Numero 243 del 18 Febbraio 2016

Opa Cupa ha il profumo rom, il soffio travolgente da brass band, la libera propulsione jazz, il ritmo, il lirismo e il calore del Salento. La loro nuova produzione, “Baluardo”, è nostro Disco Consigliato Blogfoolk della settimana. Ne abbiamo parlato con l’eclettico trombettista Cesare Dell’Anna, motore della formazione pugliese. Ancora incontri tra anime nobili, tra strumento voce e corde, nel progetto “Kyma”, messo su dalla cantante e autrice siciliana Valeria Cimò e dal polistrumentista sardo Gianluca Dessì. Il viaggio in Italia prosegue in Calabria, per presentare “Amistà” del collettivo Parafonè. Ad aprire la rubrica sulle musiche del mondo, è ancora un sodalizio, nomade, estemporaneo e ammaliante: ne è protagonista la voce irraggiungibile di Sainkho Namtchylak, che ha registrato "Like A Bird Or Spirit, Not A Face” con alcuni componenti dei Tinariwen. Segue uno speciale dedicato alla scena nu-trad polacca tra ritmi regionali, impronta world e contemporaneità, con i dischi di Kapela Maliszów (“Mazurki Niepojete”), Tęgle Chłopy (“Dansing”),  Lautari ( “Vol. 67 Live 2014”) e Čači Vorba (“Šatrika”). Sempre fuori dagli schemi, è un tango che rigetta la dicotomia alto/basso, la dualità colto/popolare, quello proposto da Luis Bacalov in “Tango e Dintorni”. Dal nostro scaffale, abbiamo scelto il volume con CD “Canti e racconti dei contadini d'Abruzzo. Le registrazioni di Elvira Nobilio (1957-58)” di Omerita Ranalli, appena pubblicato da Squi[libri]. Non manca la pagina jazz con “Lost In the Jungle” dei Principles Sound. In conclusione del numero 243 di Blogfoolk, sguardo su “Guitar Revolution” di Finaz.

Ciro De Rosa
Direttore Responsabile di www.blogfoolk.com


COVER STORY
VIAGGIO IN ITALIA
WORLD MUSIC
LETTURE
SUONI JAZZ
STRINGS


L'immagine di copertina è un opera di Donatello Pisanello (per gentile concessione)