Concerti Canzone D'Autore

I concerti della scena cantautorale italiana...

FRANCESCO DE GREGORI 
ESTATE TOUR 2018
Biglietti disponibili in prevendita su Ticketone.it dalle ore 16.00 di oggi e nei punti vendita tradizionali dalle ore 16.00 di giovedì 22 marzo

Si chiama semplicemente “TOUR 2018”, il nuovo tour di FRANCESCO DE GREGORI che partirà il 6 luglio dalla Cavea di Roma e lo vedrà impegnato sui palcoscenici delle più belle e prestigiose località italiane fino a settembre. De Gregori sarà accompagnato sul palco da Guido Guglielminetti al contrabbasso, Paolo Giovenchi alla chitarra, Alessandro Valle alla pedal steel guitar e Carlo Gaudiello al pianoforte, una formazione già sperimentata in autunno nel suo tour in Europa e negli Stati Uniti ma che rappresenta un’assoluta novità per il pubblico italiano. La scaletta prevede i grandi classici di De Gregori ma anche gioielli nascosti, canzoni “mai passate alla radio” e brani raramente eseguiti dal vivo negli ultimi anni. «Mi fa piacere quando il pubblico riconosce un pezzo dalle prime note – dichiara De Gregori – ma mi piace anche quel silenzio un po’ stupito che accoglie le canzoni meno conosciute. La bellezza del live è anche questa, la scaletta non deve essere scontata, bisogna mischiare le carte». FRANCESCO DE GREGORI si esibirà il 6 luglio a ROMA (Cavea - Auditorium Parco della Musica), il 7 luglio a Spoleto - PG (Festival dei Due Mondi), il 13 luglio a Gardone Riviera - BS (Vittoriale), il 14 luglio a Vigevano – PV (Castello Sforzesco), il 15 luglio a COMO (Arena Teatro Sociale), il 19 luglio a Lignano Sabbiadoro - UD (Arena Alpe Adria), il 21 luglio a MILANO (Carroponte), l’11 agosto a Forte dei Marmi - LU (Villa Bertelli),  il 12 agosto a Castiglioncello - LI (Castello Pasquini), il 14 agosto ad Asiago - VI (Piazza Carli), il 19 agosto a Presicce - LE (Piazza delle Regioni), il 22 agosto a Soverato - CZ (Summer Arena), il 24 agosto a Zafferana Etnea - CT (Anfiteatro Falcone e Borsellino), il 3 settembre a Scario - SA (Piazzale del Porto). Sarà possibile acquistare in prevendita i biglietti a partire dalle ore 16.00 di oggi, lunedì 19 marzo, online su Ticketone.it e a partire dalle ore 16.00 di giovedì 22 marzo nei punti vendita tradizionali.  Per info e acquisto: www.fepgroup.it.

www.francescodegregori.net - www.facebook.com/fdegregori - twitter.com/fdegregori
www.youtube.com/user/degregori - instagram.com/degregoriofficial
_________________________________________________________________________________

VINICIO CAPOSSELA
Nell’ORCÆSTRA
tour sinfonico orchestrale
Musica libera per spostarsi, cacciare, accoppiarsi.
con Vinicio Capossela e Orchestra sinfonica, diretta e arrangiata da Stefano Nanni
SI AGGIUNGE UNA NUOVA DATA IL 15 LUGLIO A NOTO (SIRACUSA)



La musica di VINICIO CAPOSSELA con la sua varietà timbrica e la complessità armonica si è sempre prestata a organici strumentali inconsueti e partiture che hanno beneficiato di grandi penne dell’arrangiamento. Unita all’orchestra sinfonica si dilata, si fa labirinto, le parole si perdono tra ottoni, legni e violini in un affascinante percorso musicale. Questo e molto altro troverete in ORCÆSTRA il tour estivo di Vinicio Capossela che partirà il 7 luglio con la staffetta della Filarmonica Arturo Toscanini, che poi passerà il testimone all’Orchestra del Teatro Massimo di Palermo. Entrambe le orchestre sinfoniche sono dirette da Stefano Nanni, autore anche degli arrangiamenti musicali e da molti anni stretto collaboratore del cantautore. Similmente ai grandi animali marini, l’Orcaestra, pachidermico congegno musicale in grado di produrre richiami mnemonici, smisurata creatura onnivora, inghiotte canti, li eleva e li risputa in forma di odissea orchestrale per canzoni, l’odissea più che venticinquennale di Vinicio Capossela, un artificiere delle parole in musica. Queste le date del tour con la Filarmonica Arturo Toscanini: il 7 luglio all’Arena del Teatro Sociale di Como in occasione di Festival Como Città della Musica, il 17 luglio al Teatro Il Maggiore di Verbania in occasione di Stresa Festival, il 21 luglio all’ Anfiteatro del Vittoriale al Gardone Riviera (BS) in occasione del Festival Tener-a-Mente, il 24 luglio allo Sferisterio di Macerata in occasione di Macerata Opera Festival, il 28 luglio a Villa Bertelli a Forte dei Marmi (LU) in occasione del Festival Villa Bertelli, il 31 luglio in Piazza Duomo a San Gimignano (SI) in occasione di Skyline - San Gimignano Festival ed infine il 4 agosto a Rimini, presso la Nuova Darsena. Queste le date del tour con l’Orchestra del Teatro Massimo di Palermo:il 12 luglio al Teatro di Verdura di Palermo, il 14 luglio al Teatro Antico di Taormina e il 15 luglio sulla Scalinata della Cattedrale a Noto (SR) – nuova data. Prevendite online presso i principali circuiti di prevendita: Ticketone, Vivaticket, Geticket, Circuito BoxOffice Sicilia. Le prevendite per la nuova data a Noto sono disponibili da domani, venerdì 4 maggio, alle ore 10.00 sul circuito Ticketone, www.ctbox.it, www.circuitoboxofficesicilia.it e www.bookinghsow.it. Il 2017 è stato un anno importante per Vinicio Capossela. L’artista è stato insignito del Premio Tenco 2017 e del Premio Lunezia Canzone d'Autore 2017 per l’album "Canzoni della Cupa". Il tour primaverile Ombra. Canzoni della cupa e altri spaventi” e gli appuntamenti estivi denominati Atti unici e qualche rivincita hanno riscosso grande successo di pubblico e apprezzamenti dalla critica. Parallelamente all’attività in Italia, Capossela pubblica il nuovo album anche in Europa e lo presenta in Germania, Austria, Belgio, Olanda, Lussemburgo, Francia, Spagna, Portogallo, Gran Bretagna e Irlanda.  Il 2017 si conclude con una nuova serie di concerti in teatro: Ombre nell’inverno è il titolo del tour, terzo atto live che chiude idealmente il lavoro sul progetto “Canzoni della Cupa”. Il 2018 vede Capossela impegnato in diversi concerti nel sud-est asiatico, in Argentina, Cile, e nel tour appena concluso nella penisola iberica che ha accompagnato l’uscita di “Canzoni della Cupa” in Spagna. ORCÆSTRA, un progetto immaginato da tempo, è il solo appuntamento dal vivo in Italia, che questa estate trova realizzazione in una serie di teatri suggestivi quanto il programma.
_________________________________________________________________________________

DE ANDRÉ CANTA DE ANDRÉ
OPERA ROCK
“STORIA DI UN IMPIEGATO”

CRISTIANO DE ANDRÉ porta in tour
il concept album di Faber completamente riarrangiato “Storia di un impiegato” che torna a smuovere le coscienze a 50 anni dalle rivolte sociali del 1968
Al via il 5 luglio da ROCK IN ROMA!
NUOVA DATA IL 31 LUGLIO A GENOVA



Si aggiunge una nuova data, il 31 luglio a Genova, all’imperdibile tour di CRISTIANO DE ANDRÉ “STORIA DI UN IMPIEGATO”, ispirato al celebre concept album di Faber, che torna così a smuovere le coscienze a 50 anni dalle rivolte sociali del 1968. Il tour prenderà il via il 5 luglio dal palco di Rock in Roma, location ideale per far ascoltare per la prima volta lo storico disco completamente riarrangiato che dà vita ad una vera e propria opera rock. Di seguito le prime date del tour “CRISTIANO DE ANDRÉ - STORIA DI UN IMPIEGATO”: il 5 luglio a Rock in Roma all’Ippodromo delle Capannelle a Roma; il 10 luglio a Villa Arconati a Milano; il 22 luglio a Villa Pisani a Strà – Venezia; il 29 luglio a Majano – Udine in occasione del Festival di Majano; il 31 luglio all’Arena del Mare di Genova per Palco sul Mare Festival e il 3 settembre in Piazza Duomo a Prato. Le prevendite sono disponibili su Ticketone e sui circuiti abituali. Cristiano De André, unico vero erede del patrimonio musicale deandreiano, ha attinto dall'immenso repertorio di Fabrizio rileggendo il disco del 1973 sempre più attuale, un concept album ‘sugli anni di piombo e sulla speranza di costruire un mondo migliore’. “Storia di un impiegato” racconta infatti il gesto di un impiegato degli anni ’70, animato dal ricordo della rivolta collettiva del Maggio francese del 1968. ‘Il Sessantotto non fu tanto una rivoluzione politica, quanto sociale e culturale: anni di “lotta dura, senza paura”, come recitava uno dei tanti slogan, ma anche uno spartiacque tra passato e futuro’. L’artista ha ardentemente voluto portare in scena quest’opera nel 50esimo anniversario del ’68, un disco che mette in discussione le basi su cui si fonda il potere. Arrangiare “Storia di un impiegato” ha significato per Cristiano De André riportare in auge ‘i figli della rivoluzione pacifista: l’utopia, l’anarchia, il Sogno, da una parte, il Potere, la paura, l’inabissamento delle qualità individuali a discapito delle esigenze globali, dall’altra’. Come recita il testo di “Nella mia ora di libertà”: Certo bisogna farne di strada/da una ginnastica d'obbedienza/fino ad un gesto molto più umano/che ti dia il senso della violenza/però bisogna farne altrettanta/per diventare così coglioni/da non riuscire più a capire/che non ci sono poteri buoni. Cristiano De André e Stefano Melone (alla produzione artistica) hanno dato una nuova vita musicale alle canzoni del disco, ‘un suono rock-elettronico, calibrato sui momenti psicologici del protagonista della storia, dall’iniziale clima di sfida dettato dall’introduzione sui giorni del Maggio francese sino al fallito attentato e al carcere. La regia dello spettacolo è di Jacopo Spirei che darà vita, tra proiezioni e ambientazioni di palco, ad un’opera rock’. Canzoni celebri estratte da “Storia di un impiegato” come “Il bombarolo” a “Verranno a chiederti del nostro amore” saranno affiancate da altri brani di repertorio che hanno affrontato il tema della lotta per i diritti, come “La guerra di Piero”. Questi brani sono contenuti nei progetti discografici di grande successo “De André canta De André – Vol. 1” (2009), “De André canta De André – Vol. 2” (2010) e “De André canta De André – Vol. 3” (2017). Racconta Cristiano De André «Dopo che avevo arrangiato l’ultimo concerto del 1998, Fabrizio mi chiese di portare avanti il suo messaggio e la sua memoria. Mi è parsa una bella cosa proseguire il suo lavoro caratterizzando l’eredità artistica con nuovi arrangiamenti, che possano esprimere la mia personalità musicale e allo stesso tempo donino un nuovo vestito alle opere, una mia impronta. Con questo tour voglio risvegliare le coscienze, mio padre diceva che noi cantanti portiamo un messaggio e in questo non posso che appoggiarlo». «Io sono il bombarolo che dorme dentro me, io sono l’esaltazione del parossismo e delle sue declinazioni. Io sono inferno, purgatorio e poche volte paradiso, io sono tutto questo adesso, nel duemila diciotto, tra poltrone e soliti livori, occhi che non dormono ma dormi-vegliano. Io sono un impiegato e per questo sono il terrorista di me stesso» scrive la giovane poetessa Ottavia Pojaghi Bettoni, a proposito della messa in scena di questo live. «Storia di un impiegato è un’opera adatta per capire i sogni di chi credeva in un mondo migliore, di coloro che non si accontentavano di un lavoro qualsiasi solo per sbarcare il lunario. Un disco che anticipa i tempi perché mette in discussione le basi su cui si fonda il potere» analizza lo scrittore Alfredo Franchini. Sul palco con Cristiano, ci saranno i musicisti ormai consolidati, Osvaldo Di Dio, Davide Pezzin, Davide Devito e Stefano Melone. Il tour è prodotto e organizzato da Intersuoni Srl, divisione Booking & Management Unit.

www.facebook.com/CrisDeAndre
twitter.com/Cristiano_De_A
_________________________________________________________________________________

AVION TRAVEL
PARTE IL TOUR DEL NUOVO ALBUM “PRIVÉ”
ALL’AUDITORIUM DI MILANO FONDAZIONE CARIPLO - Largo Mahler 
Sabato 16 Giugno ore 21:00

