Numero 141 del 6 Marzo 2014

Nel presentarci al pubblico, non ci siamo mai piccati di essere la rivista folk di riferimento, il primo mensile trad del web, la bibbia del folk o altre amene astrusità che si leggono in giro. Piuttosto, cerchiamo ogni settimana di provare a condividere con altri la nostra passione per la musica, rifuggendo le semplificazioni, l’agiografia, il superficialismo. Proviamo ad essere utili agli addetti ai lavori, come a chi si pone come obiettivo di riflettere sulla musica, ma anche e soprattutto a chi semplicemente vuole ascoltare musica folk, world, di tradizione orale, ma anche jazz e musica d’autore, senza steccati mentali, magari scoprendo artisti che certo non definiremmo mainstream. Lo facciamo con la collaborazione di cultori, giornalisti, musicisti, ricercatori universitari, che qui ancora ringraziamo, perché ci aiutano a crescere. Costruiamo di numero in numero la nostra credibilità e siamo compiaciuti dei riconoscimenti che ci giungono da più parti. Uno degli ultimi è l’essere media partner del prossimo Babel Med Music (20-22 marzo), la fiera che si svolgerà nel cuore del Dock des Sud di Marsiglia (sul nostro sito trovate il banner che vi porta al programma completo della rassegna). È l’edizione numero dieci di questa importante manifestazione, che è punto d’incontro per professionals del settore world music e festival musicale globale. Noi ci saremo per seguire il fitto programma di concerti e conferenze, di voci e strumenti che affolleranno la città mediterranea. Intanto, vi presentiamo il nostro numero 141, che come ad ogni inizio mese parte all’attacco con il BF-Choice dedicato a “TAM!” il nuovo album dei salentini Mascarimirì. Per l’occasione non potevano interloquire che con Claudio “Cavallo” Giagnotti, che ci ha raccontato la ricerca sonora e il senso del nuovo lavoro, senza trascurare le tante attività collaterali che caratterizzano l’azione sul territorio del Centro di Musiche Alternative e del Mediterraneo Dilinò. Dal tacco d’Italia all’incrociar di archetti di “Abudance”, lavoro della coppia scoto-americana Alasdair Fraser & Natalie Haas. Si parla (e si canta) ancora di sud in “Tant Que Vira… del combo della Lengadòc Du Bartàs, a cui va il Consigliato Blogfoolk di questo numero. Ancora world music con “Gypsy Manifesto” di Boban & Marko Markovic e con la bella antologia “Azerbaijani Love Songs”, con cui l’etichetta piemontese Felmay continua a scandagliare le musiche d’arte e popolari del continente asiatico. Ritorna poi la rubrica Cantieri Sonori, dedicata questa volta a Sandro Marini, costruttore di zampogne della Valle di Comino nel frusinate, che ci racconta il suo percorso di formazione e le sue tecniche costruttive. La rubrica I Luoghi Della Musica ci conduce sul palco del Teatro Studio dell’Auditorium Parco della Musica di Roma, per il concerto di Roberto Gatto, nel corso del quale è stato inciso un Live di prossima pubblicazione. Completano il numero la recensione del libro “Ninco Nanco Deve Morire” di Eugenio Bennato, e il Taglio Basso di Rigo, che dopo le anticipazioni della settimana scorsa, ci racconta il film “A Proposito Di Davis” dei Fratelli Coen, ispirato alla vicenda artistica di Dave Van Ronk. Da ultimo, un pensiero va a Manlio Sgalambro, filosofo del nostro tempo, e raffinato paroliere al fianco di Franco Battiato, i cui testi profondi e densi di antica sapienza rappresentano un tesoro ancora tutto da scoprire.

Ciro De Rosa
Direttore Responsabile di www.blogfoolk.com


BF-CHOICE
WORLD MUSIC
CANTIERI SONORI
I LUOGHI DELLA MUSICA
LETTURE
TAGLIO BASSO

L'immagine di copertina è un opera di Donatello Pisanello (per gentile concessione)