (RM), Teatro Comunale Francesco Ramarini

18 gennaio 2019
ore 14.00 - replica scolastica
ore 20.30 - replica per il pubblico
Chiasso (CH), Cinema Teatro Chiasso

31 gennaio 2019 - ore 21.00
Roma, Auditorium Parco della Musica / Sala Petrassi

1 febbraio 2019 - ore 21.15
Galeata (FC), Teatro Carlo Zampighi

5 febbraio 2019 - ore 21.00
Crevalcore (BO), Auditorium Primo Maggio
________________________________________________________________________________

ALESSIO LEGA
PROSSIMI APPUNTAMENTI

Dicembre
21 - Torino, Folk Club, h21: Gli zingari felici: tributo collettivo a Claudio Lolli
22 - Como, h21: Gli zingari felici: tributo collettivo a Claudio Lolli
_______________________________________________________________________________

LE LUCI DELLA CENTRALE ELETTRICA
Tour


lunedì 10 dicembre - MILANO,  Auditorium di Milano (SOLD-OUT)
martedì 11 dicembre - BOLOGNA,  Teatro Duse (SOLD-OUT)
sabato 15 dicembre - GENOVA,  Teatro della Corte
domenica 16 dicembre - FERRARA,  Teatro Comunale Abbado
giovedì 20 dicembre – REGGIO EMILIA, Teatro Valli
sabato 5 gennaio – PESARO, Teatro Rossini
lunedì 14 gennaio – MILANO, Teatro Nazionale (SOLD-OUT)
________________________________________________________________________________

PFM
a quarant’anni dall’uscita di “Fabrizio de André e PFM in concerto” e a vent’anni dalla scomparsa del poeta
PFM torna sui palchi di tutta Italia con“PFM canta De André Anniversary” un tour che rende omaggio a quello straordinario sodalizio
Nella formazione due ospiti eccezionali
PRIMA TAPPA IL 12 MARZO AL TEATRO EUROPA DI BOLOGNA