Nuova formazione e nuova avventura per Peppe Servillo & Co., che ripartono in tournée sulle note della ultima recente fatica discografica: “Privé” (Warner Music), disponibile dallo scorso 18 maggio. Due figure abitano questo disco: una amara e l'altra dolce. La prima sfugge alla canzone, la seconda la insegue. Una, diffida delle parole e l'altra si consegna alle parole stesse. Sembra che alcune canzoni si muovano sospettose, offendendo le altre che invece accolgono, consolano e scaldano. Le ultime si affidano alle parole, alla loro precisione, alla capacità di queste di rappresentare il mondo, ma le prime restano a smentire ciò, recitando oscuramente pulsioni e sensazioni. E' doppia la natura di questo lavoro, come da sempre la natura di questo gruppo che in questi mesi ha rigenerato parte di se, come un piccolo animale dalla lunga vita, riaffidandosi a se stesso, alla sua piccola storia, alla propria varia identità. Corrono gli Avion Travel tra sentimenti opposti, generando con questo movimento il contrasto secondo la legge del dramma e a questa legge si votano in modo vitale e scomposto per un pugno di canzoni nuove. (Peppe Servillo). A distanza di 15 anni dal loro ultimo album di inediti “Poco Mossi gli altri Bacini”, risalente al lontano 2003, gli Avion Travel tornano con “Privé”, un disco fedele allo spirito di produzione indipendente e alle atmosfere della trilogia composta da “Bellosguardo”, “Opplà”, “Finalmente Fiori” e realizzato dopo aver ricostruito lo staff operativo dei loro inizi, con Mario Tronco nel ruolo di produttore artistico e supervisore, oltre che di arrangiatore e musicista. “Il 30 marzo dello scorso anno ci siamo visti la prima volta tutti insieme per ascoltare le canzoni e per pianificare una pubblicazione. Proprio nel pomeriggio di quel giorno Fausto ci ha lasciato. Questo lavoro per noi ha il valore di un punto di ri-partenza di una carriera trentennale che non si è mai interrotta nelle nostre relazioni. Anche quando siamo stati fermi. Abbiamo appena terminato di lavorare al nuovo spettacolo live per il tour che ricomincerà dall’Auditorium Fondazione Cariplo di Milano il 16 giugno. Privé contiene undici tracce, di cui dieci canzoni ed un extra strumentale, scelte tra i brani che negli ultimi anni ci sono sembrati più interessanti e pertinenti all’idea di ciò che volevamo realizzare; tutti originali ed in parte inediti. In Privé sono presenti molti ospiti, amici e musicisti che abbiamo incontrato durante la lavorazione. Quattro canzoni sono state per la prima volta eseguite e interpretate dagli Avion Travel ma erano state scritte e suonate per/da altri artisti: Patty Pravo, Fiorella Mannoia, Musica Nuda. La scrittura e la scelta dei brani è cominciata durante il Retour (2014-2017) insieme a Fausto Mesolella, di cui sono presenti quattro canzoni, mentre le altre sono state scritte da Mario Tronco, Peppe D’Argenzio e Ferruccio Spinetti. Fausto è presente in questo lavoro in tanti modi che non vogliamo ancora svelare. Il brano "Dolce e Amaro" è un gentile omaggio che ci ha fatto Pacifico (autore anche del testo di “Alfabeto”), la scorsa estate.  Tutti gli altri testi sono di Peppe Servillo, ad eccezione de “Il Cinghiale”, scritto da Franco Marcoaldi con la collaborazione di Peppe Servillo” Dal 2003 ad oggi naturalmente gli Avion Travel non hanno abbandonato la loro attività, grazie alle molte pubblicazioni, omaggi, cover, riedizioni e vari tour con formazioni diverse e ridotte, tra cui ricordiamo Danson Metropoli-Canzoni di Paolo Conte (disco d’oro nel 2007) e Nino Rota, l’Amico Magico, album e tour di successo nei teatri; ognuno dei componenti della band, inoltre, in questo lasso di tempo si è dedicato a diversi progetti, tutti di grande valore artistico. Gli Avion Travel si sono ricongiunti in formazione originale per quello che è stato il Retour nel 2014, poi protrattosi fino agli inizi del 2017; tre anni in cui la band è stata protagonista di più di 100 concerti, riscoprendo l’intesa e l’affiatamento, ma soprattutto ritrovando un pubblico sempre affezionato e in attesa di nuova musica. Nell’estate del 2017 dopo la scomparsa di Fausto Mesolella e un periodo di esitazioni e riflessioni, il tour è ripreso in quintetto con la new entry di Duilio Galioto alle tastiere. Privé è stato realizzato allo StudioSette di Roma, luogo creativo gestito da un gruppo di amici musicisti ove gli Avion Travel hanno spesso provato, con il contributo del fonico, produttore e musicista Angelo Elle, molto vicino alla band. Gli Avion Travel 2018: Peppe Servillo, voce; Mario Tronco, tastiere; Duilio Galioto, piano e tastiere; Peppe D’Argenzio, sax; Ferruccio Spinetti, contrabbasso; Mimì Ciaramella, batteria.  

15 GIUGNO  - PIANGIPANE (RA) - Teatro Socjale | DATA ZERO
16 GIUGNO - MILANO - Auditorium Fondazione Cariplo
23 GIUGNO - PORTICI / NAPOLI -  Museo Nazionale Ferroviario di Pietrarsa
29 GIUGNO - FIESOLE (FI) - Teatro Romano | Estate Fiesolana
2 LUGLIO - PARMA - Arena Estiva Fondazione Teatro Due
20 LUGLIO - ROMA - Estate Romana Casa del Jazz
22 LUGLIO - ANACAPRI (NA) - Piazza San Nicola
31 LUGLIO - CEGLIE MESSAPICA (BR) - Piazza Plebiscito
_________________________________________________________________________________

DENTE E GUIDO CATALANO
Contemporaneamente Insieme Anche D'Estate Tour

Dopo il successo del lungo tour invernale, con 23 date, per un totale di 16 sold out e 10.000 spettatori, parte il 9 giugno, dal Festival Andersen di Sestri Levante, il tour “DENTE E GUIDO CATALANO CONTEMPORANEAMENTE INSIEME ANCHE D’ESTATE”. Uno spettacolo inedito e originale con la regia di Lodo Guenzi de Lo Stato Sociale. Guido Catalano è un poeta e uno scrittore che pubblica per Rizzoli e collabora con Il Corriere della Sera Torino e Smemoranda. La sua scrittura è ciò che più si avvicina al mondo della musica. Dente è un nome di punta della musica italiana, un cantautore dal linguaggio raffinato, dotato di grande originalità e di un indiscutibile talento. La sua musica è ciò che più si avvicina al mondo della poesia. “Contemporaneamente Insieme anche d’estate” prevede uno spettacolo rinnovato, che intreccerà nuovi fili di musica e parole, consegnando, anche questa volta, un’esperienza singolare, difficilmente definibile con un semplice aggettivo; non un reading, non un concerto, ma rime semiacustiche, metafore in quattro quarti, in cui il poeta torinese ed il cantautore emiliano incrociano chitarra e penna per parlare d’amore a modo loro, giocando con le parole e con il pubblico.

09/06 Sestri Levante (GE) - Festival Andersen
19/06 Roma – Villa Ada  - NUOVA DATA -        
28/06 Cagliari - Waves Festival
30/06 Pistoia - Road to Pistoia Blues
05/07 Soliera (MO) - ArtiVive Festival
06/07 Forte dei Marmi (LU) - Premio Satira Politica
18/07 Desio (MB) - Parco Tittoni
20/07 Verucchio (RN) - Verucchio Music Festival
21/07 Padova – Parco della Musica   - NUOVA DATA -
22/07 Gardone Riviera (BS) – NUOVA DATA -
24/07 Cosenza - Festival delle Invasioni
25/08 Locorotondo (BA) - Masseria Mavù
_________________________________________________________________________________

EDOARDO BENNATO
ANNUNCIATE LE NUOVE DATE ESTIVE DEL ROCKER ITALIANO

Dopo l’uscita dell’inedito “Mastro Geppetto” che si è andato ad aggiungere alla tracklist del celebre “Burattino senza fili 2017” a quarant’anni dalla sua pubblicazione, ecco il tour estivo del cantautore napoletano. Lo scorso anno è stato pubblicato “Burattino senza fili 2017”, un'edizione speciale dei celebri brani del 1977 arricchita proprio dall'inedito “Mastro Geppetto”' lanciato il 16 aprile 2018. Il cofanetto contiene un DVD con filmati storici ed inediti e un libretto di 32 pagine in cui Edoardo si racconta. I brani originali del 1977 sono stati tutti ricantati con l'aggiunta, oltre a “Mastro Geppetto”, di "Lucignolo" e di "Che comico il Grillo parlante".

19 giugno - ASSISI
partecipazione al programma “Con il Cuore nel nome di Francesco” - Diretta su Rai1
30 giugno - Senigallia (AN)
CATERRADUNO (RADIO2) – Foro Annonario
5 luglio - Cervere (CN)
ANIMA FESTIVAL – Anfiteatro
6 luglio - PESARO
FESTEGGIAMENTI 150° ANNIVERSARIO DI ROSSINI
2 agosto PESCARA
Teatro D’annunzio
10 agosto - LUCCA
FESTIVAL LA VERSILIANA – Teatro Grande
11 agosto - Vulvi (VT)
VULCI LIVE FEST – Parco Archeologico
_________________________________________________________________________________

AreaLive
presenta

JAMES SENESE E NAPOLI CENTRALE
E’ stato uno dei veri protagonisti di “Pino è”, il concerto per ricordare Pino Daniele allo Stadio San Paolo di Napoli di giovedì 7 giugno. Il primo a salire sul palco e l’ultimo a scendere, ed il suo sax ha accompagnato buona parte dei brani suonati durante la lunghissima serata. James Senese, infaticabile, riprende subito i concerti di presentazione di “ASPETTANNO ‘O TIEMPO”, il nuovo doppio cd live dell'artista partenopeo che arriva a due anni dal bellissimo “ ’O Sanghe ” (vincitore della Targa Tenco nel 2016 nella sezione album in dialetto), e dopo oltre 200 concerti che in altrettanto tempo lo ha portato a girare l’Italia e l’Europa. Il disco è stato registrato durante il tour invernale 2017, e contiene tutti i suoi grandi successi oltre due inediti - lo strumentale “Route 66” e “‘LL’AMERICA”, quest’ultimo scritto da Edoardo Bennato per James, e una rilettura di “Manha de Carnaval” di Astrud Gilberto e Herb Otha, qui intitolata “Dint’ ‘o core”. E’ il disco che consacra James Senese come uno dei più grandi musicisti italiani degli ultimi 50 anni. E proprio questa cifra ricorre con questo doppio album live ed antologico insieme. Prima volta di entrambe le cose per Senese (live e disco celebrativo), all’interno troviamo tutto il suo mondo musicale, ampissimo e trasversale. Nei cinquanta anni di carriera, passando per i seminali Showmen, i Napoli Centrale (tuttora la formazione che lo identifica), le collaborazioni con l’amico indimenticabile Pino Daniele, James Senese a 73 anni compiuti detta ancora la linea musicale per tutti quegli artisti che vogliono fare della coerenza e del bisogno espressivo i propri riferimenti. Tutto quello che dalla fine degli anni sessanta ad oggi è passato fra i vicoli di Napoli gli deve qualcosa. Nel disco la band eccezionale che è già da tanto il cuore di Napoli Centrale: ERNESTO VITOLO alle tastiere, GIGI DE RIENZO al basso, AGOSTINO MARANGOLO alla batteria, sodali di altissimo livello, che sono, non a caso, la medesima band – Senese compreso – che rese capolavoro un disco come “Nero a metà” di Pino Daniele.

25/06/2018 @ Foiano / San Marco (BN) - Piazza (da definire)
28/06/2018 @ Vallo della Lucania (SA) - Lab54
01/07/2018 @ Pescara - Piazza Garibaldi
21/07/2018 @ Gaeta (LT) - Gaeta Jazz
03/08/2018 @ Monte di Procida (NA) - Piazza (da definire)
06/08/2018 @ Cava de' Tirreni (SA) - Piazza (da definire)
25/08/2018 @ Melpignano (LE) - Notte della Taranta
02/09/2018 @ Angri (SA) - Pomodoria Festival
09/09/2018 @ Sestu (CA) - Festival in Progress...One
11/10/2018 @ Mestre (VE) - Teatro Toniolo
 12/10/2018 @ Bologna - Locomotiv Club

PEPPE SERVILLO E SOLIS STRING QUARTET
Appena terminata l'ultima edizione del Festival di Sanremo che ha visto protagonista il Maestro Peppe Servillo in duo con Enzo Avitabile, non si ferma il progetto che vede l’artista casertano condividere il palco con i Solis String Quartet. E’ infatti prevista per i primi di Febbraio la ristampa di Spassiunatamente (arricchito di due inediti) e l’inizio di un nuovo Tour. Il concerto è un omaggio alla cultura e alla canzone classica napoletana da parte di un napoletano doc, una delle figure di riferimento insieme al fratello attore Tony della napolenità contemporanea. Un evento unico nel suo genere, che propone una lettura raffinata e popolare di un repertorio di classici che vanno da Raffaele Viviani ad E. A. Mario fino a Renato Carosone e si racconta una Napoli non oleografica bensì una città che è stata ed è a pieno titolo una autentica capitale culturale europea. Questa formula e questa scelta artistica ben precisa spoglia di tutti gli orpelli questi capolavori rendendoli assolutamente eleganti e raffinati senza perdere quella forza e quell’incisività che ne hanno decretato il successo mondiale. Torneremo a risentire hit indimenticabili che sono a pieno titolo nella nostra memoria personale e collettiva, quali Maruzzella, Che t'aggia di, Dicitencello vuie, O' Munasterio 'e Santa Chiara, Te voglio bene assai, Te vurria vasa, Guapparia, O surdato 'nnamurato, Dove sta Zaza'.

24/06/2018 @ Teramo - Teatro Romano
16/07/2018 @ Langhirano (PR) - Festival Torre Chiara
19/07/2018 @ Mendicino (CS) - Radicamenti
29/07/2018 @ Fratte (SA) - Estate a Villa Guariglia..in Tour
02/02/2019 @ Altamura (BA) - Teatro Mercadante

ENZO GRAGNANIELLO & SOLIS STRING QUARTET
Nuova Produzione
Uscita Disco d'esordio
Esiste un territorio musicale di confine, sospeso tra sogno e realtà, in cui non conta la lingua che si adoperi, perché l’unico alfabeto ammesso è quello delle emozioni, dei sentimenti. In quel territorio, appunto, si muovono Enzo Gragnaniello (la cui Vasame, canzone colonna sonora dell'ultimo film di Ozpetek può essere a tutti gli effetti considerato come uno dei nuovi classici della musica napoletana) e i Solis String Quartet attraverso questo progetto. Il loro può essere letto come un viaggio appassionato nella galassia dei cantautori di ogni paese, ma assomiglia ai viaggi romantici di Salgari, di quelli compiuti senza mai muoversi da casa perché quello che conta, nel mondo della canzone, è l’universo che si coltiva dentro, nel profondo dell’anima. Un universo infinitamente sfaccettato, seducente, magico eppure declinabile da un’unica voce d’interprete, italiana e mediterranea solo per caso, o forse no. Jacques Brel, Tom Waits, Chico Buarque, Leonard Cohen e tanti altri poeti della musica diventano, dunque, ideali compagni d’avventura in una passeggiata d’autore, compiuta e raccontata con spirito libero ed il doveroso rispetto che si deve, in ogni circostanza, alle cose più belle.

