Numero 169 del 18 Settembre 2014

In apertura di questo nuovo numero, incontriamo un regista molto “Blogfoolk”, il documentarista Piero Cannizzaro, autore di numerosi ritratti di musicisti etnico-popolari, un autore che con la sua macchina da presa indaga il rapporto tra uomo e territorio, esplora le pieghe del reale e i paesaggi dell’anima. L’appuntamento con la rubrica Cantieri Sonori prosegue con la videointervista a Biagio Panico e Claudio “Cavallo” Giagnotti, che ci hanno illustrato il loro progetto di recupero del tamburreddhu salentino. Che non seguiamo linee prescrittive nel nostro parlare di musica, ormai lo sapete: non c’è da meravigliarsi se Paolo Mercurio ci tratteggi la figura del direttore Yuri Temirkanov, tra i protagonisti al festival MITO, su cui sono proposte anche delle riflessioni. A proposito di festival, dopo l’anteprima delle settimane scorse, vi raccontiamo il Talos Festival, tenutosi a Ruvo di Puglia dal 4 al 14 settembre. Per le recensioni discografiche, il nostro Consigliato Blogfoolk è “Tamburocket”, il nuovo album degli ungheresi Söndörgő; non meno interessante “Tchiwara” realizzato da Baba Sissoko. Infine, approdiamo in Italia per parlare di “Simm Sett’Ott E Nuje”, che segna il debutto dei Sette Bocche. Dal nostro scaffale abbiamo prelevato il nuovo libro dedicato ai Beatles della coppia di giornalisti e autori mainstream Ernesto Assante e Gino Castaldo. Il Taglio Basso di Rigo ci porta alla scoperta del blues rurale della Ben Miller Band, originale trio made in USA.

Ciro De Rosa
Direttore Responsabile di www.blogfoolk.com


PERSONAGGI FOLK
CANTIERI SONORI
CONTEMPORANEA
I LUOGHI DELLA MUSICA
WORLD MUSIC
VIAGGIO IN ITALIA
LETTURE
TAGLIO BASSO

L'immagine di copertina è un opera di Donatello Pisanello (per gentile concessione)