In occasione del quarantennale dei live “Fabrizio De André e PFM in concerto” e a vent’anni dalla scomparsa del poeta, PFM - Premiata Forneria Marconi, in primavera, tornerà sui palchi di tutta Italia con “PFM canta De André - Anniversary”, un tour per celebrare il fortunato sodalizio con il cantautore genovese e riproporre una serie di concerti dedicati a quell’evento. Per rinnovare l’abbraccio tra il rock e la poesia, alla scaletta originale saranno aggiunti anche brani tratti da “La buona Novella”. Il primo appuntamento sarà il 12 Marzo al Teatro Europa di BOLOGNA per poi proseguire nelle principali città italiane. “PFM canta De André - Anniversary” avrà sul palco una formazione spettacolare, con due ospiti d’eccezione: Flavio Premoli (fondatore PFM) con l’inconfondibile magia delle sue tastiere e Michele Ascolese, chitarrista storico di Faber. Fabrizio disse: «La nostra tournée è stata il primo esempio di collaborazione tra due modi completamente diversi di concepire e eseguire le canzoni. Un'esperienza irripetibile perché PFM non era un'accolita di ottimi musicisti riuniti per l'occasione, ma un gruppo con una storia importante, che ha modificato il corso della musica italiana. Ecco, un giorno hanno preso tutto questo e l'hanno messo al mio servizio...». Queste le prime tappe del tour “PFM canta De André - Anniversary” (organizzato da D&D concerti con il patrocinio morale della Fondazione Fabrizio De André): 12 Marzo BOLOGNA (Teatro Europa); 14 Marzo ANCONA (Teatro delle Muse); 15 Marzo UDINE (Teatro; 16 Marzo SCHIA (Teatro Astra); 23 Marzo LEGNANO (Teatro Galleria); 26 Marzo GENOVA (Teatro Carlo Felice); 28 Marzo FIRENZE (Teatro Obihall); 29-30 Marzo AVEZZANO (Teatro dei Marsi); 9 Aprile ROMA (Teatro Brancaccio); 10 Aprile TORINO (Teatro Colosseo); 13 Aprile BRESCIA (Teatro Dis-play) 5 Maggio MILANO (Teatro Dal Verme). Tour sempre in aggiornamento! Per i biglietti e le prevendite info su: www.pfmworld.com. “PFM canta De André - Anniversary” arriva dopo l’intenso tour mondiale che ha riscosso un travolgente successo dal Giappone alle Americhe passando per il Regno Unito, per poi fare tappa nel nostro paese durante tutta l’estate. Durante i concerti, oltre ai più grandi successi del suo vastissimo repertorio, PFM ha presentato anche brani tratti dal nuovo album “Emotional Tattoos” (uscito in tutto il mondo il 27 ottobre, per InsideOutMusic/SonyMusic). Il 13 settembre PFM è stata premiata  a Londra come “Band internazionale dell’anno” ai Prog Music Awards UK 2018. La band è stata invitata, per la terza volta, a salire a bordo della “CRUISE TO THE EDGE” (CTTE) che partirà a febbraio da Miami. PFM – Premiata Forneria Marconi è l’unico artista italiano che parteciperà all’evento insieme alle più grandi prog band del mondo, capitanate degli YES. PFM Premiata Forneria Marconi è un gruppo musicale molto eclettico ed esuberante, con uno stile distintivo che combina la potenza espressiva della musica rock, progressive e classica in un'unica entità affascinante. Nata discograficamente nel 1971, la band ha guadagnato rapidamente un posto di rilievo sulla scena internazionale, entrando nel 1973 nella classifica di Billboard (per “Photos Of Ghosts”) e vincendo un disco d'oro in Giappone. Continua fino ad oggi a rappresentare un punto di riferimento. Lo scorso anno  PFM è stata premiata con la posizione n. 50 nella "Royal Rock Hall of Fame" di 100 artisti più importanti del mondo, mentre nel 2018 ha ricevuto il prestigioso riconoscimento come “Band internazionale dell’anno” ai Prog Music Awards UK.

_________________________________________________________________________________

Venerdì 14 dicembre al Riot Studio la vocalist partenopea debutta ufficialmente con il primo live dedicato ai brani del nuovo disco. Serata speciale con l'esposizione delle tavole che arricchiscono l'album e l'incontro con i raisers 
Memorandum: Fabiana Martone in concerto a Napoli! 

Riot Studio 
presenta
FABIANA MARTONE 
in concerto
Venerdì 14 dicembre 2018 ore 21.00
Riot Studio, Palazzo Marigliano, Via San Biagio dei Librai 39, Napoli
ingresso 5 euro

