Concerti Canzone D'Autore

I concerti della scena cantautorale italiana...

"COMPLICE LA MUSICA"
4° EDIZIONE
VENERDI’ 10 MAGGIO 2019 ORE 21.15
TEATRO DEL CASINO’, SANREMO
VIVA VECCHIONI
TALK SHOW - PAROLE E MUSICA CON ROBERTO VECCHIONI, CONCITA DE GREGORIO, MASSIMO GERMINI, MORGAN, SERGIO STAINO
PRESENTA
ANTONIO SILVA



Torna, come ormai di consuetudine a maggio, Complice la musica - manifestazione dedicata a Fernanda Pivano sul rapporto tra letteratura e canzone - che segna l’ouverture dei grandi eventi del 2019 organizzati dal Club Tenco.  Arrivato alla quarta edizione, l’appuntamento primaverile del Club Tenco, si svolgerà venerdì 10 maggio al Teatro del Casinò di Sanremo ed avrà una formula speciale, un talk show di parole e musica. Al centro un protagonista d’eccezione: il cantautore Roberto Vecchioni. Il titolo della serata sarà, appunto, VIVA VECCHIONI e sarà un modo per ripercorrere e omaggiare i momenti fondamentali della sua carriera, da sempre congiunzione tra musica e letteratura, ma anche per raccontare l’Italia e l’attualità attraverso i suoi affreschi musicali.  Sul palco, oltre allo stesso Vecchioni, ci saranno: il suo storico chitarrista Massimo Germini, il cantautore e musicista Morgan, la giornalista Concita De Gregorio e il fumettista e vignettista Sergio Staino.  «Un appuntamento come ‘Complice la musica’ che cerca una connessione tra musica e letteratura - ha dichiarato il responsabile artistico del Club Tenco, Sergio Secondiano Sacchi -, è dedicato quest’anno a Roberto Vecchioni che non solo ha riempito di riferimenti letterari la poesia delle sue canzoni, ma che si è fatto lui stesso protagonista di primo piano della narrativa italiana attraverso una decina di libri». «Particolarmente significativo e forse riassuntivo in tal senso è l'ultimo disco di Roberto "L'infinito"intitolato alla più famosa poesia di Giacomo Leopardi ma implicitamente dedicato ad Italo Calvino - ha spiegato Sergio Staino, membro del direttivo del Club Tenco -. Il viaggiatore che si perde nella nebbiosa stazione del parlato iniziale del disco altri non è che l'emulo del personaggio del romanzo "Se una notte d'inverno un viaggiatore", anche lui perso in uno spazio infinito senza dimensione di luogo e di tempo e che, alla fine del percorso, scoprirà che "il naufragar m'è dolce in questo mare". L'unica differenza, e non è poco, è che questa volta l'infinito si trova al di qua della siepe. Anche Roberto, come ogni viaggiatore che si rispetti, ha la sua bella e pesante valigia. Non ricorda assolutamente cosa ci sia dentro, sarà bello in questa serata aiutarlo ad aprirla e tirar fuori alcune delle tante perle di amarezza e di felicità che hanno fatto grande la sua poesia di parole e di musica».  A presentare e coordinare le diverse voci in scena sarà lo storico presentatore del Premio Tenco, Antonio Silva.  Complice la musica è un evento organizzato dal Club Tenco con il contributo del Comune di Sanremo e della Siae, con il patrocinio della Regione Liguria e grazie al supporto della Camera di Commercio delle Riviere di Liguria e del Casinò di Sanremo. L'inizio dello spettacolo di venerdì 10 maggio è previsto dalle ore 21.15. Il biglietti (platea 20 €, galleria 15 €) possono essere acquistati presso il botteghino del Teatro del Casinò (martedì, venerdì e sabato dalle 16 alle 19) e il giorno dello spettacolo. Prenotazioni telefoniche al: 0184 / 544633 in orario di ufficio. Prevendite online su www.clubtenco.it.  

www.clubtenco.it
https://www.facebook.com/clubtenco
https://twitter.com/ClubTenco
_________________________________________________________________________________

FRANCESCO DE GREGORI
Successo di pubblico e di critica per le 20 date (dal 28 febbraio al 27 marzo)
al TEATRO GARBATELLA di Roma con OFF THE RECORD
Dall’11 giugno nei luoghi storici ed artistici più belli d’Italia
DE GREGORI & ORCHESTRA GREATEST HITS LIVE

Successo di pubblico e di critica per FRANCESCO DE GREGORI con “OFF THE RECORD”, dal 28 febbraio al 27 marzo al Teatro Garbatella di Roma, 20 date con una scaletta diversa ogni sera, di fronte a 230 persone, e in alcune sere ospiti a sorpresa! Mai annunciati prima, infatti, sono saliti sul palco del piccolo teatro romano colleghi e amici di Francesco De Gregori come Luciano Ligabue, Zucchero, Renato Zero, Emma, Elisa, Antonello Venditti, Enzo Avitabile, Luca Barbarossa, Stefano Bollani, Renzo Zenobi, Tricarico, Ambrogio Sparagna e il fratello Luigi “Grechi” De Gregori. Al Teatro Garbatella con Francesco sono stati protagonisti anche l’attore Marco Giallini, il Maestro Beppe Vessicchio e il fotografo Daniele Barraco, mentre la cantautrice Ylenia Lucisano ha avuto l’onore di aprire uno dei 20 spettacoli che De Gregori ha portato in scena con una scaletta ogni sera ricca di “perle” e di “chicche”, regalando al suo pubblico quelle emozioni che solo un “contatto ravvicinato” può generare. Il cantautore è stato accompagnato sul palco dalla sua band: Guido Guglielminetti al basso e contrabbasso, Carlo Gaudiello al piano e tastiere, Paolo Giovenchi alle chitarre e Alessandro Valle alla pedal steel guitar e al mandolino. Dall’11 giugno, invece, FRANCESCO DE GREGORI andrà in giro per l’Italia accompagnato da una grande orchestra in un tour che dichiaratamente si propone di presentare per la prima volta in un contesto sinfonico i suoi più grandi successi. L’orchestra, composta da quaranta elementi, avrà come nucleo centrale il quartetto degli Gnu Quartet (Raffaele Rebaudengo alla viola, Francesca Rapetti al flauto, Roberto Izzo al violino e Stefano Cabrera al violoncello) oltre alla band che accompagna De Gregori ormai da lungo tempo. Il tour “DE GREGORI & ORCHESTRA - GREATEST HITS LIVE” (prodotto e organizzato da Friends & Partners con Caravan) debutta l’11 giugno a ROMA nella splendida cornice delle TERME DI CARACALLA, dove verrà replicato il 12 giugno. Queste le altre date del tour: il 14 giugno al TEATRO ANTICO di TAORMINA (Messina), il 30 giugno al LUCCA SUMMER FESTIVAL in Piazza Napoleone, il 9 luglio a TORINO nella Palazzina di Caccia di Stupinigi, il 10 luglio a MAROSTICA (Vicenza) in Piazza Castello, il 16 luglio a FIRENZE in Piazza SS Annunziata, il 21 luglio a FASANO (Brindisi) in Piazza Ciaia, il 23 luglio a SOVERATO (Catanzaro) nella SUMMER ARENA, il 20 settembre all’ARENA DI VERONA e girerà nel corso di tutta l’estate per tutta la penisola. I biglietti per le date del tour sono disponibili su TicketOne.it e nei punti vendita abituali. Per informazioni: www.friendsandpartners.it.

________________________________________________________________________________

DE ANDRÉ CANTA DE ANDRÉ
CRISTIANO DE ANDRÉ CON IL TOUR
“STORIA DI UN IMPIEGATO”
porta in tutta Italia il concept album di Faber riarrangiato in chiave ROCK
Si aggiungono i concerti ad Assisi e a Torino (dopo il sold out della prima data)
ANNUNCIATE NUOVE DATE ESTIVE!