30/06/2018 @ Salerno - Duomo
22/08/2018 @ Sorrento (NA) - Sorrento Incontra
23/11/2018 @ Roma - Auditorium Parco della Musica

ENZO GRAGNANIELLO
Musicista ed autore raffinato, interprete autentico della musica della Napoli che vive e respira quotidianamente la città, miscelando sapientemente ritmi sinceri ed atavici con la musica classica napoletana e sonorità mediterranee, porta in scena un concerto intenso, in cui la sua voce graffiante diventa collante unico di musicalità e poesia. Reduce dal successo tributatogli al 74° Festival del Cinema di Venezia in qualità di autore della colonna sonora del film Veleno e del brano L’Erba cattiva presente nella colonna sonora de La Gatta Cenerentola si prepara con rinnovata energia ad affrontare i principali teatri e club della penisola con un live che propone oltre ai suoi ultimi lavori presentati a Venezia i suoi successi storici. Un programma che spazia dai classici della canzone napoletana come Passione e Scetate, a composizioni come O’ mare e tu (scritta per Andrea Bocelli), Senza Voce e Cu’mmè. Infine Vasame, canzone colonna sonora dell'ultimo film di Ozpetek può essere a tutti gli effetti considerato come uno dei nuovi classici della musica napoletana. Una esperienza emozionale più che un semplice concerto.

24/06/2018 @ Telese Terme (BN)  - Piazza (da definire)
14/07/2018 @ Massa Lubrense - Festa dei Limoni (Duo)
15/07/2018 @ Salerno - Piazza San Francesco
20/07/2018 @ Ercolano (NA) - Villa Signorini (Duo)
22/07/2018 @ Napoli - Nadir Festival
07/08/2018 @ Matera - Palazzo Lanfranchi Napule è
08/08/2018 @ Grumento Nova (PZ) - Piazza Umberto I Napule è
16/08/2018 @ Rivisondoli (AQ) - Piazza Garibaldi
25/08/2018 @ Melpignano (LE) - Notte della Taranta

TASKAYALI
Compositore e pianista italo-turco, Animo mediterraneo e cuore cosmopolita, ha già raccolto consensi tra il pubblico dei quattro angoli del globo. Nonostante la giovane età, Francesco Taskayali porta con sé un bagaglio musicale e culturale enorme, frutto delle sue origini e di una vita tutta spesa a suonare sui principali palchi internazionali: Londra, Parigi, Colonia, Caracas, Roma, Istanbul, Salonicco, Atene, Marsiglia, Addis Abeba, Nairobi, Bucarest, Jakarta, Berlino, Tbilisi, Kiev, Los Angeles sono solo alcune delle città che lo hanno visto protagonista. Il suo talento, in grado di innestare sullo studio di autori classici stili moderni e contemporanei che vanno dal minimalismo di Ludovico Einaudi al jazz di Keith Jarrett, unito alla straordinaria capacità di sperimentazione di tecniche e stili di composizione musicale e ad una ispirazione sempre viva e sensibile lo rendono un compositore eclettico e di straordinaria contemporaneità. Già Autore di colonne sonore per il cinema e la televisione ha all’attivo quattro album: Emre (2010), LeVent (2011) e Flying (2014). Il suo quarto album Wayfaring uscito il 19 Maggio 2017 per l’etichetta INRI Classic, nata dall’unione di intenti dell’etichetta indipendente INRI e Warner Music Italy è entrato direttamente nei 100 album più venduti della settimana. Già star del web è seguito da un foltissimo pubblico che rende ogni suo concerto un evento affollato e di sicuro successo. Un giovane musicista nuovo astro del pianismo internazionale.

21/06/2018 @ Cracovia - Location da definire
13/07/2018 @ Ostuni (BR) - PianOstuni
21/07/2018 @ Latina - Location da definire
01/08/2018 @ Vasto (CH) - Vasto Jazz
07/08/2018 @ Sabaudia (LT) - Suoni dal Lago
10/10/2018 @ Roma - Auditorium Parco della Musica

TERESA DE SIO
Reduce dal successo del fortunatissimo tour Teresa Canta Pino atto devozionale e omaggio in chiave folk d'autore all'amico e collega Pino Daniele. Teresa De Sio, nel 2018 porterà nei principali teatri, club e festival italiani ed europei, il suo nuovo progetto: Pensiero Meridiano. Accompagnata da un power trio acustico, Il Pensiero Meridiano è un concerto che recupera i migliori brani folk rock della Brigantessa, oltre ai suoi grandi successi Pop e ad alcuni brani di Pino Daniele. Un concerto denso di emozioni e carico di ritmo, forza propulsiva dolcezza ed infinita energia vitale, esattamente come il pensiero meridiano. Teresa De Sio così descrive il concerto: Per dare l’idea di come sarà il mio acoustic power trio , prendo spunto da alcune frasi di Franco Cassano : il Sud è lentezza, attesa, sensualità e torpore, ma anche ebbrezza e pienezza insostenibile della vita. E’ luce piena ed ombre, stato di grazia e maledizione, è estasi e perdita di controllo, assenza di bussole. E’ demone meridiano, magia e sortilegio, uno spazio abitato dai demoni. Il corpo e i sensi come inizio, come conoscenza forte del mondo: il Ritmo e la Danza.

20/06/2018 @ Genova - Suq Festival
21/06/2018 @ Teramo - Donne in Summer
04/07/2018 @ Padova - Pride Village
09/07/2018 @ Castel San Pietro Terme (BO) - Giardino degli Angeli
14/07/2018 @ Torino - Parco della Tesoreria
20/07/2018 @ Mendicino (CS) - Radicamenti
21/07/2018 @ Catona (RC) - Face Festival
27/07/2018 @ Venaus (TO) - Festival Alta Felicità
28/07/2018 @ Boville Ernica (FR) - Contrada Madonna delle Grazie
31/07/2018 @ Agerola (NA) - I Suoni degli Dei
25/08/2018 @ Brienza (PZ) - Piazza (da definire)
10/11/2018 Bari - Teatro Forma

RAIZ E RADICANTO
Dopo l’esperienza cinematografica che lo ha visto nei panni di un killer in Ammore e Malavita, premiatissimo film dei Manetti Bros al 74° Festival di Venezia, Raiz (voce storica degli Almamegretta) riparte in tour con il progetto Musica Immaginaria Mediterranea. Un concerto potente e raffinato al tempo stesso, in cui l’universo sonoro di voci che si intrecciano a ritmi cadenzati, gli echi delle corde, delle pelli e dei papiri, scivolano come rivoli di un racconto che sembra non avere mai fine. Brani d’autore di Raiz e degli Almamegretta riletti con ritmicità ed eleganza in una chiave destrutturata e riportata in filigrana alla propria essenza: la dimensione del viaggio. Canzone napoletana, salmi, fado portoghese, ritmi nordafricani, mediorientali, asiatici: lingue e linguaggi che si inseguono, una democrazia del pentagramma, il mediterraneo come una realtà panregionale, senza frontiere.

22/09/2018 @ Avella (AV) - Pane Ammore e Tarantella
07/10/2018 @ Bitonto (BA) - Teatro Traetta
13/10/2018 @ Avellino - Tilt Club
25/10/2018 @ Salerno - Modo Club

MALDESTRO
Astro nascente della scena cantautorale contemporanea. Vera rivelazione dell'edizione 2017 del Festival di Sanremo nella sezione Nuove Proposte che ha visto il brano Canzone per Federica ricevere i maggiori riconoscimenti tra i quali il Premio della Critica Mia Martini, il Premio Lunezia, il Premio Enzo Jannacci, il Premio Assomusica e il Premio Miglior Videoclip. Entro fine Gennaio 2018 uscirà il video di Arrivederci Allora, 4° singolo estratto dall'album I Muri di Berlino (Arealive/Warner). L’album, presentato dal cantautore in un lunghissimo tour da poco concluso, contiene anche Abbi cura di te, colonna sonora del film Beata Ignoranza di Massimiliano Bruno, candidato ai David di Donatello 2018. Maldestro è anche autore del brano Senza fa Rummore presente nella colonna sonora del film Veleno presentato al 74° Festival di Venezia.

24/06/2018 @ Capodarco (FM) - L'Altro Festival
27/06/2018 @ Prato - Corte delle Sculture
30/06/2018 @ San Gimignano (SI) - Nottilucente
08/07/2018 @ Roma - Na Cosetta
11/07/2018 @ Sassari - Abbabula Festival
13/07/2018 @ Torino - Fuori Tutti Festival
22/07/2018 @ Rovigo - Tra Ville e Giardini

FRANCESCO DI BELLA
Si prepara a festeggiare i vent'anni di carriera Francesco Di Bella, poeta e musicista: un interprete unico ed autentico della scena alternativa italiana, autore seminale e fondativo dell'onda che dalla fine degli Anni 90 ha dato vita alla nascita del rock d'autore contemporaneo. Di Bella, il cantautore che restituisce voce alla periferia, con il suo dolce inconfondibile disincanto, dona al proprio pubblico l’ingresso in una dimensione altra, che non è passato, presente, né futuro ma un tempo interiore, sintesi di tutti e tre: un luogo dell’anima. Ad attendere i fan dell'ex frontman dei 24 Grana, un fitto calendario di concerti: grazie ad una scaletta densa e dai passaggi significativi, l'intera carriera di Francesco, dagli esordi nella band grunge nostrana fino all'ultimo progetto solistico, verrà ripercorsa di live in live. Nell'autunno del 2018, dopo un’ estate di concerti e progetti speciali (in un rapporto più intimo col proprio pubblico), Francesco Di Bella concluderà l'anno con la pubblicazione di un nuovo disco di inediti: disco che si preannuncia di rottura, di innovazione, e a cui farà seguito un ricco indoor tour, consacrando così O Cardillo napoletano come uno tra i migliori esponenti del cantautorato rock d'autore. Per festeggiare i vent'anni di carriera, dunque, si comincia con cinque appuntamenti d'eccezione: Milano (La Salumeria della Musica, 5 aprile), Roma (Largo Venue, 6 aprile), Castelcivita in provincia di Salerno (Piazza Santa Sofia, 8 aprile) Pisa (Lumiere, 7 Aprile) e Napoli (Lanificio 25, 13 aprile). Cinque concerti irripetibili, che segneranno l'inizio del nuovo cammino di Francesco Di Bella, in attesa dell'imminente lavoro discografico. Gli stessi musicisti dediti alla realizzazione dell'album lo affiancheranno in questa nuova avventura live: Alfonso Bruno, chitarre; Andrea "Fish" Pesce, tastiere; Alessandro Innaro, basso; Cristiano de Fabritiis, batteria.

07/07/2018 @ Santa Maria La Carità (CE) - Asini a tutta birra
13/07/2018 @ Esperia (FR) - Festa della Birra
21/07/2018 @ Treviso - Suoni di Marca
25/07/2018 @ Sorrento (NA) - Sorrento Incontra
27/07/2018 @ Venaus (TO) - Festival Alta Felicità
03/08/2018 @ Montemiletto (AV) - Le quattro notti dei briganti

TOMMASO PRIMO
Da Napoli un nuovo sound Pop/World. Il giovane cantautore napoletano autore dell’album Fate, Sierene e Samurai (Arealive/Graf 2015) propone un concerto caratterizzato da una forte originalità sonora, fatta di contaminazioni tra diverse culture in cui la world music incontra il pop. Si parte dalle fate che richiamano il tropicalismo del Brasile, passando per le Sirene di tradizione napoletana, per arrivare all’esotismo dei samurai, un omaggio al Giappone come simbolo dell’unione tra tradizione e modernità. Il cinema felliniano, i testi di Caetano Veloso e la genialità di Disney ispirano uno spettacolo che vuole cantare l’amore, ma anche l’immigrazione, la guerra e i valori dettati dalla natura, attraverso metafore e suggestioni, che scorrono nel perfetto accordo tra parole e musica. Prevista per inizio Giugno 2018 la pubblicazione del nuovo disco di Tommaso intitolato 3103 già anticipato dal singolo La Leggenda del Superman Napoletano (già 40000 visualizzazioni su Youtube).

22/06/2018 @ Napoli - Università Monte Sant'Angelo
29/06/2018 @ Torre Annunziata (NA) - Rena Nera
13/07/2018 @ Nocera Superiore (NA) - Pizza e non solo
22/07/2018 @ Roma - Na Cosetta
02/08/2018 @ Montemiletto (AV) - Le quattro notti dei briganti
________________________________________________________________________________

FLO
La Mentirosa - Concerti di presentazione

LA MENTIROSA è il nuovo e atteso disco di FLO, in uscita il prossimo 25 maggio. Il terzo capitolo di un’avventura straordinaria, quella di una cantante di grandissimo talento che si sta imponendo come una delle migliori della sua generazione. A due anni di distanza dalla fortunata uscita in Italia e in Europa de “Il mese del rosario”, arriva questo disco esplosivo e coinvolgente. Con la sua riconoscibile freschezza e il suo piglio irriverente, la cantautrice mescola, crea, interpreta musiche vicine e musiche lontane. Visita un mondo intimo e al tempo stesso sconfinato. La sua voce si muove con libertà leggera, appassionata, osa di più che nei lavori precedenti. In questo terzo disco l’ecletticità si impone come il vero e proprio carattere musicale di Flo. Tutto il materiale inedito contenuto ne “La mentirosa” insegue continui déjà vu, riferimenti sfacciati sostengono il senso misterioso delle parole, il continuo rimando a tradizioni popolari d’altrove costruisce un grande viaggio, un’affascinante illusione. Mentirosa in spagnolo vuol dire “bugiarda”. La mentira, la bugia, è la straordinaria possibilità di inventare, travestirsi, giocare a essere altro e lontano da sé. Di perdersi partendo. Senza però smarrire l’identità, che è il solo biglietto per tornare a casa. Flo è tra le più apprezzate nuove cantanti italiane. Musicista, autrice e attrice di teatro, ha lavorato - tra gli altri - con Stefano Bollani, Enrico Rava, Daniele Sepe, Elena Ledda, Zè Perdigao, Vincenzo Zitello, Alfredo Arias, Mimmo Borrelli, Claudio Mattone e Gino Landi. Si è esibita nei maggiori festival italiani ed europei, in America Latina, in Africa e in Turchia. Annunciati anche i primi concerti di presentazione.