Venerdì 14 dicembre al Riot Studio primo attesissimo concerto di Fabiana Martone incentrato sul nuovo disco Memorandum. Dopo lo showcase in Feltrinelli dello scorso 11 novembre e l'uscita del video di Era sulo ajere, la vocalist partenopea debutta ufficialmente dal vivo con i brani e la formazione di Memorandum, pubblicato da SoundFly e distribuito da Self. «Ci sono dei momenti in cui sento il bisogno di segnare delle cose per poterle ricordare, anche perchè ho una cattiva memoria; c’è chi appunta i suoi pensieri sul suo diario, c’è chi non ne ha bisogno affatto... e io, molto timidamente in passato e con più decisione oggi, scrivo e poi musico quello che ho scritto. L’ho sempre fatto con timore perchè credo che sia una cosa molto importante il presentare a un pubblico delle canzoni. Le canzoni di questo disco le ho raccolte in due anni più o meno, a parte una che avevo nel cassetto da circa quindici anni. E quando le ho messe una accanto all’altra ho realizzato che potevano essere organizzate in questo modo, a descrivere un giorno fatto di momenti, di atmosfere, di luci, di luoghi e di strade in cui prendono vita queste suggestioni». Una confessione. Uno sguardo alla propria storia tra passato e presente. Un disco come laboratorio del futuro. Memorandum è un'esperienza intima nata tra tempi e posti diversi: un disco in cui undici canzoni, ognuna figlia di un momento personale e scaturita da un contatto con un luogo di Napoli e della Campania, si sono naturalmente incasellate in una sequenza da vero e proprio concept. Memorandum è nato dall’esigenza artistica e personale dell’autrice di raccontare se stessa e la sua voglia di condividere la sfera della creatività musicale e immaginifica. Un lungo periodo di riflessione, di raccolta di energie, di chiacchierate con i suoi amici, musicisti e non, l’ha guidata lentamente al concepimento di un fitto reticolo di motivazioni, legami, ispirazioni, influenze e suoni. Undici canzoni scritte con vari autori (Ciro Tuzzi degli Epo, Marco D’Anna, Emanuele Ammendola, Luca Di Maio e Alessio Arena), realizzate grazie all’incontro con Luigi Esposito e Bruno Tomasello prima, Umberto Lepore e Salvatore Rainone poi, infine con Bruno Savino di SoundFly, completate da Fabrizio Fedele, Emiliano Barrella, Luigi Scialdone, Lorenzo Campese, Gabriel D'Ario, Francesco Fabiani, Davide Maria Viola, Derek di Perri, Michele Maione, Lino Cannavacciuolo, Marco D'Anna, Rainone e Lepore  e gli stessi Esposito e Tomasello. Le undici canzoni formano un ciclo tematico che descrive i momenti di una giornata fatta di emozioni e non di ore. Come per una giornata qualsiasi le emozioni sono caratterizzate da una propria luce, quindi si susseguono le canzoni del mattino (Geopolitica sentimentale, Memorandum e Niente ‘e che), le canzoni del dopo pranzo (Me passa ‘o ggenio e L’albero di Carnevale), le canzoni della sera (Sospesi a Corso Malta, Era sulo ajere, Citofonare Martone), quella di una notte insonne (La quadratura della luna) e le canzoni dei sogni, di quelli belli e di quelli brutti (Il fuoco e Sirena). Ogni canzone inoltre è strettamente legata a un luogo, dagli ambienti natii di San Giorgio La Molara a vari luoghi di Napoli. Fabiana Martone è una delle voci più amate e poliedriche di Napoli: esperienze importanti in campo jazz (da Famoudou Don Moye degli Art Ensemble of Chicago a Renato Sellani), nel teatro (Nino D'Angelo, Carlo Croccolo), protagonista di vari progetti come Big Band Bond, Soundflowers e Agave Blu, ultimamente nel quartetto SeséMamà e nel combo electro-funk Nu Guinea, Fabiana arriva a Memorandum con un significativo curriculum di collaborazioni. Memorandum è un album solista ma ancora di più un lavoro corale, con il quale Fabiana ha messo insieme desideri, ambizioni, la propria esperienza di musicista e interprete e il proprio patrimonio di collaborazioni, sviluppate con generosità nel corso degli anni.  Per un lavoro così variegato e policromo, Fabiana ha attinto anche alla sua esperienza nel mondo dell'arte: Memorandum esce infatti con un Artbook contenente undici tavole 18x18, una per canzone, realizzate da artisti come Martina Troise (illustratrice), Cyop e Kaf (artista), Nikkio (disegnatore/tatuatore), Clelia Leboeuf (illustratrice), Nando Sorgente (pittore), Nicola De Simone (pittore), Dario Protobotto (pittore/disegnatore), Vincenzo Aulitto (artista), Alexandr Sheludko (pittore), Alessandro Rak (disegnatore, illustratore). Ognuno di questi artisti ha interpretato un brano alla luce della propria personalità, raccontando visivamente il disco: le tavole saranno esposte al Riot Studio in una combinazione tra musica e immagini unica nel suo genere. La serata del 14 sarà anche importante per la consegna del disco ai numerosi raisers che hanno reso possibile la realizzazione di Memorandum.