Grande successo per il tour “STORIA DI UN IMPIEGATO” di CRISTIANO DE ANDRÉ, ispirato al celebre concept album di Faber, che torna così a smuovere le coscienze a 50 anni dalle rivolte sociali del 1968 e a vent’anni dalla scomparsa del suo autore. Il tour, iniziato a novembre 2018, sta ricevendo ottimo riscontro da parte di pubblico e critica, registrando sold out nei teatri d’Italia. A grande richiesta, si aggiungono i concerti ad Assisi e a Torino (dopo il sold out della data al Teatro Colosseo dell’11 marzo) e a grande richiesta il tour continua con nuove date anche in estate! Di seguito le prossime date del tour “CRISTIANO DE ANDRÉ - STORIA DI UN IMPIEGATO”:

4 maggio al Palazzo dei Congressi di Lugano (biglietti disponibili su www.biglietteria.ch)
6 maggio al Teatro EuropAuditorium - Sala Europa di Bologna
14 maggio al Teatro Lyrick di Assisi – NUOVA DATA
23 maggio al Teatro Colosseo di Torino – NUOVA DATA
2 luglio al Teatro Romano di Fiesole (Firenze)
6 luglio al Castelfolk di Vallagarina (Trento) – NUOVA DATA
12 luglio al Porta di Roma Live a Roma – NUOVA DATA
5 agosto al Follonica Summer Festival di Follonica (Grosseto) – NUOVA DATA
8 agosto al Blubar Festival di Francavilla al Mare (Chieti) – NUOVA DATA

In “Cristiano De André - Storia di un Impiegato” lo storico disco, arrangiato come una vera e propria opera rock, è affiancato da altri celebri brani di repertorio come “Fiume Sand Creek” e “Don Raffaè”, che hanno affrontato il tema della lotta per i diritti, e altre perle, come “Il pescatore”, contenute nei progetti discografici di grande successo “De André canta De André – Vol. 1” (2009), “De André canta De André – Vol. 2” (2010) e “De André canta De André – Vol. 3” (2017). La regia dello spettacolo, curata da Roberta Lena, è piena di soprese, dai visual, alle luci. Cristiano De André sul palco è accompagnato da Osvaldo Di Dio, Davide Pezzin, Davide Devito e Riccardo Di Paola. Il tour è prodotto e organizzato da Intersuoni Srl, divisione Booking & Management Unit. Le prevendite sono disponibili su Ticketone e sui circuiti abituali. Cristiano De André, unico vero erede del patrimonio musicale deandreiano, ha attinto dall'immenso repertorio di Fabrizio rileggendo il disco del 1973 sempre più attuale, un concept album sugli anni di piombo e sulla speranza di costruire un mondo migliore. “Storia di un impiegato” racconta infatti il gesto di un impiegato degli anni ’70, animato dal ricordo della rivolta collettiva del Maggio francese del 1968. Il Sessantotto non fu tanto una rivoluzione politica, quanto sociale e culturale: anni di “lotta dura, senza paura”, come recitava uno dei tanti slogan, ma anche uno spartiacque tra passato e futuro. L’artista ha ardentemente voluto portare in scena quest’opera (a partire dalla fine del 2018, nel 50esimo anniversario del ’68), un disco che mette in discussione le basi su cui si fonda il potere. Arrangiare “Storia di un impiegato” ha significato per Cristiano De André riportare in auge i figli della rivoluzione pacifista: l’utopia, l’anarchia, il Sogno, da una parte, il Potere, la paura, l’inabissamento delle qualità individuali a discapito delle esigenze globali, dall’altra. Come recita il testo di “Nella mia ora di libertà”: Certo bisogna farne di strada/da una ginnastica d'obbedienza/fino ad un gesto molto più umano/che ti dia il senso della violenza/però bisogna farne altrettanta/per diventare così coglioni/da non riuscire più a capire/che non ci sono poteri buoni. Cristiano De André e Stefano Melone (alla produzione artistica) hanno dato una nuova vita musicale alle canzoni del disco, un suono rock-elettronico, calibrato sui momenti psicologici del protagonista della storia, dall’iniziale clima di sfida dettato dall’introduzione sui giorni del Maggio francese sino al fallito attentato e al carcere. Racconta Cristiano De André «Dopo che avevo arrangiato l’ultimo concerto del 1998, Fabrizio mi chiese di portare avanti il suo messaggio e la sua memoria. Mi è parsa una bella cosa proseguire il suo lavoro caratterizzando l’eredità artistica con nuovi arrangiamenti, che possano esprimere la mia personalità musicale e allo stesso tempo donino un nuovo vestito alle opere, una mia impronta. Con questo tour voglio risvegliare le coscienze, mio padre diceva che noi cantanti portiamo un messaggio e in questo non posso che appoggiarlo». «Io sono il bombarolo che dorme dentro me, io sono l’esaltazione del parossismo e delle sue declinazioni. Io sono inferno, purgatorio e poche volte paradiso, io sono tutto questo adesso, nel duemila diciotto, tra poltrone e soliti livori, occhi che non dormono ma dormi-vegliano. Io sono un impiegato e per questo sono il terrorista di me stesso» scrive la giovane poetessa Ottavia Pojaghi Bettoni, a proposito della messa in scena di questo live. «Storia di un impiegato è un’opera adatta per capire i sogni di chi credeva in un mondo migliore, di coloro che non si accontentavano di un lavoro qualsiasi solo per sbarcare il lunario. Un disco che anticipa i tempi perché mette in discussione le basi su cui si fonda il potere» analizza lo scrittore Alfredo Franchini.


IL 29 LUGLIO ALL’ARENA DI VERONA
 PFM & CRISTIANO DE ANDRE'
cantano FABRIZIO


Il 29 luglio nella straordinaria cornice dell’Arena di Verona la prog band italiana più famosa al mondo, PFM - Premiata Forneria Marconi, e il polistrumentista e cantautore Cristiano De André si alterneranno sul palco con le loro rispettive performance e condivideranno il gran finale di un concerto imperdibile dedicato a Fabrizio de André: “PFM Premiata Forneria Marconi - Cristiano De André cantano FABRIZIO”! Link alle prevendite TICKETONE PFM e Cristiano De André premiano il loro pubblico più fedele con un'offerta riservata e speciale: i possessori di un biglietto per una delle tappe del tour "PFM canta De André Anniversary" e/o "Cristiano De André Storia di un impiegato" potranno acquistare con uno sconto speciale del 10% il titolo di ingresso al concerto evento che si terrà nella magica cornice dell'Arena di Verona, in cui gli artisti "cantano Fabrizio". Lo sconto del 10% vale solo per coloro che acquisteranno online su Ticketone.it i biglietti per "PFM Premiata Forneria Marconi - Cristiano De André cantano FABRIZIO" (Ridotto Promo). Il giorno del concerto all'Arena di Verona, sarà necessario portare con sé il biglietto del tour "PFM canta De André Anniversary" e/o "Cristiano De André Storia di un impiegato" per la timbratura all'ingresso. L'iniziativa nasce per premiare il pubblico più affezionato, nel nome di Fabrizio! PFM – Premiata Forneria Marconi salì sul palco insieme a Fabrizio de André nel 1978; Cristiano De André nel 1996 per il tour di “Anime Salve”. Entrambi più volte hanno riarrangiato la poesia di Faber, dandole nuova veste musicale e sottolineando come i suoi versi continuino ad essere attuali. Le storie d’amore, degli ultimi, dei soldati e dei carcerati cantate da Fabrizio De André saranno interpretate, da una parte, da PFM Premiata Forneria Marconi, con gli arrangiamenti del fortunato tour “Fabrizio De André e PFM in concerto” e le complesse armonizzazioni tipiche del gruppo e, dall’altra, da Cristiano De André, con la sua dinamica inaspettata dal tocco rock. Sopra a tutto questo, le parole cariche di poesia di Faber. Il concerto è prodotto da D&D Concerti e da BMU, in collaborazione con DuemilaGrandiEventi, VentiDieci e Verona Eventi, con il patrocinio morale della Fondazione Fabrizio De André. PFM - Premiata Forneria Marconi è attualmente protagonista sui palchi di tutta Italia con “PFM canta De André - Anniversary” che ha fatto registrare 45 sold out in prevendita e, visto l’enorme successo, saranno previste diverse repliche in autunno. Questo tour arriva a 40 anni dai live “Fabrizio De André e PFM in concerto” per celebrare il fortunato sodalizio con il cantautore genovese e riproporre una serie di concerti dedicati a quell’evento. “PFM canta De André - Anniversary” segue l’intenso tour mondiale (che ha riscosso un travolgente successo dal Giappone alle Americhe passando per il Regno Unito), la premiazione ai Prog Music Awards UK 2018 come “Band internazionale dell’anno” e la partecipazione alla “CRUISE TO THE EDGE” come unico artista italiano in questa e nelle passate edizioni. Cristiano De André è attualmente in tour nei teatri d’Italia con “Storia di un impiegato”, storico disco di Faber arrangiato come una vera e propria opera rock, affiancato da altri celebri brani di repertorio come “Fiume Sand Creek” e “Don Raffaè”, che hanno affrontato il tema della lotta per i diritti, e altre perle, contenute nei progetti discografici di grande successo “De André canta De André – Vol. 1” (2009), “De André canta De André – Vol. 2” (2010) e “De André canta De André – Vol. 3” (2017). La regia dello spettacolo, curata da Roberta Lena, è piena di soprese, dai visual, alle luci. Dopo i numerosi sold out, continuano ad aggiungersi nuove date e, a grande richiesta, il tour proseguirà anche in estate.
________________________________________________________________________________

