Numero 264 del 15 Luglio 2016

La storia di copertina di Blogfoolk # 264 è “Canzoni Nascoste” di Gerardo Balestrieri, insieme al quale abbiamo ripercorso il suo peculiare cammino artistico e approfondito la sua più recente produzione. Sul fronte delle musiche del mondo, ci occupiamo di “Afghan Rubab with Songbirds”, storica registrazione del maestro del liuto a manico corto afghano Ustad Rahim Khushnawaz, realizzata nel 1994 da Veronica Doubleday, e pubblicata oggi da Felmay. Ci spostiamo in Europa per presentarvi il progetto “Songs Of Separation", che riunisce alcuni delle più affermate folksinger e strumentiste di Scozia e Inghilterra: Eliza Carthy, Hannah James, Hannah Read, Hazel Askew, Jenn Butterworth, Karine Polwart, Kate Young, Mary MacMaster e Rowan Rheingans. Le artiste hanno unito le forze a sostegno di un nuovo referendum per la separazione della Scozia dal Regno Unito che, nonostante il risultato non favorevole del settembre 2014, sembra essere tornato di attualità nei giorni della Brexit. Vi presentiamo, poi, “At the Edge of the Beginning”, album solista del polistrumentista israeliano Idan Raichel. Facciamo ritorno in Italia per “Folkshake”; il disco di debutto dei napoletani La Terza Classe, esibitisi di recente con il grande Jim Lauderdale. Ampio spazio alla musica dal vivo con l'intervista a Giancarlo Palombini, il quale ci presenta la prima edizione del “Festival delle Ciaramelle”, che si terrà ad Amatrice, di cui “Blogfoolk” è partner. Seguono la cronaca dello spettacolo "Verso Medea" di Emma Dante, che ha avuto tra i protagonisti i Fratelli Mancuso e la prima puntata del reportage da “Umbria Jazz”. In chiusura, non ci facciamo mancare le letture con “(After) The Gold Rush”,  il libro monografico dedicato a Neil Young di Stefano Frollano e Fabio Pellegrini. La prossima settimana, dal 18 al 21 luglio, Loano (SV) diventa l’epicentro del folk in Italia con i quattro intensi giorni del Premio Nazionale Città di Loano per la Musica Tradizionale Italiana. Per l’occasione “Blogfoolk” coordinerà due sezioni pomeridiane de “Il Premio Incontra”. Il primo appuntamento (18 luglio) è con la Compagnia Sacco di Ceriana, Davide Baglietto e Beppe Greppi, il secondo (20 luglio), dedicato a “La musica folk”, ci vedrà in conversazione con il curatore del volume Goffredo Plastino, con il collega e studioso di popular music Jacopo Tomatis, che ha contribuito con diversi saggi al monumentale lavoro, e Filippo Gambetta, uno dei protagonisti del nuovo folk, e vincitore con “Otto Baffi” del Premio per il miglior disco 2015.  

Ciro De Rosa 
Direttore Responsabile


COVER STORY
WORLD MUSIC
I LUOGHI DELLA MUSICA
LETTURE


L'immagine di copertina è un opera di Donatello Pisanello (per gentile concessione)

Posta un commento