Numero 332 del 17 Novembre 2017

Ad aprire le danze di Blogfoolk #332 è “Lascia Stare I Santi”, film di Gianfranco Pannone, cofirmato con il musicista-ricercatore Ambrogio Sparagna. Uscito nelle sale in primavera, il documentario che propone uno sguardo aperto sul patrimonio devozionale di tradizione orale italiano è disponibile in un bel cofanetto contenente il DVD, un booklet di 20 pagine e il CD audio con le musiche di commento al prezioso lavoro di ricerca negli Archivi dell’Istituto Luce e sul campo. La conversazione con il regista di origine partenopea tocca il suo progetto sul canto sacro, ma in senso più ampio affronta il tema del suo approccio al cinema del reale. Non da ultimo, Pannone ci parla del suo rapporto con la musica, suggerendoci una personale playlist trad/folk. Il nostro itinerario nell’Italia musicale ci conduce in Campania per presentare “Da Che Sud è Sud”, il nuovo album del veterano Eugenio Bennato. Sul versante internazionale, ci occupiamo della classifica di novembre della Transglobal World Music Chart, che è un’occasione per approfondire alcuni dei dischi da non lasciarsi assolutamente sfuggire. Ancora campano è il focus della rubrica Cantieri Sonori, in cui Paolo Mercurio ci porta alla scoperta dell’attività di musicista e liutaio Mario Vorraro. Per le Letture ci inoltriamo nel vastissimo mondo delle culture musicali asiatiche, raccontate nel corposo volume “The Music of Central Asia”, curato da Theodore Levin, Saida Daukeyeva, e Elmira Köchümkulova, pubblicato da Indiana University Press in collaborazione con la Aga Khan Music Initiative. Ancora suoni di casa nostra nello speciale di Italian Sounds Good con le recensioni dei dischi di Roy Paci & Aretuska, Après La Classe, Vallanzaska, Saber Système, Chiara Giacobbe Chamber Folk Band, Mirco Menna, Mauro Pina, Edoardo Pasteur, Marco Rò,  Luca Bash, e Yato e in “Aqustico vol. 2”, l’ultima produzione del trombettista beneventano Luca Aquino in coppia con il fisarmonicista irpino Carmine Ioanna. Per lo spazio dedicato alla cosidetta ‘musica contemporanea’, c’è “Rue De La Gaité 70’s” di Ariel Kalma & Friends. Degna conclusione per questa ricca emissione di “Blogfoolk” di metà novembre è lo scatto  di Valerio Corzani, che fissa Robert Plant, musicista propenso alle avventure globali, che ha da poco pubblicato “Carry Fire”, un mix di West Coast guitar rock dalle sfumature world.

Ciro De Rosa
Direttore Responsabile di www.blogfoolk.com


COVER STORY
VIAGGIO IN ITALIA
WORLD MUSIC
CANTIERI SONORI
LETTURE
ITALIAN SOUNDS GOOD
SUONI JAZZ
CONTEMPORANEA
CORZANI AIRLINES

L'immagine di copertina è un'opera di Donatello Pisanello (per gentile concessione)


Posta un commento