PFM 
CONTINUA IL SUCCESSO DEL TOUR
“PFM canta De André Anniversary”
Dopo il temporaneo stop dovuto ad una laringotracheite di Franz Di Cioccio PFM torna ad essere protagonista sui palchi di tutta Italia con it tour che rende omaggio a quello straordinario sodalizio
prossima tappa martedì 25 aprile a CESENA

Prosegue inarrestabile il successo del tour “PFM canta De André - Anniversary” che ha fatto registrare oltre 40 sold out in prevendita. I concerti arrivano a 40 anni dai live “Fabrizio De André e PFM in concerto” e a 20 anni dalla scomparsa del poeta. PFM - Premiata Forneria Marconi è protagonista sui palchi di tuta Italia per celebrare il fortunato sodalizio con il cantautore genovese e riproporre una serie di concerti dedicati a quell’evento. Per rinnovare l’abbraccio fra il rock e la poesia, alla scaletta originale sono stati aggiunti anche brani tratti da “La buona Novella”, completamente rivisitati dalla band. Il tour vede sul palco una formazione spettacolare, con due ospiti d’eccezione: Flavio Premoli (fondatore PFM) con l’inconfondibile magia delle sue tastiere e Michele Ascolese, chitarrista storico di Faber. Dopo il temporaneo stop del tour dovuto ad una laringotracheite acuta di Franz Di Cioccio, che ha impedito alla band di esibirsi in alcune tappe, PFM è pronta a ripartire: prossima tappa il 25 aprile al Nuovo Teatro Carisport di CESENA!! I biglietti acquistati per le date che sono state rimandate restano validi; qualora invece si desideri il rimborso del biglietto ci si dovrà rivolgere presso lo stesso punto prevendita dove è stato acquistato il biglietto per l’evento o contattando il circuito online presso cui è avvenuto l’acquisto. In estate PFM sarà di nuovo protagonista in moltissime città italiane con il suo “TVB - The Very Best  TOUR” durante il quale porterà sui palchi di tutta Italia i più grandi successi del suo vastissimo repertorio. Passerà per Jesolo, Santa Teresa di Gallura, Padova, Ghilarza, Cremona, Biella, Sarzana, Cortona, Cairate, Capodistria, Aviano, Celle di Bulgaria, Pisa, Porto Recanati e in molte altre città! Il 29 luglio invece nella straordinaria cornice dell’Arena di Verona la prog band italiana più famosa al mondo, PFM - Premiata Forneria Marconi, e il polistrumentista e cantautore Cristiano De André si alterneranno sul palco con le loro rispettive performance e condivideranno il gran finale di un concerto imperdibile dedicato a Fabrizio de André: “PFM Premiata Forneria Marconi - Cristiano De André cantano FABRIZIO”! Visto il grande successo del tour “PFM canta De André Anniversary” sono già previste repliche in autunno in diverse città tra cui Bergamo, Torino, Firenze, Lugano e molte altre…calendario sempre in aggiornamento! Queste le prossime tappe del tour “PFM canta De André - Anniversary” (organizzato da D&D concerti con il patrocinio morale della Fondazione Fabrizio De André): 25 Aprile CESENA (Nuovo Teatro Carisport); 30 Aprile BRESCIA (Teatro Dis-play Brixia Forum); 2 Maggio CATANIA (Teatro Metropolitan); 5 e 6 Maggio MILANO (Teatro Dal Verme); 7 Maggio TORINO (Teatro Colosseo); 9 Maggio NAPOLI (Teatro Augusteo); 11 Maggio ROMA (Teatro Brancaccio); 13 Maggio TRIESTE (Teatro Politeama Rossetti); 14 Maggio FIRENZE (Teatro ObiHall); 16 Maggio TORINO (Teatro Colosseo); 17, 19 e 20 Maggio MILANO (Teatro Dal Verme); 21 Maggio VARESE (Openjob Metis teatro di Varese); 22 Maggio APRILIA (Teatro Europa); 24 Maggio SANREMO (Teatro Ariston); 26 Maggio ROMA (Parco della Musica Sala Santa Cecilia); 27 Maggio BOLOGNA (Teatro EuropAuditorium); 28 Maggio SENIGALLIA (Teatro La Fenice); 30 Maggio MILANO (Teatro Dal Verme); 1 Giugno SCHIO (Teatro Astra);4 Giugno SAN BENEDETTO DEL TRONTO (Pala Riviera); 30 giugno TRENTO (Teatro Santa Chiara); 1 luglio TRENTO (Teatro Santa Chiara). Per i biglietti e le prevendite info su: www.pfmworld.com “PFM canta De André - Anniversary” arriva dopo l’intenso tour mondiale “Emotional Tattoos tour” che ha riscosso un travolgente successo dal Giappone alle Americhe passando per il Regno Unito, per poi fare tappa nel nostro paese durante tutta la scorsa estate. PFM Premiata Forneria Marconi è un gruppo musicale molto eclettico ed esuberante, con uno stile distintivo che combina la potenza espressiva della musica rock, progressive e classica in un'unica entità affascinante. Nata discograficamente nel 1971, la band ha guadagnato rapidamente un posto di rilievo sulla scena internazionale, entrando nel 1973 nella classifica di Billboard (per “Photos Of Ghosts”) e vincendo un disco d'oro in Giappone. Continua fino ad oggi a rappresentare un punto di riferimento. Nel 2017 PFM è stata premiata con la posizione n. 50 nella "Royal Rock Hall of Fame" di 100 artisti più importanti del mondo, mentre nel 2018 ha ricevuto il prestigioso riconoscimento come “Band internazionale dell’anno” ai Prog Music Awards UK. A febbraio 2019 la band è stata invitata, per la terza volta, a salire a bordo della “CRUISE TO THE EDGE” (CTTE) come unico artista italiano che ha partecipato all’evento insieme alle più grandi prog band del mondo, capitanate degli YES.

________________________________________________________________________________

ALESSIO LEGA
Concerti, presentazioni, appuntamenti

APRILE
18 - Firenze, Teatro Puccini, ore 21: Sognare l'impossibile - spettacolo sul '68.
25 - Udine, Piazzale XXVI luglio, ore 11: canzoni anarchiche, antifasciste, antimilitariste con Guido Baldoni.
26 - Morgano (TV), Casa Respiro via Munara 4, ore 21: concerto con Guido Baldoni
27 - Verona, Cohen, zona San Zeno, Via Angelo Scarsellini 9/a, ore 21,30: Dal Mare Nero all'Arbat in concerto con Guido Baldoni e Rocco Marchi.
30 - Arcore (MB), via Casati 31, ore 21: Splendore morte e resurrezione del Tango con Guido Baldoni.

MAGGIO
1  - Torino, Piazza Castello, ore 10, con Guido Baldoni.
3  - Verona, Cohen: festa per Nicola Nicolis.
8  - Roma, Teatro di Villa Torlonia: E ti chiamaron matta, Ascanio Celestini e Alessio Lega con Rocco Marchi.
18 - Vico Pisano (PI), Circolo Ricreativo l'Ortaccio.
24 - Milano, Associazione Italia-Russia via Giulio Natta, 11 (M Lampugnano): Nella corte dell'Arbat.
25 - Alessandria, Isola ritrovata: Nella corte dell'Arbat.
28 - Brescia, Piazza Loggia, Omaggio a Ivan Della Mea.
31 - Milano Casa Chiaravalle, via Sant'Arialdo 69, ore 21.30: Canzoni del Maggio - De André è vivo e lotta insieme a noi. Con Guido Baldoni.