Info:
_________________________________________________________________________________

GIORGIO CANALI & ROSSOFUOCO
ANNUNCIATE ANCHE LE DATE DEL TOUR DI PRESENTAZIONE

Continua il tour di GIORGIO CANALI & ROSSOFUOCO per presentare UNDICI CANZONI DI MERDA CON LA PIOGGIA DENTRO, il nuovo album di inediti, uscito il 5 ottobre 2018 per La Tempesta / distr. Master Music. Tra i prossimi appuntamenti live con la formazione al completo, è previsto anche un concerto di Giorgio Canali in solo, in programma il 20 ottobre al Blah Blah di Torino.Ottavo album della discografia ufficiale di Giorgio Canali e settimo con Rossofuoco, la band di cui è voce e chitarra, “Undici canzoni di merda con la pioggia dentro” arriva sette anni dopo l'uscita di “Rojo” e due anni dopo “Perle per porci”, un album atipico composto di cover. In questo nuovo lavoro l’artista pubblica undici brani inediti, suscitati dall’atmosfera pesante della bassa padana e dalle finte arie di cambiamento di un mondo in perenne evoluzione ma costantemente regolato e governato dagli stessi principi e dalle stesse caste di sempre.

14/12 Milano - Serraglio
27/12 Teramo - L'Officina – NUOVA DATA
28/12 Lecce - Circolo Arci La nuova Ferramenta
29/12 Pescara – Scumm
02/02/2019 Buja (UD) - Auditorium della biblioteca 6 maggio 1976 – NUOVA DATA
________________________________________________________________________________

LA MUNICIPAL
CICATRICI TOUR”

Continua il “Cicatrici Tour” de La Municipàl, una delle band più interessanti della nuova scena musicale italiana. Prima delle prossime date, previsto anche uno speciale evento, in programma venerdì 16 novembre alle ore 22.00. La Municipàl, infatti, si esibirà a Rai Radio2 per Radio2 Indie Live, in diretta dalla Sala B di Via Asiago.  È possibile assistere al live iscrivendosi al link sul sito di Radio2: http://bit.ly/ComePartecipareRadio2. In attesa del nuovo lavoro, previsto ad inizio 2019, sono alcuni mesi che la band di Carmine e Isabella Tundo rilascia nuovi brani in rete. L’ultimo di questi, uscito lo scorso 20 settembre, si intitola “Mercurio cromo”. Link al video “Mercurio cromo”: https://www.youtube.com/watch?v=hNLI35Hb98s Nuovi romantici e sperimentatori del pop d'autore, i fratelli Carmine e Isabella Tundo sono il cuore pulsante del progetto La Municipàl, la band che ha vinto il contest del Concerto del Primo Maggio 2018.

21 dicembre 2018 – Tolentino (MC) - Strike Up 
22 Dicembre 2018 - Modena – Off    
_________________________________________________________________________________

MURO DEL CANTO
Tour di presentazione de L'Amore Mio Non More

Continua il tour di presentazione di “L’AMORE MIO NON MORE”, il nuovo album di inediti de IL MURO DEL CANTO, uscito lo scorso 19 ottobre per Goodfellas. Il disco è stato anticipato dal singolo “La vita è una”, uscito lo scorso luglio, con il videoclip impreziosito dalla presenza come protagonista dell’attore Marco Giallini nei panni del custode della Palestra Popolare del Quarticciolo e dal secondo estratto “Reggime er gioco”, il cui video vede protagonista Vinicio Marchioni. Link al video YouTube di “La vita è una”: https://youtu.be/Z0IUT4G_MPg; Link al video YouTube di “Reggime er gioco”: https://www.youtube.com/watch?v=WzGPNadFKpA&feature=youtu.be.