30/06 Thaya Weidhofen (Austria) – Thayapark – Flo Quartet
________________________________________________________________________________

LA MASCHERA
LE DATE DEL TOUR ESTIVO

Parte il 23 giugno da Napoli il tour estivo de La Maschera, una delle band più ricercate della scena indipendente campana. Dall’uscita del nuovo lavoro discografico della band, ParcoSofia, pubblicato lo sorso novembre da Full Heads e ora tra i finalisti alle Targhe Tenco 2018 come miglior album in dialetto, il pubblico de La Maschera continua a crescere data dopo data, valicando i confini geografici della regione e coinvolgendo sempre più persone, come testimoniano piazze piene in ogni occasione, e i numerosi sold out. La Maschera sono: Roberto Colella (Voce/Tastiera/Chitarra), Vincenzo Capasso (Tromba), Antonio Gomez Caddeo (Basso), Marco Salvatore (Batteria) e Alessandro Morlando (Chitarra Elettrica). Dal novembre 2014, anno di pubblicazione del disco "'O vicolo 'e l'alleria", La Maschera si impone nel panorama musicale napoletano come una tra le realtà indipendenti più interessanti e di maggiore appeal sul pubblico. Uscito per l’etichetta Full Heads, l'album d'esordio è un viaggio tra i vicoli della città, il racconto in musica di storie, personaggi, amori, contraddizioni, vizi, sogni e speranze. Subito, il progetto si fa notare per il notevole tasso di sperimentazione, tanto da collocarsi, a pieno titolo, in un solco dal sound marcatamente "world": sintesi ben riuscita del variegato background musicale, dal rock degli anni ‘60 ’70 alla tradizione popolare. Nel novembre 2017 è uscito, sempre per l'etichetta Full Heads, il secondo album, dal titolo "ParcoSofia". ParcoSofia è l’ecosistema in cui convivono armonicamente storie e personaggi diversi, opposti. Un mondo dove gli eroi non sono altro che uomini comuni con la loro vita straordinariamente normale. Viaggi, infanzia, vita e ricerca sono alcuni dei temi predominanti. Non manca una canzone d’amore, così come non manca un elogio alla libertà.  Qui le date del tour, in continuo aggiornamento:

23 giugno - Napoli - Ex-OPG Occupato
30 giugno – Angri (SA) – Okdorian Fest
6 luglio – Montepulciano (SI)
8 luglio - Pietramelara (CE) – Lara Fest
14 luglio - Forino (AV)
15 luglio - Massa Lubrense (NA)
21 luglio – Roma – ‘na cosetta estiva (acustico)
28 luglio – Parete (CE) – Eco Summer Fest
29 luglio – Capaccio (SA)
12 agosto - Rossano Calabro (CS)
8 settembre – Taurasi (AV)
_________________________________________________________________________________

Il Club 33 Giri 
presenta
‘La Musica può fare’  Festival 7a edizione a sostegno di Movimento L'aura Onlus di Caserta
Domenica 24 giugno 2018, a partire dalle ore 17
Arena Ferdinando II – San Nicola La Strada (Ce)
“Il viaggio più bello è dietro l'angolo”

Domenica 24 giugno 2018, a partire dalle ore 17 fino alla mezzanotte, nella splendida cornice dell'Arena Ferdinando II a San Nicola La Strada (Ce), si terrà la settima edizione del Festival ‘La Musica può fare’. Il festival di musica e arte totalmente autofinanziato, ideato e organizzato dall’associazione culturale no profit sammaritana Club 33 Giri, sposa e sostiene un progetto di carattere sociale per il settimo anno consecutivo. Per quest’anno parte del ricavato dell’evento, infatti, sarà donato al Movimento L'aura Onlus di Caserta. Sette ore tra musica, performance, aree tematiche, stand di artigianato e arte del riciclo, mostre fotografiche e pittoriche. Sul palco saliranno Tartaglia Aneuro, Malmö, MAIOLE e Hit-Kunle. Il viaggio più bello è dietro l'angolo: questo il filo conduttore dell'edizione 2018. A questo tema si ispirerà l’allestimento della location. Si rinnova così l'appuntamento con uno degli eventi estivi più attesi della provincia di Caserta. L'ingresso avviene con contributo minimo volontario di 5 euro. Aperol Spritz Happy Together Tour 2018 farà tappa al festival firmando un rinfrescante aperitivo. ‘La Musica può fare’ 7 si terrà domenica 24 giugno 2018, quest'anno per la prima volta a San Nicola La Strada (CE). Cambia lo scenario, non cambia il format. Parte del ricavato dell’evento sarà donato al Movimento L'aura Onlus di Caserta. Il movimento si dedica agli ultimi della città di Caserta: chi vive per strada o chi non ha mezzi sufficienti per vivere ed emarginato dalla società. L’obiettivo dell’Onlus è quello di curare l’aspetto dei bisogni primari ma non solo: promuovere la dignità dell’uomo offrendo ascolto e protezione. Il Movimento nasce dall’amicizia tra quattro donne, dall’amore per la cucina e soprattutto dell’amore per il prossimo. La sede si trova in via Renella, un luogo dove queste persone vengono accolte dal calore e dall’amore dei volontari che prestano la loro opera quotidiana. 'La Musica può fare' è un evento coinvolgente a trecentosessanta gradi, un momento di aggregazione unico nel suo genere dove arte e solidarietà si incontrano dando vita ad un'esperienza emozionante. Un viaggio tra le più svariate forme d'arte, dove si intersecano e si fondono musica, artigianato, fotografia, pittura e molto altro. I cancelli dell'Arena Ferdinando II si apriranno alle ore 17 e fino alla mezzanotte si susseguiranno moltissime attività di vario genere. Sarà possibile vivere appieno le diverse aree predisposte all'interno della villa. Non mancherà come sempre l'area dedicata ai mercatini di artigianato e riciclo creativo che esporranno un'ampia gamma di prodotti handmade e vintage. Anche quest'anno ci sarà l'area relax dove tra amache e panche sarà possibile godersi attimi di quiete e incontro. Qui gli ospiti avranno modo di leggere i “racconti in bottiglia”: nato per gioco sui social il progetto di Celestino Felappi ha dato vita, nel corso dell'anno, a tantissimi bei racconti scritti sulla base delle parole scelte dai suoi contatti e lasciate nei commenti del post di lancio. I racconti sono accompagnati dalle illustrazioni di Nicoletta Feroleto. Il live painter Andrea Spinelli realizzerà live i ritratti degli artisti che saliranno sul palco dell’Arena, ma non solo: dalle ore 18 alle ore 20, Andrea sarà a disposizione del pubblico per realizzare dei ritratti personalizzati. Nell’area espositiva si potranno apprezzare le opere sul tema del viaggio del collettivo Quadratum Lab, che coinvolge artisti di vario genere. La peculiarità che contraddistingue questo collettivo è di non limitarsi, sin da subito, a rinchiudersi in gallerie o di aree adibite esclusivamente alle mostre ma dare la possibilità a chiunque di avvicinarsi all'arte in tutte le sue forme. Ci sarà poi la mostra fotografica di Mariano De Angelis, dal titolo “Appunti di viaggio”, che dedica la sua attenzione ai dettagli di una scena, gli angoli nascosti e gli aspetti meno noti, alle persone e alle loro abitudini perché riescono ad esprimere, meglio di qualsiasi descrizione, la vera essenza di un luogo. Non mancherà, ovviamente, la musica, regina del festival. Sul palco saliranno Tartaglia Aneuro, progetto che nasce dall’incontenibile bisogno espressivo di Andrea che riunisce attorno a sé il chitarrista e compositore Paolo Cotrone, Salvio La Rocca e altri musicisti a formare una band. Andrea Tartaglia ha già all’attivo una nomination al Premio Tenco per il pezzo 'Le Range Fellon'. Sul palco del festival proporranno i brani contenuti nel secondo disco, “Oltre”, un alcum che si propone attraverso sonorità etniche, ritmi moderni, parole taglienti, ironia, melodie e sorrisi, di portare l’ascoltatore a contatto diretto con la sua voce interiore per ritrovare la sua magia naturale che non può che essere “Oltre” la superficie. Sarà la volta dei Malmö, che nascono nell’autunno del 2014, partendo dalla stesura di alcune idee musicali di Daniele Ruotolo (voce e chitarra). A fine 2014 registrano alla Casetta studio quello che sarà il loro primo demo. Il 13 Ottobre 2017 esce il loro album d’esordio “Manifesto della chimica romantica” a cui hanno lavorato con Maddimo De Vita (Blindur). Il disco si snoda attraverso un immaginario ben preciso: un insieme di atmosfere che richiamano il tema del viaggio e del movimento perpetuo, come le onde e il mare nella sua accezione più vasta. Il disco risuona di influenze post-rock, con gli ambienti, i pianissimi e i fortissimi e le lunghe parti strumentali, tipiche del genere. Ancora MAIOLE, nato e cresciuto a Santa Maria Capua Vetere, trapiantato a Bologna, classe 1995. Suona praticamente da quando è nato. Maiole è un musicista atipico nella nuova generazione di musicisti elettronici italiani. Ha pubblicato il suo primo ep nel 2014, “Pollen”, per l’etichetta americana Telefuture, a cui sono seguiti due dischi per HMCF e numerose date che lo hanno portato a girare in tutta Italia. Dopo la pubblicazione di tre nuovi singoli, che hanno fatto registrare ottimi feedback e ascolti, a ottobre 2017 pubblica su etichetta Malinka Sound il suo nuovo album, “Music for Europe”. Propone un live energico tutto da ballare, miscelando e stravolgendo i suoni dei suoi dischi e suonando synth, chitarre, giocando con la voce. Infine saliranno sul palco gli Hit-Kunle, band padovana le cui  composizioni attingono dal mondo afro-latin, così come dal soul, dal rock e dal punk, per un risultato all’insegna di un groove secco eppure immerso in atmosfere calde ed energiche. “In The Pot” è l’album di esordio dei veneti Hit-Kunle: una trama fitta di influenze che vorrebbe poter prescindere dalle definizioni, ma a dover proprio scegliere i ragazzi identificano la loro musica come Tropical Rock.  I brani di “In The Pot” sono interamente composti dalla giovane Folake Oladun, classe 1995, italiana di origini nigeriane, che nel progetto ha fatto confluire liberamente le anime musicali europea e africana e i suoi ascolti musicali, lavorando insieme agli altri due componenti della band. Dell'area food si occuperà Trippadvisor. Presenta la serata Giulio Caputo. I partner della settima edizione sono: UBIA, WeDesign, Teatro Civico 14, Gold Web Tv, Oca Nera Rock, The Otherside, Le Rane, Associazione Idea22, Quadratum Lab. Sponsor dell’evento: Trippadvisor, Sica Shop, Ritmi Urbani s.n.c., Tafuri- Farmacia del leone / Estetica e benessere, La Perla del Mare Pescheria Surgelati, Matuta Burger&Braci, Vision Graphic, Exclusive Coffee, EMMEGI di Golino Raffaele e Top View. 
________________________________________________________________________________

PFM
DOPO IL SUCCESSO DEL TOUR MONDIALE PRONTI A RIPARTIRE CON LE DATE ESTIVE
“Emotional Tattoos Tour”
LA BAND CONQUISTA 2 NOMINATION PER I PROG MUSIC AWARDS UK COME “MIGLIOR ARTISTA INTERNAZIONALE” E “MIGLIOR VIDEO” 
A FEBBRAIO SALIRÀ NUOVAMENTE A BORDO DELLA “CRUISE TO THE EDGE” (CTTE)
INSIEME ALLE PIÙ GRANDI PROG BAND DEL MONDO CAPITANATE DAGLI YES