GIUGNO
7 - Torino, Molo di Lilith: Festa per Fausto Amodei
8 - Milano, ex Paolo Pini,ore 19.30: Omaggio a Ivan Della Mea alla Festa di Radio popolare.
9 - Ca' di Malanca (Faenza), Festa dell'ANPI: concerto per la Resistenza. 
14 - Sesto Fiorentino (FI), Istituto Ernesto de Martino: Presentazione del libro "La nave dei folli: vita e canti di Ivan Della Mea".
16 - Sesto Fiorentino (FI), Istituto Ernesto de Martino: Concerto per Ivan Della Mea a dieci anni dalla scomparsa.
22 - Monticelli d'Ongina (PC): Festa della Resistenza.
23 - Cividate Camuno (BS), Forgia Fedriga, ore 16: Dove si andrà?, le canzoni di Franco Fortini.
_________________________________________________________________________________

L’integrazione secondo Pippo Pollina
Monaco Palermo andata e ritorno

Martedì 16 aprile presso il Teatro Filarmonico di Monaco di Baviera Pippo Pollina sarà in concerto al fianco degli amici Werner Schmidbauer e Martin Kärlberger con il progetto Süden, giunto al suo secondo splendido capitolo. La serata è in gemellaggio con la serata in programma l’8 giugno al Teatro Massimo di Palermo. Un gemellaggio all'insegna del dialogo e dell'accoglienza: in occasione dei due concerti, infatti, i due Sindaci, rispettivamente di Monaco e di Palermo, si incontreranno in un percorso di incontri che hanno inizio il 16 aprile a Monaco e si concludono l’8 giugno a Palermo, proprio in occasione della data italiana di Süden. Incontri e confronti per condividere i percorsi di integrazione messi in campo da entrambe le municipalità. Quella palermitana con la sua Carta di Palermo e quella bavarese protagonista di una massiccia operazione di assimilazione di migranti: un milione di persone fra il 2014 e il 2015, per lo più siriani, che entrarono in massa dai balcani. Questo fortunatissimo progetto nasce nel 2002 per un caso fortuito della vita. Pippo Pollina tiene un proprio concerto in un club della Baviera. Durante il concerto si rompe una corda della chitarra …. Pippo, quasi per scherzo, chiede aiuto al pubblico e una persona risponde e sale sul palco, cambiando la corda, mentre il cantautore siciliano continua il concerto al pianoforte ….. poi suonano anche insieme. Pippo è stupito dall’eccezionale entusiasmo del pubblico in quei momenti. Scoprirà alla fine dello spettacolo che la persona salita sul palco per soccorrerlo è Werner Schmidbauer, che taoltre  che esperto musicista, è un notissimo presentatore della televisione pubblica tedesca. Cinque anni dopo Pippo viene invitato a partecipare ad un grande evento per festeggiare i 10 anni del duo « Schmidbauer & Kälberer ». Pippo inserisce a sorpresa dal vivo una strofa in italiano nella loro celebre canzone «  Im Süden von meinem Herzen » …. E lo stesso fa Werner con la storica canzone di Pippo « Camminando », cantando una strofa in bavarese. L’idea dell’incontro fra lingue e culture, nasce così, spontaneamente. E nasce anche una grande amicizia. Tre anni dopo, nel 2010, c’è la prima piccola tournée di Pippo con il duo « Schmidbauer & Kälberer » ….. sono una decina di date, ma è la nascita effettiva di un nuovo trio, che nel decennio successivo farà cose inattese e straordinarie. 
_________________________________________________________________________________

dopo il successo del tour teatrale
“TOUR DE NOCC”
DAVIDE VAN DE SFROOS
ANNUNCIA LE PRIME DATE ESTIVE DEL NUOVO “VANTOUR 2019”

 

Dopo il successo del tour teatrale “Tour de Nocc”, il cantautore e scrittore DAVIDE VAN DE SFROOS annuncia le prime date estive del nuovo “VANTOUR 2019”. A differenza del tour teatrale, il live estivo si presenterà in una veste più coinvolgente per far ballare e cantare il pubblico. Lo spettacolo, infatti, sarà arricchito da nuovi strumenti e suoni, in particolare dal basso e dalla fisarmonica, che regaleranno ai brani più famosi del suo repertorio delle sfumature nuove. Affiancheranno sul palco Davide Van De Sfroos i musicisti Alessandro De Simoni (Fisarmonica), Simone Prina (basso), Angapiemage Galliano Persico (violino, tamburello, cori), Riccardo Luppi (sax tenore e soprano, flauto traverso), Paolo Cazzaniga (chitarra elettrica e acustica, cori) e Francesco D’Auria (batteria, percussioni, tamburi a cornice, hang). Queste le ultime date del “Tour de Nocc”: sabato 6 aprile – Teatro Sociale, SONDRIO - SOLD OUT; sabato 13 aprile – Teatro Manzoni, MONZA (ultime disponibilità su Ticketone.it); martedì 16 aprile – Teatro Sociale, COMO – SOLD OUT. Queste le prime date del “VanTour 2019”:

Venerdì 24 maggio
Palasettembre Festival Spirito del Pianeta, CHIUDUNO (BG) – ingresso gratuito
Sabato 8 giugno
Malt Generation Music Festival, ARLUNO (MI) – ingresso gratuito
Sabato 15 giugno
Phenomenon, FONTANETO D'AGOGNA (NO) – ingresso a pagamento (www.ticketone.it - www.ciaotickets.com)
Venerdì 28 giugno
Anteprima “Dal Mississipi al Po Festival”, FIORENZUOLA D'ARDA (PC) – ingresso a pagamento (Botteghinoweb)
Sabato 13 luglio
Parco Garibaldi, VILLAGUARDIA (CO) – ingresso a pagamento (Ticketone)
Sabato 3 agosto
Festival dallo Sciamano allo Showman, EDOLO (BS) – ingresso gratuito [Acoustic Set]
Domenica 4 agosto
Rock 'n Beer Fest, VALLEDORIA (SS) – ingresso gratuito
Sabato 17 agosto
Piazza della Vittoria, SAN VINCENZO VALLE ROVERETO (AQ) – ingresso gratuito
Domenica 25 agosto 
Piazza delle Torri “Plozza Wine Group”, TIRANO (SO) – ingresso gratuito

Davide Bernasconi, in arte Davide Van De Sfroos, è un cantautore e scrittore nato a Monza e cresciuto sul Lago di Como, il cui nome d’arte rappresenta una tipica espressione del dialetto tremezzino (o laghée) traducibile con "vanno di frodo".  In diciassette anni di carriera musicale ha pubblicato sei album di inediti, ha ricevuto il Premio Maria Carta, ha vinto due volte il Premio Tenco (“Miglior autore emergente” nel 1999 e come “Migliore album in dialetto” nel 2002) e ha pubblicato cinque romanzi editi da La Nave di Teseo e Bompiani. Nel 2011 si è classificato quarto alla 61ª edizione del Festival di Sanremo con “Yanez”, brano che ha dato il nome al quinto album, certificato disco d’oro. Il brano "El Carnevaal de Schignan", tratto dall’album “Yanez”, viene scelto come colonna sonora del film “Benvenuti al Nord”. Nel 2012 partecipa nuovamente al Festival di Sanremo ma come autore del brano "Grande mistero" interpretato da Irene Fornaciari. Nel 2015 esce l’album “Synfuniia” (Batoc67/Universal Music), contenente 14 brani storici del cantautore comasco riarrangiati dal M° Vito Lo Re per la Bulgarian National Radio Simphony Orchestra. Recentemente ha pubblicato il romanzo “Ladri di foglie”, edito dalla casa editrice La Nave di Teseo.

www.davidevandesfroos.it - www.facebook.com/davidevandesfroosofficial/
www.instagram.com/davide_van_de_sfroos/
________________________________________________________________________________