02/02/2019 Sulmona (AQ), Soul Kitchen 
(ingresso con consumazione obbligatoria) 
_________________________________________________________________________________

GIANCANE
Ansia e disagio tour

Dopo aver raggiunto la data numero 100 del suo tour per presentare “Ansia e disagio”, l’ultimo disco di inediti uscito lo scorso novembre per Woodworm Label (distr. Artist First/Audioglobe), Giancane continua gli appuntamenti live. Tra le date, previsti anche due speciali concerti evento, in programma a Firenze e a Roma, insieme al fumettista Zerocalcare che disegnerà durante il live di Giancane. “IPOCONDRIA”, il singolo e video di Giancane feat. Rancore, è l’ultimo estratto dal disco “Ansia e disagio” ed è anche il primo video musicale interamente disegnato dal fumettista Zerocalcare, la cui arte si anima sullo schermo, realizzando una perfetta ambientazione per il singolo di Giancane.
Link al video “Ipocondria”: https://www.youtube.com/watch?v=o-lQtwwxvQU

14/12 Lido Adriano (RA) - CISIM
________________________________________________________________________________

Le Valentine presentano il loro Recuerdo

Venerdì 21 dicembre Le Valentine, il duo formato da Valentina Cesarini fisarmonicista, bandoneonista e compositrice e Valentina Rossi  compositrice e cantante jazz, presenteranno in anteprima presso il Teatro della Concordia a Monte Castello di Vibion (Pg), (il più piccolo teatro d'Italiana e d’Europa) Recuerdo (AlfaMusic, 2018), il  loro primo album in duo in uscita a gennaio 2019. Undici sono le tracce tra brani originali e riletture di grandi classici firmate da Le Valentine, che ci raccontano insieme la storia del tango attraverso sì sentimenti e passioni travolgenti, ma anche con un linguaggio musicale moderno, rivolto al futuro: un omaggio agli artisti di un tempo e di oggi che ci hanno lasciato melodie indimenticabili. Due artiste, due donne, due anime che si incontrano fra le note di una musica che in cui il passato si confonde indissolubilmente con il presente, il tango. Italia/ Argentina andata e ritorno: il tango, infatti, nasceva più di 100 anni fa da musicisti emigrati italiani: uomini che avevano nel cuore la nostalgia della patria lontana e la durezza di una vita difficile. Il disco de Le Valentine vuol essere un omaggio agli artisti di un tempo e di oggi che ci hanno lasciato melodie indimenticabili. Un duo fisarmonica e voce che ci racconta la storia del tango attraverso i sentimenti e le passioni travolgenti, ma con un linguaggio musicale moderno, rivolto al futuro.
_________________________________________________________________________________

MIRKOEILCANE
Nuovo tour per il cantautore romano
   
Da febbraio 2018 Mirkoeilcane non si è mai fermato, un tour lungo quasi un anno che prosegue nei Teatri della Penisola. Da cantautore coltiva quell’innata fedeltà al palco e al pubblico dei concerti, condizione in cui riesce a raccontare al meglio le sue storie fatte di musica e parole, delicate e pungenti, mai scontate. "Una canzone è una cosa personale, intima. Si scrive da soli, nascosti da tutto il resto. Sentire e vedere tutte quelle persone che cantano e si emozionano per qualcosa che nasce così silenziosamente, si avvicina di molto alla magia. Il live è decisamente la mia parte preferita." Mirkoeilcane si è, inoltre, aggiudicato la Targa Tenco 2018 nella sezione “Miglior Canzone Singola” con il brano “Stiamo tutti bene” che ha già portato il cantautore romano a vincere ben cinque riconoscimenti – Premio della Critica “Mia Martini” Premio “Sergio Bardotti” Per Il Miglior Testo, Il Secondo Posto Tra Le Nuove Proposte, Il Premio Della Critica “Mia Martini”, Premio “Enzo Iannacci” Di NuovoImaie , La Targa Pmi (Produttori Musicali Indipendenti) – alla 68° edizione del Festival di Sanremo nella categoria “Nuove Proposte”. Arrivano le prime date confermate del nuovo tour invernale, che vuole essere la seconda parte del tour partito proprio dopo l’esperienza sanremese. Il tour invernale farà tappa a Milano il 25 ottobre (Mare Culturale Urbano), a Bologna il 14 novembre (Bravo Caffè), a Settimo Torinese (TO) il 30 novembre (La Suoneria), a Bolzano il 5 dicembre (Teatro Cristallo), a Cervignano del Friuli (UD) il 6 dicembre (Teatro Pasolini), a Todi (PG) l’8 dicembre (Teatro Comunale) a Roma il 20 dicembre (Auditorium Parco della Musica).