Dopo l’intenso tour mondiale che ha riscosso un travolgente successo dal Giappone alle Americhe passando per il Regno Unito,  PFM - Premiata Forneria Marconi è pronta a ripartire con le tappe estive dell’ ”Emotional Tattoos Tour”, che porteranno la band in tutta Italia. Durante i concerti, oltre a ripercorrere i più grandi successi del suo vastissimo repertorio, PFM presenterà al pubblico anche brani tratti dal nuovo album “Emotional Tattoos” (uscito in tutto il mondo il 27 ottobre, per InsideOutMusic/SonyMusic). Prima tappa giovedì 21 giugno a Grugliasco (TO) GRUVILLAGE. PFM ha conquistato 2 nomination nelle categorie “Miglior artista dell’anno” e “Miglior video” (“The Lesson”), ai PROG MUSIC AWARD UK, il contest internazionale dedicato ai maestri e alle nuove proposte della musica rock. Per votare il miglio video. Per votare il miglio artista. La band inoltre è stata invitata, per la terza volta, a salire a bordo della “CRUISE TO THE EDGE” (CTTE) che partirà a febbraio da Miami. PFM – Premiata Forneria Marconi è l’unico artista italiano che parteciperà all’evento insieme alle più grandi prog band del mondo, capitanate degli YES. Queste le prossime tappe dell’”Emotional Tattoos Tour” (organizzato da D&D concerti): 21 Giugno Grugliasco (TO) GRUVILLAGE, 23 Giugno Vascon di Carbonera (TV) Teatro Tenda, 24 Giugno Magliano de' Marsi (AQ), 1 Luglio Grado (GO) - Lungomare Nazario Sauro, 8 Luglio Roccella Ionica (RC), 13 Luglio Paliano (Fr), 14 Luglio Roma ex Dogana, 15 Luglio Saint Rhemy en Bosses (Ao) Musicastelle Outdoor in Valle D'Aosta (pomeridiano nei prati), 19 Luglio Rimini (RN) Nuova Darsena, 21 Luglio Simaxis (OR), , 3 Agosto Bellinzona (CH) Piazza del Sole, 5 Agosto Gliaca di Piraino (ME), 13 Agosto Fontaneto D'agogna (NO), 17 Agosto Vallerano (VT) Piazza della Repubblica, 18 Agosto Rispescia (GR) FestAmbiente, 25 Agosto Ventimiglia (Im). Tour sempre in aggiornamento!“Emotional Tattoos” è disponibile in diverse edizioni per soddisfare tutte le esigenze di appassionati e non: Nero 2LP+2CD (Vinile versione inglese e doppio cd italiano e inglese), EDIZIONE LIMITATA (solo per l’Italia) Trasparente arancione 2LP+CD (vinile e cd versione italiana), edizione speciale 2CD Digipak (cd versione italiana e inglese / International version), 2CD Jewelcase (cd in versione italiana e inglese / US version), CD Jewelcase (cd in versione italiana / disponibile solo in Italia), Digital album (cd in versione italiana e inglese). “Emotional Tattoos” si dimostra un album non solo al passo con i tempi, ma proiettato nel futuro fin dall’immagine di copertina (creata da Stefano  con il lettering di Mattia Bonora, Concept Aereostella). «Sulla copertina si vede una fantastica nave spaziale guidata da Franz e Patrick, - commenta la band – una nave che ci porta in luoghi mai esplorati prima, accompagnando il pubblico nel nuovo mondo PFM, dove la musica non ha solo un'identità ma si evolve e abbraccia molti generi. “Emotional Tattoos” è un album che lascerà emozioni sulla pelle». PFM Premiata Forneria Marconi è un gruppo musicale molto eclettico ed esuberante, con uno stile distintivo che combina la potenza espressiva della musica rock, progressive e classica in un'unica entità affascinante. Nata discograficamente nel 1971, la band ha guadagnato rapidamente un posto di rilievo sulla scena internazionale, entrando nel 1973 nella classifica di Billboard (per “Photos Of Ghosts”) e vincendo un disco d'oro in Giappone. Continua fino ad oggi a rappresentare un punto di riferimento. Recentemente PFM è stata premiata con la posizione n. 50 nella "Royal Rock Hall of Fame" di 100 artisti più importanti del mondo.

Per i biglietti e le prevendite info su
________________________________________________________________________________

ZEN CIRCUS
Il fuoco in una stanza tour estivo

Dopo il successo del tour indoor e la partecipazione al Concerto del Primo Maggio di Piazza San Giovanni a Roma, gli Zen Circus annunciano le prime date del loro tour estivo per presentare l’ultimo album “Il fuoco in una stanza” (Woodworm Label/La Tempesta). Una serie di nuove occasioni per godere dal vivo dell’energia trascinante della band, che continua a conquistare un folto pubblico. Sono state, infatti, 15.000 le presenze registrate nei primi 7 grandi eventi indoor, a confermare la potenza espressiva e la forza catartica che gli Zen Circus, da veri artigiani della musica, riescono a creare salendo sul palco.

14-giu Padova - Sherwood Festival 
06-lug Comunanza (AP) - Mazzumaja 
13-lug Pescara - Terrasound 
20-lug Roma - Ardeforte 
02-ago Livorno - Effetto Venezia 
04-ago Lamezia (CZ) - Color Fest 
07-ago Molfetta (BA) - Eremo Club 
08-ago Melpignano (LE) So What Festival 
09-ago Tindari (ME) - Teatro Greco di Tindari - Indiegeno Fest
23-ago Riolo Terme (RA) - Frogstock Festival 
24-ago Brescia - Festa di Radio Onda d'Urto 
25-ago Vinadio (CN) - Balla coi Cinghiali 
01-set Reggio Emilia - FestaReggio
02-set Prato - Settembre/Prato è Spettacolo 
06-set Milano - Carroponte / Festa di Radio Popolare 
________________________________________________________________________________

MASSIMO PRIVIERO
Concerti

Sabato 16 GIUGNO ore 21.00
full band elettrico 
L'Aquila
Sabato 21 LUGLIO ore 21.00
MASSIMO PRIVIERO & Band (concerto elettrico) 
Buscadero day
PUSIANO (COMO)
Lunedì 30 LUGLIO ore 21.00
MASSIMO PRIVIERO (trio acustico) 
CONCORDIA SAGITTARIA (VENEZIA)
Lunedì 20 AGOSTO ore 21.00
MASSIMO PRIVIERO (trio acustico) 
SIROLO (ANCONA), Teatro Cortesi, Piazza Enriquez 
(info@enriquezlab.org tel 335 477618)
Sabato 25 AGOSTO ore 21.00 
MASSIMO PRIVIERO live 
CASTEL SAN PIETRO (BOLOGNA) c/o Giardino degli Angeli (Via R. Tosi) 
Info 348.81222132
Giovedì 30 AGOSTO ore 21.00
MASSIMO PRIVIERO (acustico e consegna premio Enriquez) 
SIROLO (ANCONA)
Domenica 2 SETTEMBRE ore 21.00 
BERGAMO (info in definizione)
Sabato 8 SETTEMBRE ore 21.00
MASSIMO PRIVIERO (trio acustico) 
CAIRATE (VARESE)
Sabato 24 novembre
TEATRO DELL’ARTE, Milano
________________________________________________________________________________

LA STANZA DI GRETA
Creature selvagge in TOUR 2018

30 giugno – Scene di Paglia Festival – Padova

________________________________________________________________________________

LUCIO LEONI
“IL LUPO CATTIVO TOUR”

Annunciate le prime date estive del tour di Lucio Leoni per la presentazione di “Il Lupo Cattivo”, il nuovo disco di inediti pubblicato da Lapidarie Incisioni/iCompany, distribuzione Sony, che gli ha permesso di vincere a dicembre la prima edizione del Premio Freak, il premio dedicato alla figura di Freak Antoni lanciato dal MEI, COOP Alleanza 3.0 e dall’ Associazione We Love Freak, con il sostegno della Regione Emilia Romagna. “Il Lupo Cattivo” è il terzo album per uno dei pochi artisti, in Italia, capaci portare in canzone i monologhi viscerali tipici del teatro interiore, strutture rap e impeti punk, pur mantenendo un forte legame con la tradizione cantautorale italiana.

29/06 Roma – I-Fest
07/07 Trevignano Romano (RM) – Riva Fest w/ Le Capre a Sonagli
21/07 Fiano Romano (RM) - Scrigni
_________________________________________________________________________________

ANDREA POGGIO

Continua il tour di Andrea Poggio per presentare “Controluce”, il suo primo disco da solista e in italiano, pubblicato da La Tempesta (distribuzione Master Music_Believe). Poggio, già conosciuto come frontman e autore del gruppo folk rock Green Like July, proporrà i brani del nuovo disco affiancato da Gak Sato (noto produttore e sound artist), alle tastiere e al theremin, da Yoko Morimyo (Esecutori di Metallo su Carta), al violino, e da Caterina Sforza (già corista nella band di KT Tunstall), alla voce. In diverse occasioni del lungo tour, inoltre, Andrea Poggio si è esibito in apertura ad artisti internazionali, come Erlend Øye e Jonathan Wilson, e italiani, come Baustelle e Brunori Sas. Andrea Poggio ha presentato “Controluce”, in importanti trasmissioni radio, come Stereonotte di Rai Radio1 (04/1272017) e Babylon di Rai Radio2 (25/01/2018). Il disco è stato presentato inoltre nel GR1 Rai (30/11/2017) e l’artista è stato intervistato da numerose altre radio. Controluce è stato recensito dalle principali testate e riviste di settore, come Rolling Stone, Internazionale, Il Manifesto, Il Giornale, Exitwell, Mucchio, Rumore, BlowUP, Buscadero, Rockit.it. Rockol, Onda Rock, MZKNews, Cheapsound. 

09-06-2018 ROMA - Roma Pop Fest
20-07-2018 VIALFRÈ (TO) - Apolide Festival
29-06-2018 UDINE - Cas’Aupa
26-07-2018 MOLFETTA (BA) - Giovedì friendly @ Eremo
27-07-2018 GRAVINA (BA) - Mondo Beat Fest 
28-07-2018 LECCE - Sudest
_________________________________________________________________________________

GIANCANE
Ansia e Disagio Tour

Dopo un lungo e coinvolgente tour indoor, partono gli appuntamenti estivi di Giancane per presentare “Ansia e disagio”, l’ultimo disco di inediti uscito lo scorso novembre per Woodworm Label (distr. Artist First/Audioglobe). Lo scorso 4 maggio, inoltre, è stato pubblicato “IPOCONDRIA”, il nuovo singolo e video di Giancane feat. Rancore. Questo è anche il primo video musicale interamente disegnato dal fumettista Zerocalcare, la cui arte si anima sullo schermo, realizzando una perfetta ambientazione per il singolo di Giancane. Link al video “Ipocondria”: https://www.youtube.com/watch?v=o-lQtwwxvQU. Senza dismettere la vocazione folk’n’roll e country-neomelodica che l’hanno reso celebre, Giancane inaugura una nuova stagione compositiva, inventando una nuova grammatica cantautorale di chiara provocazione e vocazione popolare, adatta a qualsiasi età.

16/06/18 - Roma Villa Ada
30/06/18 - Schiavi di Abruzzo CH - Festival Schiavi della Musica w/ Lucio Leoni
01/07/18 - Castiglione Fiorentino, AR - Villaggio Rock
08/07/18 - Allerona Scalo, TR - Festa Allegrona
12/07/18 - Montefiascone VT - A Tuscia Birra                        
15/07/18 - Albizzate VA - Owl Night Festival
22/07/18 - Villa di Serio, BG - Rock Sul Serio
01/08/18 - Milano – Carroponte - NUOVA DATA
11/08/18 – Viterbo - Festa del Vino di Vignanello
17/08/18 – Termoli CB- Musurplage
23/08/18 - Ponte Rock Festival, Arpino, FR 
08/09/18 Chiuduno BG Rock In Rili
 ________________________________________________________________________________

ILARIA GRAZIANO & FRANCESCO FORNI
Tour

Dopo le date in Germania, continua, il lungo tour di Ilaria Graziano & Francesco Forni per presentare “Twinkle Twinkle”, il terzo disco di inediti del duo, uscito lo scorso 16 marzo per Lamastrock/Goodfellas. I due artisti saranno ospiti, con un concerto in Piazza C. Battisti alle ore 18.45, del Musicultura Festival, a Macerata. Partiranno poi per nuove date in Canada e in Europa, per tornare a esibirsi in Italia nei mesi di luglio e agosto. Il disco è stato concepito in tour, ed i brani selezionati per questo nuovo lavoro sono solo una piccola parte di ciò che i due artisti hanno scritto durante gli ultimi tre anni di concerti in giro per il mondo, da Budapest a Praga, da Londra a Montreal, da Ginevra a Bruxelles, circa 70 date sparse in Francia e un tour con lo spettacolo “Angelicamente anarchici” di e con Michele Riondino che li ha portati in 40 teatri italiani. Il disco è stato anticipato dal singolo e dal video “LEFTOVERS”: https://www.youtube.com/watch?v=4w7YnVsHZlY. Ilaria Graziano & Francesco Forni hanno preso parte a importanti colonne sonore, tra cui quella del film “L’arte della felicità” di Alessandro Rak (2013), “Un fidanzato per mia moglie” di Davide Marengo (2014), “Maldamore” di Angelo Longoni (2014), “Arance e martello” di Diego Bianchi (Zoro) (2014) e “Gatta Cenerentola” (2017), lungometraggio d’animazione pluripremiato alla Mostra Internazionale del Cinema di Venezia 2017 e vincitore di due David di Donatello 2018 per le categorie “Miglior Produttore” e “Migliori Effetti Digitali”. Le canzoni tessono un ponte tra il tempo che stiamo vivendo e l’universo emotivo che ha guidato le scelte di Ilaria e Francesco. Sono brani diretti, che parlano di emozioni vive. Gli arrangiamenti rimangono essenziali e minimali: con una gamma di suoni e scenari più varia che prendono ispirazione dai luoghi - interni e geografici - vissuti e percorsi dal duo. Il titolo “Twinkle Twinkle” è di per sé una melodia e rappresenta quella particolare scintilla, quella rivelazione che è diversa per ognuno, una stella che brilla nella notte e che indica una direzione in ogni condizione di offuscamento, di confusione, di tenebra.

15 giugno | Macerata | Musicultura (ore 18.45 – Piazza C. Battisti)
26 giugno | Montréal (Quebec, Canada) | Concerts Campbell @ Rivière-des-Prairies  |
dal 28 giugno al 1 luglio | Tadoussac (Quebec, Canada) | Festival de la Chanson 
3 luglio | Montréal (Quebec, Canada) | Concerts Campbell @ Verdun
4 luglio | Lavatrie (Quebec, Canada) | Café Chasse Galerie
6 luglio | Orillia (Ontario, Canada) | Mariposa Folk festival
7 e 8 luglio | London (Ontario, Canada) | Sunfest
9 luglio | Toronto (Canada) | Hugh’s Room Live
11 luglio | Victoria (British Columbia, Canada) | Hermanns Jazz Club
13 luglio | Harrison Hot Springs (British Columbia, Canada) | Harrison Festival |
14 e 15 luglio | Vancouver (British Columbia, Canada) | Vancouver Folk Music Festival
21 Luglio | Épinouze (Francia) | Épinouze Fest
24 luglio | Prato | Festival delle Colline
26 Luglio | Isola (Slovenia) | Isola Music Festival
17 Agosto | Brienza (PZ) | Crusco Jazz festival
18 Agosto| Grottaglie (BA) | Cinsella
_________________________________________________________________________________

DIODATO
Tour

Esce oggi, venerdì 18 maggio, “ESSERE SEMPLICE” (Carosello Records), il nuovo atteso singolo di DIODATO.Contemporaneamente all’uscita del singolo, si annunciano le prime date del tour estivo, dieci nuovi concerti curati da GodzillaMarket.

