Numero 151 del 15 Maggio 2014

Dopo il grande apprezzamento e le felicitazioni ricevute per il nostro numero centocinquanta e per l’ebook “Viaggio In Italia”, nato dalla collaborazione con SquiLibri Editore, volume che vi invitiamo a scaricare dal sito dell’editore romano, Blogfoolk torna in pista con una nuova emissione aperta dalla rubrica Cantieri Sonori, nella quale Paolo Mercurio ci conduce alla scoperta di Vittorio Pozzi, maestro di “urghenì”. Si passa poi alle recensioni  discografiche, prima con i siciliani Trinacria, che in una corposa intervista ci raccontano il loro ultimo album “Tu Comu Stai”, pubblicato dalla prestigiosa etichetta francese Buda, poi con i piemontesi DinDùn, dei quali vi raccontiamo il loro recente “Majin”. Spazio poi alla world music con il sincretismo musicale del polistrumentista marocchino Majid Bekkas, il cui lavoro “Al Qantara” conquista il Consigliato Blogfoolk di questa settimana. Parliamo poi di “Verdeluna Verdemar” di Antonio Francesco Quarta, rilettura di alcune composizioni della cantora messicana Chavela Vargas, di recente scomparsa. Torniamo in Italia, e precisamente in Calabria, per palare del libro di Demetrio Corino, “Rockarbëresh”, in cui ci viene presentata la peculiare vicenda artistica della Peppa Marriti Band, che coniuga rock e tradizione arbëresh. Ci occupiamo di canzone d’autore con “Musica Per Un Incendio” di Mario Castelnuovo, mentre sul versante jazz,  riflettori su “Infant Speech” di U-Man Trio. Completa il numero il Taglio Basso di Rigo, con la recensione densa di groove dei Black Keys.

Ciro De Rosa
Direttore Editoriale di www.blogfoolk.com


CANTIERI SONORI
VIAGGIO IN ITALIA
WORLD MUSIC
LETTURE
STORIE DI CANTAUTORI
SUONI JAZZ
TAGLIO BASSO

L'immagine di copertina è un opera di Donatello Pisanello (per gentile concessione)