ORCHESTRACCIA
mercoledì 24 aprile ore 22:30
ORION CLUB, Roma

Mercoledì 24 aprile sul palco dell’Orion Club il collettivo più travolgente della scena musicale italiana è pronto a portare tutta la sua energia per incantare il pubblico. Tra gli inediti e le rivisitazioni dei classici della tradizione popolare romanesca l’ORCHESTRACCIA presenterà anche SEMO GENTE DE BORGATA (etich. Mompracem) uscito in radio lo scorso 12 aprile. “Le canzoni come ‘Semo gente de borgata’ sono canzoni senza data di scadenza. In un mondo musicale dove tutto si consuma velocemente, cercando il consenso dell’ultima ora, usando linguaggi di mode che durano una stagione moderno – racconta Marco Conidi - questo brano ritorna sempre più perché parla di una speranza, di un riscatto privato, e della voglia di essere migliori cercando l’appoggio e la solidarietà l’un l’altro piuttosto che apparire per apparire: in fondo da sempre l’amore trasforma case, macchine e giornate di pioggia in giornate meravigliose.” L’Orchestraccia, gruppo itinerante delirante folk-rock romano, nasce dall'idea e dalla voglia di attori e cantanti di unire le loro esperienze reciproche e confrontarle cercando una forma innovativa di spettacolo nel panorama italiano, una forma che comprenda musica e teatro in una lettura assolutamente attuale. Lo spunto è stato prendere dal folk degli autori romani tra Ottocento e Novecento tutte quelle canzoni e poesie che sono patrimonio della cultura italiana e che sono nell'immaginario tradizionale collettivo di ognuno di noi. Dimostrando la loro attualità e la loro freschezza rivisitandone gli arrangiamenti, canzoni come “Alla renella” o “Fortunello” sembrano scritte oggi, così come le poesie di Belli e di Pascarella, delineando il ritratto di un paese che evidentemente nei confronti degli oppressi e delle fasce più deboli si è sempre comportato in una maniera prevaricatrice ed arrogante. A tutto questo si aggiungono anche degli inediti, che ben si sposano alle storie dei ragazzi di oggi che non riescono a trovare una casa o un lavoro per farsi una famiglia oppure dolci ballate d'amore dell'Ottocento, quando gli amori dei poveri erano amori proibiti. Usando delle misture di suono estremamente moderne, dal dub, al punk-rock al patchanka, l'Orchestraccia fa cantare, ballare, ridere, riflettere, commuovere e in più, essendo un progetto nazionale ed internazionale, aggiunge al proprio repertorio brani ed opere (e spesso anche ospiti!) propri della città in cui si esibisce, per dimostrare che soprattutto in Italia alcuni autori (per citare un esempio “Ho visto un re” di Fo, in paragone a Belli), anche se logisticamente distanti, trattano tematiche simili ed attuali! Un nuovo modo di vedere le distanze quindi, non più come divisione, ma come arricchimento del patrimonio culturale. Dal 2019 il management dell’Orchestraccia è a cura di Gianni Marsili.
_________________________________________________________________________________

Dead Cat In A Bag
Venerdì 10 maggio 2019 dalle 22,00
Big Star, Roma
ingresso libero

Uno spettacolo di teatro-canzone, gestito in trio, con spazio dedicato a momenti divertenti, monologhi, proiezioni. Quello dei torinesi Dead Cat in A Bag è il mondo del noir-folk, fatto di suggestioni provenienti da vari generi: tra cantautorato e post-rock, dal Tex-Mex agli umori balcanici, dal bluegrass alla musica armena, passando per elettronica, jazz ballad, cabaret tedesco, folk classico e oscuro con un approccio orchestrale e arrangiamenti raffinati. La storia ufficiale della band li vede aprire i concerti di Hugo Race, Bonnie Prince Billy, Dad Horse Experience, Fatalists e festival come Collisioni e Strade Blu. A Roma, ospiti del Big Star in un concerto organizzato dalla webzine Slowcult, presenteranno il loro terzo album, “Sad Dolls For Furious Flowers”, uscito per la prestigiosa etichetta Gusstaff. “Luca Swanz Andriolo, frontman istrionico, riempie la scena con la sua particolarissima voce, alternando banjo e chitarra elettrica con interventi di armonica. Andrea Bertola si conferma eccellente violinista, trovando anche modo e tempo di occuparsi della batteria elettronica e di una generale, discreta quanto attenta, “regia”. Scardanelli, dal canto suo, si presenta autentico one man band, con uno zaino batteria, dedicandosi soprattutto alla sua fisarmonica, ma non disdegnando interventi alla chitarra. E anche sfoderando nei controcanti una voce insospettata e gradevolissima. Ma un concerto dei Dead Cat non è un qualcosa di esclusivamente musicale, quanto uno spettacolo in senso più esteso, nel quale i membri della band rivelano le loro frequentazioni di altre forme artistiche, quella teatrale innanzitutto.” (Renzo Nelli, TomTomRock).

Sito web: http://www.deadcatinabag.org/
Videoclip “Thirsty”: https://youtu.be/zbszWSEEHJE
Evento Facebook: https://www.facebook.com/events/303847326949133/
________________________________________________________________________________

JAMES SENESE NAPOLI CENTRALE
Concerti

Annunciati due nuovi imperdibili appuntamenti con JAMES SENESE NAPOLI CENTRALE.  Tra gli storici testimoni del Neapolitan Power, Senese festeggia 50 anni di carriera tornando in concerto anche a Milano, città dalla quale mancava da diversi anni. I nuovi appuuntamenti, in programma il 3 aprile al Teatro dal Verme di Milano e l’11 maggio all’Auditorium Parco della Musica di Roma, proseguono la serie di concerti iniziata nel 2018 per presentare “Aspettanno ‘O Tiempo”, il doppio cd live antologico.

11/05/2019 Roma - Auditorium Parco della Musica – Sala Sinopoli (ore 21.00, biglietti da 23 euro)
________________________________________________________________________________

MALDESTRO
MIA MADRE ODIA TUTTI GLI UOMINI TOUR DI PRESENTAZIONE

MALDESTRO in tour per presentare il suo nuovo disco di inediti intitolato “MIA MADRE ODIA TUTTI GLI UOMINI”. L’album arriva dopo l’esperienza del Festival di Sanremo 2017 dove, con il brano “Canzone per Federica” presentato nella categoria Nuove Proposte, si è classificato al secondo posto vincendo il Premio della Critica del Festival della canzone italiana “Mia Martini” relativo a tale sezione, il Premio Lunezia, il Premio Jannacci, il Premio Assomusica e il Premio Miglior Videoclip. Da allora tantissimi concerti e un album realizzato in acustico in solo, presentando caratteri del tutto diversi dal precedente. Ora con questo nuovo disco l’esperienza, dapprima intima e solitaria, diviene racconto di vita.

27/04/2019 Torre del Greco (NA) - Caffè Street – NUOVA DATA
_________________________________________________________________________________

LA MASCHERA
I FESTIVAL DELL’ESTATE, DALLA COREA A BUDAPEST, AI PALCHI ITALIANI

Non si ferma La Maschera, una delle band più ricercate della scena indipendente partenopea. E’ stato un anno intenso e ricco di incontri e di live; un anno che ha visto crescere il pubblico in tutta Italia e ottenere riconoscimenti importanti. Dopo l’entrata nella cinquina delle Targhe Tenco 2018 nella Categoria “Album in dialetto”, la vittoria al Premio Parodi, due tour nazionali che hanno portato la band a suonare nelle principali città della penisola, un mini tour in Portogallo ed uno in Canada, La Maschera si prepara ai prossimi appuntamenti live nazionali e internazionali. A maggio si vola in Corea del Sud per partecipare alla Seoul Music Week e al Suseong World Music Festival, poi altri live in giro sui palchi dei principali festival nazionali ed internazionali tra cui il Folkest, l’Home Festival di Venezia e lo Sziget di Budapest.  Ai Festival già confermati, si aggiungeranno numerose altre date sui palchi estivi di tutta Italia. “Siamo contenti! - dice Roberto Colella, frontman de La Maschera. Quest’anno si è aperto con un tour in tutta Italia e una tappa in Francia. L’estate invece si apre incredibilmente con la Corea del Sud! E’ un periodo di ‘scrittura’ per me… il fatto che sia intervallato da così tanti concerti, anche lontani, non può che rendermi felice e darmi altre storie da raccontare, altri incontri da vivere”. La Maschera è formata da Roberto Colella (Voce/Tastiera/Chitarra), Vincenzo Capasso (Tromba), Antonio Gomez Caddeo (Basso), Marco Salvatore (Batteria) e Alessandro Morlando (Chitarra Elettrica).Ecco il calendario con le tappe ad oggi confermate:

17-18 maggio
Seoul Music Week, Seoul (Corea del Sud)
19 maggio
Suseong World Music Festival, Daegu (Corea del Sud)
8 luglio
Folkest Festival, Friuli
12-14 luglio
Home Festival, Venezia
7-13 agosto
Sziget Festival, Budapest (Ungheria)
Autunno 2019
European Jazz Expo, Cagliari
_________________________________________________________________________________