15 giugno Agliana (PT), Giugno Aglianese
16 giugno Bergamo, Happening Lazzaretto
04 luglio Milano, Estate Sforzesca
15 luglio Biella, Reload Sound Festival
19 luglio Treviso, Suoni di Marca
26 luglio Sovicille (SI), Museo del Bosco
27 luglio Locorotondo (BA), Locus Festival
29 luglio Trento, Lagorai D’inCanto
03 agosto Grottaglie (TA), Carsica Festival
09 settembre Calice Ligure (SV), Calice Music Fest
_________________________________________________________________________________

SECONDAMAREA
DA OGGI È ONLINE IL VIDEO DI “VIA DELL’ORTO”  SECONDO SINGOLO ESTRATTO DAL NUOVO ALBUM “SLOW”
DOMENICA 17 GIUGNO PARTE L’AGRITOUR
12 TAPPE IN AGRITURISMI E CASCINE DI LIGURIA, PIEMONTE E TOSCANA


Da oggi, venerdì 15 aprile, è online su YouTube il video di “VIA DELL’ORTO”, secondo singolo dei SECONDAMAREA, estratto dal nuovo album di inediti “SLOW”. Il video è disponibile al seguente link: https://youtu.be/QAwuexWRN3w. Le immagini, girate interamente utilizzando la tecnica dello Stop-Motion, ritraggono una bizzarra creatura che si cimenta nel palleggio, di destro, di sinistro e anche di testa. Il sentirsi realizzati nel riuscire finalmente a palleggiare evoca entusiasmo, orgoglio, desiderio di andare oltre, voglia di vincere e di vivere. Il regista del video è Paolo Gaudio, autore di cortometraggi di genere fantastico e del lungometraggio pluripremiato in tutto il mondo "Fantasticherie di un Passeggiatore solitario". «Si tratta di un canto che invita a smarcarsi dalle pesanti infrastrutture della vita moderna per ritrovare finalmente la via dell'orto – raccontano i Secondamarea – e, quindi, la via delle radici, del tempo e del gioco. Radici, tempo e gioco che donano felice spazio all'uomo. E meravigliosa solitudine. Una canzone dal ritmo dinamico e danzante che ci sprona a riscoprire ciò che da sempre è dentro di noi. Una corsa in mezzo ai campi, tra le volpi e tra gli incanti, per ritrovare il senso del selvatico e, di conseguenza, il nostro senso più profondo». Domenica 17 giugno parte da Monterosso (SP) l’AGRITOUR dei SECONDAMAREA, una serie di appuntamenti in location d’eccezione quali gli agriturismi di Liguria, Piemonte e Toscana. Il duo milanese, ma toscano d'adozione, formato dalla cantante e musicista Ilaria Becchino e dallo scrittore e cantautore Andrea Biscaro, presenta live il nuovo album di inediti “SLOW”, già disponibile in digital download e su tutte le piattaforme streaming. Il tour è un progetto che i SECONDAMAREA hanno realizzato sposando l’idea di riportare la musica alla natura e ai suoi produttori e trasformatori, facendolo diventare così un AGRITOUR. «Siamo felici di aver dato vita all'AGRITOUR. – affermano i Secondamarea – Un concetto innovativo per riportare la musica alla terra, trasformando spazi non propriamente "da concerto" in luoghi musicali. Un programma di date consecutive in agriturismi, cascine e fattorie, in cui far ascoltare il nuovo disco "SLOW" in veste totalmente acustica, puntando sull'essenzialità e sulla convivialità. Un progetto di musica a Chilometro Zero per un percorso sensoriale tout court, dove le note sono molteplici: sonore, olfattive, gustative, visive.» Queste le date confermate dell’AGRITOUR: il 17 giugno all’Agriturismo Il Brucaolivo di Monterosso (SP); il 20 giugno all’Agriturismo Vallenostra di Mongiardino Ligure (AL); il 21 GIUGNO all’Agriturismo Giuncola&Granaiolo di Rispescia (GR); il 22 giugno all’Agriturismo Le Gerlette di Braccagni (GR); il 23 giugno all’Agriturismo Le Giuncaine di Castiglione della Pescaia (GR); il 25 giugno all’Agriturismo Aia del Tufo di Sorano (GR); il 26 giugno alla Fattoria di Poggio Foco a Manciano (GR); il 27 giugno all’Agriturismo Al Girasole di Orbetello (GR); il 28 giugno all’Agriturismo El Molino di Fonteblanda (GR); il 29 giugno all’Agriturismo Gli Archi di Grosseto il 30 giugno all’Agriturismo Il Cerro Sughero di Scarlino (GR); l’1 luglio da Franchino Garage di Poderi di Montemerano (GR). “SLOW”, prodotto da Paolo Iafelice e pubblicato da RadiciMusic Records, contiene 12 brani inediti dal taglio pop-folk scritti dagli stessi Secondamarea, con la partecipazione di musicisti quali il batterista e percussionista Leziero Rescigno (che ha collaborato con La Crus, Amour Fou, Mauro Ermanno Giovanardi), il bassista Lucio Enrico Fasino (che ha collaborato con Patty Pravo, Mario Biondi, Fiorella Mannoia) e il trombettista Raffaele Kohler (che ha collaborato con Baustelle, Afterhours, Vinicio Capossela). Le canzoni esplorano i temi della natura, del clima, dell'acqua, dei boschi e degli effetti che questi hanno sull’uomo e sulla sua capacità di osservare il mondo. Tutto ciò viene racchiuso in un disco unico e originale, il cui concept rappresenta una sorta di grande inno alla natura, in tutti i suoi aspetti. Questa la scaletta dei live e tracklist del disco: “C'hanno rubato l'inverno”, “Naturale”, “Pellegrinaggio”, “Macina”, “Slow”, “Petrolio”, “Il presente”, “Via dell'orto”, “Sangue di legno”, “Senza”, “Acuacanta” e “Il mondo vuole te”. Il video del brano “Petrolio”, primo singolo estratto dall’album, è disponibile su YouTube al seguente link: https://youtu.be/yT3lFyQ40W.I Secondamarea sono Ilaria Becchino, classe 1982, e Andrea Biscaro, classe 1979, ed entrambi risiedono all'Isola del Giglio (Grosseto) da oltre 12 anni. Attivi sulla scena musicale indipendente dal 2005, hanno riscosso da subito consensi e riconoscimenti sia in Italia che all'estero. Hanno partecipato a numerosi premi tra i quali: Premio Ciampi, Premio De André, Premio Bindi, Biella Festival, Festival Internazionale di Monaco di Baviera e Premio Bianca d’Aponte. Nel 2007 esce “Chimera”, disco nato dai versi del poeta Dino Campana e utilizzato in diffusione sonora a Palazzo Vecchio per tutta la durata della mostra di Antonio Possenti dedicata al poeta. Sempre dello stesso anno è l’album-libro "Canzoni a carburo", realizzato con la partecipazione di Gabriele Mirabassi al clarinetto e registrato e prodotto dalla Radio Svizzera Italiana, pubblicato nel 2009 con Stampa Alternativa/Nuovi Equilibri e, infine, rieditato nel 2016 da RadiciMusic Records in edizione deluxe. Alda Merini ne ha scritto la prefazione. Nel 2008 esce il libro-cd "Giraluna e altre storie" in cui 7 favole originali vengono raccontate e musicate dagli stessi Secondamarea. Nel 2013 pubblicano l’album-libro illustrato “Ballate della notte scura”, scritto su testi di Tiziano Sclavi, celebre autore e creatore del fumetto Dylan Dog. In seguito, nello stesso anno, esce “Gli anni del mare e della rabbia”, riedizione dell’album “Ballate della notte scura” contenente quattro inediti suonati insieme ad Antonio Marangolo (storico collaboratore di Paolo Conte, Francesco Guccini e Vinicio Capossela), uscita in esclusiva con XL-Repubblica in tutte le edicole. Ad aprile 2018 esce “Slow”, album di inediti pubblicato da RadiciMusic Records /Artist First, in cui i Secondamarea celebrano la natura e il ritmo del vivere naturale.

_________________________________________________________________________________

Antonio "Pigna" Pignatiello
Folle tour 2018

              
Il cantautore irpino Antonio "Pigna" Pignatiello ritorna dal vivo con un "folle tour", queste le prime date. L’artista alternerà brani tratti dai suoi album “A SUD DI NESSUN NORD” (Controrecords – GoodFellas/Artist First, 2015),  “RICOMINCIO DA QUI” (Controrecords, 2013) e qualche nuova sorpresa dal nuovo album in lavorazione la cui uscita è prevista per il 2018. Ad accompagnarlo il polistrumentista Giufà Galati, chitarre, cori e strumenti vari. L’album “A Sud di nessun Nord”, disponibile nei negozi tradizionali, in digital download e su tutte le piattaforme streaming, è stato registrato “on the road” grazie ad uno studio mobile durante un viaggio lungo la penisola. Il progetto omaggia l’omonima opera di Henry Charles Bukowski e contiene 12 brani, scritti dallo stesso Antonio Pignatiello, che hanno come filo conduttore il tema del viaggio e dell’incontro. “A Sud di nessun Nord” è fatto di musica sotto forma di poesia, immagini, voci, storie e ricordi, in cui le canzoni abbracciano tutti senza appartenere a nessuno. “A Sud di nessun Nord”, prodotto in collaborazione con il musicista Giuliano Valori (amico fraterno a cui il disco è dedicato) e realizzato grazie all’assistenza di Simone Fiaccavento, è stato mixato da Taketo Gohara (produttore e ingegnere del suono di Vinicio Capossela) e vede la partecipazione di Marino Severini (Gang), Enza Pagliara, Giovanni Versari e di molti altri musicisti nazionali e internazionali. Il disco contiene anche il brano “Lontano da qui”, primo singolo estratto il cui video è visibile al link https://youtu.be/i8g-5zhovpo. YOUTUBE_https://www.youtube.com/user/antoniopignatiellog/feed

09.06.18 Roma, Metro Core
16.06.18 Viterbo, Il Cosmonauta
17.06.18 Anguillara Sabazia (Rm), Granfà - Books, Beers & Food
21.06.18 Ledro (Trento), Ledro in Musica
26.07.18 Roma, Rock'n'Roll Garden
06.08.18 Montesilvano (Pescara), L'Alchimista Music Festival
                      
_________________________________________________________________________________

_________________________________________________________________________________

CRIFIU 
in concerto
Lunedì 25 giugno
Parco Balsamo, Lecce, Giornata Mondiale del Rifugiato
Ingresso Libero

I CRIFIU tornano in Salento con una tappa del loro nuovo Tour estivo 2018. Lunedì 25 giugno, infatti, saranno in concerto al Parco Balsamo (via Pozzuolo) di Lecce in occasione della Giornata Mondiale del Rifugiato con un grande live e un nuovo allestimento scenico dello spettacolo che farà ballare il numeroso pubblico che ormai segue i loro eventi. Prima del loro concerto l’intervento di Alex Zanotelli. L’evento –organizzato da Arci Lecce- sarà un'occasione nella quale i CRIFIU faranno danzare ed emozionare con il nuovo spettacolo che accoglie le canzoni dei precedenti dischi con i tanti brani ormai hit del repertorio della band capace di mescolare i suoni del Mediterraneo al rock e all'elettronica contemporanea. Inoltre il nuovo singolo “Il Clown di Aleppo” da poco pubblicato da Dilinò e distribuito da Believe. Il nuovo brano (qui il link al videoclip ufficiale a https://www.youtube.com/watch?v=dE_SgppaQ9Q ) è un canto di speranza che si ispira alla storia di Anas, il giovane volontario vestito da pagliaccio che, nonostante la guerra in Siria, aveva deciso di rimanere ad Aleppo per regalare un sorriso ai bambini, tra le bombe e le macerie, finendo egli stesso vittima dei bombardamenti. «Nei luoghi “culla della civiltà” - racconta la band - la civiltà, oggi, perisce ogni giorno. In quella parte di Medio Oriente -un tempo chiamata “Mezzaluna fertile” dove è nata l’agricoltura e sono sorte le grandi civiltà, terra fertile per la storia dell’Uomo e luogo di nascita di città tra le più antiche della Storia- la guerra sta distruggendo tutto, il Passato, il Presente e il Futuro. Ad Anas e a tutti gli artisti, clown e volontari che mantengono un filo di speranza nell’Inferno della guerra. A loro e ai bambini e a tutte le vittime innocenti dei conflitti di questa terra cantiamo un brano di rinascita e di risveglio in un videoclip dove i bambini riaccendono la Luce e “riconquistano” gli spazi dell’Umanità e del Dialogo, della Speranza e dell’Amore». All’interno dell’area: Concerti, Teatro, Dibattiti, Laboratori, Proiezioni, Esposizioni, Banchetti Informativi, Bar. Un appuntamento da non perdere, quindi, il grande ed atteso live dei Crifiu, che tornano in Salento per una tappa del nuovo tour che farà ballare ed emozionare tutta l’Italia.

