Numero 259 del 9 Giugno 2016

La fucina editoriale di “Blogfoolk” è sempre attiva: questo secondo numero di giugno presenta in apertura l’abbraccio tra Italia e Albania proposto dal debutto di Skanderband, l’orchestra-laboratorio nata nel 1998 dall’idea di Michele Lobaccaro, fondatore e polistrumentista dei Radiodervish. Un’esplorazione delle connessioni tra le comunità albanesi, arrivate in Italia dopo la morte di Giorgio Castriota Skanderberg e l’inizio della dominazione turco-ottomana – gli  arbëreshë – e i ‘nuovi albanesi’, migrati dal paese delle aquile con la caduta del regime comunista nei primi anni Novanta. Dalla viva voce del musicista pugliese ascoltiamo la gestazione di questo progetto, senza dimenticare un focus su “Cafè Jerusalem”, l’album più recente in studio dei Radiodervish. Restiamo in Italia, ma sempre in area world, per presentarvi “Pastrocchio” della coppia nutrad CiumaFina, al secolo Stefano Delvecchio e Josefina Paulson, il nostro disco consigliato della settimana. Ci spostiamo in Euzkadi per andare alla scoperta di “Dantzan”, succulento invito alla danza dei baschi Korrontzi (confezione con CD, libro fotografico e DVD), e volare poi in Argentina ad ascoltare la frizzante mezcla di Ema Yazurlo & Quilombo Sonoro. Torniamo in Italia raggiungendo il Salento per “Sciamu”, il secondo album dei Pizzicati Int’Allu Core CJS, e più giù la Sicilia di Ciatuzza (“Vurria Vulari”). La rubrica Letture è dedicata al numero primaverile de La “Piva Dal Carner”, mentre il nostro spazio dedicato al jazz è tutto per “Trigono”, il progetto nato dall’incontro tra Marco Bardoscia, gli archi di Alborada e Rita Marcotulli. Da ultimo, chiudiamo il numero 259 di “Blogfoolk” ritornando a parlare di sei corde con “Retablo” di Giovanni Palombo.

Ciro De Rosa
Direttore Responsabile di www.blogfoolk.com

COVER STORY
WORLD MUSIC
VIAGGIO IN ITALIA
LETTURE
SUONI JAZZ
STRINGS

L'immagine di copertina è un opera di Donatello Pisanello (per gentile concessione)

Posta un commento