SOLLO & GNUT
L’ORSO ‘NNAMMURATO IN TOUR


Prosegue il tour di presentazione de “l’orso ‘nnammurato”, il libro/disco che nasce dalla collaborazione tra Sollo e Gnut. Alessio Sollo, napoletano nato nel quartiere Bagnoli ai tempi dell’Italsider, di 29 febbraio. Musicista e cantante di estrazione punk da sempre, scopre da qualche anno la vocazione alla poesia, sia in vernacolo sia in italiano. Claudio Domestico, in arte Gnut, nato a Napoli nel 1981, è un cantautore, chitarrista, produttore e compositore di colonne sonore. Le sue influenze sono ampie: dal folk inglese di Nick Drake e John Martin al blues, alla musica napoletana e alle melodie africane del Mali. l’orso ‘nnammurato, pubblicato da ad est dell’equatore ed uscito in distribuzione nazionale lo scorso 25 gennaio, è composto da 66 poesie, 14 delle quali divenute canzoni, musicate, cantate e suonate da Gnut insieme ai musicisti della sua band (Marco Caligiuri, Valerio Mola, Luca Caligiuri, Gianluca Capurro, Michele Signore, “Mr. Coffee” Daniele Rossi e Carlo Di Gennaro) e ospiti speciali quali Ciro Riccardi, Brunella Selo, Dolores Melodia, Andrea Tartaglia, Monia Massa, Luca Rossi e Alexander Cerdà. Nel libro, si affacciano qua e là, tra le poesie, anche le partiture musicali delle canzoni del disco, i credit con i nomi dei musicisti e alcuni scritti di Alessio Sollo, oltre ad un nutrito glossario perché, come diceva Pino Daniele, “Si capisce è buono, sinnò te futte”. Ma senza esagerare. Le date sono in continuo aggiornamento: 

APRILE
17 sollo&gnut full band - Ohibò - Milano
19 sollo&gnut full band - Angelo Mai - Roma

MAGGIO
18 sollo&gnut - Germi - Milano
31 sollo&gnut in trio - Matuta - Santa Maria Capua Vetere
_________________________________________________________________________________

THERIVATI
Dal 20 marzo negli store digitali arriva il terzo album
“NON C’È UN CAZZO DA RIDERE”

“Non c’è un cazzo da ridere” è il titolo del nuovo album dei TheRivati nei digital store dal 20 marzo 2019. La band partenopea ha già svelato alcuni singoli dell’album a partire dall’autunno 2018, con una serie di videoclip per le tracce ‘O Sce’, Bataclan, Cocaina, Nun sto buono, Trent’anni, e infine Music Business. L’ultima clip chiude la sequenza di episodi in video che hanno preparato all’ascolto dell’intero album, disponibile solo in formato digitale e in vinile, reperibile ai concerti del gruppo sul banco del merchandising, tra spille, adesivi e statuette di San Gennaro. “Non c’è un cazzo da ridere” dei TheRivati sarebbe dovuto uscire su tutte le piattaforme digitali il 15 marzo. Invece, il nuovo album della band partenopea ha ricevuto uno stop temporaneo alla pubblicazione per consentire alle authority di controllare un contenuto dichiarato esplicito. Quindi, la band annuncia il rinvio della data di pubblicazione a mercoledì 20 marzo commentando l’accaduto sui social network con una grafica ironica e ricordando in modo irriverente (à la TheRivati) che non è la prima volta che incappano in un tentativo di censura. Sfrontata per attitudine e irriverente per vocazione, sia nei contenuti cantati sia sul palco, la band è tra gli eredi contemporanei più genuini della leggendaria Neapolitan Power ed esprime per la terza volta l’incontenibile voglia di unire il groove della black music afroamericana con il cantautorato italiano e la tradizione napoletana. L’album composto di 7 canzoni immerse in 12 tracce, autoprodotte con Italy Sound Lab e cantate interamente in lingua napoletana, ruota intorno a un preciso concept, espresso con disincanto nel titolo e che si pone come secca risposta ad ogni tema toccato nelle canzoni, scritte dal cantante Paolo Maccaro, insieme agli altri componenti del gruppo: Marco Cassese (chitarre), Antonio Di Costanzo (basso), Saverio Giugliano (sax tenore e dub master), Salvatore Zannella (batteria). Il discorso musicale dei TheRivati verte su argomenti forti di attualità, davanti ai quali ci si imbatte quotidianamente di persona o con la tv e i social network. Quindi, si infilano nei testi di “Non c’è un cazzo da ridere” riferimenti espliciti a fatti di cronaca, terrorismo, immigrazione, problemi ambientali, ma anche a quelli della sfera umana più privata, che riguarda la depressione, la critica verso l’uso di droghe pesanti o verso le trame del music business. L’intera tracklist è, insomma, uno specchio cinico e lucido della dura realtà in cui viviamo. Nell’intenzione di rifletterla, attraverso sonorità crude, distorte, incalzanti e ricorrendo pure a citazioni cinematografiche o estrapolate dalla vita reale, i TheRivati lasciano spazio, però, anche a una sottile protesta, una specie di contestazione nervosa che si insinua tra le pieghe della musica, fino ad aprire soglie per prendere ossigeno, tra interludi improvvisi, folli divagazioni, bonus track, tutti momenti in cui respirare aria pulita, buona. I ragazzi, infatti, non si rassegnano, né si limitano all’indignazione. Anzi, cercano proprio nell’energia multicolore del funk-blues-soul, nella pulsione erotica che muove e smuove la loro musica internazionale, quella forza necessaria per respingere le insane abitudini e i cattivi pensieri che imbruttiscono l’uomo nella società contemporanea. I TheRivati è tra le band più riconosciute e seguite in Campania per l’originalità del sound e il potente impatto dal vivo, caratteristiche che hanno esteso la popolarità del gruppo, attivo da oltre 10 anni, anche nel resto d’Italia, grazie anche al tour nazionale per il precedente progetto discografico “Black from Italy”, secondo album che nel 2016 si è aggiudicato il Premio San Gennaro e ha ottenuto una nomination per la Targa Tenco - categoria “Disco in dialetto”. Dato che si invita ad ascoltare le singole tracce dell’album “Non c’è un cazzo da ridere” l’una di seguito all’altra, perché appartengono a un unico concept e filone narrativo musicale, la band ha deciso di realizzare anche un’opera filmica parallela divisa in 6 episodi: una vera e propria web serie pubblicata sul canale You Tube dei TheRivati. La regia e la realizzazione dei 6 videoclip che compongono il “film”, sono affidate ai video-makers IRed. Il protagonista che introduce ogni episodio è l’attore comico Francesco Arienzo (noto per Italia’s got talent 2017 e Saturday night live Italia) nel ruolo di facchino in un motel stilisticamente ispirato a quello del film “Four Rooms” del 1995.

appuntamenti live/ showcase

13/04 - CASERTA @ Club 33 giri
________________________________________________________________________________

MASSIMO PRIVIERO
Concerti

Venerdì 12 aprile
Osio Sopra (BG), ristorante Giropagina, Via Statale
del Brembo 7/9. Concerto full band. Organizzazione: Duemila concerti 
________________________________________________________________________________

EremiTour 2019
Cristina Nico live con l'album “L'Eremita” e nuovi progetti
La cantautrice ligure riparte il 26 gennaio dal Baretto del Leoncavallo di Milano

Cristica Nico inizia il 2019 con un nuovo tour. La cantautrice genovese, già vincitrice del Premio Bindi nel 2014, porta live l'ultimo album "L'Eremita"(OrangeHomeRecords), prodotto da Raffaele Abbate. Canzoni per chi non si sente del tutto a posto nel mondo, per chi si sente sempre un po’ strano e straniero, per chi, ‘eremita socievole’, oscilla tra il desiderio di partecipare, di esserci e quello di chiamarsi fuori da tutto, ma che alla fine cerca di costruire il suo posto nel mondo. Un viaggio alla ricerca di una nuova consapevolezza, che si apre con un disin-canto iniziale per arrivare ad una presa di coscienza: tutti abbiamo bisogno degli altri, tutti siamo chiamati in causa perché la storia prima o poi viene a cercarci. Queste le prossime date dell'EremiTour: Sabato 26 gennaio col progetto al femminile INA/INA/INA in trio con le cantautrici Sabrina Napoleone e Valentina Amandolese al Baretto del Leoncavallo di Milano; Sabato 8 febbraio open act al concerto di Angela Baraldi al Teatro Bloser di Genova; Venerdì 15 febbraio con i Bradipi Eremitici di Robi Zanisi al Rive Jazz Club di Cartigliano (VI); Sabato 13 aprile live full band (Nico-Zanisi-Lagomarsino-Loi) allo Spazio Lomellini 17 di Genova. Con "L'Eremita" Cristina Nico ritrova la via del 'gotico mediterraneo' degli esordi, aggiornandolo in un rock che si tinge di echi blues, di psichedelia e di world music. Nel background di Nico c’è un mondo: un’insopprimibile attitudine punk-noise che, seppure educata e dosata, riemerge con forza; c’è l’amore per la parola cantata in modo visionario, il fascino per le radici, una suggestione ‘popular’ che è espressione di qualcosa di viscerale. Il disco respira fra momenti di grande impatto ritmico e canzoni dalle atmosfere più eteree. Nico, fondatrice del Lilith Festivaldella Canzone d'Autrice e della relativa label, ha pubblicato due album: Mandibole (OrangeHomeRecords, 2014) e L'Eremita (OrangeHomeRecords, giugno 2018).

