Numero 237 del 7 Gennaio 2016

Inauguriamo il nuovo anno con il BF-CHOICE di Gennaio, che è “Otto Baffi” di Filippo Gambetta. Non poteva che essere il nostro disco del mese di apertura, perché è simbolo di creatività e di tecnica strumentale, è rappresentazione della combinazione di ricerca strumentale, esigenza di non rinchiudersi nella propria ‘tradizione’ e sfida compositiva con temi per la danza. Con l’organettista genovese discorriamo del suo itinerario artistico da solista, degli strumenti che usa, dell’approccio al nuovo progetto discografico condiviso con ben ventidue musicisti e degli ascolti che fanno da cornice al suo lavoro. Il nostro viaggio in Italia prosegue in Veneto con “Un Papavero Rosso Ogni Tre Metri De Gran”, disco che raccoglie lo spettacolo di teatro canzone di Gualtiero Bertelli e Moira Mion, dedicato a Romeo Isepetto, uno dei principali artefici della lotta antifascista in Veneto. Dall’Umbria vi presentiamo “Festa Umbra. Canti e balli della tradizione” e “Filomè. Ballate, storie e stornelli umbri”, due recenti lavori dei Sonidumbra. Poi  andiamo in direzione Sud per il disco di debutto dei Mescarìa che ci offre un viaggio sonoro dalla Basilicata alla Puglia fino a toccare la Campania. Lo spazio world internazionale ospita lo splendido “Ubuntu - The Common Strings” del polistrumentista e cantante sudafricano Dizu Plaatjies e “Lobos” del percussionista e cantante galiziano Davide Salvado. Ancora per voi, c’è il folk-rock dei Valley Maker con “When I Was A Child”. A completare il numero 237 di “Blogfoolk”, lo sguardo sul jazz con “Divergent Directions” del trombettista Franco Baggiani e la rubrica Strings, dedicata a “Wind Bells” di Alberto Caltanella. Buona lettura!

Ciro De Rosa
Direttore Responsabile di www.blogfoolk.com


BF-CHOICE
VIAGGIO IN ITALIA 
WORLD MUSIC
SUONI JAZZ
STRINGS

L'immagine di copertina è un opera di Donatello Pisanello (per gentile concessione)