Start concerto Crifiu ore 22.00 - Ingresso Libero
_________________________________________________________________________________

Giovedì 21 giugno in occasione della Festa Europea della Musica il musicista fiorentino, di stanza in Olanda, torna in Italia. Canzone d'autore contemporanea ed elettronica, un concerto che evoca messaggeri dei sogni e medioevo futuro  

Giovedì 21 giugno 2018 ore 21,00
Mercato Centrale, Livorno 
TENEDLE
in concerto
alla Festa Europea della Musica

Torna in Italia per la Festa Europea della Musica del 2018 Tenedle, il musicista fiorentino da anni residente in Olanda, che ha da poco pubblicato il nuovo disco Traumsender. Giovedì 21 giugno Tenedle sarà al Mercato Centrale di Livorno in concerto per la Festa Europea della Musica. Con la data livornese inizia ufficialmente il Traumsender Short Italian Tour, un'occasione imperdibile per vedere in azione uno dei talenti più originali e singolari del panorama indipendente italiano, con il suo settimo album. «L'Espressionismo - cinema, pittura e arte del primo Novecento - è stata un'altra delle mie grandi passioni giovanili e ultimamente sembra che abbia preso l'abitudine di render omaggio alle cose che mi hanno cambiato la vita. In realtà sono anni che avevo il desiderio di realizzare una versione teatrale de Il gabinetto del dottor Caligari ma era una follia visionaria, nessuno potrà mai essere all’altezza di ricreare quel film, cosi mi sono limitato a circondare la musica di Traumsender con un concept visuale, grafico ed emotivo che ricreasse in parte certe ambientazioni, una dedica comunque».  Alieno ed espressionista, elettronico e melodico, onirico e concreto, l'avant-pop di Tenedle colpisce ancora con Traumsender, che esce a due anni di distanza da Odd To Love, l'album di omaggio a Emily Dickinson. Dimitri Niccolai, meglio noto come Tenedle, parte da uno spunto extramusicale come l'Espressionismo, la sua avventura artistica non separa la musica dalle altre aree del sapere ma si sviluppa come un tutt'uno, all'insegna della curiosità, dell'indipendenza artistica, del connubio tra comunicazione e ricerca, tra linguaggio di massa e sperimentazione. Ideale anello di congiunzione tra David Bowie e Beatles, tra certo synth-pop di metà anni '80 e quell'eclettismo ricercato e sofisticato alla David Sylvian, il pop colto, visionario e cinematografico di Tenedle trova in Traumsender una nuova, entusiasmante, definizione. Intriso sì di Espressionismo, Traumsender prende anche spunto da una sorta di "Medioevo futuro". Il titolo ('Traumsender' significa 'speditore di sogni') proviene dalla lettura di L'immaginario Medievale di Jaques Le Goff, nel quale il termine viene menzionato due volte sole nella stessa pagina, una breve citazione, pochissime righe, quasi una visione nel libro stesso. Il sogno, il clima onirico e surreale, l'esaltazione dell'aspetto emotivo rispetto al dato razionale penetrano fortemente nella composizione dei tredici brani, che Tenedle affronta con un approccio da regista o da pittore, più che da musicista. L'immaginario interiore dà forma al songwriting che di brano in brano mostra vari volti, spettrale e seducente, sinuoso e pienamente melodico. Nonostante i pezzi diano voce a un panorama intimo e personale, Traumsender è un disco di squadra, di gruppo, con la partecipazione di musicisti come Debora Petrina, Susanna Buffa, She Owl - Jolanda Moletta, Laura Taviani, Edoardo Bacchelli, Bert Lochs e Gabriele Marconcini, coinvolti in un incrocio di suoni ed esperienze che rende Traumsender un mosaico, più che un disco solista. «Per realizzare dischi speciali ci vogliono artisti speciali. In genere non scrivo in compagnia e non amo neppure condividere troppo presto il processo di produzione, ma a un certo punto ci sono canzoni che chiamano voci, strumenti, e devo assolutamente seguire quei “richiami”. Per fortuna sono circondato e continuo ad incontrare meravigliose persone e artisti fuori dalla norma, che continuano a farmi splendidi doni con la loro presenza».  «In Italia non abbiamo premi dedicati a musicisti che hanno fatto elettronica o “altro” e soprattutto siamo davvero troppo “vecchi” e legati ai “genere”. Eppure con gli artisti stranieri non ci creiamo troppi problemi di genere. Io di sicuro non sono il tipico cantautore italiano, in Italia sono un “alieno” - non il solo intendiamoci, ma sono differente, altro. Se invece vogliamo considerare Peter Gabriel, David Sylvian, Bowie, Battiato o Bjork cantautori, allora sì, lo sono».

Prossimi appuntamenti:
Traumsender Short Italian Tour

Martedì 26 giugno
Nova Radio Firenze
Giovedì 28 giugno
Showcase presso Yellow Records (Firenze)
Venerdì 29 giugno 
Le Murate - Firenze Suona rassegna dell’Estate Fiorentina 2018


_________________________________________________________________________________

TERZA CLASSE
Concerti

30 Giugno
Carney Park (Napoli, territorio americano), Indipendence Day
6-7-8 Luglio Pratola Serra (Av), Festival di musica popolare
25 Luglio a Giulianova, Attenti al Luppolo
29 Luglio Novi di Modena, Festival della Birra
_________________________________________________________________________________

RENATO CARUSO
MARTEDÌ 26 GIUGNO A LA FELTRINELLI RED DI MILANO
PRESENTERÀ IL SUO NUOVO ALBUM SOLO GUITAR “PITAGORA PENSACI TU”

Martedì 26 giugno il chitarrista e compositore calabrese RENATO CARUSO presenterà il suo nuovo album solo guitar, “PITAGORA PENSACI TU”, con un esclusivo showcase acustico presso LA FELTRINELLI RED di Milano (Viale Sabotino, 28), alle ore 19.00, accompagnato dal percussionista siciliano Sergio Buttigè. Tra un brano e l’altro, l’artista racconterà il suo disco. Pubblicato da iCompany e distribuito da Self, “PITAGORA PENSACI TU” racchiude 11 composizioni inedite e 2 cover (“Quando” di Pino Daniele e “Tears in heaven” di Eric Clapton) in cui, attraverso la sua chitarra, Renato Caruso esprime la sua personalità e il suo universo musicale a 360 gradi, sperimentando con versatilità ed ecletticità nuovi orizzonti artistici. Questa la tracklist dell’album (prodotto da Simone Coen): “Aladin Samba”, “Flatlandia”, “Pittrice del sottosuolo”, “Antonio’s choro”, “Napoli caput mundi”, “Quando”, “Bossa de Sheila”, “Passeggiando per New York”, “Pitagora pensaci tu”, “Caro mio Jobim”, “Reggae lake”, “Tears in heaven” e “Ciao Roland”.   Il disco è stato accompagnato anche dalla pubblicazione di un videoclip della title track disponibile al seguente link: https://youtu.be/7RoMxBrJC_k , ideato e girato da Francesco Leitner Portolesi allo Spirit de Milan. La splendida cornice del locale con sede alle Cristallerie Fratelli Livellara fa da sfondo a questo piccolo film, in cui le immagini di Renato che imbraccia la sua chitarra e compone il brano, si alternano a quelle di un passionale tango reinterpretato in chiave originale e personale dalla ballerina Filomena Lupo. «In PITAGORA PENSACI TU sono presenti composizioni che chiamo piccole colonne sonore perché mi portano alla mente, quasi come in un film, ricordi, sensazioni, persone e luoghi – racconta Renato Caruso – Infatti, con ognuno di questi brani ho voluto attraversare, come in lungo viaggio immaginario nella musica, luoghi diversi che vanno da Parigi al Brasile, da Napoli a Milano. Così la bossa nova si mescola alle ballate classiche, la chitarra al pianoforte, le percussioni a una celesta. Nella valigia di questo lungo viaggio ho cercato di mettere tutto ciò che sono, ma se qualcosa ho dimenticato…Pitagora, pensaci tu». Renato Caruso è un chitarrista e compositore. Suona dall’età̀ di 6 anni, pianoforte e chitarra sono i suoi primi strumenti. Ha lavorato cinque anni presso l’accademia musicale di Ron, “Una Città Per Cantare”, come docente di chitarra classica, acustica ed elettrica, teoria e solfeggio, informatica musicale e responsabile web; per tre anni come responsabile didattica per l’Associazione Arteviva di Cornaredo; come web designer di interfacce per cartoline digitali per Prosincro (Mario Venuti, Mannarino, Virginio e altri). Renato Caruso si è esibito con Ron, i Dik Dik, Red Ronnie, Fabio Concato; ha organizzato stage per Biagio Antonacci e Ornella Vanoni; è stato consulente musicale Mediaset per la trasmissione “Caduta Libera” di Gerry Scotti su Canale 5. Nel 2015 ha pubblicato il suo primo libro “LA MI RE MI”, edito da Europa Edizioni, dedicato a Pino Daniele, un breve saggio-discorso sulla musica in cui l’autore esplora alcune questioni fondamentali: dal mezzo fisico di propagazione del suono alla qualità materiale degli strumenti, dalla diversità̀ delle culture musicali all’intreccio innovativo con le tecnologie informatiche. Nell’estate 2017 ha aperto la tappa calabrese del tour di Alex Britti. Attualmente Renato Caruso lavora presso diverse accademie come docente di chitarra classica, acustica, T&S, informatica musicale e sta lavorando alla pubblicazione di un nuovo libro. Il chitarrista crotonese è inoltre l’inventore di un nuovo genere musicale, “Fujabocla”, che mescola vari stili musicali tra cui il funk, il jazz, la bossa nova e la classica. Renato Caruso è anche compositore e chitarrista per diversi artisti come Ylenia Lucisano, Pietro Baffa, Mara Bosisio e Adolfo Durante.

_________________________________________________________________________________

FABRIZIO POGGI
concerti

23 GIUGNO
Fabrizio Poggi & Chicken Mambo 
The Brothers Blues Festival, Viale Olimpia, 1,GREZZANA (VR)

30 GIUGNO
Fabrizio Poggi & Chicken Mambo 
MUSEO MAGA, Via Egidio de Magri,1, GALLARATE (VA)

7 LUGLIO
Fabrizio Poggi & Chicken Mambo 
ORSENIGO BLUES FESTIVAL, Parco, ORSENIGO (CO)

8 LUGLIO
Guy Davis & Fabrizio Poggi 
Delta Blues Festival, Piazza Vittorio Emanuele, ROVIGO

9 LUGLIO
Guy Davis & Fabrizio Poggi
Teatro dell’Acquario, Via Pasquale Galluppi, 15, COSENZA

10 LUGLIO
Guy Davis & Fabrizio Poggi 
Il Frantoio delle idee, Via Rione Palmara,CINQUEFRONDI (RC)

13 LUGLIO
Fabrizio Poggi & Band
Festival Poggio Picenze, Piazza, POGGIO PICENZE (AQ)

20-21 LUGLIO
Fabrizio Poggi & Mitch Woods 
Porretta Soul Festival, Rufus Thomas Park, PORRETTA TERME (BO)

22 LUGLIO
Fabrizio Poggi & Chicken Mambo
WOODINSTOCK, Parco Berrini, TERNATE (VA)

26 LUGLIO
Fabrizio Poggi & Three
Piombino Jazz Festival, Piazza Verdi Rivellino, 24, PIOMBINO (LI)

27 LUGLIO
Fabrizio Poggi & Band 
DOGANA BLUES, Piazza, FLUMERI (AV)

28 LUGLIO
Fabrizio Poggi & Chicken Mambo 
FESTIVAL BLUES, Parco Piazza, MARIANO COMENSE (CO)

4 AGOSTO
Fabrizio Poggi & Band
Blues Festival,Via Adriatica, VASTO (CH)

10 AGOSTO
Fabrizio Poggi & Enrico Pesce
IMPRONTE JAZZ, Teatro Romano, ACQUI TERME (AL)

12 AGOSTO
Fabrizio Poggi & Three 
Suvereto Festival, Centro Storico, SUVERETO (LI)

15 AGOSTO
Fabrizio Poggi & Band 
Festival, Tenuta d’Orcia, CASTIGLIONE D’ORCIA (SI)

8-15 SETTEMBRE
Fabrizio Poggi & Enrico Polverari
European Blues Cruise, MSC Blues Festival, MARSIGLIA – FRANCE

5 OTTOBRE
Fabrizio Poggi & Chicken Mambo 
Blues Festival, Teatro, PREDAZZO (TN)

29 NOVEMBRE
Fabrizio Poggi & Hubert Dorigatti
Blues Festival, BRESSANONE (BZ)

30 NOVEMBRE
Fabrizio Poggi & Hubert Dorigatti
Blues Festival, DOBBIACO (BZ)

7 DICEMBRE
Fabrizio Poggi & Hubert Dorigatti
Il soffio della Libertà, Centro per la Pace, BOLZANO

20 DICEMBRE
Fabrizio Poggi & Hubert Dorigatti
Blues Festival, BRUNICO (BZ)
________________________________________________________________________________

ANTONIO "RIGO" RIGHETTI
concerti

10 agosto 2018 
Rigo's Folk'n'Soul Duo Live@Il Livello Gualtieri (Re)
_________________________________________________________________________________

JOAN BAEZ 
TORNA CON UN NUOVO ALBUM DOPO 10 ANNI "WHISTLE DOWN THE WIND” DAL 2 MARZO e annuncia IL TOUR DI ADDIO ANCHE IN ITALIA

5 Agosto - Teatro Romano (Verona)
6 Agosto - Terme di Caracalla (Roma)
8 Agosto - Folkest/Castello (Udine)
9 Agosto - Cortile dell’Agenzia di Pollenzo, Bra (Cuneo)  