_______________________________________________________________________________

NADA
E' un momento difficile, tesoro Tour

NADA in tour per presentare “È UN MOMENTO DIFFICILE, TESORO”, il nuovo album di inediti. Dopo il sold out registrato al Circolo della Musica di Torino, anche il concerto di Palermo è andato tutto esaurito in prevendita. Il prossimo venerdì 22 marzo, alle ore 22.00, Nada si esibirà in uno speciale concerto in onda su Rai Radio2, in diretta dalla Sala B di Via Asiago a Roma per ‘Radio2 Live’, con lo storytelling di Pier Ferrantini e Carolina Di Domenico. Sul palco di Via Asiago, Nada sarà accompagnata da Francesco Chimenti alle chitarre e tastiere, Franco Pratesi ai bassi e synth, Stefano Cerisoli alle chitarre, Andrea Mucciarelli alle chitarre e Luca Cherubini Celli alle batterie. Il nuovo lavoro discografico vede il ritorno alla produzione di John Parish (già produttore di PJ Harvey, Eels, Giant Sand, Afterhours ed altri), che torna al fianco di Nada dopo lo splendido lavoro fatto nell’album “Tutto l’amore che mi manca” (2004). Durante l’ultima edizione del Festival di Sanremo, Nada è stata ospite di Motta, vincendo il Premio Miglior Duetto per la loro esibizione nel brano “Dov’è l’Italia”. Lo scorso 27 gennaio, inoltre, Nada ha presentato il disco “È un momento difficile, tesoro” all’interno della trasmissione “Quelli che il calcio” in onda su Rai2. Album in cui si ritrova la vita, il pensiero e l’amore di cui Nada è capace, “È un momento difficile, tesoro” è stato anticipato dall’uscita del singolo “Dove sono i tuoi occhi”, accompagnato da un videoclip, diretto da Francesco Cabras, girato al Macro-Asilo, museo di arte contemporanea di Roma, seguito dal secondo brano estratto, la title track “È un momento difficile, tesoro”.

19.04 Roma – Monk (ore 22.00, euro 13 + d.p.)
28.04 Terni - Teatro Secci (ore 22.00, ingresso settore 1 18 + d.p. – settore 2 15 + d.p.)

Nada in concerto su Rai Radio2
Venerdì 22 marzo, ore 22.00 – Radio2live in diretta dalla sala B di Via Asiago a Roma
________________________________________________________________________________

MURO DEL CANTO
Tour di presentazione de L'Amore Mio Non More

IL MURO DEL CANTO in tour per presentare “L’AMORE MIO NON MORE”, il nuovo album di inediti. Un calendario in continuo aggiornamento quello della band capitolina che, nell’attesissimo concerto romano, tenuto il 24 febbraio scorso a Roma, ha visto l’accoglienza di oltre 5mila persone in Piazza Sauli a Garbatella e ora annuncia ulteriori date, tra cui un nuovo appuntamento nella capitale, in programma a Largo Venue il prossimo 13 aprile.

25/04/2019 Falconara Marittima (AN), Falkatraz Festival (ingresso gratuito) - NUOVA DATA
26/04/2019 Lecce, La Nuova Ferramenta Arci (ingresso con tessera Arci) - NUOVA DATA
27/04/2019 San Giacomo Degli Schiavoni (CB), Bobby’s Live Bar (ingresso gratuito) - NUOVA DATA
01/06/2019 Bologna, A Skeggia (Ingresso gratuito)
_______________________________________________________________________________

HELIKONIA
presenta 
ALESSANDRO D'ORAZI
Itaca
Mercoledí 30 Aprile ore 19:00
Teatro Studio G. Borgna, Auditorium Parco della Musica

Si intitola ITACA, Storie epiche ai confini di una città il nuovo progetto musicale del cantautore e chitarrista Alessandro D’Orazi che verrà presentato in anteprima live all’Auditorium Parco della Musica il 30 aprile 2019, alle ore 21 presso la Sala Petrassi. Insieme alla band capitanata da Alessandro (voce, banjo chitarra e narrazione) e composta da Pino Iodice (chitarre), Primiano Di Biase (pianoforte e fisarmonica), Alessandro Sanna (basso), Simone Federicuccio Talone (percussioni e batteria), Lucrezio De Seta (batteria) e Dedo (fiati), sarà “special guest” della serata il “Re Mida dell’estate” Edoardo Vianello, con cui l’artista ha fondato una scuola di musica (Sotto i raggi del sol) e che regolarmente accompagna nei suoi concerti tuttora in giro per l’Italia. Il lavoro discografico, secondo per D’Orazi dopo Alé, è un vero e proprio concept album che comprende 12 brani correlati di cartoline ricche di disegni simbolici che fungono da traccia nell’itinerario di un viaggio musicale pervaso da sentimenti genuini e atmosfere sonore differenziate. “Itaca è l'Isola mitica, metafora di felicita’, desideri e speranze  – spiega D’Orazi che molti conosceranno anche per la sua fervida attività sociale e artistica nella rivalorizzazione culturale del territorio di San Basilio, territorio appunto “ai margini” della Capitale, “Il viaggio per raggiungerla – continua - può esser paragonato alla Vita di ognuno di noi, come in un’avventura epica capita che le disillusioni, le storie e le occasioni mancate troppe volte ci allontanano dal suo approdo.” Itaca, album prodotto da Dale Records e disponibile proprio dal 30 aprile in tutte le piattaforme digitali online – rappresenta per l’artista anche un porto in cui fermarsi per raccontare, ascoltare, immaginare storie di piccole vittorie, sogni e follie incontrate in mare durante il viaggio. Questo oceano fluttua infatti tra gli incontri con i personaggi liberamente (ma non troppo) ispirati alla quotidianeità della sua periferia natia: ad ogni canzone è associata una storia che descrive, con più o meno ironia (e con molta spontaneità altruista), la vicenda, il carattere e le vicissitudini di un personaggio. Conosceremo Giuseppe Ulisse, un mercante di strada improvvisato abbandonato dalla moglie che trascina al suo seguito un carretto come una barca piena di sogni e cianfrusaglie; sorrideremo di fronte alle visioni di Supplì; capiremo che i Fratelli Menelik non esistono soltanto in una canzone... Sono tutti compagni di viaggio, una sorta di speciale equipaggio in stile “Armata Brancaleone” di una nave a forma di balena (la celebre scultura che troneggia a San Basilio) che, barcollando, naviga verso Itaca. La musica e le parole di D'Orazi li hanno resi meno amari, complice anche la matita della illustratrice Miriam Piro che ha regalato loro una nemesi colorata. Persone alla ricerca di un futuro migliore o forse solo di un tempo da raccontare in un luogo da condividere dove tra dramma e desolazione, ogni tanto nasce un fiore.Alessandro D'Orazi: voce, banjo, chitarra e narrazione; Pino Jodice: chitarre; Primiano Di Biase: pianoforte e fisarmonica; Alessandro Sanna, basso; Simone Federicuccio Talone: percussioni e batteria; Lucrezio De Seta: batteria; Dedo: fiati. ospite della serata: EDOARDO VIANELLO. 
SUPERPROMO HELIKONIA!! Prezzo scontato:  € 12 (anzichè 16,50) PER ADERIRE: La riduzione si ottiene effettuando la prenotazione attraverso: email: helikonia@tiscali.it. whatsapp: 3927937717 (specificare sempre nel messaggio un cognome di riferimento e il numero dei partecipanti).
________________________________________________________________________________

