Cristina Ghirardini e Susanna Venturi, Siamo Tutte D'Un Sentimento, Nota, 2011, pp.190, € 28,00 Libro + Cd e DVD

CONSIGLIATO BLOGFOOLK!!

Il Gruppo Popolare di Ricerca e Spettacolo “Le Mondine di Medicina” nasce nel 1976 per iniziativa di varie associazioni come ANPI, UDI ed ARCI, che radunarono un gruppo di ex-mondine, braccianti e giovani per realizzare uno spettacolo che rievocasse lo sciopero delle Mondine del giugno del 1931, in occasione delle celebrazioni del XXX Anniverio della Repubblica e della Costituzione. A curare il testo teatrale di Lunedè, 15 ed zogn dal ’31: Sciopar! e la relativa regia fu Giovanni Parini, e l’11 aprile dello stesso anno debuttarono con grande successo sul palco di Villa Spada a Bologna. Gli apprezzamenti furono tanti e così si decise di proseguire quell’esperienza, dapprima riproponendo lo spettacolo e successivamente tra il 1978 e il il 1983 furono realizzate anche quattro musicassette contenenti le registrazioni del Coro delle Mondine di Medicina. Sebbene a fasi alterne il Coro continuò le proprie attività nel corso degli anni successivi e nel 2005 durante di una delle loro esibizioni al Museo Ettore Guatelli di Ozzano Taro, Susanna Venturi e Cristina Ghirardini restarono particolarmente impressionate dalle storie e dalle voci di quelle donne e da quel momento nacque l’idea di ricostruire la loro storia. Quasi casualmente è nato così Siamo Tutte D'Un Sentimento, eccellente libro curato dalle due ricercatrici per Nota e che ripercorre per intero l’affascinante vicenda delle Mondine di Medicina. La prima parte Siamo Donne di Medicina, a cura di Susanna Venturi, è dedicata alla storia del Gruppo Popolare di Ricerca e Spettacolo a partire dallo spettacolo scritto da Parini, di cui nel testo è riportata una copia anastatica del testo teatrale per finire con i concerti più recenti e l’esibizione sul palco del Ravenna Festival al fianco di Ambrogio Sparagna. Durante la trattazione non mancano i tanti racconti dei giorni alle risai che ci arrivano dalla viva voce delle braccianti, che rievocano il duro lavoro, i turni massacranti ma anche il potere del canto di alleviare la fatica e i pochi momenti di riposo durante i quali si abbandonavano al gioco o a momenti di svago. La seconda parte, Siamo Tutte D’Un Sentimento, curata da Cristina Ghirardini, è invece dedicata ad una approfondita disamina sulla storia e sulla genesi del repertorio delle Mondine di Medicina, accompagnata da due eccellenti contributi sul valore simbolico del canto e sullo stile vocale. Particolarmente importante è la parte riservata alla trascrizione dei principali canti tratti dal repertorio del gruppo, corredate dalle partiture musicali e da approfonditi commenti. A completare l’opera c’è un disco con trenta brani, alcuni tratti dalle già citate cassette pubblicate tra il 1978 e il 1983 ed altri registrati sia durante i viaggi in pulman per raggiungere i vari concerti sia durante lo spettacolo all’Auditorium di Mecina nel 2008. L’ascolto di questa raccolta è assolutamente emozionante e ci restituisce integra tutta la purezza e la potenza del canto delle Mondine tra canti noti come Caserio, Amore Mio Non Piangere, Sento Il Fischio del Vapore e Bella Ciao, altri meno noti come Siam Donne di Medicina, Quando Passiamo Noi e Se Tòtt i Bècc. Ad impreziosire il tutto c’è poi il dvd con il film Il Maggio delle Mondine, curato da Franesco Marano, che è una sorta di road-movie nel quale tra frammenti di vita delle singole donne e le testimonianze colte nei luoghi che furono risaie, viene ricostruito il viaggio del gruppo per raggiungere Roma dove nel 2009 si esibirono durante il concerto del Primo Maggio all’Auditorium Parco della Musica. Siam Tutte D’Un Sentimento è dunque un opera importantissima perché non solo ricostruisce la vicenda di un gruppo importante per la storia della musica tradizionale come quello delle Mondine di Medicina, ma getta nuova luce sulle storie e i racconti delle tante donne che hanno speso la loro vita a lavorare nelle risaie sfruttate da padroni senza scrupoli e mal pagate. 



Salvatore Esposito