Primo album in studio della leggendaria cantante folk, compositrice, musicista e attivista americana dal 2008, prodotto da Joe Henry (vincitore di 3 Grammy Award che vanta collaborazioni con Lisa Hannigan, Allen Touissant, Elvis Costello, Solomon Burke, Ani DiFranco…) con interpretazioni di brani scritti da Tom Waits, Josh Ritter, Anohni, Joe Henry, Eliza Gilkyson, Mary Chapin Carpenter, Tim Eriksen. "Whistle Down The Wind", questo il titolo del suo nuovo imminente album (disponibile dal 2 marzo), registrato in soli dieci giorni a Los Angeles. A proposito della collaborazione con Joe Henry, la Baez commenta: "Era una volontà di entrambi poter creare un album insieme. Come previsto, è stato un gioco da ragazzi. Entrambi lavoriamo velocemente e musicalmente siamo sulla stessa lunghezza d'onda. Mi trovo al meglio con musicisti che sono disposti quanto me a mettersi in gioco e lui ha radunato un gruppo che ha fatto proprio questo. Significa creare ogni canzone da zero." Guarda il video promo dell’album: youtu.be/foZStvBy8ec. Poco dopo la sua entrata nella Rock & Roll Hall Of Fame nell'aprile 2017, Joan Baez ha annunciato che il 2018 sarebbe stato il suo ultimo anno di tournée ufficiali. "Non vedo l'ora di essere in tour con un bellissimo nuovo album di cui sono davvero orgogliosa. Accolgo con piacere l'opportunità di condividere questa nuova emozione con i miei fan storici ed il pubblico di tutto il mondo”. Joan sta infatti per intraprendere una lunga serie di date in Europa (Fare Thee Well) in un tour d’addio alle scene che toccherà anche l’Italia, queste le date confermate: Biglietti disponibili sul circuito Ticketone (http://www.ticketone.it/). Per la data di Verona i biglietti saranno disponibili anche su: www.boxofficelive.it - www.geticket.it. La carriera di Joan Baez ha attraversato oltre 50 anni durante i quali ha marciato in prima linea nel movimento per i diritti civili, ha introdotto Bob Dylan nel mondo musicale e non nel 1963 ed ha ispirato Vaclav Havel a combattere per la Repubblica Ceca. Ha ricevuto numerosi riconoscimenti, tra cui il Lifetime Achievement Award della Recording Academy e il premio Ambassador of Conscience di Amnesty International. Joan Baez rimane una forza musicale di influenza incalcolabile. Ha marciato in prima linea nel movimento per i diritti civili con Martin Luther King, ha illuminato i riflettori sul movimento della parola libera, è scesa in campo con Cesar Chavez, ha organizzato la resistenza alla guerra del Vietnam, ha sostenuto le Dixie Chicks per il loro coraggio di protestare contro la guerra in Iraq, è salita sul palco con il vecchio amico Nelson Mandela all'Hyde Park di Londra mentre il mondo festeggiava il suo 90esimo compleanno e, più recentemente, ha protestato per la costruzione in Dakota dell’oleodotto nella riserva Sioux di Standing Rock. Ad oggi, continua a sostenere con passione le cause che abbraccia.
_________________________________________________________________________________

GRAHAM NASH
An Intimate Evening of Songs and Stories
LA LEGGENDA DEL ROCK TORNA IN ITALIA PER UNA SERIE DI CONCERTI

Pochi possono vantare una carriera straordinaria in campo artistico come Graham Nash; è’ infatti immensa la quantità di successi raggiunti da questo artista nei suoi settantacinque anni di vita, tantissime le sue canzoni passate alla storia come colonna sonora dell'ultimo mezzo secolo, prima con gli Hollies e poi con Crosby, Stills e Young, fino a “This Path Tonight”(2016) la sua ultima fatica discografica. Queste le serate per l’indimenticabile voce (accompagnato per l’occasione da Shane Fontayne alla chitarra e voci e da Todd Caldwell alle tastiere e voci) che ha segnato un’epoca, in quella che sarà una serie di intimi appuntamenti in cui verranno proposte canzoni e storie:

30 GIUGNO - VAL DI FASSA  (TN) - I SUONI DELLE DOLOMITI
01 LUGLIO  - RECANATI (MC) - PIAZZA LEOPARDI
02 LUGLIO - ROMA - CASA DEL JAZZ / SUMMER TIME 2018 I CONCERTI NEL PARCO
04 LUGLIO - PISTOIA - PISTOIA BLUES
05 LUGLIO - MILANO - VILLA ARCONATI

Graham Nash è stata una voce sempre a sostegno della giustizia sociale e ambientale, basta ricordare gli indimenticabili concerti di No Nukes contro l’energia nucleare di tutto il mondo, oltre a quelli a favore dei soccorsi umanitari in Giappone nel 2011 fino a quelli di Occupy Wall Street nel Lower Manhattan. Nel settembre 2013, Nash ha pubblicato la sua tanto attesa autobiografia “Wild Tales”, che offre uno sguardo avvincente e senza esclusione di colpi, sulla sua straordinaria carriera e la sua musica che ha definito più di una generazione.
_________________________________________________________________________________

UN ESCLUSIVO SHOW VOCE E CHITARRA ALLE 2 DEL POMERIGGIO IN MEZZO ALLA NATURA DEI LAGHI DI FUSINE AL CONFINE TRA ITALIA, AUSTRIA E SLOVENIA PER IL NO BORDERS MUSIC FESTIVAL 2018

BEN HARPER
Sabato 11 agosto 2018, ore 14:00
No Borders Music Festival
Laghi di Fusine, Tarvisio (UD)

Biglietti in vendita dalle ore 10:00 di mercoledì 11 aprile online su Ticketone.it,  nei punti vendita autorizzati e nei circuiti stranieri OeTicket.com ed Eventim.si

  
Un evento unico e straordinario immerso nella natura al confine tra Italia, Austria e Slovenia per la nuova edizione del No Borders Music Festival, il celebre festival che valorizza e promuove la musica come forma culturale e mezzo di comunicazione in grado di essere compreso da tutti oltre i confini linguistici, geografici, etnici e sociali in un comprensorio, quello del Tarvisiano, davvero esclusivo ai piedi delle Alpi Giulie. Vincitore di 3 Grammy Awards, vanta 15 album in studio, tour mondiali ovunque esauriti, è uno tra i migliori cantautori, chitarristi e performer di tutti i tempi: è Ben Harper il primo grande nome annunciato dal No Borders Music Festival che sabato 11 agosto, alle ore 2 del pomeriggio, sarà protagonista di un esclusivo show voce e chitarra ai Laghi di Fusine, i laghi di origine glaciale posti alla base della catena montuosa del Gruppo del monte Mangart, che saranno raggiungibili a piedi e in bicicletta per una immersione totale nella natura, in grado di mostrare le sue infinite gamme di colore dipingendo il bosco e i laghi con sfumature uniche, rendendo ancora più magico questo sito. I biglietti per il concerto saranno disponibili dalle ore 10:00 di mercoledì 11 aprile online sul circuito ufficiale Ticketone.it, nei punti vendita autorizzati e nei circuiti stranieri Eventim.si e OeTicket.com Nato il 28 ottobre 1969 in California, Ben Harper si avvicina alla musica molto presto, specializzandosi nell’uso di una chitarra slide molto popolare negli anni ’30, la Weissenborn, con la quale può riflettere al meglio le sonorità blues che lo fanno apparire sin da subito come un emulo del grande Robert Johnson. La sua passione per la musica moderna è invece incarnata da nomi come Jimi Hendrix e Bob Marley, capacità di apportare intensità ed energia alla sua proposta musicale e al suo stile, davvero unico e inconfondibile. A partire da Welcome To The Cruel World, il suo album d’esordio del 1994, Ben Harper ha pubblicato quindici album in studio, vincendo 3 Grammy Awards e registrando tour mondiali ovunque esauriti, che gli hanno permesso di affermarsi come un cantautore straordinariamente prolifico e uno tra i migliori performer di sempre, capace di spaziare tra più generi (blues, folk, soul, reggae e rock) miscelando temi personali con tematiche politiche. Rolling Stone ha acclamato i suoi pezzi come “gioielli di unico e squisitamente tenero rock’n’roll, Billboard ha scritto che “la sua musica ci ricorda la bellezza e la potenza della semplicità”. Attualmente in tour assieme a Charlie Musselwhite, il leggendario bluesman armonicista statunitense (il 23 e 24 aprile a Milano al Fabrique), in estate Ben Harper terrà solamente 4 esclusivi show europei: a fine giugno in Danimarca a Copenaghen, poi assieme agli Innocent Criminals il 12 agosto al Boomtown Fair di Winchester nel Regno Unito, il 16 agosto al Rototom Sunsplash a Benicassim in Spagna e sabato 11 agosto da solo, voce e chitarra, ai Laghi di Fusine nel Tarvisiano, per quello che si appresta a diventare uno degli appuntamenti più suggestivi dell’estate musicale Mitteleuropea. Il No Borders Music Festival è organizzato dal Consorzio di Promozione Turistica del Tarvisiano, Sella Nevea e Passo Pramollo e dall’agenzia VignaPR, in collaborazione con la Regione Friuli Venezia Giulia, il Comune di Tarvisio, PromoTurismoFVG, Banca Popolare Friuladria, Allianz Assicurazioni e ProntoAuto. Info sul sito www.nobordersmusicfestival.com. Prezzi dei biglietti: Poltronissima gold € 60,00 + dp Poltronissima numerata € 50,00 + dp. Poltrona numerata € 43,00 + dp. Biglietti disponibili dalle ore 10:00 di mercoledì 11 aprile online sul circuito ufficiale italiano Ticketone.it, nei punti vendita autorizzati e nei circuiti stranieri (OeTicket.com ed Eventim.si)
 _________________________________________________________________________________

MS LAURYN HILL
IL 22 GIUGNO A PARMA L'UNICA DATA ITALIANA
22 GIUGNO 2018 – ORE 21.30
PARMA – PARCO DELLA CITTADELLA

Ms. Lauryn Hill si esibirà il 22 giugno nella splendida cornice della Cittadella di Parma. Quest’unica data italiana anticipa una lunghissima serie di show negli Stati Uniti, già quasi tutti sold-out, e poi nel resto del mondo. E non poteva esserci modo migliore per celebrare il ventesimo anniversario della pubblicazione di “The Miseducation of Lauryn Hill”, l’album che, con oltre 19 milioni di copie vendute e 5 Grammy Awards, nel 1998 la consacrò come nuova regina della black music. Il concerto di Ms. Lauryn Hill del 22 giugno a Parma si va ad aggiungere a quello che terrà il M° Ennio Morricone il giorno precedente (21 giugno) sempre in Cittadella. Ms. Lauryn Hill raggiunse la fama e il successo mondiale come membro dei The Fugees, trio hip-hop che nel 1996 entrò nella storia della black music con l’album “The Score” (oltre 18 milioni di copie vendute e 3 Grammy Award) e, in particolare, con la reinterpretazione di Lauryn del classico di Roberta Flack “Killing Me Softly”. Nel 1998 debuttò come solista con l’album “The Miseducation of Lauryn Hill”, che le è valso un record di 10 nomination e 5 premi ai Grammy Awards, tra cui il riconoscimento per “Album dell’anno” e “Miglior artista esordiente”. L’album vanta collaboratori eccellenti, tra cui D'Angelo, Carlos Santana, Mary J. Blige e un allora sconosciuto John Legend. Tra le canzoni più popolari dell'album “Doo Wop (That Thing)”, “Everything Is Everything” e “Ex-Factor”. I versi delle sue canzoni tessono bellissime storie sulla vita, l'amore e le sfide delle relazioni, che le rendono facilmente riconoscibili e vicine a molte persone. Poco dopo l'uscita del suo album solista, Ms. Lauryn Hill scomparve dalle luci della ribalta affermando che la sua nuova fama era troppo stressante da gestire. Da allora ha ispirato molti artisti, come Drake, Kanye West, Method Man, Mos Def, J. Cole, Lil B e Cardi B, che l’hanno citata più volte usando campioni dei suoi brani. Ora Lauryn Hill è tornata e da qualche anno a questa parte ispira le nuove e vecchie generazioni con i suoi concerti potenti ed emotivi, nei quali è accompagnata da musicisti di fama internazionale e tra i più apprezzati dalla critica musicale. “Lauryn Hill ha cercato con cautela e intelligenza di dare una connotazione colta all'hip-hop, rivendicandone una specifica identità femminile e un legame con le più tradizionali espressioni della black music. Tutto nel nome di Bob Marley e Aretha Franklin.” Il concerto è organizzato da InsideOut e Shining Production, in collaborazione con Comune di Parma e Fondazione Teatro Regio di Parma.

Prevendite sul sito www.ticketone.it e nei punti vendita Ticketone dalle ore 11.00 di mercoledì 9 maggio 2018 Settori e prezzi: Poltronissima Numerata € 55,00 + d.p.; Poltrona Numerata € 40,00 + d.p.
_________________________________________________________________________________

giovedi 19 luglio ore 21:00  
JETHRO TULL
50th Anniversary Tour
Roma Summer Fest
Cavea, Auditorium Parco della Musica, Roma
Biglietti da € 26.00 a 61.00 + diritto di prevendita
Acquistabili su Ticketone : https://bit.ly/2Ib5xOl
  
Appuntamento a luglio in Cavea, con la storia della musica. Ian Anderson presenta i 50 anni dei Jethro Tull in un tour mondiale, per celebrare l’anniversario d’oro della leggenda del rock-progressive. I Jethro Tull sono uno dei più grandi gruppi rock-progressive di tutti i tempi e il loro immenso e variegato catalogo di lavori comprende folk, blues, musica classica e heavy rock.
Il concerto sarà caratterizzato da un ampio mix di materiali, alcuni dei quali incentrati sul periodo formativo precedente e soprattutto sui “heavy hitters” del catalogo Tull dagli album ‘This Was’, ‘Stand Up’, ‘Benefit’, ‘Aqualung’, ‘Thick As A Brick’, ‘Too Old to Rock And Roll: Too Young To Die’, ‘Songs From The Wood’, ‘Heavy Horses’, ‘Crest Of A Knave’ e persino un tocco di ‘TAAB2’ del 2012. Il 2 febbraio 1968, nel famoso Marquee Club a Londra, i Jethro Tull si esibiscono per la prima volta con questo nome. Il gruppo diventerà una delle band di maggior successo e più durature della loro epoca, vendendo oltre 60 milioni di album in tutto il mondo ed entrando nel corso degli anni nella coscienza culturale collettiva. Il loro album di debutto ‘This Was’, esce più tardi nello stesso anno. Il fondatore, frontman e flautista, Ian Anderson, ha giustamente il merito di aver introdotto il flauto nel rock, come strumento di prima linea. Ian Anderson: flauto, mandolino, armonica, voce; John O'Hara: tastiere; David Goodier: basso; Florian Opahle: chitarra; Scott Hammond: batteria