PIGNA
PARTIRÀ IL 6 APRILE  AL METRO CORE DI ROMA “NIGHT LIVE”


6 APRILE – METRO CORE – ROMA
24 MAGGIO – BARETTO DEL LEONCAVALLO – MILANO
25 MAGGIO – OFFICINA DELLA MUSICA - COMO
21 GIUGNO – LEDRO IN MUSICA – LEDRO (TRENTO)

Al via il 6 aprile dal Metro Core di Roma il nuovo spettacolo del cantautore irpino Antonio Pignatiello - PIGNA "NIGHT LIVE". L’artista alternerà brani tratti dai suoi album “A SUD DI NESSUN NORD” (Controrecords – GoodFellas/Artist First, 2015),  “RICOMINCIO DA QUI” (Controrecords, 2013) e qualche nuova sorpresa dal nuovo album in lavorazione la cui uscita è prevista per l'autunno 2019. Queste le date: 6 aprile al Metro Core di Roma; 24 maggio al Baretto del Leoncavallo di Milano; 25 maggio all'Officina della Musica di Como; 21 giugno al festival "LEDRO IN MUSICA" di Ledro (Tn). Così racconta PIGNA "Due chitarre, un'armonica, una voce nella notte. Lo spettacolo darà voce ai personaggi che popolano le canzoni dei miei album: “Ricomincio da qui” e a “A sud di nessun nord”... e forse ci sarà qualche sorpresa: c’è l’America delle strade, dei bar senza neppure l’insegna al neon, delle mense per i poveri, e sono strade polverose, queste, dove quel tanto decantato “Sogno americano” non è mai arrivato - scrive Pigna e aggiunge - Ogni pezzo è per i beautiful losers che camminano il mondo della notte e per quegli autori che hanno segnato la mia vita fatta di pellicole, frammenti di poesie e canzoni. Petali di parole sparse che muovono da H. Charles Bukowski a John Fante, da Pavese a Calvino, da Sepùlveda a Tabucchi...e ancora musiche che corrono lungo i binari della vita da Paolo Conte a Tom Waits, da Springsteen ai Gang, da De André a Dylan...Ogni nota mi ha segnato, a suo modo, lasciandomi una cicatrice sul volto, forse per non dimenticare chi sono o forse per ricordarmi la strada di casa. Canzoni da portare nel taschino della giacca, canzoni con cui farsi un bicchiere, canzoni senza pretese: pochi colori, qualche ospite speciale, e dei buoni compagni di viaggio con cui iniziare un cammino che ci porterà fin oltre la frontiera, dove osano solo i folli, e dove l'alba non è più una scusa. Canzoni che, come la vita, appariranno dove meglio credono, sparse un po' qua e un po' là, ma per una notte, se vorrete, saprete dove trovarle. E speriamo che la fortuna, passandoci accanto, ci stringa la mano anche solo per un attimo. La notte è una melodia silenziosa nascosta tra le stelle,  dedicarle solo una poesia sarebbe troppo poco. Vi aspetto a Roma, al circolo ARCI Metro Core in via Guglielmo Albimonte 18 per condividere con voi una notte intima e speciale da vivere insieme".
_________________________________________________________________________________

THE ZEN CIRCUS
ANNUNCIATE LE PRIME DATE DI “CANTA CHE TI PASSA TOUR”

Hanno appena festeggiato venti anni di carriera musicale con un sold out al concerto-evento al Palazzetto dello sport di Bologna (Paladozza). THE ZEN CIRCUS annunciano ora le prime date di “CANTA CHE TI PASSA TOUR”, la nuova serie di concerti che li vedrà impegnati nel corso della prossima estate. Il tour prende il nome dal titolo del prossimo singolo di The Zen Circus, in uscita martedì 23 aprile. Già svelate alcune importanti location, in cui il pubblico potrà godere dell’energia trascinante della band, frutto della potenza espressiva e della forza catartica che The Zen Circus, da veri artigiani della musica, riescono a creare salendo sul palco. Quest'anno in gara al Festival di Sanremo 2019 con il brano “L’amore è una dittatura", The Zen Circus hanno recentemente pubblicato l’album “VIVI SI MUORE – 1999 - 2019”, la raccolta che ripercorre venti anni di storia musicale della band e contiene anche gli inediti “L’amore è una dittatura” e “La festa”.

14/06 Milano – Magnolia
05/07 Roma – Rock In Roma
10/07 Torino – Flowers Festival
26/07 Sestri Levante (GE) – Mojotic Festival
10/08 Senigallia (AN) – Mamamia
01 Maggio - THE ZEN CIRCUS sul palco del concertone del Primo Maggio Roma
_________________________________________________________________________________

Ezio Guaitamacchi 
presenta
WOODSTOCK
50 anni di pace, amore e musica 

UN AFFASCINANTE SPETTACOLO DI RACCONTI SUONI E VISIONI
con la speciale partecipazione di ANDREA MIRÒ

3 MAGGIO -  ROMA 
(“Auditorium" / Teatro Studio Borgna - ore 21)
6 MAGGIO -  MILANO 
(“Santeria” via Toscana 31 - ore 21)

Nell’agosto del 1969, in una fattoria a nord di New York, mezzo milione di giovani danno vita alla prima, grande tre giorni di “pace, amore e musica” che diventa famosa semplicemente con il nome di “WOODSTOCK”, la madre di tutti i Festival. Su un palco di legno, in mezzo al verde delle Catskill Mountain, si esibiscono star affermate come Jimi Hendrix, Joan Baez, The Who, Janis Joplin e Sly Stone. Ma pure nomi nuovi del rock anglo/americano destinati, dopo quella performance, a diventare autentiche leggende della musica del 900 come Joe Cocker, Carlos Santana, Crosby, Stills & Nash, Arlo Guthrie. Ma com’è iniziato tutto? Perché proprio a Woodstock? Cosa c’entravano Martin Scorsese e Abbie Hoffman? Chi era Elliot Tiber e perché qualcuno ha detto che ha salvato il Festival? Dov’era Bob Dylan? E davvero Jimi Hendrix ha suonato di fronte a poche migliaia di spettatori? A questi e a tanti altri quesiti risponde EZIO GUAITAMACCHI, critico musicale, autore e conduttore radio/televisivo, musicista, docente, performer e storyteller. Con un racconto avvincente, pieno di dettagli accurati, curiosi aneddoti e stravaganti coincidenze, Ezio fa rivivere il più famoso Festival rock della storia trasportando lo spettatore indietro nel tempo e ricostruendo minuziosamente tutti i fatti che hanno reso leggendario il nome di WOODSTOCK. Guaitamacchi ha arrangiato, in chiave minimalista (voce e chitarra acustica) una manciata di brani epocali (da Woodstocka Freedom) che accompagnano la storia e che vengono interpretati da BRUNELLA BOSCHETTI, vocalist passionale, che con Ezio collabora da diversi anni, ed insieme a lei per questi due spetttacoli la speciale partecipazione di ANDREA MIRÒ. Su un grande schermo, alle spalle degli artisti, verranno proiettati filmati e immagini storiche che renderanno  lo spettacolo ancor più affascinante ed evocativo. La regia video è di FILIPPO GUAITAMACCHI.  

I biglietti sono disponibili su ticketone e mailticket
_________________________________________________________________________________

TIZIO BONONCINI
Concerti

25 aprile, h12.30
Bologna, Via del Pratello, davanti al Macondo
per Il Pratello R'Esiste 2019
un piccolo live piano e voce per il 25 aprile
4 maggio
Caffè del Museo c/o il Museo Civico 
Piazzetta Winifred Terni de Gregorj, 7, 26013 Crema CR
12 maggio
la Musica nelle Aie - Castel Raniero folk festival
live NO-stop dalle 14 alle 18 in trio con
Tizio Bononcini, piano e voce; Gabriele Gnudi, batteria: Daniel Cau, sax baritono
14 maggio, h21
Sala mostre Renato Giorgi
Via del Mercato 13, 40037 Sasso Marconi BO
in trio, con
Tizio Bononcini, piano e voce; Vincenzo De Franco, violoncello; Gabriele Gnudi, batteria