20 dicembre - Auditorium Parco della Musica - ROMA
_______________________________________________________________________________

Valerio Billeri
blues e racconti acustici
Marta Ray travel book bar, Roma, Borgo Pio
15 Dicembre 2018 

Valerio Billeri cantautore blues folk di Roma con 8 dischi all'attivo, le sue composizioni spaziano dalle sonorità folk del mediterraneo alla musica popolare americana ( compreso il blues del delta) . I suoi testi descrittivi e onirici ci portano in un mondo sospeso e senza tempo dove si muovono personaggi in bilico tra bene e male. Il cantautore sarà accompagnato da Damiano Minucci che suonerà strumenti a corda e Fabio Ciaglia al contrabasso, oltre che dai libri che hanno ispirato la sua ventennale carriera.

Per ascoltare la musica di Billeri su Spotify

per acquistare gli ultimi dischi del cantautore
_________________________________________________________________________________

Il Cammino di Sanremo
Resistenza cantautoriale on the road: la presentazione a La Pecora Elettrica

Venerdì 14 dicembre il cantautore Giovanni Del Grillo proporrà agli amici romani un concentrato del suo Cammino di Sanremo: partirà, con il cane Max, infatti (ore 12.00 circa) in tuta da apicoltore da Trastevere, uno dei quartieri più antichi di Roma sede dello storico Folkstudio, fino ad arrivare alla Pecora elettrica (Via delle Palme, 158 - ore 19.00) nel cuore di Centocelle. L’evento sarà un’anteprima del suo Cammino di Sanremo che, a partire dal 17 gennaio prossimo, lo porterà lungo lo Stivale ad incontrare persone e musica fino al Teatro Ariston esattamente nei giorni del Festival. In questo primo assaggio del suo percorso di resistenza musicale, Giovanni toccherà alcuni dei luoghi della musica e della sua memoria artistica, come appunto l’ex Folkstudio, via della Scala (sì, proprio quella di Stefano Rosso con cui Del Grillo ha condiviso vita e arte) e l’ex Circolo Belleville. In programma alla Pecora elettrica, infine, la proiezione del videoclip tratto dal singolo La bomba e realizzato da Giuseppe Trusso Sfrazzetto, oltre ovviamente ad un set in acustico dedicato ad alcuni dei brani che Giovanni porterà nel suo zaino in occasione del suo viaggio. Ospite della serata il cantautore Corrado Sciò, unanimemente riconosciuto come il Torquemada della Canzonetta. Con l’approccio del flâneur, ovvero del passeggiatore svagato più che dello sportivo camminatore, Giovanni Del Grillo ha scelto di raccontare la sua musica, e la sua autentica anima di cantautore, compiendo un vero e proprio cammino da Roma a Sanremo: tre settimane per lo più a piedi, qualche volta facendo un salto sul camper di supporto - dal 17 gennaio al 5 febbraio ovviamente - lungo monti, valli, teatri e locali di questo nostro Belpaese che la canzone d’autore ha ampiamente contribuito a scriverla e che sembra essersi scordato delle sue origini, appeso dietro un miraggio di lustrini e di apparenze. Al suo fianco in questo peregrinare, Giuseppe Trusso Sfrazzetto, rigorosamente in camper. E il suo manager più efficiente e sicuramente più fedele, il cane Max, che lo accompagnerà sondando letteralmente il terreno, albero per albero pietra per pietra. In questo viaggio Giovanni incontrerà la gente, gli altri musicisti come lui: raccoglierà le storie, i pensieri, i sogni di quell’umanità che, lo speriamo, non si è ancora persa. E vuole avere voce, la voce che per tanto tempo ha saputo narrare proprio la grande canzone d’autore. Ad ogni tappa, quindi, corrisponderà anche un concerto, un incontro in musica, che vedrà protagonista la musica di Giovanni, alcuni dei brani dal suo ultimo album, Un leggero errare. Alcuni grandi classici. Ma corrisponderà anche una performance visionaria e delirante realizzata direttamente con il pubblico. Il viaggio sarà strutturato in una quindicina di date da sud a nord con un approdo inevitabile: quello dell’Ariston di Sanremo. Speriamo, perché no, del Palco: semmai qualcuno si farà sedurre dalla magia di questo folle progetto.
________________________________________________________________________________


