Numero 181 del 10 Dicembre 2014

Come sempre sono tante le sfumature sonore di “Blogfoolk”. Questa settimana apriamo con le interazioni fra tradizione musicale campana e folk di matrice cosiddetta celtica dei Brigan, che abbiamo incontrato per farci presentare il loro secondo album, intitolato “Transumanza Sonora”. Spazio poi alla celebrazione dello storico locale milanese “Folkaos” con la compilation “Gianrilando - Arrivederci Folkaos”, che fa da preludio alla world music della bella raccolta di musiche del mosaico culturale malgascio “Feedback Madagascar”, edita da Arc Music, con parte dei proventi di vendita destinati ad un programma di riforestazione nell’isola rossa. Scendiamo poi negli scantinati di Big Pink per raccontarvi il monumentale undicesimo volume della Bootleg Series di Bob Dylan dedicato agli storici “Basement Tapes”. Per la nostra rubrica di Letture, ci occupiamo di “Lavorare Con Lentezza”, l’ottimo volume di Timisorara Pinto, dedicato alla figura di straordinario artista che è stato Enzo Del Re. Lo sguardo si rivolge alla canzone d’autore di “Prenditi Quello Che Meriti” di Gnut e ai suoni contemporanei dello spumeggiante “Progressivo Live” di Banda Improvvisa. Sul versante jazz andiamo alla scoperta di “Deghe”, disco dal vivo nato dall’avvincente creatività del chitarrista sardo Paolo Angeli e del batterista e percussionista Hamid Drake. Chiusura surf’n’roll con l’immancabile Taglio Basso, in cui Rigo ci porta alla scoperta dei Messer Chups.

Ciro De Rosa
Direttore Responsabile di www.blogfoolk.com

VIAGGIO IN ITALIA
WORLD MUSIC
LETTURE
STORIE DI CANTAUTORI
CONTEMPORANEA
SUONI JAZZ
TAGLIO BASSO

L'immagine di copertina è un opera di Donatello Pisanello (per gentile concessione)