Numero 251 del 31 Marzo 2018

Benvenuti al sommario del vostro “Foolk Magazine”. Apriamo con “Perle d’Appennino”, il nuovo album di Maurizio Geri, nel quale poesia e musica si intrecciando dando vita ad una raccolta di storie di vita e lavoro, aneddoti e ricordi della gente dell'Appennino Pistoiese. Nell’intervista il compositore, cantante e chitarrista di Banditaliana dà conto delle ispirazioni di questa sua nuova opera. Seguendo le vie dei canti, ci rechiamo in Sardegna per la seconda parte del contributo di Paolo Mercurio dal titolo: “’Cantores’, la polivocalità di tradizione orale in Sardegna”. Focus, poi, su "Di terra di mare e di stelle" disco che celebra i dieci anni di attività della Compagnia Daltrocanto. Puntando decisamente verso nord, giungiamo nel Canton Ticino, dove fa capolino il folk-rock dei The Vad Vuc con “Disco Orario”. Le pagine internazionali mettono al centro due dischi davvero da non perdere. Il primo è “Whistle Down The Wind" di Joan Baez, la quale sarà in tour Italia questa estate, il secondo è “Cos”, decimo album dei Lùnasa, in cui alla band irlandese si uniscono le voci di Tim O’Brien, Mary Chapin Carpenter, Natalie Merchant ed Eric Bibb e Daoirí Farrell. La Lettura (e l’ascolto) musicale della settimana è “Multifilter. Mito e memoria del padre nella canzone”, volume con due CD, curato da Sergio Secondiano Sacchi, edito da SquiLibri. Sul versante jazz proponiamo il disco omonimo di Pierino e i Lupi, mentre per la musica contemporanea vi portiamo alla scoperta de “L'attesa” della pianista Ornella Cerniglia. Chiudiamo il numero 351 con la controcopertina di Valerio Corzani, dedicata al cantautore americano Marcus Eaton.

Ciro De Rosa
Direttore Responsabile di www.blogfoolk.com


COVER STORY
VIAGGIO IN ITALIA
WORLD MUSIC
LETTURE
SUONI JAZZ
CONTEMPORNEA
CORZANI AIRLINES


L'immagine di copertina è un'opera di Donatello Pisanello (per gentile concessione)

Posta un commento