Rassegna “It’s Only Folk Rock” 

Venerdì 11 gennaio
Cesare Carugi + friends

Sabato 19 gennaio
Carlo Ozzella

Sabato 2 marzo
Luca Milani

Sabato 30 marzo
Miami & The Groovers

Rassegna “Milano Blues 89” 

Venerdì 14 dicembre
Baker Street Band
Dopo la “reunion” dello scorso maggio (che ha interrotto una pausa durata ben 25 anni), la Baker Street Band è di nuovo in pista: la formazione composta da Dave Baker (batteria), Chuck Fryers (chitarra), Claudio Bazzari (chitarra) e Tino Cappelletti (basso) si esibirà, infatti, venerdì 14 dicembre allo Spazio Teatro 89 di Milano (inizio live ore 21.30; ingresso 10-13 euro) nell’ambito della rassegna “Milano Blues 89”. In scaletta composizioni originali, classici del British Blues e cover del Traditional Blues. La Baker Street Band è nata nel 1978 dopo una militanza di cinque anni di Baker, Fryers, Bazzari e Cappelletti nella Treves Blues Band, con la quale i quattro musicisti avevano inciso l’album “Treves Blues Band - Two”. Da quel momento il gruppo ha girato in lungo e in largo l’Italia, partecipando a diversi festival blues, tra cui il Pistoia Blues Festival, e pubblicando tre dischi (“Street Beat”, “Enterprice” e “Rough cuts”). Nel 1993 la band si scioglie. Fryers era arrivato nel nostro Paese con i Warren J.5 prima di unirsi ai leggendari Sorrows. Anche Baker ha attraversato la Manica per fermarsi in Italia, collaborando con numerosi artisti di casa nostra. Cappelletti è poi rientrato nella Treves Blues Band per dare, in seguito, vita a diverse formazioni, alternandosi tra chitarra e basso, sempre nel segno del blues. Bazzari, uno dei più ricercati chitarristi italiani, ha lasciato il segno in dischi di De André, Bennato, Mina, Berté e molti altri. Dopo aver intrapreso ognuno la propria carriera, i quattro musicisti hanno deciso - a quarant’anni di distanza dal primo concerto della Baker Street Band - di ripercorrere la vecchia strada del rock e del blues con la stessa energia e lo stile puro e trascinante di allora. Afferma Bazzari: «Il 10 maggio scorso ci siamo esibiti al Black Horse di Cermenate per quella che doveva essere una semplice “reunion”, ma abbiamo subito riconosciuto l’energia e il groove che ci avevano contraddistinto nei 15 anni passati insieme. Così abbiamo deciso di rimetterci in pista».

