Numero 139 del 19 Febbraio 2014

Questa volta partiamo di slancio con il vibrante roots-rock-blues di Paolo Bonfanti, che ci racconta i suoi due progetti paralleli: “Exile On Backstreets” e “Friend Of A Friend”. Poi ci mettiamo sulle vie delle musiche del mondo, incontrando una nuova voce di donna che canta le lotte e le aspirazioni del popolo sahraoui: è Aziza Brahim, che nell’esilio catalano ha inciso “Soutak”, a cui va il Consigliato Blogfoolk. Altra chicca è “Davil’s Tale”, il gypsy summit tra il chitarrista swing di Toronto Adrian Raso e la potente Fanfara Ciocărlia romena. Spazio poi alla musica roots made in USA con un lungo speciale in cui vi raccontiamo dei dischi di Chet O’ Keefe, Tim Grimm, Ursula Ricks, Andrew Strong, Emily Herring, Jude Johnstone, Too Slim & The Taildraggers, Alias Means, Dan Israel, e della compilation “The Golden Demon”. Parliamo poi di un indimenticato musicista controcorrente, Alberto Cesa, alfiere del folk, a cui è dedicato “Folk & Peace”, realizzato dall’Associazione Cantovivo. Nel segno della migliore tradizione cantautorale italiana, eccoci a “Il Viandante”, disco che segna il ritorno di Alberto Cantone. Invece sul versante jazz, proponiamo il progetto “From Napoli To Belo Horizonte”, connubio tra il chitarrista napoletano Antonio Onorato e il brasiliano Toninho Horta. Lo spaccato della Sicilia anni ’40 raccolto nel bel libro fotografico “Giacomo Pozzi Bellini - Viaggio In Sicilia”, curato da Arnaldo Bonzi e Domenico Ferraro, è la nostra proposta di lettura, mentre l’affilato taglio basso di Rigo ci porta nell’epopea del Village con la nuova antologia della Smithsonian Folkways Recordings dedicata a Dave Van Ronk, la sua autobiografia e l’atteso film dei Fratelli Coen “A Proposito Di Davis”, che prende spunto proprio dalle memorie del chitarrista di newyorkese, pubblicate postume in "The Mayor Of MacDougal Street".  

Ciro De Rosa
Direttore Responsabile di www.blogfoolk.com

ITALIAN SOUNDS GOOD
WORLD MUSIC
VIAGGIO IN ITALIA
STORIE DI CANTAUTORI
SUONI JAZZ
LETTURE
TAGLIO BASSO

L'immagine di copertina è un opera di Donatello Pisanello (per gentile concessione)