Giovedì 20 dicembre
The Charleston Gospel Singers (ingresso 18-20 euro)
È un evento imperdibile il prossimo appuntamento in programma allo Spazio Teatro 89 nell’ambito della rassegna “Milano Blues 89”: giovedì 20 dicembre (inizio live ore 21.30; ingresso 18-20 euro) nell’auditorium di via Fratelli Zoia 89 si esibiranno, infatti, The Charleston Gospel Singers, il nuovo progetto che unisce due straordinari interpreti quali Mildred Daniels e Tony Washington.  Entrambi originari della Carolina del Sud, in questa nuova esperienza i due artisti statunitensi fondono stili e percorsi musicali diversi con grande originalità, in cui la splendida voce classica di Mildred Daniels si unisce allo stile gospel & Rhythm and Blues di Tony Washington. Il risultato è un’interessante e originalissima fusione tra passato e presente, tra le profonde radici gospel e i suoni contemporanei. Cantante e compositrice, Mildred Daniels, è stata soprannominata “The Songbird” per le sue straordinarie doti timbriche e nel corso della sua carriera ha condiviso il palco con artisti quali Shirley Caesar, Yolanda Adams, Fred Hammond, Marvin Sapp e Vicky Winans, solo per citarne alcuni.  Tony Washington è dotato di una voce in falsetto che riesce a librarsi magicamente in un canto soulful emozionante e raffinato. Nell’ambito della musica gospel ha dato vita a uno stile che si sta diffondendo a macchia d’olio negli Stati Uniti e che è riconducibile a un’idea di “Gospel & Rhythm” svincolata dagli stereotipi classici della musica di testimonianza e di culto della cultura afroamericana: si tratta di una sintesi tra gli inni sacri della tradizione bianca e la matrice ritmica della musica nera, una contaminazione tra il gospel della tradizione e le tendenze più recenti della Black Music, dal R’n’B al Rap, senza dimenticare il funky.Durante i loro show, i Charleston Gospel Singers restituiscono al meglio il clima vibrante della religiosità nera, con momenti esplosivi che trascinano il pubblico, coinvolgendolo in un’irrefrenabile voglia di cantare e ballare in una danza collettiva. Oltre a Mildred Daniels e Tony Washington, la formazione è completata da Essie Middleton (voce), Nykki Smalls (voce), Gary Bellinger (tastiere), Randy Stevens (chitarra e basso) e Richard Wrighten (batteria).

Sabato 12 gennaio
Blues Ghetto

Venerdì 8 febbraio
Randolph Matthews

Sabato 23 febbraio
Francesco Piu

Sabato 9 marzo
Nine Below Zero (ingresso 13-15 euro)

Sabato 23 marzo
Banfi e Bazzari Band

Sabato 6 aprile
T-Roosters

Spazio Teatro 89, via Fratelli Zoia 89, 20153 Milano.
Biglietti: 13 euro intero; 10 euro ridotto (under 25, over 65, convenzioni Arci, Feltrinelli, socio Coop, Touring Club Italia, IBS, Coop Degradi).
_________________________________________________________________________________

GIULIA MILLANTA
Italian Tour

Firenze 14/12/18
Il Lavoratorio - "Concerto Clandestino" 9 pm
_________________________________________________________________________________

FABRIZIO POGGI
concerti

20 DICEMBRE
Fabrizio Poggi & Hubert Dorigatti
Blues Festival, BRUNICO (BZ)
_________________________________________________________________________________

YOUNG'S TRIBE
12 Dicembre 2018
Big Mama, Roma 


Young's Tribe, la band dedicata alla musica di Neil Young, ritorna a suonare nello storico e prestigioso locale Big Mama, a Roma. L'appuntamento è per il 12 dicembre alle 22.30. Per le prenotazioni, caldamente consigliate, contattate il locale allo 06-5812551 oppure andando sul sito  http://www.bigmama.it.